Io sono nato in viola ma sono diventato calciatore grazie all’Empoli a cui devo molto. Certo che è un derby. Empoli e Firenze sono molto vicine ed è una partita molto sentita da entrambe le parti. Per me era speciale affrontare la Fiorentina perché giocavo nell’Empoli ma vivo a Firenze e dunque era sempre derby anche con mia moglie. A Empoli è una partita che sentono molto e quando l’ho giocata mi chiedevano ovviamente di vincerla i tifosi azzurri. Mi dispiace non aver giocato nella Fiorentina in prima squadra, è stato un dispiacere non esordire in maglia viola, ma quella era una grande Fiorentina. Sono stato vicino a tornare in viola quando giocavo a Livorno ma poi non se ne fece nulla.”

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here