Di Natale Udinese

Di Natale con la maglia dell'UdineseDopo la Champions League è la volta dell’Europa League.

 

DELUSIONE LAZIO – La Lazio impatta all’Olimpico contro il Vaslui, deludendo dal momento che alla vigilia si pensava ad una vittoria facile facile per i biancocelesti; tuttavia la Lazio va in vantaggio con Cissè, poi una doppietta di Wesley porta clamorosamente in vantaggio i rumeni. La Lazio a venti minuti dalla fine raggiunge il 2-2 finale con Sculli. Poi allo scadere fallisce l’occasione per vincere con Kozak che spara sulla traversa.

 

L’UDINESE RINCUORA L’ITALIA – Alla fine l’unica squadra italiana a vincere nella settimana europea è l’Udinese che batte in casa il quotato Rennes. I friulani sono inseriti in un girone di ferro e, oltre ai francesi, ci sono anche il Celtic e l’Atletico Madrid; era importante dunque iniziare con il piede giusto. Per i bianconeri non è stato per niente facile con un inizio tutto in salita: al 19′ transalpini in vantaggio con Hadji, poi almeno altre due occasioni con Handanovic decisivo. Al 40′ sale in cattedra Di Natale che brucia sullo scatto i difensori del Rennes e lascia di sasso Costil e con un diagonale ad incrociare: 1-1 e Friuli tutto in piedi.

 

Ad otto minuti dalla fine del match Asamoah, da poco entrato in campo, effettua un lancio millimetrico per Armero che lascia partire un sinistro sul quale Costil nulla può e così l’Udinese passa in vantaggio e chiude il match. Nell’altra partita l’Atletico Madrid supera il Celtic per 2-0 e così i friulani sono in testa a pari merito con gli spagnoli.

Da segnalare che dal primo minuto ha giocato anche Fabbrini, poi sostituito durante il match: buona comunque la prestazione dell’ex empolese.

 

Gabriele Guastella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here