All’indomani del bel successo ottenuto in trasferta a Cesena, ha parlato il Presidente azzurro, Fabrizio Corsi.

Ha raccolto le sue dichiarazioni il collega Tommaso Carmigni nel pezzo uscito quest’oggi su “La Nazione” che vi riportiamo di seguito.

 

Presidente, dopo Cesena giusto parlare ancora di salvezza?
«So che non è facile, ma il piccolo sforzo che chiedo a tutti è quello di continuare a navigare a fari spenti, perchè la serie B ci insegna che un traguardo è conquistato solo quando lo dice la matematica».

 

 
Non pensa però che sia difficile continuare a parlare solo e soltanto di salvezza?
«No, non lo è. In questo campionato serve equilibrio: dopo le prime nove giornate in molti ci davano per spacciati, ora si parla addirittura di play-off. Io penso che si debba restare con i piedi per terra, continuando a lavorare come stiamo facendo e pensando ad affrontare partita dopo partita».

 
Questo però è un Empoli che diverte…
«E’ vero. Giochiamo bene, certe volte siamo perfino spettacolari. E’ un momento in cui le cose stanno girando per il verso giusto, ma il merito è di tutti, dal mister, ai ragazzi, a tutti i membri dello staff».

 
La società non ha mai messo in discussione il lavoro svolto dal gruppo: il campo vi ha dato ragione…
«Vedevamo che le cose in settimana andavano bene, non aveva senso cambiare. Eravamo fiduciosi perchè gli allenamenti dimostravano come la squadra fosse sulla strada giusta».

 
Qual è stata la molla che ha innescato la svolta?
«Hanno influito tantissimi fattori, dal recupero dei giocatori più importanti ai risultati ottenuti. Ora che siamo nella parte sinistra della classifica la squadra gioca libera mentalmente».

 
E’ questa la strada da seguire?
«Noi la graduatoria non dobbiamo guardarla. Ci toglierebbe soltanto energie. Dobbiamo continuare come stiamo facendo e provare a migliorare il dato dei gol subìti».

 
Tra poco si tornerà a parlare di mercato: dobbiamo aspettarci qualcosa?
«Non credo che faremo grandi movimenti. Dobbiamo innanzitutto valutare il recupero di alcuni giocatori, capire se qualcuno ha il bisogno, o il desiderio, di andare altrove e se possiamo fare affidamento su elementi che in questo momento sono fuori. Non dimentichiamoci che una volta al completo la nostra sarà una rosa ampia».

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Gattuso ammonisce un giocatore dopo un fallo…
Articolo successivoNews da Vicenza
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

11 Commenti

  1. Senti fabrizino, ma quella frase “L’Empoli è in vendita” è stata solo un attimo di defiance, dovuto all’euforia del momento, vero? Guarda che in fondo il tuo faccione stempiato e perennemente abbronzato, anche quando non c’è traccia di sole oltre 2 settimane (beh ok in Itaia non succede praticamente mai) a me sta proprio simpatico. L’Empoli senza quel faccione, non sarebbe proprio l’empoli che ho imparato ad amare

    • ahahah bellissimo il tuo commento da vero italiano trapiantato in cruccolandia…ti capisco benissimo,essendo siciliano poi il clima sassone lo soffro particolarmente…qui a dresda nevica ormai da 5 giorni senza sosta..

      w l’italia ma anche la germania su..

      • Ciao paesani, bisogna fare una rimpatriata e guardarci una partita insieme.
        Concordo con il fatto che senza il cuore azzurro del Corsi , con piffero che s’era in B ancora con mille spettatori scarsi a partita si va in pochi posti. Grazie Corsi per questi 15 anni di emozioni. come dicono negli States, money walk bullshit talk…..qui vedo troppe chiacchiere …… ma sabato allo stadio chi ci viene????? dai ragazzi riempiamo almeno la Maratona!!!!

  2. salve sono Antonio Ciaramitaro, educatore/allenatore di base dei pulcini scuola Calcio Sacra Famiglia di Sassari, volevo ringraziare l’Empoli Calcio che ha dato l’opportunita di fare un raduno il 10/12/12 per atleti e giovani calciatori.
    si ringraziano particolarmente il grande Massimo Cappellini, e il Maestro prof. Garcea IL NONE NON LO RICORDO….. FAUSTO, SEI GRANDE, E IL SIG. COL PIZZETTO BIANCO, VERAMENTE DEI GRANDI PROFESSIONISTI, COMPLIMENTI DA SASSARI E UN ARRIVEDERCI MAGARI CON UNA BELLA PARTITA CON I BIMBI. CIAO MAIL ciara@uniss.it

  3. Se una cosa va male…è sano chi osserva e dice che va male.
    Se una cosa va bene…è sano chi osserva e dice che va bene.
    In matematica perende il nome di porta logica (1 AND 1 = 1).
    Quindi se nella prima parte abbiamo fatto da serie C e adesso facciamo da Play off direi che è bene cambiare obbiettivo puntando in alto.
    Perchè mai dovremmo fermare qualcosa che funziona?
    Prchè mai dovremmo limitare il sogno stesso dei giocatori e magari dello stesso allenatore che potrebbe dare una svolta alla sua carriera.
    Lo dice anche il Tirreno…

  4. Sognare è umano….
    Il Corsi è L’anima dell’Empoli senza di lui non sarebbe più la stessa cosa, dai Fabriziooooooooooooo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here