Queste le dichiarazioni del nostro numero uno:

Noi abbiamo un’influenza, il nostro ambiente forse si è dimentica che in Serie A ci possono essere delle difficoltà. Ora la squadra vive un momento di paura e con questo sentimento è difficile trovare risultati. Sarri è abituato alle difficoltà perché ci è vissuto, ma è chiaro che le pressioni esterne a Napoli sono esterne. Lo scorso anno è stato messo quasi sotto processo, ho letto un articolo della Gazzetta in cui lo si definiva ‘Maestro’ quasi per prenderlo in giro. É una cosa che mi infastidisce, anche se lui dei fattori esterni riesce a distaccarsi. Al San Paolo speriamo che la squadra raccolga il messaggio che non abbiamo nulla da perdere, l’aspetto nervoso deve riguardare il Napoli se dopo mezz’ora non trova il vantaggio. Noi dobbiamo pensare solo a fare bella figura e provare a fare il nostro gioco. Saponara sta vivendo un momento così, ci sono delle persone che hanno voluto mettere il becco sulla questione rinnovo e non mi pare il caso dopo dieci anni che stiamo insieme. Questo ha disturbato il ragazzo, ora è più sereno e sente la responsabilità di questo momento

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here