Sabato 26 Maggio, il giorno dell’ultima di campionato, a Monteboro, sede azzurra, si terrà una partita davvero simpatica ed interessante, che vedrà coinvolte le vecchie glorie azzurre, precisamente quelle che hanno vestito la maglia empolese a cavallo tra il 1985 ed il 1987.

 

Una sorta di raduno storico, una tuffo nel passato, un passato mai dimenticato da chi ha avuto la fortuna di vivere quegli storici giorni che videro l’Empoli affacciarsi per la prima volta nel grande calcio, tra la curiosità generale e la grande simpatia che la nostra squadra suscitò, anche per gli ottimi risultati che ottene.

 

La gara, inizialmente programmata in contemporanea con l’incontro che si disputerà quello stesso giorno al “Castellani”, è stata posticipata, come confermatoci dalla società azzurra, alle ore 18:00 per permettere agli sportivi, una volta terminata l’ultima fatica della squadra di Aglietti, e speriamo (ogni scongiuro è d’obbligo) con la salvezza in tasca, d poter raggiungere i campi di Monteboro per seguire il match delle vecchie glorie, in quello che sarebbe bello potesse essere un bagno di folla per chi ha portato per la prima volta il nome di Empoli, in maniera forte, in giro per l’Italia.

 

Organizzatore del match evento è l’ex portiere Giulio Drago, che uno per uno ha contattato tutti gli ex compagni a partire da mister Salvemini che avrebbe dato ampia disponibilità per essere presente. Tra loro non dovrebbe mancare il grande beniamino (senza togliere niente a nessuno) di quegli anni, lo svedese  Ekström.

Ad oggi anche altri calciatori avrebbero già dato il loro si per essere presenti all’appuntamente, a partire da Walter Casaroli, per passare ai vari Della Monica, Di Francesco, Della Scala ed anche l’altro bomber Calonaci. In forse la presenza di Ezio Gelain, attuale secondo di Perotti al Livorno, che però ha fatto sapere che farà di tutto per esserci.

 

Inutile dire che questo sarebbe il contesto migliore per festeggiare una promozione che ad oggi pare davvero storica, invitiamo quindi tutti gli appassionati, anche e soprattutto i più giovani, che magari hanno visto questi calciatori solo in qualche vecchia raccolta di figurine, ad essere presenti sabato 26.

 

Al. Coc.


CONDIVIDI
Articolo precedenteAbodi: "Playoff e Playout come da programma"
Articolo successivoL'arbitro di Empoli-Vicenza
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

7 Commenti

  1. ancora oggi rivedo su youtube il gol di marco osio
    all’inter…sulla carta non c’era partita,ma….
    grinta,tanta corsa,tanto sacrificio,e un pizzico
    di fortuna…
    con tre passaggi dal limite della nostra area
    a fare gol nella porta avversaria…
    MITICI!!!!
    un bell’esempio da seguire per tanti giocatorini
    presentuosi e montati di oggi…

  2. Io ne ho viste cose che voi giovani tifosi non potreste immaginarvi…

    Che ricordi, che tempi.
    A ripensarci adesso non pare possibile aver fatto la serie A con una tribuna in tubi innocenti o aver giocato col Napoli di Maradona coi tifosi delle due squadre mischiati in ogni ordine di posti.
    Ma è successo davvero!
    Mi sa che sto diventando vecchio… perché quei tempi mi sembrano così felici…

  3. ..dopo due giornate eravamo a punteggio pieno e in testa alla classifica di serie A(vittorie contro inter e ascoli..)ricordo tutto come fosse ieri……persino gli sfotto’ che feci ai miei colleghi interisti che non avevano mai sentito nominare l’Empoli…….:-))))

  4. CI SARO’ SICURAMENTE, BRAVO DRAGO.

    OLEEE OLE OLE OLE JONNY JONNY

    JONNY GO JONNY GO TIRA LA BOMBA TIRA LA BOMBA

    MA VI RICORDATE QUESTE CANZONI?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here