25 Aprile di lavoro per gli azzurri che anche oggi si sono allenati in preparazione al match che ci attenderà domenica all’ora di pranzo con il Cesena dell’ex Bisoli. La formazione azzurra, lo ricordiamo, giocherà conoscendo il risultato di Livorno e Verona.

 

La squadra ha lavorato sull’aspetto tattico non palesando nessuna novità di rilievo.

Si prepara il match con il solito schema 4-3-1-2 che prevede il trequartista dietro le punte. Trequartista che sarà regolarmente Saponara visto che oggi il fantasista azzurro ha lavorato regolarmente con il resto della squadra.

Lavoro in gruppo anche per Daniele Croce che aveva subito un affaticamento muscolare nel corso del match di Spezia ed era stato praticamente a riposo in questo inizio di settimana: anche lui negli undici anti-romagnoli.

In quegli undici dovremmo trovare pure Vincent Laurini che, seppur non al top, si allena di gran carriera e da grande lottatore saprà stringere, per l’ennesima volta, i denti.

Una formazione che quindi vedrà, in difesa, il ritorno a sinistra di Laurini. L’undici non subirà poi alterazioni rispetto alla gara persa in Liguria, salvo novità che potrebbero arrivare negli ultimi due giorni di lavoro.

 

Fermi i soli Accardi e Pratali. Camillucci e Ferreira potrebbero essere dichiarati arruolabili, cosi come Coralli, ma sarà difficile per tutti e tre trovare un posto in panchina.

E’ tornato in gruppo anche Regini, reduce dallo stage con la nazionale Under 21.

 

Per la giornata di domani è prevista una seduta di lavoro nel pomeriggio.

 

To. Che.

CONDIVIDI
Articolo precedenteParla l'ex Cristiano
Articolo successivoPoggibonsi apre il PoggibonsiStore
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. x Claudio . Farò così. Ore 9: colazione abbondantissima composta da “zuppa di latte” classica , con 10 “macine” dentro. Due tazzine di caffè. 2 Fette biscottate con burro e confettura di ciliege. Crostata di mirtilli. Una banana. Un’ arancia. Ore 11,30 : paninozzo con mortadellazza e un bicchiere di Chianti . Dopo la gara, se si vince, intorno alle 18 , un abbondante merenda/cena , vino a volontà e divano con rutto libero . Se si perde, pane e veleno ;-(

  2. Che stomaco quello di Angelo! Alle 9 di mattina una bomba atomica per colazione: Ma come fa’? Io ricordo un Empoli-Napoli 0-0 in serie A contro Maradona, nel quale i cancelli vennero aperti alle 11. Colazione e pranzo direttamente allo stadio, in piedi, pigiati come sardine….

  3. Bè visto i miei 98kg di peso(meno male sono 1,84 di altezza 🙂 )credo che anche se rimango a dieta,non sia poi una cattiva idea….speriamo almeno che si abbuffino gli azzurri…..di goals insaccati nella porta del Cesena……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here