Poche ore dopo la conferenza stampa tenuta dal Sindaco di Empoli, Barnini, ha voluto prendere la parola anche l’AD dell’Empoli Francesco Ghelfi con una conferenza stampa che alla vigilia non era programmata.

 

IMG_1497A fronte della conferenza tenuta dal sindaco, siamo moderatamente soddisfatti per questa apertura. Vediamo questo invito ad aprire un tavolo che prima non vedevamo, l’importante è che ci sia la volontà e la cosa, mi ripeto, ci fa piacere. Si sono evidenziati alcuni problemi, tecnici, e bisognerà per questo trovarci per parlare e capire se questi potranno essere superati. Devo però dire che sentire ancora parlare di “Viaccia” mi fa un po’ storcere il naso perchè i costi sono insostenibili e non lo diciamo da adesso, costi esosi per tutti. Per noi certo pensare a 30 milioni di euro è impossibile e quindi, lo dico serenamente, diversi milioni dovrebbe tirargli fuori il comune.”

 

Parlando di cifre, il comune sostiene che con 3milioni e mezzo si puo’ fare un nuovo impianto di atletica…

Adesso si sta parlando anche troppo di cifre e si stanno sparando numeri un po’ cosi, diciamo da verificare. Certo è che da parte nostra ci puo’ essere la disponibilità a venirci incontro però crediamo che si debba ragionare con numeri giusti e sopportabili. Poi vorrei aggiungere, facendo una domanda, ma avere due impianti ad Empoli è una cosa normale, che ha un senso? Io credo di no ma poi ognuno è giusto che abbia le sue idee.”

 

Qual’ora si dovesse andare ad uno scontro, situazione che non auspichiamo, qual’è l’eventuale piano B?

Il piano B, ma anche quello C, D, E etc etc è quello di andare a giocare da un’altra parte ma credo che questa sarebbe la sconfitta di tutti perchè si andrebbe a creare soltanto disagi, e credo che anche l’amministrazione attuale e quelle future non potranno essere contente di vedere giocare l’Empoli in un’altra città.”

 

Ma quindi voi anche dal punto di vista commerciale create che la zona di “Viaccia” non si appetibile?

Onestamente no, quella zona non credo che possa rappresentare un’attrattiva nemmeno dal punto di vista commerciale. Se dovesse nascere qualcosa mi sembrerebbe che venisse un piccolo centro commerciale nel niente.”

 

Se si dovesse riparte da capo, pensando a “Viaccia”, pensi che gli attuali partner commerciali sarebbe sempre disposti ad entrare nel progetto o si riparterebbe da zero?

Onestamente non lo so perchè noi abbiamo pensato solamente al rifacimento del Castellani e di questo abbiamo parlato con gli attuali investitori commerciali. Dovremmo quindi incontrarci di nuovo con loro, spiegare l’eventuale nuovo progetto e quindi sarebbe tutto da verificare.”

 

In conclusione ?

Dobbiamo incontrarci, spero la prossima settimana e da li magari potremmo spiegarci meglio e fare tutte le valutazioni del caso per capire quelli che potranno essere le criticità su cui provare a lavorare.”

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Conferenza stampa Brenda Barnini sullo stadio
Articolo successivoTV | con Marko Livaja…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

78 Commenti

  1. Dai Dai ! Fare un nuovo stadio è una cosa senza senso ! Recuperiamo ciò che abbiamo e facciamo un nuovo polo di atletica che avrebbe dimensioni più piccole e magari se realizzato vicino alle scuole potrebbe garantire un bel servizio !!!
    Forza Empoli

  2. “Si sono evidenziati alcuni problemi, tecnici, e bisognerà per questo trovarci per parlare e capire se questi potranno essere superati”

    Spero che questa frase sia stata detta per prendersi il tempo di ricontrollare che gli architetti avessero fatto bene i conti sui regolamenti regionali e comunali perchè altrimenti quello presentato era davvero un disegnino bellino disegnato sulla spiaggia e presentato a ridosso di ferragosto.
    Visto che sono un ottimista voglio credere che sia la prima ipotesi. Quindi appena ricontrollato con esito positivo la fattibilità sui problemi tecnici si potrà riformulare l’offerta per lo spostamento della pista in maniera concreta e seria.
    Dopodichè non vedo altri ostacoli sulla via e credo che Empoli potrà avere il suo stadio per il calcio e l’atletica il suo campus esclusivo.

    E vissero tutti felici e contenti.

    • BA ECCOLO PONTORMO….PRIMA NE DICE MERDA DELLO STADIO
      E POI ORA CHE SA’ CHE C’E’ DAVVERO IL PROGETTO
      SE TUTTO E’ APPOSTO E STUDIATO ALLORA VISSERO FELICI E CONTENTI

      SAI I CHE SAREBBE BELLO E COERENTE
      CHE TE E QUELLI COME TE NELLO STADIO
      NUOVO UN CI VENISSERO PROPRIO

        • SICCOME UN TU CI ARRIVI
          TI DO NOME E COGNOME DELL’ARCHITETTO
          ROBERTO PULITI
          GRULLO O GRULLO LEGGILI I GIORNALI GRULLO!!!!!!

          ESTRATTO DAL TIRRENO
          ” il progetto del nuovo Carlo Castellani presentato ieri dall’Empoli Calcio, e realizzato dall’architetto Roberto Puliti. Un progetto ambizioso per guardare al futuro e per trasformare completamente l’attuale impianto facendolo diventare una delle strutture più all’avanguardia nel panorama calcistico italiano”

          • Ma te sei veramente fulminato. Quello che scrive un giornalista sotto dettatura è un conto, la paginetta presentata al comune è un altra, cioè il nulla. Capito furmine??

            Ah. Babbo natale non esiste, mi dispiace.
            Poro dixan

  3. ormai il castellani è diventato obsoleto e fatiscente , va rifatto senza pista e completo , non dispersivo come ora , è impresentabile , io non capisco perché si deve fare lo stadio da un’ altra parte e non la pista che con una tribunetta in ferro da 1000-1500 posti a sedere sarebbe più che sufficiente …questo treno va preso ora e il 90 % del territorio empolese vuole il nuovo stadio al CASTELLANI E NON ALTROVE … spero che i sogni dei tifosi azzurri di avere uno stadio da serie A senza pista moderno , completo e coperto possa realizzarsi

  4. Io mi sono quasi arreso, attenzione al piano B-C-D-E….. perchè credo sia molto più reale di quel che si pensi.
    FORZA AZZURRO SEMPRE e concludo con il nuovo motto “Brenda non è il mio sindaco”.

  5. Alcune cose ha detto la BARNINI che è comunque fattibile.
    IO dico la prossima settimana si devono incontrare , a questo punto se loro sparano 3,5 milioni , si faccino dire dove farla la pista e la faccia il CORSI DI SANA PIANTA , sono sicuro che con un paio di milioni lo farà, poi lo stadio, l’area commerciale si farà stando alle regole visto che a detto che si può .
    1 – preferisce spendere 30 milioni ?
    2 – da 11 deve arrivare a 13 milioni ?

    • Infatti la questione è tutta lì…se l’Empoli crede di poter spendere meno si faccia fare un progetto con quello che spetta all’atletica e ci metta i soldi necessari. Meglio spendere due milioni in più che trenta, appunto. Eppoi basta con questa storia di emigrare, questa è l’opzione Z e io da tifoso non la voglio più sentir nominare come ricatto.

      Se l’opzione A non è percorribile causa problemi tecnici insormontabili non riconducibili a nessuna delle parti, queste devono unirsi e ricercare la soluzione per creare uno stadio nuovo di sana pianta cercando di conivolgere i privati per fare in modo che sia l’amministrazione che EFC non debbano tirar fuori soldi fuori budget.

      • X Pontormo. Non è un ricatto del Corsi minacciare di emigrare in altri stadi . ma una necessità in quanto per le nuove normative FIGC in un futuro molto prossimo gli stadi non potranno più avere il campo di atletica. Fai te…..

          • TERRORISTA SEI TE
            E’ UNA NORMATIVA EUROPEA
            CHE C’E’ GIA DAL 2013
            RECEPITA IN ITALIA DA ABOLDI
            VAI SUI SITI DEDICATI
            E DOCUMENTATI

          • ECCOTI LA DELIBERA DOVE LA SINDACA SA’ CHE ENTRO IL 2020 GLI STADI NON DEVONO AVERE LA PISTA

            http://www.pianetaempoli.it/2015/09/03/francesco-ghelfi-soddisfatto-per-lapertura-del-sindaco-ma-parlare-di-viaccia/

            Parla il Consigliere Gracci:
            No, no, no, no. Noi si sta in un’altra zona. Te devi guardare quelli che stanno nella zona di Via
            Basilicata, quindi tutta la zona che riguarda la via là davanti al piazzale, che non vivono perchè con le
            finestre aperte, logicamente d’estate. Ma io non dico mica che loro non abbiano diritto a farlo, però un
            po’ di comprensione. Fra il mercato, fra la partita, fra tutti questi eventi, non si dice mica che non ci
            debbano essere gli eventi, troviamo uno spazio però per fare gli eventi anche in altri posti. Sono due
            mesi e mezzo. Luglio, agosto fino al 15 di settembre. Poi, ognuno, è libero di fare quello che vuole. La
            maggioranza ce l’ha il PD, decide di fare queste cose e le fa, per l’amor del cielo. Però, lasciateci anche
            la possibilità di sentire le voci e di riportare qui le voci dei cittadini, che si lamentano. Poi, ognuno è
            libero di fare le sue scelte. Come è stato promesso alla Toscana Atletica il rafacimento della pista lì,
            quando si sa che la lega di serie di serie A e di serie B vuole gli stadi senza le piste. Quindi, dell’una
            due: l’Empoli Calcio o retrocede in serie B, in promozione si fa la sua pista di atletica o sennò se
            rimane in serie A o in serie B, cosa che io mi auguro, non può avere la pista di atletica all’interno dello
            stadio. Questo è una cosa che è appurata, verrà fuori senz’altro. E quindi si butta via dei soldi. Tanto
            più che la società di atletica a tutto è interessata fuorchè alla pista di atletica. Fanno centro fitness, bar,
            ristorante, tutte altre attività, tutte a spese di noi. Perchè ancora, Filippo Torrigiani te lo sai, sei stato
            quello che in base alla nostra mozione ed interrogazione abbiamo detto che la Toscana Atletica, il
            Comune pagava la corrente alla Toscana Atletica, è stato messo un sub contatore che ancora è a zero.
            Quindi, è sempre tutto a carico del Comune di Empoli le spese della corrente elettrica di quella società.
            E qui non so se siamo ai limiti della legalità.
            Detto questo, ecco io credo che fare una pista di atletica all’interno dello stadio, quando non c’è la
            possibilità per altri sport di poter esprimere le loro potenzialità nel nostro territorio, vedi il rugby che
            deve andare a Fibbiana, vedi il pattinaggio che si deve allenare, anche quello non so se sia regolare, in
            un parcheggio pubblico davanti al Palazzo dello Sport Aramini, c’è un parcheggio pubblico, è sempre
            chiuso perchè una volta ci si allena i ragazzi del ciclismo, una volta quelli del pattinaggio e quello non
            è un parcheggio, ma è la pista per gli allenamenti.
            Nel 2014 che la nostra città si debba ridurre ad avere queste soluzioni, mi sembra una cosa che non sta
            nè in cielo e nè in terra.
            15
            Purtroppo ha ragione Borgherini: in campagna elettorale si va di qua, si va di là, si promette, si va ad
            ascoltare i cittadini. Si ascoltano solo però, guarda caso, quei 15 giorni prima delle elezioni, gli si
            promette tutto quello che vogliono, e poi, avuta la grazia, gabbato lo santo, dice un proverbio. E invece
            a me garba ascoltarli dopo. E quando si viene qui e vi si riporta le proteste o si riporta le osservazioni,
            che i nostri cittadini ci fanno, e si fa non per dare contro all’Amministrazione, ma perchè
            l’Amministrazione si renda conto che ogni tanto qualche errore lo commette, che ogni tanto sarebbe
            bene ascoltare la voce anche nostra per il bene di tutti, non per il bene di questo o di quel partito. A me
            non mi interessa, a me interessa il bene della città, dei nostri cittadini. Perchè se ci sono dei ragazzi che
            non possono fare attività sportiva perchè non hanno gli spazi e le strutture adatte, questo va a discapito
            della nostra città. Grazie.

            SEGUE LA RISPOSTA< DELLA SINDACA

            Parla il Sindaco Brenda Barnini:
            Esatto. Da Piazza del Popolo a Via Paladini.
            Altra risposta puntuale, invece, sulla pubblica illuminazione. Capisco che ci possano essere, diciamo,
            opinioni diverse. Noi su questo abbiamo preso un impegno molto chiaro e preciso. Io sono
            assolutamente convinta che la gestione, diciamo, dei lampioni sia una gestione strategica per
            l'Amministrazione Comunale e che, invece, ci si debba porre l'obiettivo di farlo nella maniera più
            efficiente ed efficace ed economica possibile. Efficiente, efficace sia dal punto di vista ambientale che
            dal punto di vista delle risorse pubbliche. E come è stato già fatto, peraltro, da tantissimi altri enti, noi
            vorremmo velocemente procedere a questo tipo di appalto.
            I risparmi, sempre come risposta puntuale al Consigliere Vacchiano, sono risparmi che vanno e che
            andranno, perchè naturalmente queste poi sono operazioni che hanno un beneficio incrementale, non è
            che si realizza tutto e subito. Magari si realizzasse tutto e subito. Però, prima o poi bisogna iniziare,
            sennò non ci si arriva nemmeno mai. Però, tutto quello che potrà essere risparmiato, andrà, senza
            ombra di dobbio, a dare una mano a quel faticoso compito di alleggerimento della spesa a cui
            comunque saremo chiamati. Perchè, ecco, credo che tutti si sia anche e soprattutto cittadini di questo
            paese, ci si rende anche un po' conto, prima di entrare nella sala del Consiglio Comunale di Empoli, di
            quello che sta attraversando l'Italia e di quelle che sono le scelte che in questo momento il Governo
            Renzi sta facendo per provare a portare la barca in altre acque, tra queste c'è anche un contenimento
            della spesa non banale, che, ovviamente, inciderà anche nelle nostre casse, così come incide in quelle
            di tutti gli altri enti locali di questo paese. Quindi, tutto ciò che da questo punto di vista potrà essere
            risparmiato, ci darà una mano a cogliere quell'obiettivo.
            Dopo di che vengo alla questione pista di atletica, che mi sembra abbia, giustamente, attirato diciamo
            grandi attenzioni. Io vi dico con molta serenità quello che è stato, come dire, il passaggio e l'escursus,
            perchè sono abituata ad assumermene le responsabilità, a farlo anche quando non sono particolarmente
            simpatica. E, nel momento in cui ad ottobre 2014, come noi ci troviamo ormai a novembre, quelli che
            avrebbero dovuto essere i fatidici finanziamenti per il rifacimento di quella pista non ci sono, e mi pare
            che il Consigliere Borgherini, da questo punto di vista, abbia fatto una ricostruzione a cui ho poco da
            aggiungere. Mi sembra altrettanto poco serio lasciare questo impegno come un impegno del 2014,
            insomma, sarebbe veramente questo sì prendersi in giro, non ho nessuna intenzione di farlo nè nei
            confronti del Consiglio Comunale nè, tanto meno, nei confronti della Toscana Atletica che,
            chiaramente, è stata, come dire, assolutamente informata dei fatti e, con la quale, la mia
            amministrazione ha già da tempo avviato una proficua relazione per capire come si può ovviare a
            questo annoso problema della pista di atletica. Che cosa vuol dire questo? Vuol dire che spostare
            quell'investimento, poi vi faccio una brevissima parentesi su come funziona il piano delle opere
            17
            pubbliche, non significa che io sono convinta che nel 2016 si trovino sotto un sasso 774 mila Euro o
            775 non mi ricordo quanti sono. Sono convinta, però, che sia assolutamente urgente, e cosa che
            abbiamo già iniziato a fare, mettersi a lavorare anche ad un piano alternativo per l'obiettivo rifacimento
            della pista di atletica. E' quello che con l'Assessore Biuzzi si sta facendo da qualche settimana in
            accordo e in collaborazione stretta sia con la Toscana Atletica che con la UISP, e anche alla ricerca,
            come dire, di possibili sostenitori perchè c'è bisogno di sostenitori per realizzare un investimento di
            questo tipo. Stiamo anche riguardando, tanto per, come dire, essere onesti e trasparenti fino in fondo, i
            costi di quel progetto perchè penso che tutte le cose vadano calibrate a quelle che sono le possibilità di
            oggi e se i progetti fatti qualche anno fa, diciamo, avevano anche in alcuni casi un eccesso di micro
            attenzioni, credo che quello che si fa oggi debba il più possibile, invece, essere rivolto alla fattibilità e
            la sostenibilità economica. Quindi, su questo stiamo lavorando.
            La Lega di Serie A e la Lega di Serie B, Consigliere Gracci, lei probabilmente ha ragione quando fa
            questa riflessione. Io ho avuto modo di discutere con, aiutatemi non sono ferratissima in materia,
            Abodi? Abodi, cioè quando la Lega precedente diciamo a quella in cui ci troviamo ora. La questione è
            molto semplice, guardate, io lo dico senza mezzi termini: se queste sono le regole e se a queste regole
            bisogna attenersi, basta che contemporaneamente sia la Lega che l'Empoli Calcio si assumano la
            responsabilità di trovare le risorse per fare uno stadio che abbia quelle caratteristiche, perchè dubito
            che questi soldi possano uscire dal Bilancio dell'Amministrazione Comunale, no? Mi sembra evidente
            per tutti. Quindi, credo che sia invece molto più serio, da parte nostra, così come è stato fino ad oggi,
            cercare le compatibilità e le convivenze tra questi due sport, cosa che, peraltro, insomma mi sembra
            anche abbastanza fattibile e lo si sta vedendo anche in queste settimane di serie A. Con un po' di
            sacrificio da parte di tutti perchè il sacrificio ci vuole, ma non è impossibile. Se poi..(VOCI FUORI
            MICROFONO)..le tre ore in cui c'è la partita. Perchè poi l'Assessore Buzzi tutti i lunedì mattina sta
            due ore allo stadio e rileva insieme a quegli altri tutti i led, quindi ve l'assicuro. Insomma, non è per
            sentito dire, si sa con certezza.
            Chiudo subito. Quindi, però: sì, dice, ma noi si vuole uno stadio a parte. Benissimo, basta tirino fuori
            anche i soldi e noi siamo felicissimi, diciamo, no? Come se l'è fatto la Juve e compagnia cantante. Ma
            non mi pare, ad oggi non è venuto nessuno a dirmi si muore dalla voglia di fare uno stadio nuovo.
            Ecco, sul fare la pista di atletica in un altro luogo, anche su questo vorrei che si sfatasse un mito,
            perchè nuovissimo, decidiamo di assumere questo obiettivo, sappiamo anche contemporaneamente per
            perseguire questo obiettivo non ci vogliono 700 o tanto meno, come forse sarà più realistico, 400-500
            mila Euro, ma ci vogliono dai 3 milioni di Euro in su, perchè devi costruire un nuovo impianto. Ecco,
            quindi prima di dire è tutto facile si fa così, si fa così, riflettiamo. No, si prova a fare. Si tiene in
            maniera compatibile alle esigenze di questa città e alle possibilità economiche di questa città.
            Ultimissima questione, scusatemi se vo lunga, di metodo. Di metodo: questo punto all'ordine del
            giorno, che è strettamente collegato al punto successivo e che, non a caso, arriva al Consiglio
            Comunale a novembre, quando si sta ragionando di roba approvata a dicembre dell'anno scorso, è
            ovviamente anche un'opera di ripulitura e di rimessa a sistema delle risorse, che realmente ci sono e
            quelle che non ci sono. E con le risorse che, realmente ci sono, si va a fare la variazione di Bilancio
            successiva. Va bene? Dalla quale si capisce, forse, anche la necessità di mettere l'Amministrazione, ma
            non la Giunta, l'Amministrazione tutta nelle condizioni di dire: mah, ad oggi, che cosa realmente è
            successo nell'anno 2014? Sul nuovo piano triennale la Giunta ha fatto un passaggio, che è un passaggio
            d'obbligo. Cioè ha adottato il Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Perchè, mi sembrava si fosse
            ampiamente detto, ma è bene secondo me ridirlo, ci piacerebbe proseguire da questo punto di vista
            l'esempio virtuoso della scorsa Amministrazione, ed andare ad approvare il Bilancio di Previsione
            entro la fine dell'anno. Voi sapete bene che per fare questo l'adozione del piano delle opere pubbliche
            18
            deve avvenire 60 giorni prima. Quindi o, come dire, si faceva questo passaggio oppure
            automaticamente non si poteva discutere il Bilancio di Previsione entro la fine dell'anno. E, vi dico con
            molta serenità, perchè poi come tutti gli strumenti adottati è uno strumento rivedibile, sia da parte della
            Giunta che da parte del Consiglio Comunale, maggioranza ed opposizione, di fronte a proposte che
            hanno, come dire, una sua coerenza ed una sua validità, non escludo che da quello che abbiamo
            adottato a quello che poi discuteremo effettivamente in Consiglio Comunale ci possono essere anche
            delle variazioni proposte dalla Giunta stessa, perchè a mano a mano si lavora e si cerca anche nuove
            soluzioni ai problemi, che sono emersi anche nella discussione di stasera. Ma ve lo ridico, scusate se
            sono pedissequa, se quel passaggio non si faceva, automaticamente impedivamo anche al Consiglio
            stesso di arrivare entro dicembre alla discussione del Bilancio di Previsione. Ecco, questo è il motivo,
            ci tenevo a dirlo in maniera chiara. Mi sembra di avere risposto a tutto. Se ci sono altre cose.

          • o buffoni terroristi, non esiste alcuna normativa della lega, terroristi

          • GLI ULTRAS DEL NAPOLI DICONO GIORNALISTA TERRORISTA
            PECCATO CHE IN CURVA HANNO SOLO
            UN MANIPOLO DI FEDELI CAMMORRISTI

            RAGIONO CON LA MIA TESTA
            E LA VIACCIA UN’E’ BONA NEMMENO
            PER LE MAIALE

            E CURATI

          • cane di fabrizio corsi, metti il link che ti è stato chiesto o no?

            solepiatti te ragioni col buco del culo del corsi non con la tua testa, è lampante.

  6. Scusate, ma se il problema è la concessione per 99 anni all’Empoli dell’impianto, perchè non viene creata una società ad ok partecipata al 50% dal Comune e dall’Empoli FC che si accolla la ristrutturazione del Castellani, con capitale interamente versato dall’Empoli FC? Così il pubblico non perde un cent. del proprio avere e il Comune acquisisce in parte i proventi commerciali dell’impianto. Pensateci … se volete una mano!!!

  7. Io suggerisco a Ghelfi e Corsi di proporre all’Amministrazione Comunale la seguente soluzione:
    1) lo Stadio per il calcio si fa nell’attuale Castellani, come già progettato, e lo paga ovviamente l’EFC;
    2) il Comune individua l’area dove realizzare il campus di atletica (al polo scolastico o alla viaccia); il campus di atletica, con la tribuna coperta da 3500/4000 spettatori e con spogliatoi e palestre sottostanti, viene realizzato e pagato dall’EFC, con il contributo di 1 mln dal Comune (se già stanziato).
    Siccome per fare una struttura di questo tipo finita a regola d’arte, ci vogliono da 2,5 a 3,0 milioni, l”EFC pagherebbe la differenza di 1,5 o 2,0 milioni. In questo modo non ci sarebbero dubbi sui costi effettivi di realizzazione, come invece ci sarebbero nel caso in cui costruisse il Comune…… siccome siamo in Italia ci potrebbero essere “altri costii”.
    La soluzione al polo scolastico, secondo me la più logica in assoluto, comporterebbe l’esproprio dei terreni adiacenti a Via Sanzio angolo Via S.Mamante, ma le opere di urbanizzazione sarebbero assai limitate, in quanto la viabilità principale è esistente ed il nuovo campus di atletica si integrerebbe con i campi sportivi di S.Maria.
    A differenza della Viaccia, dove si andrebbe a costruire nel deserto.

  8. Ma una azienda empolese come Sesa che pochi giorni fa ha dichiarato un fatturato di 1 miliardo di euro non potrebbe finanziare 15 mln? Dato che sono anche già sponsor con computer Gross? Magari facciamo il Sesa stadium! 15 mln sarebbero noccioline per loro ….

    • Fatturato non significa profitto! Ci devi mettere tasse da pagare( circa la metà del fatturato),stipendi, compensi,imu etc……ergo 15 milioni per un’azienda che fattura 1 miliardo non sono proprio noccioline…

  9. Ma il problema ormai non e’ più la pista di atletica, anche se ci volessero 4 mln piuttosto che spenderne 30 o non fare niente, la società in qualche modo li tirerebbe fuori…
    I problemi più grossi sono tutti i requisiti che deve avere la zona stadio se ci metti dentro aree commerciali di questa portata.. Avete sentito? Qui si parla di migliaia di posti auto in più, di aree verdi, di viabilità… E dove è ora lo stadio non ci sono proprio gli spazi fisici per fare tutto questo.. Quindi mi sa’ che verranno bocciate tutte le possibili varianti che porterà l’Empoli..

  10. Ma come mai m’è andata via l’impaginazione per telefono? Non riesco più a ripristinarla e così il sito mi fa un gran casino sul Cell.

  11. La presa per i fondelli continua…..sicuramente se si vogliono trovare cavilli burocratici per rendere il progetto infattibile si trovano, se si vuole invece cercare di incoraggiare un’iniziativa privata i cavilli si aggirano facilmente…….la “zona tecnologica” e in particolare la cabel è stata costruita ancora prima che ci fossero varianti sulla destinazione d’uso del terreno; la zona tecnologica non ha strade percorribili da mezzi pesanti ma ciò non ha impedito di costruirci un’azienda che importa ed esporta computer in mezza Italia…..ciò dimostra che non esistono regolamenti urbanistici che non possono essere infranti e nel caso del castellani si tratterebbe di non creare nessun tipo di disagio in quanto l’area presenta già migliaia di metri quadri di parcheggi….e dato che le attività commerciali e quelle sportive non si svolgerebbero contemporaneamente, costruire ulteriori parcheggi (tranne forse lato nord) sarebbe assurdo.
    Ma i giornalisti li che c stavano a fare? Solo Fioravanti ha fatto domande? Un po’ di pressione non la potevate mettere?

  12. Educatamente ho risposto al post su facebook del Signor Marchetti abbiamo avuto uno scambio di opinioni il tutto in maniera civile , educata e democratica ma il signor Marchetti ha deciso di cancellare educatamente i miei commenti ( forse perché qualcuno condivideva le mie idee ) ebbene che voi sappiate che questo signore è il primo che metterà’ zizzania tra il comune e l” Empoli calcio

  13. io non capisco la cosa dei parcheggi che secondo il sindaco devono essere realizzati in più perché si creano cose nuove. Mi sembra una cosa sbagliata, adesso i parcheggi davanti allo stadio (enormi utilizzati dagli ospiti) sarebbero i parcheggi per le attività commerciale che a parte le 3 ore della partita poi non vengono utilizzati mai, non che per lo stadio tutti i giorni per 10-12 ore al giorno i parcheggi siano utilizzati per lo stadio, sono liberi e morti, quindi si utilizzano quelli, in più credo che si si aprono 2 attività nelle pancie delle 2 curve durante le 3 ore della partita dovranno restare chiuse (almeno quella nel settore ospiti), non c’è sovrapposizione tra le 2 cose e non vedo tutti questi metri di parcheggi da realizzare. Poi il sindaco poteva far riferimento che per l’empoli fare lo stadio alla viccia vuol dire 30 mil. di euro, sono 3 volte tanto

    • Condivido quanto scritto da massy, il problema dei parcheggi è un falso problema; la stagione scorsa, con squadre tipo Juventus o Fiorentina e altre, abbiamo avuto lo stadio praticamente pieno nella situazione attuale e tutto questo problema dei parcheggi non si è evidenziato. Moltissimi empolesi vanno ancora allo stadio a piedi o in bici, il che è ancora un gran pregio, e ciò non sarebbe possibile con la soluzione Viaccia; in questo caso, si, che si dovrebbe prevedere un magaparcheggio per empolesi e ospiti con relativi costi in più.
      Senza parlare del fatto che l’attuale zona Castellani sarebbe destinata al classico degrado per mancato o minimo utilizzo, anche perché nessuno sarebbe in grado di accollarsi i costi di manutenzione e guardiania.

    • La questione parcheggi non credo sia campata in aria. Non sono esperto in materia ma mi viene da pensare che il parcheggio ospiti sia pubblico a servizio di palazzetto dello sport, campi da tennis-calcetto, Hockey, stadio oltre alle iniziative che talvola ci vengono fatte. Non è quindi verò che non vengono usati mai…
      Mi sembra di capire che la legge preveda che per tot mq. di spazio commerciale ce ne sia tot. parcheggi esclusivi al commercio. Se questo parcheggio diventasse privato (es. per la nascente Conad) mancherebbero gli spazi per le strutture pubbliche sopracitate. Possono essere condivisi? Si possono trovare gli spazi? Questo non spetta a me dirlo ma deve venire da un confronto tra le parti.
      Mi pare però assurdo che l’Empoli e i suoi tecnici non abbiano pensato minimamente a questo aspetto e cadano dalle nuovole.
      Ma non è possibile dai, sarebbe troppo grave e dilettantesco.
      Quindi dando fiducia alla società azzurra credo sia un falso problema che è facilmente superabile grazie al confronto.

  14. A me sembra di capire alcune cose essenziali. Primo, lo stadio non si fara’ dalla ristrutturazione del Castellani x vari motivi,quali, i tantissimi posti auto privati e pubblici da fare, il comune con 545mila euro si leva la bega della pista d’atletica e poi vedrà come gestire l’impianto senza l’Empoli. Inoltre fa capire benissimo che il problema al 2020 lo ha l’Empoli e non il comune in quanto sono le società di calcio che si devono adeguare a tale normativa e non il comune. Allora perché non considerare effettivamente la possibilità della Viaccia,certo che i costi sarebbero diversi, ma sarebbe interesse anche del comune trovare interlocutori x portare a termine l’idea .La viabilità e i costi di urbanizzazione sarebbero a carico del comune o di un eventuale azienda interessata alla parte commerciale……( Coop ????? !!!!!!) ,il terreno lo concederebbe a titolo gratuito il comune, non resterebbe che le spese vive della costruzione dell’impianto a cui dovrebbe pensare la società azzurra. Da considerare, come detto dal sindaco, che tornando alla ristrutturazione del Castellani,che la maratona sarebbe dell’Empoli con tutti i relativi oneri. Certo é che se la cosa fosse fattibile uno stadio nuovo tutto di proprietà sarebbe sicuramente il massimo sia dal punto di vista della realizzazione,dato che potresti sbizzarrirti come vuoi, sia dal punto di vista finanziario dato il valore immobiliare.
    Dunque, che non ci siano preclusione a priori da parte di nessuno, e che sia trovata la strada giusta alla realizzazione di un grande sogno!!!!!!

  15. Purtroppo il vero problema è che il corsi il progetto invece di presentarlo al comune avrebbe dovuto presentarlo ai dirigenti della coop e allora magicamente sarebbero spariti tutti i problemi di parcheggio, tutti i vincoli normativi, tutte le pastoie burocratiche insomma bastava chiamarlo coopstadium…………forse siamo ancora in tempo??

  16. Io invece credo che si arriverà ad un accordo e lo stadio si farà (o restaurando profondamente il castellani o ex novo alla viaccia) ci sono troppe questioni in ballo tutte importanti e meritevoli di valutazioni attente senza lasciare niente al caso. Poi come sempre ci sono i populisti e i denigratori che approfittano del momento per tirare l’acqua al proprio mulino ben sapendo che l’arroganza e la prepotenza non giovano a nessuno quando andiamo a decidere di questioni così importanti e che coinvolgono una moltitudine di soggetti diversi. Non dimentichiamo la nostra passione per interessi di parte .stiamo tutti un po più sereni e vedrete che bel regalo ci faranno tra un po di tempo ( quello necessario!!) BUON CAMPIONATO A TUTTI E FORZA AZZURRO

  17. TRANQUILLI prossima settimana si risolve ,
    IL CORSI se ha detto che i lavori partano a APRILE sarà fatto! era solo questione di soldi ,
    capirà che qualche euro in più non faranno la differenza,
    SI faccia dire dove farla, e dai retta pensateci voi a costruirla la pista , vedrai che spendi meno di quello che dicono in comune, e tutti saranno contenti.

    • Basta fare la pista alla viaccia con una tribunetta in ferro da 1000 posti anche se mi sembrano tanti io rispetto chi fa l’ atletica ma di chi è seguita ??? Vogliono fare capire che Cicciolina è vergine

  18. Ora vi dico una cosa ! “E SU QUESTA COSA ME NE VANTO almeno su p.e”
    Questa confusione si è creata per colpa nostra , il giorno che la BARNINI tirò fuori la questione che la pista veniva fatta nel solito posto nessuno disse nulla , e come si dice chi tace acconsenta , solo dopo il progetto messo pubblico dall’empoli delL’ ENEGANSTADIO
    la gente è uscita .
    IO FECI UN MACELLO NESSUNO MI CACAVA, e nessuno diceva niente
    LA sindaca si è fatta forza contro l’empoli .
    MA CHE NON AVETE CAPITO CHE VOLEVANO SAPERE COSA NE PENSAVA IL POPOLO.
    MA che non lo avete capito che i lavori sono già iniziati ma che pensate che mettevnoa le mani alla tribuna sapendo che non la levavano la pista!!!
    IL comune vuole che la pista la paga il CORSI , ecco perché continuo a dire che si faccia
    dire dove farla e la faccia a spese sue , saranno meno di quelle che dice il comune alza il prezzo per farli tirare tutti fuori al corsi.

    • magari Enrico fosse come dici te, io non ci credo anzi, secondo me metteranno talmente i bastoni tra le ruote che per forza di cose il presidente si romperà le scatole e porterà la squadra a Firenze dal prossimo campionato, lo farei anch’io!!! soltanto per i soldi che ha speso ultimamente tribuna coperta+terreno rifatto+impianto d’illuminazione+ copertura maratona e poi ti ci rifanno la pista ? via non scherziamo, quando ci sarà la conferenza stampa che porterà la squadra a giocare a Firenze succederà il finimondo ma sarà la giusta lezione per tutta la giunta comunale.

  19. La mia prima ipotesi è che il Comune chiede più soldi ai privati (leggi Empoli FC), e confermato anche dall’ultima intervista al Sindaco. La seconda, è che si vada per le lunghe (o tempi tecnici, come li chiamano) per le varie varianti necessarie per poter avviare qualsiasi lavoro. In questi mesi, quindi, non verrà messo un mattone. Nel frattempo, vedremo che tipo di campionato starà facendo l’Empoli. Con i tempi descritti di approvazione di una variante urbanistica, saremo a Maggio 2016, quindi sapremo che campionato farà l’Empoli: se Serie A allora il problema si ripone, se serie B, dello stadio non importa più a nessuno e vai con la pista nuova. Spero di sbagliarmi. io dico solo che con il ragionamento del “tanti in A più di due anni non ci rimane” si va poco avanti, è venti anni e più che viene fatto questo ragionamento, e che si fanno le famose “toppine” al Castellani.

  20. Sapete benissimo quanto hanno speso gli sponsor , per la tribuna
    siamo sopra il 1.000.000 e che pensate che le garanzie erano spendete poi si va alla viaccia ?
    MA ormai sapete che si discute anche per un euro , immaginatevi quando si parla di 1.000.000. IL COMUNE NON HA UN EURO, e ha fatto capire bene che se l’empoli si accolla il tutto una soluzione si trova.I tempi sono stretti magari a capito che non si può avere tutto senza sacrifici , SARA’ UN ALTRO VANTO CHE IL CALCIO EMPOLI avrà!!! lo sport vive grazie a il calcio.

  21. Il 90 % di tutto il territorio Empolese è stato chiaro nei sondaggi di tutte le testate giornalistiche pianeta empoli , il tirreno , go news , empoli channel ecc VOGLIAMO LO STADIO PUNTO E BASTA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here