Campionato Giovanissimi Nazionali

Girone E – 5° giornata andata

16 ottobre 2011

EMPOLI  vs  Gubbio    5 – 0

Da Monteboro

Fabrizio Fioravanti

EMPOLI

Micheli, Borghini, Pennucci, Diousse, Meroni, Bruni, Fantacci, Leone, Petova, Picchi, Capuano

A disposizione: Di Franco, Safina, Cni, Galeotti A.Pacifico, Cassata, Copia

Allenatore: Simone BOMBARDIERI

Sostituzioni

al23’entraCassataesceCapuano
al41’entraCopiaescePetova
al49’entraPacificoescePicchi
al54’entraGaleotti A.esceDiousse
al60’entraSafinaescePennucci
al63’entraCiniesceFantacci

GUBBIO

Governatori, Presciutti, Ceccarelli, Cesca, Copa, Schiaroli, Badiali, Carosanti, Palazzoni, Salciccia, Codovini

A disposizione: Binacci, Faramelli. Cerafischi, Aquila, Ricciardelli, Girolamini, Conti

Allenatore: TASSO

Sostituzioni (tutte nel 2° tempo)

al13’entraCerafischiesceSchiaroli
al43’entraContiesceCodivini
al50’entraAquilaesceCesca
al61’entraFaramelliescePresciutti
al66’entraBinacciesceGovernatori
al67’entraRicciardelliescePalazzoni

Arbitro: Sig. Giaccherini (Empoli)

GOL

6’ Diousse – 43’ Fantacci –  59’ Cassata – 61’ Autorete Presciutti – 63’ Copia

AMMONITI

32’ Pennucci (E)

ESPULSI

nessuno

.

LA GARA

Una partita che si racconta da un lato nella cinquina che l’Empoli ha rifilato agli umbre e nelle altre, tante, occasioni da gol che gli azzurri hanno creato nel corso di tutta la gara e dall’altro nell’inconsistenza del Gubbio in fase offensiva. Eppure i rossoblu, nonostante quanto dica il punteggio, non hanno sfigurato: hanno tentato di fare gioco, spessi riuscendovi e creando qualche difficoltà agli azzurri nel tessere il gioco, hanno contrastato quanto hanno potuto (la supremazia fisica degli azzurri è stata evidente), si sono battuti con orgoglio e grande dignità. Ma l’Empoli, almeno quello di oggi, è di un’altra categoria. E’ il passo che è diverso, la corsa, la capacità di disporsi in campo e, soprattutto, la superiorità sul piano atletico e tecnico. Una squadra di carattere, che non smette mai di lottare e di cercare soluzioni offensive, anche quando vince già tre o quattro a zero, il che la pone giustamente nel ruolo di leader del suo girone. Dovremo certo aspettare test più significativi di quelli di oggi ma quando dietro a tutto c’è un’idea di giuoco e dei buoni esecutori non c’è da temere alcun confronto.

L’Empoli si dispone con un 4.2.1.3 nel quale Picchi va a fare il trequartista e le tre punti davanti si muovono ed aprono spazi anche per inserimenti dei due di centrocampo e dei difensori di fascia. Già al 3’ Empoli pericoloso: cross dalla sinistra di Pennucci per la testa di Petova ma il centrale del Gubbio Copa anticipa di un soffio. Il gol dopo 3 minuti: Pennucci va a battere un angolo e cerca direttamente la porta; palla che batte sulla traversa e torna in campo dove Diousse manda dentro di testa con un facile tap-in. Occasionissime per Petova che al 14’ (solo davanti a Governatori calcia fuori) ed al 22’ (respinta in angolo). Sul corner Diousse di testa troverebbe la rete se Cerafischi non respingesse sulla linea di porta. Qualche incertezza del centrocampo e della difesa azzurra regala al Gubbio qualche metro per avvicinarsi alla porta…ma niente di più di tentativi spenti sul nascere. Ancora due grandi occasioni per Petova (oggi decisamente in giornata no): al 31’ su lancio smarcante di Capuano si presenta solo davanti a Governatori ma si fa parare la conclusione; 3 minuti dopo, ancora solo davanti al portiere umbro, si fa di nuovo ipnotizzare. La ripresa inizia ancora con Petova che sparacchia fuori da pochi metri davanti alla porta e all’8’ con Leone, in una bella azione in  ripartenza solitaria che manda il pallone a stamparsi sulla traversa della porta umbra. 17’ e Copia manda fuori da buona posizione un bel cross di Cassata. Il raddoppio arriva un minuto dopo. Bella azione sulla corsia di sinistra di Copia che si porta in area e, da posizione diagonale, tira a rete; respinta dio Governatori che manda la palla al limte dell’area dove arriva in corsa Fantacci che conclude in gol con un rasoterra forte ed angolato. Terzo gol al 24’ quando Cassata strappa una palla in area eugubina, vince un contrasto e spara in gol un precisa rasoterra. Registriamo gli ultimi due gol: il primo è una sfortunata autorete di Presciutti che nel tentativo di rinviare un traversone di Fntacci, va a colpire di testa infilando il “sette” della sua porta. Quinto gol al 28’: Meroni lancia lungo dalla difesta e Copia anticipa un difensore ed il portiere del Gubbio per infilare in rete di testa.

3 Commenti

  1. Squadrone ragazzi. . . . . Aspettiamo test più importanti ma questa è davvero una bella realtà.
    Ho visto anche il 98 che vengono su bene

  2. Cacchio…. il modulo 4-2-1-3 non lo fa’ neanche il Barcellona. Stai a vedere abbiamo un Guardiola tra i nostri allenatori. Intrigante oserei dire………!!

  3. Sono d’accordo con Luca, ho visto la partita e, a parte il primo tempo dove il Gubbio e’ stato comunque bravo ed insidioso, sulla distanza non c’e’ storia. I nostri sono fisicamente forti e tecnicamente superiori. Unico neo, se mi posso permettere e, premetto, che non sono una grande intenditrice di calcio e forse lo si vede :-), e’ che ho visto in campo grandi individualita’ a discapito del gioco di squadra. Se avessimo messo in atto lo spirito di squadra, la partita sarebbe finita 8 a 0.
    Generosa la difesa con gli assist.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here