faccia ghelfiL’Amministratore delegato dell’Empoli Francesco Ghelfi è intervenuto in diretta a radio Kiss Kiss Napoli parlando della prossima gara contro il Napoli dell’ex tecnico toscano Sarri. Ecco quanto raccolto ed evidenziato da SpazioNapoli. “Credo che la gente di Empoli accoglierà molto bene Sarri, con qualche distinguo forse. Quando finiscono gli amori ed i matrimoni alcuni la prendono meglio, altri peggio. Fatto sta che il mister ha scritto pagine importanti del nostro calcio, formando e plasmando la squadra attuale. Dobbiamo molto a lui ed è impossibile negarlo”.

 

INTRECCI DI MERCATO. “Il Napoli ha insistito per altri nostri giocatori ma non avevamo intenzione di vendere tutti i nostri fuoriclasse: distruggere un terzo del nostro organico sarebbe stato da pazzi. Economicamente era molto appetibile monetizzare ma sarebbe stato un salto nel buio, nonostante i nostri ragazzi meritino grandi palcoscenici”.

 

LA TATTICA. “L’Empoli è una squadra abituata a giocare bene a calcio, sia con Sarri fino allo scorso anno che ora con Giampaolo non per imitazione ma perché è nel suo dna. Sarà una gara a viso aperto e ci si divertirà”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNAZIONALE UNDER 17 | Olivieri gol! L'Italia alla grande
Articolo successivoCurva Ospiti | I tifosi del… Napoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

2 Commenti

  1. (mani su)
    Giochiam con voi
    gio chiammm con voi

    giochiammm con voiii giochiammmmm

    Giochiam con voi
    gio chiammm con voi

    giochiammm con voiii giochiammmmm

    (sciarpe su)o ooo oo
    oo o oo

    (cambio)
    ale ale ooo
    ale ale ooooo
    e forza azzurro ale
    gli ultrà son qui con te…lotta per vincere
    ale ale ooo
    ale ale oooo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here