Abbiamo sentito il massimo dirigente azzurro, il Presidente Corsi, per sentire il suo umore dopo la bellissima serata di lunedì che ha consacrato l’Empoli come una delle grandi del campionato. Il Presidente però, facendo eco a mister Sarri, getta acqua sul fuoco.

 

Presidente, lunedi sera è arrivata nell’ennesima prova maiuscola degli azzurri. Una vittoria che oltre a regalarci il derby, ci proietta davvero in alto…

E’ stata una partita fantastica. La squadra ha dimostrato una grande maturità non subendo psicologicamente l’avvio importante del Livorno. Abbiamo giocato a calcio, il nostro calcio, e con merito l’abbiamo portata in fondo con una vittoria. Per quanto riguarda la classifica noi continuiamo a guardare ai 51 punti, alla salvezza. Da questo punto di vista, diciamo tranquillamente, chi siamo sempre più vicini alla metà.”

 

Si fa però fatica, sia a crederci che a raccontarla, che l’Empoli ad oggi possa pensare solo a salvarsi?

Al di la che il campionato di B è difficile ed insidioso, dimostrato da una classifica corta nella quale si puo’ far presto a passare dalle stelle alle stalle, noi dobbiamo fare tesoro di quanto ci ha insegnato la stagione passata.”

 

Cioè ?

Cioè che non possiamo permetterci di fare il passo più lungo della gamba. Lo abbiamo fatto e lo abbiamo pagato. La squadra ed il mister hanno l’obbiettivo di farci salvare senza passare dall’incubo spareggio, poi se transiteremo prima dal traguardo che abbiamo già posizionato sui 51 punti, potremmo parlare di altro.”

 

Salvezza, playoff o chi più ne ha più ne metta a parte, c’è la consapevolezza di aver sotto mano una bella squadra?

Un bel gruppo, dalla A alla Z. Ragazzi che giocano per la squadra, che credono nel lavoro del mister. Non ci sono individualismi e c’è grande coesione e serenità nel gruppo. Questa è di certo una grande soddisfazione per noi dirigenti. Che poi la squadra giochi un bel calcio, lo dice il campo, non lo devo dire io.”

 

Tornando a lunedì, abbiamo tutti commentato di come quella vittoria sia valsa ben 4 punti. Parliamo ovviamente del ricorso al Tnas vinto…

Una particolarità davvero inusuale che la sentenza sia arrivata lo stesso giorno della partita. C’è poco da dire sulla vicenda, ci hanno restituito quanto, indebitamente, ci avevano tolto. Abbiamo dimostrato in tutte le sedi la nostra innocenza, la nostra estraneità alla vicenda in questione. Giusto cosi.”

 

Per chiudere: contento di come si sia chiusa la tenelenovela sul rinnovo di Valdifiori?

Contento perché fa piacere soprattutto quanto detto da Mirko. Noi eravamo già d’accordo, sono stati poi alcuni eventi che non si incastravano a far slittare la firma. Valdifiori è un giocatore importante ed avrà un grande futuro.”

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Bari con l'acqua alla gola chiede un prestito
Articolo successivoLa Samp "punta" sempre Regini
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. Questo Empoli e’ forte e quest’anno può dimostra tanto, mai visto un gioco cosi a terra e divertente al Castellani, senza contare che siamo alla 25a giornata e abbiamo segnato 41 goal, l’anno scorso 49 e significa che abbiamo una squadra in grado di segnare in tutti i campi…ma è giusto stare con i piedi per terra perché la classifica e’
    molto corta e bastano 2/3 risultati negativi per
    scendere, tutti abbiamo ancora in mente l’ 8
    Giugno e finché non abbiamo raggiunto quei famosi 50 punti la società non si vuol sbilanciare in qualcosa di più…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here