Finisce 3-1 l’andata degli ‘ottavi di finale’ di Europa League fra Juventus e Fulham.

La squadra di Zaccheroni ipoteca i ‘quarti di finale’, anche se il gol subito in casa non lascia completamene tranquilli in vista della gara di ritorno. L’allenatore romagnolo può comunque sorridere per la buona prestazione archiviata; in gol Legrottaglie, Zebina e Trezeguet.

L’unico neo, proprio a voler essere meticolosi, è rappresentato dalla mancata “chiusura” della qualificazione direttamente a Torino. Fra 7 giorni, a Londra, il ‘passaggio ai quarti’ resta a portata di mano, ma non scontata.

I bianconeri sono l’unica squadra italiana a vincere in questo “turno europeo”, dopo le eliminazioni di Fiorentina e Milan in Champions.

Tutto avviene nel primo tempo, la “Vecchia Signora” è meglio organizzata e la formula a 2 trequartisti, Diego e Candreva, mette in difficoltà la retroguardia del Fulham. Il primo gol arriva su calcio d’angolo guadagnato da Trezeguet, Legrottaglie salta più in alto di tutti e all’ 8′ porta in vantaggio i bianconeri.
Il raddoppio lo segna Zebina, al 25′, dopo aver saltato 2 uomini in dribbling e aver incrociato il pallone sul secondo palo.

La partita sembra in discesa per i piemontesi, se non fosse che al 36′ un innocuo tiro di Etuhu colpisce Legrottaglie e spiazza Manninger. La Juventus accusa il “contraccolpo” e rischia di subire il pareggio. Nei minuti di recupero,, al 48′, ancora su calcio d’angolo, Trezeguet prima colpisce il palo e poi ribadisce in rete.

La ripresa per i bianconeri è solo ordinaria amministrazione, Zaccheroni inserisce Camoranesi e Iaquinta per cercare di recuperali a tutti gli effetti, allo stesso modo toglie uno sfinito Poulsen per Sissoko. Peccato per l’ammonizione di Legrottaglie che gli costerà la gara di ritorno.

Quello di ieri sera era il primo incontro ufficiale fra la Juventus e il Fulham.

In totale i bianconeri hanno affrontato per 27 volte una squadra inglese a Torino, con uno score di 19 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte; 49 i gol realizzati dalla “Vecchia signora” e 19 quelli subiti.

Il primo match della Juventus contro una squadra inglese risale al lontano 1967 nella ormai scomparsa competizione “Coppa delle Fiere”, dove riuscì a battere 3-0 il Dundee United. A finire sul tabellino dei marcatori furono Menichelli e Cinesinho con una doppietta.

La sfida con il maggior numero di reti è datata 21 Aprile 1999, quando la Juventus perse 3-2 contro lo ‘United‘; passata in vantaggio con una doppietta di Inzaghi subì la rimonta per mano di Keane, Yorke e Cole.

Il miglior risultato da parte dei bianconeri è il 4-0 del Novembre 1974 ottenuto contro l’Hibernian in Coppa Uefa grazie ai gol di Bettega, Altafini e alla doppietta di Anastasi.

Mentre la peggior sconfitta risale alla stagione 2003 quando perse 3-0 contro il Manchester United a causa della doppietta di Giggs e alla rete di Van Nistelrooy.

Primo gol bianconero per Zebina, alla Juventus da 5 stagioni non era mai riuscito a trovare la via della porta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here