Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante
dell’A.I.A. Carlo Moretti, nel corso della riunione del 5 dicembre 2017, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

CALCIATORI

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER TRE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA ED AMMONIZIONE
DOMIZZI Maurizio (Venezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione); per avere, al 34° del secondo tempo, all’atto della notifica del provvedimento di ammonizione, rivolto all’Arbitro, con plateale gestualità, un’espressione ingiuriosa.
SQUALIFICA PER TRE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA
KUPISZ Tomasz Mateusz (Cesena): per avere, al 33° del primo tempo, con il pallone non a
distanza di giuoco, colpito con una gomitata al volto un calciatore della squadra avversaria;
infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
CACIA Daniele (Cesena): per avere, al 32° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina,
contestato una decisione arbitrale assumendo un atteggiamento irrispettoso nei confronti di un Assistente.

KONATE Dramane (Pro Vercelli): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete.
MICAI Alessandro (Bari): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in
possesso di una chiara occasione da rete.
PERROTTA Marco (Pescara): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in
possesso di una chiara occasione da rete.
SIGNORINI Andrea (Ternana Unicusano): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
BANDINELLI Filippo (Perugia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
già diffidato (Quinta sanzione).
BENTIVOGLIO Simone (Venezia): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quinta sanzione).
JAJALO Mato (Palermo): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quinta sanzione).
MURAWSKI Radoslaw Pawel (Palermo): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

SOCIETA’

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. BRESCIA per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, lanciato tre fumogeni sul terreno di giuoco uno dei quali in direzione di un Assistente; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. PERUGIA per avere, all’11° del primo tempo, lanciato tre fumogeni sul terreno di giuoco che causavano la sospensione della gara per circa un minuto; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. CREMONESE per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso numerosi fumogeni nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. FOGGIA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso un petardo e numerosi fumogeni nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 13, comma1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. AVELLINO per avere suoi sostenitori, durante la gara, lanciato due petardi nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 1.000,00 : alla Soc. SPEZIA per avere suoi sostenitori, al 1° del primo tempo, acceso un fumogeno nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lettera b) CGS,per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here