Maurizio Sarri, non è ancora l’allenatore dellEmpoli stagione 2012/13.

 

Lo ha confermato lui, direttamente ai nostri microfoni, interpellato da Alessandro Marinai, e lo ha confermato anche il Presidente azzurro, Fabrizio Corsi. Però, su Sarri c’è un forte interesse, e se ieri abbiamo riportato le prime parole del tecnico ex Perugia, che confermava un contatto tra le parti, oggi, annotiamo che quel contatto (telefonico) non solo c’è stato, ma che domani ce ne sarà uno ben più importante, fisico, dove potrebbe essere fatta una proposta formale, e dove da quello, senza tutti i perditempo avuti con Baroni, ci sarà una fumata, bianca o nera.

 

Sarri non è quindi ancora investito di nessun titolo, a differenza di quanto qualcuno in giro stia scrivendo, però possiamo dire che ci siamo, o almeno le premesse ci sono tutte.

 

Domani (lunedi 25, ndr.) abbiamo appuntamento con Maurizio Sarri per capire meglio alcune cose. Faremo assieme delle valutazioni ed insieme arriveremo alla decisione di dargli o meno l’incarico di allenare l’Empoli per la prossima stagione. E’ un tecnico che ci piace e che abbiamo messo in testa ad una lista di papabili, però come si fa tra persone, bisogna guardarsi negli occhi e tirare fuori quanto si ha dentro. Non abbiamo fretta ma nemmeno possiamo tergiversare più di tanto, quindi domani con lui prenderemo una decisione.”

 

Oltre al Presidente Corsi ha espresso conferme sull’incontro di domani e sull’interesse della società, il Ds Marcello Carli, che più specificatamente a “La Nazione“, non ha fatto altro che ribadire di come non ci sia niente di ufficiale e che molto dipenderà appunto da quel colloquio perchè, parole di Carli  – ” Vogliamo un allenatore motivato, pronto alla sfida che lo aspetta.”

 

Domani, non è ancora chiaro l’orario in cui ci sarà l’incontro, sapremo se Maurizio Sarri sarà o meno il prossimo allenatore azzurro.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato serie Bwin
Articolo successivoGiovanissimi fuori. Ma che Campionato!!
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

31 Commenti

  1. NON VOLEVATE BUSO O AGLIETTI!!?????
    O BECCATEVI QUESTO RECENTE ESONERATO DAL “SORRENTO”.., Non sapevo nemmeno Sapessero cos’è il calcio a Sorrento..

  2. penso che un Allenatore Giovane tipo Buso poteva essere la scelta migliore , prima di Sarri allora avrei preso Donati che conosce già molto bene l’ambiente !!!!

  3. L’autocorrezione mi ha fatto scrivere sarto invece di sarri, non volevo denigrarlo storpiandone il nome, chiedo scusa. Però rimango scettico ugualmente

  4. Questo e’ un allenatore che nessuno gli ha regalato niente…e se dai dilettanti e’ arrivato in B qualcosa di buono ha fatto..
    Poi che gli ultimi anni e’ stato piu’ sfortunato e’ un’altro discorso, pero’ da quando ha cominciato da Agosto ha sempre fatto bene!!
    Perciò….IN BOCCA A LUPO MISTER 😉 !!

  5. Classico Yes Man…in disperata ricerca di una panchina….durerà 5/6 partite!

    Io voglio Bergodi!…o il ritorno di Pillon!

    CORSI VENDI…o lascia la società nelle mani del Sindaco!

  6. ..preferirei evitare di ingaggiare un allenatore che, anche se solo di striscio, e poi prosciolto, è stato tirato in mezzo alle scommesse.

  7. Basta, siete incorreggibili perché non ingaggiamo Guardiola o Capello? Forse non sareste contenti neanche di loro!! Sarri e’ un allenatore che nelle piazze piccole e senza troppe pressioni può far molto bene e poi e’ toscano. Degli ultimi allenatori, dalla A con Cagni in poi, non siete mai stati contenti, avete criticato tutto e tutti, ma vi pare normale? Continuate a giocare alla play statino che e’ meglio!

  8. S’ostina bello avere come presidente la sindaca!!secondo te al sindaco gli interessa dell’Empoli…quando si giocho’ contro il vicenza il sindaco di Vicenza organizzo tutto per fa la gente allo stadio e tutto….invece noi la sindaca gliene poteva importa di meno se noi si retrocedeva a lei gliene poteva importa di meno….ahaha!!!

  9. Comunque tanto per parlare, il Sorrento nell’ultima stagione ha raggiunto i play off di serie C…quindi lo sanno cosa è il calcio là.
    E poi finiamola co sto disfattismo a prescindere, intanto vediamo se sarà l’allenatore dell’Empoli la prossima stagione, facciamolo lavorare e poi commentiamo.
    Anche Cagni veniva da esperienze non positive prima di arrivare a Empoli, tanto che nessuno lo aveva più considerato…e poi ci portò in UEFA.
    FORZA EMPOLI!!!

  10. Per la precisione, è giusto dire che è stato Ruotolo a portare il Sorrento nei play off (poi persi col Carpi). E’ altrettanto giusto dire che Sarri è riconosciuto nell’ambiente come un allenatore capace e serio. Chiaramente fa parte di una fascia di allenatori da “riverniciare”. A questo punto , se si vuole rimanere bassi e spendere “iggiusto”, proverei anche con Breda e Stringara.

  11. Questa per tagliare la testa al toro,questa è la carriera di Sarri e obbiettivamente ci sono diverse promozioni e anche buoni campionati:
    “Iniziò ad allenare nella provincia toscana, ottenendo i primi risultati positivi alla guida di Cavriglia e Antella, entrambe portate in Eccellenza. Nel 2000 fu assunto dal Sansovino, che in tre stagioni guidò dall’Eccellenza alla Serie C2 e con cui vinse la Coppa Italia di Serie D.[2]

    Gli interessanti risultati conseguiti alla guida del club arancioblù gli valsero la prima panchina tra i professionisti, quella della Sangiovannese, con cui ottenne una promozione in C1 nel 2003-04 e un ottavo posto nel successivo campionato di terza serie.[3]

    Nel 2005-06 esordì in Serie B, guidando il ripescato Pescara all’undicesimo posto; l’anno successivo guidò per cinque mesi il penalizzato Arezzo dopo l’esonero di Antonio Conte, senza riuscire a far emergere il club dalla zona retrocessione ma onorando l’impegno della Coppa Italia (gli amaranto raggiunsero infatti i quarti di finale). Brevi le successive esperienze con Avellino in B, Verona e Perugia in C1.

    Nel 2009-10 sostituì Gustinetti al Grosseto per le ultime dieci giornate di campionato[4]. Non riconfermato dal presidente Camilli del campionato, fu ingaggiato nel 2010-11 dall’Alessandria, in Prima Divisione. Rescisso il contratto con la società piemontese dopo una stagione di ottimo livello, con la squadra grigia giunta terza ed eliminata in semifinale di ritorno dei PlayOff per la serie B dalla Salernitana, ha accettato la chiamata del Sorrento per la stagione 2011-12. Il 14 dicembre seguente viene però sostituito da Gennaro Ruotolo

  12. l’ultima voce di mercato parla di mourinho all’empoli…
    siete tutti soddisfatti o qualcuno ha da obbiettare
    qualcosa….
    sicuramente qualcuno direbbe troppo nervoso,troppo
    permaloso,non tiene il gruppo ecc……
    quindi magari e’ meglio prendersi un SARRI qualsiasi
    lasciarlo lavorare e puntare ad avere almeno 5 squadre
    sotto a giugno del prossimo anno….

  13. Aspettiamo a giudicare prima del tempo, diamo la possibilità di lavorare a questa persona chissà……
    FORZA AZZURRO.

  14. Nel 2005-06 esordì in Serie B, guidando il ripescato Pescara all’undicesimo posto; l’anno successivo guidò per cinque mesi il penalizzato Arezzo dopo l’esonero di Antonio Conte, senza riuscire a far emergere il club dalla zona retrocessione ma onorando l’impegno della Coppa Italia (gli amaranto raggiunsero infatti i quarti di finale). Brevi le successive esperienze con Avellino in B, Verona e Perugia in C1.

    Nel 2009-10 sostituì Gustinetti al Grosseto per le ultime dieci giornate di campionato[4]. Non riconfermato dal presidente Camilli del campionato, fu ingaggiato nel 2010-11 dall’Alessandria, in Prima Divisione, voluto dalla stessa dirigenza con cui aveva positivamente lavorato al Sansovino anni prima.[5] Rescisso il contratto con la società piemontese dopo una stagione di ottimo livello, con la squadra grigia giunta terza ed eliminata in semifinale di ritorno dei PlayOff per la serie B dalla Salernitana, ha accettato la chiamata del Sorrento per la stagione 2011-12. Il 14 dicembre seguente viene però sostituito da Gennaro Ruotolo.

    QUESTO E’ PEGGIO DI CARBONI.
    MA IN CHE MANI SIAMO?? (IL CORSI INTENDO)

  15. Ripeto l’allenatore conta pochissimo, ma certo che scegliere questo bollito è proprio da ciucchi. Basta col dire che bisogna lasciar lavorare ecc. Se uno vuole criticare è libero di farlo. Soprattutto chi paga e va allo stadio!! Svegliatevi, s’è preso quello che vuole meno soldi, e non ha nulla da perdere. A Baroni gli hanno detto: noi si ridimensiona si fa questo tipo di squadra e lui ha risposto no grazie!. Che vuol dire che la Juve doveva asèettare 10 giorni pèr trovare il sostituto…tutte balle! Sarri invece, dove gliela ridanno una panchina di B dall’inizio?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here