BASSI 6 – Si becca un altro eurogol; sui gol è incolpevole. E sullo 0-0 compie uno strepitoso intervento su colpo di testa ravvicinato.

 

MARZORATTI 5,5 – A volte appare insicuro e indeciso. Lino ha delle grandi qualità, ma se vuole riprendersi il grande calcio deve tirare fuori il carattere. Bisogna non dimenticare però che il suo ruolo naturale è il centrale e anche contro il Grosseto Baldini lo schiera terzino destro.

 

VARGAS 6 – Ha sulla coscienza il gol del pareggio del Grosseto, che gli costa almeno mezzo voto in meno. E’ anche vero che è l’unica sbavatura in una gara che gioca a buoni livelli: compie almeno un paio di interventi decisivi al limite della propria area di rigore.

 

SABATO 6,5 – Peccato per quel cartellino giallo che gli costerà la squalifica contro il Piacenza nella gara di sabato pomeriggio. Questo ragazzo continua a sorprendere per come è riuscito ad adattarsi nel ruolo di difensore centrale. E pensare che l’Empoli lo aveva prelevato dal Catania per farlo giocare a sinistra.

 

TOSTO 6 – Non azzecca un cross verso l’area di rigore avversaria. Arriva alla sufficienza piena perchè in fase di copertura svolge un lavoro egregio.

 

BUSCE’ 5,5 – Non accende mai il turbo: Garofalo lo mette spesso in difficoltà.

 

MUSACCI 6 – A noi la prova di questo ragazzo ci è piaciuta. Deve crescere ancora, giocando ci riuscirà.

 

MORO 6,5 – Cuore e polmoni. E mette lo zampino sul gol di Pozzi.

 

VALDIFIORI 6 – Ha tutto per fare bene: deve trovare coraggio e provare a calciare a rete. Anche contro il Grosseto ha avuto almeno due chanche dal limite… ha preferito il passaggio ad un compagno.

 

SAUDATI 6 – Cose buone e cose meno buone. Partiamo da quelle positive: suo l’assist per il gol di Flachi, e poi tanta grinta e tanto cuore. Abbassa la media con il gol fallito sull’assist di Flachi nel secondo tempo.

 

FLACHI 7,5 – Strepitoso. Segna un gol alla Rivera (rivedersi il gol di Rivera in Italia-Germania 4-3, Mondiali del ’70, ndr), e nella ripresa costringe Polito alla paratona per evitare lo 0-2. E poi numerosi guizzi e mai un passaggio sbagliato. Gli uomini di Gustinetti non lo vedono mai e non lo fermano mai; anzi ci riescono una sola volta e sono costretti alle maniere forti. Delizioso l’assist per Saudati che però fallisce da due passi.

 

VANNUCCHI 5 – Entra nel corso della ripresa: non entra in partita e si fa notare solo per il cartellino giallo. Ighli è irriconoscibile.

 

CORVIA 6 – Non segna, ma gioca solo i venti minuti finali. A lui non possiamo chiedere di segnare ogni volta che entra negli scorci finali dei match. Comunque si ede che è in salute: aiuta a tenere alto il baricentro della propria squadra.

 

POZZI 7 – Sta nascendo un nuovo Inzaghi. Entra e a 8 secondi dal termine segna un gol importantissimo, e da vero opportunista. Nick, sabato si va a Piacenza, e su quel campo esplose proprio lui Pippo Inzaghi…

 

IL MISTER SILVIO BALDINI 6 – Alla fine ha avuto ragione lui, nel senso che ha saputo ruotare i quattro attaccanti portando buoni frutti. A qualcuno non è piaciuta la sostituzione di Musacci, ma il giovane numero 17 era stanco e serviva più lucidità: il problema è che chi lo ha sostituito (Vannucchi, ndr) ha deluso ancora. Per il resto una domanda: come mai Vinci è finito in panchina? Chissà forse a Piacenza lo rivedremo a destra con Marzoratti centrale, vista la squalifica di Sabato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here