1  
1  

53′ Moro ; 58′ Abbruscato

 

 

EMPOLI: Handanovic; Vinci; Tonelli; Stovini; Gorzegno; Moro; Valdifiori; Soriano; Fabbrini (Cesaretti); Mchedlidze (Saponara); Coralli (Foti).

 

VICENZA: Russo; Schiavi; Tonucci (Bastrini); Martinelli; Gavazzi; Soligo; Botta; Rossi; Di Matteo (Salifu); Abbruscato; Misuraca (Alemao).

 

AMMONITI: Gavazzi (V); Moro (E); Valdifiori (E); Cesaretti (E)

ESPULSI: Gavazzi (V); Cesaretti (E)

 

Termina in parità il primo incontro dell’anno solare 2011 per gli azzurri. Un pari che in primis ferma l’emmoragia delle cinque sconfitte consecutive ed in secondo luogo che ci consegna una squadra decisamente più in salute di quanto la fine dell’anno ci avesse lasciato. Certo oggi era fondamentale vincere, anche perchè dietro le lunghezze si fanno sempre più ridotte, ma come i più avevano indicato alla vigilia, era essenziale evitare la sesta sconfitta consecutiva che avrebbe inevitabilmente aperto spiragli di profonda crisi. Empoli ben messo che ha giocato a tratti come ci ricordavamo e come avevamo smesso di vederlo, contro tra l’altro un avversario arcigno che non era certo venuto per vedere le bellezze del posto. Questo punto deve servire come base per la ripartenza, tra sette giorni si torna a giocare in casa e quella deve essere la partita del come back azzurro.
 

 

 

LIVE MATCH:

1° Tempo

 

1′ – Inizia il match dopo il minuto di raccoglimento.

5′ – Buona incursione di Fabbrini sulla sinistra che poi la mette in mezzo, ma nessun azzurro raccoglie l’idea.

7′ – Lob di Valdifiori per smarcare in area Coralli, ma esce il portiere veneto e blocca.

9′ – Boradata di Rossi dal limite dell’aera con la palla che fa davvero la barba alla traversa azzurra. Primo brivido del match.

11′ – Primo corner del match ed è per il Vicenza, che fortunatamente lo spreca malamente.

12′ – Buona manovra azzurra con Gorzegno che va al cross da sinistra ma l’uscita ancora del portiere avversario fa sfumare l’azione.

18′ – Bello scambio tra Fabbrini e Coralli con quest’ultimo che riesce ad entrare in area ma poi viene anticipato.

19′ – Tiro cross di Gavazzi da destra che si spegne nettamente sul fondo.

25′ – Cross di Vinci per Coralli, ma esce ancora il portiere. Partita bloccata.

28′ – Giallo per Gavazzi che stende Levan a centrocampo.

29′ – Primo angolo anche per gli azzurri che lo battono con uno schema arretrando il pallone per Moro che la mette in mezzo, dove ancora esce il portiere ed abbranca.

31′ – Giallo anche per il nostro Moro che colpisce Di Matteo davanti alla panchina di Maran.

35′ – Coralli mette Vinci davanti a Russo, che forse anche per mancanza di abitudine spara addosso al portiere. Azzurri vicinissimi al vantaggio.

43′ – Vicenza vicinissimo al gol con Abbruscato che si trova solo davanti ad Handanovic che è bravissimo a rimanere in piedi ed a respingere il tiro.

44′ – Giallo per Valdifiori, che diffidato salterà la prossima gara.

46′ – Finisce un bruttissimo primo tempo sullo 0-0.

 

2° Tempo

 

1′ – Cambia subito Aglietti che mette Foti per Coralli.

2′ – Prova Botta da fuori, palla di poco sul fondo.

5′ – Miracolo di Handanovic che alza sopra la traversa una bella girata di Gavazzi.

7′ – Valdifiori non ci pensa e dal limite spara: di poco sopra la traversa.

8′ – GOOOOOOOOOOOL è Moro a portare in vatanggio gli azzurri. Il centrocampista si è presentato solo davanti a Russo dopo un bel passaggio di Foti.

10′ – Soligo dall’altezza del disco del rigore alza malamente la palla.

13′ – Angolo di Soriano, testa di Tonelli e palla che esce di un niente.

14′ – Pareggio del Vicenza con Abbruscato che graziato da un’uscita a vuoto di Handanovic, dopo un cross di Misuraca, di piatto la mette dentro a porta sguarnita.

20′ – Punizione pericolosa di Soriano che attraversa tutto lo spechio della porta ma nessuno riesce a toccare la palla.

21′ – Secondo cambio per gli azzurri con Cesaretti che rileva Fabbrini.

22′ – Parziale riscatto di Handanovic che è bravo a chiudere su una conclusione di Gavazzi da breve distanza.

23′ – Dal corner per l’evento di cui sopra, Tonucci sfodera una rovesciata che va alta ma farà felici i fotografi.

24′ – Secondo giallo per Gavazzi che si prende il rosso e lascia il Vicenza in dieci.

28′ – Primo cambio per i veneti: Bastrini per Tonucci.

28′ – Cambia anche Aglietti che manda dentro Saponara per Levan.

32′ – Entra in area Saponara ma si fa rimpallare il pallone dalla difensa del Vicenza.

35′ – Giallo per Cesaretti reo di una simulazione in area avversaria.

38′ – Secondo cambio per i biancorossi con Salifu per Di Matteo.

38′ – Secondo giallo anche per Cesaretti che commette fallo a centrocampo e viene espulso.

43′ – Esauriti i cambi anche per Maran che toglie Misuraca e mette Alemao.

45′ – Decretati 4 minuti di extra time.

49′ – Finisce 1-1 l’incotro. Un secondo tempo decisamente migliore ma c’è ancora tanto da lavorare.

 

A.C.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteAnticipo – Torna il campionato, Livorno vince a Frosinone
Articolo successivo21a giornata serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. mamma mia,mamma mia….cesaretti ora mi ha proprio stancato e non è la prima volta che accade che viene espulso così.per la squadra penso che è vero che un pareggio è meglio di una sconfitta ma è pur sempre solo un punto.se sabato non si vince(non voglio fare il pessimista anche se la rabbia e la delusione ora è tanta)penso che sia giusto un cambio in panchina prima che la situazione precipiti(anche se mi dispiacerebbe molto visto che aglietti lo ritengo un buon allenatore)

  2. Squadra confusa, gioco assente, mi viene da pensare, ma voi della redazione che partita avete visto? Abbiamo tirato tre volte in porta (compreso il goal) e non mi sembra che nessuna delle azioni sia stata costruita con una benchè minima logica. Fabbrini e Coralli gli assenti, soprattutto il primo che non è MAI riuscito a saltare l’uomo e non è per le pedate perchè non mi sembra che i vicentini siano stati particolarmente cattivi con lui. Da capire la formazione degli ultimi 25 minuti anche se devo dire che Saponara almeno all’inizio ha dato qualche bagliore di luce in una serata assolutamente grigia.
    E’ preoccupante l’assenza di schemi d’attacco anche perchè nel calcio se non si segna non si vince e se non si vince non si fanno i punti: semplice!!! Urge una punta di peso anche perchè tra Foti, Levan e Coralli un si cava un ragno dal buco e mandiamo Fabbrini a Udine se ce lo pagano quanto dicono è un affare per noi!!

  3. La cosa che preoccupa di piu’non è il fatto di aver pareggiato,ma è la scarsa voglia di vincere che c’era oggi nella squadra.Dopo aver ricaricato le pile se questo è il modo di approcciare l’anno nuovo,direi che propio non ci siamo.Un primo tempo da dimenticare dove l’unica occasione è capitata alla fine dello stesso,dopo aver giocato in maniera orripilante.MA COME…..,GIOCHIAMO IN CASA E INVECE DI SPACCARE IL MONDO,NON SIAMO CAPACI NEMMENO DI FARE UN FORCING DI 10 MINUTI PER METTERE ALLE CORDE L’AVVERSATRIO!La squadra è stata messa male in campo,con un Moro che a destra non ci fa niente e con un Fabbrini che starebbe meglio in panchina che a fare le figure che sta facendo.Mi ero ripromesso di non parlare piu’ di lui fino alla fine del campionato,ma propio non ce la faccio.Io ripeto non ho nulla contro il ragazzo ,che anzi vorrei che esplodesse in maniera definitiva,ma purtroppo quello che fa lui durante una partita è di un inconsistenza palpabile.Si è voluto far passare per fenomeno un giocatore che ancora non ha dimostrato un bel niente e che se continua a giocare così non solo rischia che l’Udinese ci ripensi,ma di sicuro non puo’ altro fare che andare a sedersi in panchina!Mi son stufato di sentire elogiare un giocatore che sembra abbia il posto assicurato in squadra solo perchè una squadra di serie A lo ha acquistato.Non riesce mai a essere determinante nella partita e soprattutto diciamolo non è buono a fare un tiro in porta.Lui va a Udine in serie A,ALTRI GIOCATORI GIOVANI INVECE MAGARI RESTERANNO UN’ALTRO ANNO A MATURARE IN SERIE B,QUANDO IN CAMPO HANNO DATO MOLTO PIU’ DI LUI.Sento spesso criticare giocatori come Cesaretti,Foti,Lazzari,Nardini….ma mi dite cosa ha fatto di piu’ Fabbrini?Come dite?Ha fatto 2 gol?Ma se dopo 21 partite un fenomeno ha fatto 2 gol vi sembra tanto?Ragazzi mettiamolo in panca che ci sono giocatori piu’ vogliosi di lui di scendere in campo e oggi Saponara ne è stato l’esempio.I giocatori non vanno venduti a inizio anno e soprattutto se vengono venduti,bisogna mandarli subito via….è inutile che giochino con la testa rivolta alla serie A.A me dispiace parlare così di un giovane e di un giocatore che fa parte della squadra del mio cuore,ma non si puo’ nemmeno pretendere che io vada allo stadio con i prosciutti davanti agli occhi.Cavolo…. ho gli occhi per vedere e la testa per pensare e non posso dire che uno è bravo se poi in campo non lo dimostra MAI o RARISSIMAMENTE!Se poi tutti dicono che ha grandi doti,io non sono certo un
    tecnico che lo vede tutti giorni in allenamento,sara’ vero…..ma cavolo che lo DIMOSTRI ANCHE PERCHE’OGGI VENTANNI SONO SUFFICENTI PER FAR VEDERE CHI SEI!Poi bisogna essere onesti,se si continua a fare gli errori come nell’occasione del pareggio,noi si rischia davvero di impelagarsi nella lotta per non retrocedere.Qui deve intervenire la societa’,perchè se non si va sul mercato acquistando un paio di giocatori,io la vedo nera!Pensare che un pareggio in casa dopo 5 sconfitte consecutive,sia un buon viatico per ricominciare a vincere è di un ridicolo incredibile.Non mi direte mica che il Vicenza oggi si è chiuso tutto dietro…e che noi non siamo riusciti a giocare….Io ho solo visto una squadra confusionaria,senza gioco,senza grinta,senza corsa e purtroppo me ne duole dirlo anche senza cuore…..quel cuore che occorre quando le cose non vanno bene,quel cuore che ti porta a vincere le partite anche se giochi male.E poi sempre quel portare palla senza scaricare velocemente sul compagno….Unica nota felice la buonissima prestazione di Valdifiori e di Tonelli.Mi è piaciuto anche il Georgiano,che sta dimostrando di essere in grande progresso e a cui manca solo il gol per fare quel cambio di marcia che lo puo’ portare a fare un girone di ritorno alla grande!

  4. e’ daniele ai scritto un poema contro fabbrini e dalle tue prime parole si capisce che di calcio capisci poco perche ci puo’ stare di fare qualche partita sotto tono come sta’ facendo fabbrini perche le fanno anche dei giocatori del calibro di BALOTELLI PATO e cosi’ via .Ai detto che non e’ un fenomeno mentre gli addetti ai lavori dicono il contrario.magari perche non parli delle punte che non fanno un gol a pagarli oro.e’ l’unico giocatore vero che abbiamo a empoli gli altri sono di branco

  5. Io non aspetterei che Campilongo ci batta per mandare via Aglietti, è palese che ha perso la bussola……se mai l’ha avuta

  6. Di certo oggi qualcosa in più si è visto, ma io inizio ad avere paura, paura di retrocedere. Si fa troppa fatica la davanti e se Coralli si è fatto male sul serio voglio vedere che si fa? chi si prende se esonerano Aglietti?

    • Mi associo preoccupato, la pochezza di gioco e di conclusioni è sicuramente allarmante; bisogna intervenire sul merecato con giocatori di categoria altrimenti son c…. e non cercare giocatore di C1 poco esperti … il Grosseto ha preso Sforzini, il Vicenza Possanzini … non mi sembrano società meglio di noi!!!!

  7. FABBRINI QUALCHE PARTITA SOTTOTONO?…..ma quale campionato stai vedendo?Forse sei rimasto a Frosinone alla prima giornata quando ha fatto un bellissimo gol e ha giocato piuttosto bene….poi a parte il gol con il Siena dove secondo me ha fatto solo una partita sufficente,invece di parlare per partito preso perchè non mi dici in quale partita questo fenomeno ha fatto la differenza o il passaggio determinante dopo magari una bella giocata!Qui non si tratta di avercela con Fabbrini o meno,bisogna essere realisti e dire quello che si vede sul campo il sabato….se poi magari Fabbrini è un tuo amico o parente allora invece di esaltarlo senza senso fagli invece una critica costruttiva che gli serva a maturare nella maniera e nei tempi giusti……anche se per me il giorno si vede dal mattino e se dovessi scommettere una lira su qualcuno non lo farei certo per lui,ma per ragazzi come DUMITRU,TONELLI,SAPONARA,MORI,MCHELIZDE,SIGNORELLI.Tu dici che io non capisco di calcio e forse puo’ essere vero,ma solo il tempo puo’ darmi ragione o no!Ad oggi Fabbrini non mi ha dimostrato niente,vedremo fra un paio d’anni dove sara’arrivato!Ripeto se fara’ dei passi avanti ne saro’ piu’ che contento perchè ha fatto parte della mia squadra del cuore.Tra l’altro avevo speso anche delle buone parole per lui ,dicendo che Aglietti lo aveva relegato in un ruolo non suo e che sulla fascia le sue potenzialita’ forse venivano a essere intaccate…..Il buon AGLIETTI sembra avermi ascoltato e con il Vicenza l’ha messo centrale dietro le punte:il risultato?Chi era allo stadio lo ha visto…non c’è bisogno di altri commenti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here