Ecco i provvedimenti del Giudice Sportivo della serie B, Gianfranco Valente, in merito alle gare dell’undicesima giornata del girone d’andata: 

 

PROVVEDIMENTI VERSO CALCIATORI: 

 

Tre giornate di stop con la prova tv per: Jonathas(Brescia) circa la condotta tenuta al 24° del secondo tempo nei confronti del calciatore Pompeu Da Silva Ronaldo”nelle circostanze segnalate, il calciatore De Jesus, che avanzava in possesso della palla nella zona centrale del campo, veniva contrastato nell’azione dal calciatore Ronaldo: entrambi cadevano al suolo. In tale frangente, a terra, il calciatore bresciano sferrava con la gamba sinistra un calcio alla schiena dell’antagonista, che ne era attinto all’altezza della scapola sinistra, con palesi conseguenze dolorose. il Direttore di gara – come dichiarato telefonicamente su richiesta di questo Ufficio – “ non aveva visto” il successivo e deplorevole gesto compiuto al suolo dal calciatore De Jesus Cristian Jonathas.  Gesto intenzionale e potenzialmente lesivo per l’energia impressa e per la zona del corpo attinta,  integrante quindi gli estremi di quella “condotta violenta” che, rende ammissibile la “prova televisiva

Due giornate di stop per: Foglio (Albinoleffe)

Una giornata di stop: D’Aiello, Daffara e Hatemaj (Albinoleffe), De Maio (Brescia), Figliomeni (Varese), Romeo (Ascoli), Augustyn (Vicenza), Djuric (Crotone)

 

PROVVEDIMENTI VERSO SOCIETA’: 

 

Ammenda di 25000 euro per la Nocerina “per avere suoi sostenitori: 1) verso l’11° del primo tempo, iniziato un fitto lancio di oggetti di varia natura (pezzi di ceramica divelti da locali igienici, bottiglie di vetro, seggiolini  in plastica, un bengala e simili) nel settore occupato dalla tifoseria avversaria, reiterando tale pericoloso comportamento, nel corso dell’intera gara, e cagionando in tal modo lesioni  personali ad uno spettatore; 2) indirizzato, al 36° del secondo tempo, un coro insultante all’allenatore della squadra avversaria; 3) al termine della gara, incendiato nel proprio settore materiale plastico di varia natura”.

 

Ammenda di 5000 euro all’Hellas Verona per avere suoi sostenitori:”1) nel corso della gara, indirizzato reiteratamente alla tifoseria avversaria cori insultanti; 2) al 31° del secondo tempo, lanciato un fumogeno sul terreno di giuoco”.

 

Ammenda di 1000 euro all’Hellas Verona “a titolo di responsabilità oggettiva per aver ingiustificatamente ritardato l’inizio della gara di circa tre minuti; recidiva”.

 

PROVVEDIMENTI VERSO ALLENATORI: 

Una giornata di stop per: Petrelli (preparatore dei portieri Bari) “per avere, al 44° del primo tempo, contestato platealmente l’operato degli Ufficiali di gara, rivolgendogli locuzioni ingiuriose; infrazione rilevata da un Assistente”.

Ammonizione con diffida per Torrente (allenatore Bari) “per avere, al 44° del primo tempo, abbandonato l’area tecnica, contestato platealmente l’operato degli Ufficiali di gara”.

Ammonizione per Boccafogli (preparatore dei portieri Livorno) “per avere, al 39° del primo tempo, contestato l’operato degli Ufficiali di gara; infrazione rilevata da un Assistente”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteInfo biglietti Torino-Empoli
Articolo successivoDal campo…si punta su Levan
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here