Dopo la bella e convincente vittoria di Cesena, gli azzurri sono tornati ad allenarsi in vista del prossimo impegno di campionato che ci vedrà tornare al Castellani contro il Vicenza, squadra già affrontata in stagione a livello di Coppa Italia, dove uscimmo sconfitti.

 

Come già preannunciato nell’articolo di questa mattina a firma Guastella, quello di oggi è stato un allenamento vero e proprio soltanto per coloro che non hanno preso parte alla gara disputata ieri. Per tutti gli altri soltano lavoro di scarico in palestra visto che il match era stato giocato soltanto 24 ore prima e non si poteva andare a caricare ulteriormente.

Chiaro che oggi più che mai non sono arrivate indicazioni di nessun genere ed è anche difficile capire chi possa avere avuto qualche acciacco post match anche se dallo staff sanitario non sono uscite particolari notizie.

Ci ripetiamo, diventando anche noiosi, ma crediamo che di qui a fine anno solare sarà difficile vedere in campo un undici diverso da quello di ieri, le variazioni saranno secondo noi ridotte al minimo ed effettuate solo in caso di mancanza del titolare per infortunio o convocazione in nazionale.

 

Quello che possiamo dire è che sono in netta crescita tutti quei giocatori considerati ai box. Levan prosegue a ritmi intensi e potrebbe già candidarsi (presumibile che rientri a Cittadella) per una convocazione ed anche Accardi sembra star meglio anche se non è certo se sarà questa o meno la settimana del rientro in gruppo. Cresce vistosamente anche la condizione di Coralli che smania dalla voglia di provare ad “infastidire” uno degli attaccanti titolari.

Bene anche Tonelli che dopo aver dovuto dare forfait per Cesena è tornato ad allenarsi regolarmente.

Un passo indietro sembra essere Mori che, messo apposto il discorso ginocchio, adesso deve fare un lavoro specifico per la ritonificazione muscolare.

 

Domani la squadra tornerà in campo per una doppia seduta e sicuramente inizierà in maniera più mirata l’assemblaggio dell’undici volto alla sfida con i veneti.

 

Ni. Raf.

CONDIVIDI
Articolo precedente"Punti di Svista" | Giù il cappello
Articolo successivoTV | Gattuso ammonisce un giocatore dopo un fallo…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

9 Commenti

  1. Ho letto in tanti messaggi dei tifosi complimenti a SARRI , giustamente , però ricordiamoci che la squadra l ha fatta il mister con CARLi , meriti anche a lui dopo tanti improperi ….

    • Bassi – rientrato dal prestito
      Laurini – Carli
      Pratali – fatto tutto da solo
      Regini – vitale
      Hysaj – innocenti
      Moro – già c’era
      Valdifiori – già c’era
      Croce – Sarri
      Saponara – Carli come sett giovanile
      Tavano – corsi
      Maccarone – fatto da solo

      Si molti complimenti a Carli, molti molti

        • Qual’è il problema Simon?? Trovo la lista di Dexter azzeccata. Su tutti svetta quel Maccarone “fatto da solo”. Una vera rarità nel calcio odierno. E sempre più grande grande Big-Mac

          • quoto anche io dexter, lista azzeccatissima. Carli è uno dei ds più scarsi del mondo, ha davvero poco merito, il merito è di mister Sarri !!

  2. Se ambiente e squadra mantengono un profilo basso ed elevata concentrazione, credo che si possa scrivere quest’anno una’altra pagina di storia dopo il 12 giugno. Il mister ha dato una mentalità inusuale per la nostra società, la vogli di provare a dominare le gare, atteggiamento che ricordo solo ai tempi dell’Uefa. Comunque complimenti a tutti i giocatori, quest’anno si stanno stra meritando il nostro incitamento!!

  3. Secondo voi chi l’ha scelto Sarri ? E comunque il merito di tutto quello che sta verificamdo va all’intero ambiente dell’empoli calcio che come al solito fa la differenza. Di sicuro i meriti non sono dei vari gufi che adesso si prendono dei meriti dicendo che la critica aiuta. La critica che aiuta è quella costruttiva non quella distruttiva.
    Forza Empoli sempre !!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here