All’indomani della quarta sconfitta consecutiva rimediata a Padova, ma soprattutto al termine del lungo briefing tenutosi ieri mattina assieme ad Ds Carli ed al tecnico Sarri, ha parlato il Presidente azzurro, Fabrizio Corsi.

Vi riportiamo le sue dichirazioni raccolte dal collega Tommaso Carmignani per “La Nazione”

 

Avete avuto un lungo incontro dopo la partita persa a Padova. di cosa avete parlato? 
«Non si è trattato di niente di particolare — ha spiegato il presidente Corsi — ma solo di un confronto per chiarire la situazione. Sarri ha ancora la nostra fiducia, ma insieme dobbiamo capire come risolvere i problemi che abbiamo».

.
Che squadra ha visto a Padova?
«E’ stata una partita strana. Abbiamo tenuto bene il campo e in difesa abbiamo evitato gli errori visti con la Ternana, ma se poi vado a vedere il risultato è chiaro che qualcosa non ha funzionato».

.
Che spiegazione si dà?
«I numeri sono impietosi. Contro il Padova abbiamo manifestato evidenti difficoltà in fase offensiva e non siamo mai riusciti a reagire a dovere dopo lo svantaggio».

.
Da cosa dipende secondo lei?
«Ci manca un po’ di brillantezza ed è anche di questo che abbiamo parlato con il mister».

.
Vede un problema di condizione atletica?
«Non esattamente. Se guardiamo i minuti finali della gara di Padova ci accorgiamo che i nostri ne avevano di più, quindi a livello di tenuta stiamo abbastanza bene. Il problema, semmai, è legato alla brillantezza, allo spunto, al guizzo che ti permette di avere la meglio sugli avversari negli ultimi 30 metri. E’ lì che siamo mancati».

.
Dopo la Ternana disse che il problema non era legato al tecnico: lo ribadisce?
«Per il momento siamo orientati a pensarla così. Anche a Padova la squadra è sembrata addirittura superiore ai suoi avversari per larghi tratti della gara. Abbiamo tenuto quasi sempre noi il pallino del gioco, ma il nostro era un possesso palla che non si è mai concretizzato in qualcosa di pericoloso».

.
Quindi, in definitiva, non ha visto male i suoi…
«Fino al vantaggio del Padova non avevamo mai rischiato particolarmente. Poi è arrivato il gol di Viviani e noi ci siamo abbattuti. Anche questo è un problema sul quale dobbiamo riflettere».

.
Parliamo di sfortuna: lei come la pensa in merito?
«La sorte non è dalla nostra, è vero, ma non dobbiamo credere che sia questo il problema».

.
Pensa che la situazione possa migliorare col rientro di certi elementi?
«E’ chiaro che certi giocatori ci stanno mancando, ma anche questo non deve diventare un alibi».

.
Ai giocatori cosa è stato detto?
«Che dobbiamo dare tutti qualcosa in più. In questo momento la squadra è abbattuta, ma sarebbe sufficiente una vittoria per cambiare rotta anche a livello mentale».

.
Secondo lei è il caso di cambiare modulo?
«E’ una questione che dovremo affrontare col mister, ma in linea di massima credo che sul piano tattico si possa pensare a delle modifiche».

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiudice sportivo serie Bwin
Articolo successivoL'arbitro di Empoli-Brescia
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

18 Commenti

  1. Lo ribadisco e lo ribadirò anche all’infinito: il problema quest’anno non è fisico e lo conferma anche il presidente ma di schemi di tecnico; siamo troppo bloccati sul 4411 che non ci riesce fare niente di diverso. Bisogna rivedere il modulo, solo gli stupidi non cambiano opinione!!!

      • Io farei il 3-4-1-2, mi sembra adatto al nostri uomini, ma non sono allenatore e parlo solo da tifoso. Parto dal presupposto che comunque qualcosa vada fatta per migliorare la difesa (nel centro) e la manovra d’attacco.

    • il 4-4-1-1 va bene ma nel momento in cui gli esterni all’occorrenza si accentrano per calciare in porta tipo 4-2-3-1…raga questo era il lavoro che tavano e croce dovevano fare con levan davanti…e’ vero che sarri adesso deve cambiare modulo..ma per noi ci vuole un esorcista ve lo dico io..lol
      obiettivamente tutti infortuni gravi due autogol fatti e tanti eurogoals dimostrano che e’ davvero un periodo no..e’ ovvio che se ci aspettiamo che i gol li facciano cristiano pucciarelli e spinazzola stiamo freschi..aspettiamo con ansia ciccio e vedrete che a quel punto pure cori comincera’ a segnare..

  2. COSI:
    “Il problema, semmai, è legato alla brillantezza, allo spunto, al guizzo che ti permette di avere la meglio sugli avversari negli ultimi 30 metri. E’ lì che siamo mancati”….
    —–
    Bè io direi che è anche mancato tutto il resto.
    Tutte quelle scelte e cose da fare Prima di arrivare negli ultimi 30 metri.
    —–
    E non mi pare che la condizione atletica sia ottima.
    Mi sembra che gli avversari a volte trottino in attesa di infilarci di nuovo.
    Come fossimo una torta di panna. e gli altri ci affondano il coltello per tagliarla.

  3. caro presidente,

    – condizione fisica? pessima da anni! Cambiare Preparatore!

    – è 3/4 anni che non si azzecca giocatori/allenatori? Via Carli/Vitale/Calistri!

    io non capisco come tu faccia ancora a fidarti di gente che fallisce ogni anno! Boh….

    in qualsiasi ambiente di lavoro se tu sbaglia 2 3 4 volte e ti mandano a casa…ed invece.. loro ci sono sempre…

    mi hai fatto passare la voglia di venire allo stadio

  4. Corsi ha la gran parte delle responsabilita’. Io sono stato sempre critico con lui da quella sparata fatta durante le dimessioni di Vitale. Poi non ha parlato che di ridimesionamento, poi ha risparmiato anche sul magazziniere, poi non ha confermato Stovini, poi fa l’abbonamento alla Fiorentina e magari alla fine si lamenta che l’abbonamento lo abbiamo fatto in pochi nonostante i prezzi. Va bene la pazienza, ma fino ad un certo punto….

  5. Dobbiamo cambiare modulo se vogliamo fare qualcosa in più…meglio un 4-3-3, visto che ci abbondano gli esterni..
    Nei fraseggi dobbiamo essere più veloci e dobbiamo incidere di più sotto porta, e’ inutile fare 65/70 % in più di possesso palla se poi non fai mai un tiro in porta..
    DAI RAGAZZI!!!!! DAI MISTER!!!

  6. Via Carli, via Calistri!!! C’è bisogno di gente nuova, motivata,che sia in costante movimento per l’italia e fuori, per vedere partite e giocatori.
    Presidente se l’eccessivo ridimensionamento porta a questi risultati (e magari qualche ritocchino al rialzo nel bilancio alla voce Costi/Stipendio,voce singolare maschile e non plurale)via anche tu!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here