Successo davvero importante quello arrivato quest’oggi al Castellani, un Empoli che deve segnare tre gol per avere la meglio su un Venezia pericoloso e mai domo. Un successo che esalta il temperamento di questa squadra, dimostrando sempre più la crescita del gruppo. La gara inizia su buoni ritmi, partita scoppiettante fin da subito e azzurri al 4’ in vantaggio con una legnata di Luperto, il bomber che non ti aspetti, che da 30 metri sigla un eurogoal. Al 29’ Krunic prova un bel tiro dai 20 metri ma trova una deviazione fortuita di Domizzi, mentre al 31’ su palla tesa di Pasqual da sinistra Domizzi anticipa per un soffio Rodriguez. Il Venezia si vede solo al 33’ con un tiro velleitario dal limite di Garofalo che si perde nella deserta curva nord. Il primo tempo si chiude con il vantaggio minimo ma con gli azzurri che avrebbero meritato qualcosa in più per quanto mostrato in campo. Nella ripresa parte forte il Venezia che al “pronti-via” trova il pareggio con Falzerano che segna con un lob su Gabriel in uscita. La risposta azzurra è al 5’ con un fendente di Zajc dai 25 metri che non esce di molto. L’Empoli soffre il forcing arancioneroverde ma al quarto d’ora Bennacer serve una gran palla rasoterra a Rodriguez, che solo davanti ad Audero non sbaglia. Gara infinita e Venezia che ritrova il pari con Litteri che lasciato inspiegabilmente solo dalla difesa azzurrasolo soletto segna riprendendo una angolo. Al 22’ pericoloso Donnarumma con un diagonale che Audero non trattiene, e l’attaccante campano entra nel tabellino dei marcatori pochi minuti più tardi, al 28’, quando sfonda centralmente e piazza il pallone sotto la traversa per il nuovo vantaggio empolese. Il Venezia pressa e gli azzurri ripiegano cercando di difendere il risultato e riuscendo a gestire con ordine i minuti finali, portando a casa una vittoria davvero preziosa in virtù dei risultati pervenuti dagli altri campi.

EMPOLI – 3
Gabriel; Di Lorenzo, Maietta, Luperto, Pasqual; Bennacer (75′ Brighi), Castagnetti, Krunic; Zajc (80′ Ninkovic); Donnarumma (85′ Polvani), Rodriguez.
A Disp: Meli; Giacomel; Untersee; Imperiale; Lollo.
Allenatore: Aurelio Andreazzoli.

VENEZIA – 2
Audero; Bruscagin, Domizzi, Modolo (74′ Fabiano); Frey, Falzerano, Stulac, Pinato, Garofalo (78′ Firenze); Litteri (84′ Zigoni), Geijo.
A Disp: Vicario; Gori; Cernuto; Zampano; Del Grosso; Bentivoglio; Soligo; Suciu; Marsura.
Allenatore: Filippo Inzaghi.

ARBITRO: Sig. Marinelli di Tivoli.  Assistenti: Lanotte/Colarossi

GOAL: 4′ Luperto, 47′ Falzerano; 60′ Rodriguez; 65′ Litteri; 73′ Donnarumma
AMMONITI: 13′ Modolo (V); 62′ Maietta (E); 79′ Zajc (E)

CONDIVIDI
Articolo precedenteEmpoli-Venezia… l’analisi
Articolo successivoNAZIONALE UNDER 15 | Convocati Belluomini e Degl’Innocenti
La scintilla azzurra la accendono il Subbuteo e la prima volta al Castellani per Empoli-Como in un grigio pomeriggio dell'Inverno 1993. Memoria storica delle divise dell'Empoli, la sua collezione privata conta di circa 200 maglie indossate che vanno dagli anni '80 ad oggi, ha lavorato al restyling dello stemma societario e alla creazione dei completi gara utilizzati dagli azzurri dalla stagione 2009/10 alla stagione 2014/15. Nello stesso periodo è stato fotografo ufficiale della prima squadra, occupandosi successivamente del settore giovanile fino alla chiusura del rapporto con la società azzurra al termine della stagione 2017/18.

1 commento

  1. Possibile che mi cancelli sempre il commento fotografo del ca…. ?
    Ho solo chesto ogni tanto se tu potessi fotografare anche la Maratona superiore e te cancelli il commento.
    Perche ? Con quale diritto ?
    Ok cancella anche questo dittatore che non sei altro tanto questa e0′ una rubrica che io non apriro’ mai piu’. Me lo avevano detto che eri un montato spocchioso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.