La coppia che non ti saresti mai aspettato, che mai nessun veggente avrebbe potuto pronosticare. Ma la coppia piace e funziona, ed i “giganti del gozzo” potranno essere sicuramente un arma davvero importante e letale per arrivare sani e salvi dall’altra parte del mare. Mchedlidze e Thiam hanno giocato a Firenze per la prima volta assieme e le sensazioni sono state davvero positive, due giocatori che sanno abbinare quantità e qualità, ai quali manca soltanto di (ri)trovare il gol per consacrarsi al meglio.

Il primo, Levan, era partito anche in questa stagione con i tanti punti interrogativi a dosso a lui: sarà la sua stagione, reggerà fino in fondo, non sarebbe meglio venderlo, ma alla fine quando giocherà con quegli altri davanti… Tanti interrogativi anche perchè la coppia d’attacco che tutti aspettavano era quella composta da Pucciarelli e Gilardino con sua maestà Maccarone pronto ad esserci. Anche Marilungo inizialmente sembrava essergli davanti ed a conti fatti non era difficile ipotizzare il georgiano come quinto attaccante. L’altro era lontano lontano, in prestito in Grecia per cercare di trovare un po’ di continuità e dimostrare che si poteva far bene anche lontano da Lanciano, con la Juve (proprietaria del cartellino) a non vederlo quasi mai impiegato, relegato in panchina con i suoi pensieri. Il primo, ha avuto la sua grande occasione quando l’attacco dell’Empoli, nonostante i sogni estivi, faceva fatica anche solo ad arrivare ad impensierire le difese avversarie, la sua occasione, si, sfruttata al meglio con un gol dietro l’altro…poi nuovamente il crack. L’altro era arrivato e in qualche modo provato a sprazzi, non convinceva, faceva fatica a tenere i palloni che gli arrivavano e sembrava destinato a tornare su quella panchina che in Grecia era ormai diventata cosi familiare.

Ma il “gozzo” aveva bisogno di peso e chi era al comando osservava, vedeva, capiva e meditava. Mister Martusciello non ha mai mollato la presa ed aspettava il momento in cui si potesse finalmente mettere dentro i due giganti, assieme. Un attacco molto pesante che riesce, oltre a scardinare meglio facendo densità e far salire la squadra, a dare meno “responsabilità” agli altri reparti, soprattutto quel centrocampo al quale ultimamente erano state prese le misure. Un’invenzione, questo devono fare gli allenatori, capire gli uomini, capire i momenti, e rischiare. Un rischio importante, due giocatori che sulla carta potrebbero aver medesime caratteristiche, ma un rischio che a Firenze ha dato i suoi frutti. Un rischio che potrebbe essere molto indicativo anche per la prossima stagione dove non sarebbe sbagliato pensare, quando al “gozzo” verrà affidata un’altra missione, che i due giganti possano essere l’arma da mettere dentro subito.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAgente Pucciarelli: “Manuel è stimato da Giampaolo”
Articolo successivoManuel Pasqual in store
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

22 Commenti

  1. Bravi PE, cominciamo già a porre le premesse per la retrocessione della prossima stagione. Non si impara mai dai propri errori

    • Thiam ottima lettura azione e tempi inserimento ma in rapidita’, tiro e tecnicamente è da serie B. Meglio non pensare al prossimo anno che il Cocchi ci vuol far vivere un altro incubo.

  2. In conclusione: non c’è bisogno di comprare nessuno in attacco neppure per la prossima stagione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Largo ai giovani, Jakupovic, Piu, Zajc, Picchi…
    Capisco che levan possa servire in quelle 8/10 partite che potrà garantire anche l’anno prossimo, ma Thiam è uno rubato ai 400 ostacoli, col calcio non ha niente a che vedere

  4. Pienamente d’accordo con Gandalf. Ora si passa da un’estremo ad un altro. Prima male adesso bene, poi magari perdi a Milano ed è di nuovo male. Gli errori restano tutti, inutile vincere un derby se poi il prossimo anno siamo punto e a capo. Si è fatto un regalo ai tifosi per tenerli boni e vivere tranquilli. Ho sentito gente dire: “Ed ora ivnot il derby per me si può pure retrocedere”. Roba da maiali, anzi da fiorentini…

  5. DISCORSO RELATIVO AL PROSSIMO ANNO IN CASO DI SERIE A:
    1) DOBBIAMO PRENDERE UN PORTIERE FORTE E NON è FACILE.
    2) IL REPARTO DIFENSIVO VA BENE COSì: LAURINI VESELI A DESTRA, BELLUSCI COSIC BARBA COSTA CENTRALI, PASQUAL DI MARCO A SINISTRA (non è così facile trovare centrali meglio dei nostri che già conoscono i movimenti, poi se il mercato offre qualche occasione perchè non sfruttarla? ma dietro non abbiamo bisogno di grandi interventi)
    3) A CENTROCAMPO ARRIVERA’ CASSATA (MIGLIOR GIOVANE IN SERIE B) CHE PUò RICOPRIRE SIA IL RUOLO DI MEZZO DESTRO CHE DI MEZZO SINISTRO GARANTENDO PASSO E QUALITà, POI DOBBIAMO PUNTARE SU ZAJC ARRIVATO A GENNAIO. IN PIù ABBIAMO IL MITICO CROCE CHE DARà IL SUO SOLITO CONTRIBUTO ED UN GIOCATORE COME KRUNIC DAL MIO PUNTO DI VISTA PRONTO AD ESPLODERE. NEL RUOLO DI REGISTA SI LOTTANO UNA MAGLIA DIOUSSE E BUCHEL E IO DAREI FIDUCIA A LORO SE IL MERCATO NON DOVESSE REGALARCI QUALCOSA DI IRRINUNCIABILE. OMAR CONFERMATISSIMO SULLA TREQUARTI.
    4) DAVANTI DOBBIAMO FARE QUALCOSA PRENDENDO 2 PUNTE FORTI E INSERIRE PIANO PIANO JAKUPOVIC. CONFERMIAMO LEVAN E MACCA FARà L’ULTIMO ANNO PARTENDO COME QUINTO ATTACCANTE. MARILUNGO ANDRà VIA ED ANCHE PUCCIARELLI SE ARRIVA UN’OFFERTA ANCHE BASSA, SU THIAM C’è DA VALUTARE: è ARRIVATO IN UN MOMENTO DIFFICILE DELLA SQUADRA DOPO MESI CHE NON GIOCAVA E NON è FACILE INSERIRSI NEI MECCANISMI DELLA SQUADRA.. DA QUANDO STA SALENDO DI FORMA SI STA DIMOSTRANDO UN GIOCATORE UTILE CON LA FISICITà CHE A NOI MANCA.
    RIASSUMENDO PER LA PROSSIMA STAGIONE C’è DA PRENDERE UN PORTIERE E DUE PUNTE FORTI IL RESTO PUò ATTENDERE.

  6. “…due giocatori che sanno abbinare quantità e qualità…”
    Ma stiamo parlando anche di Thiam? Qualità per cosa, per i 400 staffetta?!

    “…chi era al comando osservava, vedeva, capiva e meditava…”
    Spero ci sia tanta ironia, perchè se davvero l’affermazione rispecchia un pensiero reale, allora la testata può essere ribattezzata “pianetaclaudio” o “pianetamonteboro”.

    Gandalf, come sempre lungimirante. Condivido tutto.

  7. Per il prossimo anno può anche essere un’idea ripartire da Levan e Thiam, ma con le dovute precauzioni!
    Ovvero prendere almeno un altro attaccante centrale in grado di giocare quelle 20/25 partite l’anno in cui il georgiano è infortunato (pura utopia pensare che Mchedlidze possa giocare più di 15 gare a stagione causa infortuni). E in questo caso mi sentirei di suggerire il nome di Coda della Salernitana, ottimo attaccante, nel pieno della maturità calcistica, discreto in fase realizzativa e capace di giocare per i compagni.
    E poi vendere Pucciarelli (ormai a Empoli ha dato), restituire Marilungo all’Atalanta e cercare una seconda punta capace di dialogare con Levan ed El Kaddouri, ma anche di contribuire con almeno 7/10 gol alla fase offensiva. A tal proposito prima farei una accurata valutazione su Piu, che mi sembrerebbe adattissimo al ruolo ma forse ancora un po’ acerbo. Altrimenti uno come Dionisi del Frosinone potrebbe essere un’ottima scelta.
    Ovviamente a Macca con tutta la riconoscenza di questo mondo lascerei il posto di quinto attaccante con il compito di fare da chioccia ai ragazzi più giovani!

    • Condivido in larghissima parte il tuo commento, eccetto che su Piu: ho sempre sostenuto che è un potenziale crack, però ha bisogno di giocare un campionato intero in B (o anche in Lega Pro, se in B non è possibile), perchè per la A non è ancora lontanamente pronto. Certo, per tenere Thiam allora punto su Piu

  8. Vogliono fare lo stadio e mantenere una squadra come quest’anno…POERI BISCHERI.
    L’attacco va cambiato tutto. Ormai sono appassiti.Levan va preso piu soldi possibili e mandato via….Pucciarelli uguale, visto che e’ da due anni vuole andare via.Thiam non e’ buono, e Maccarone va tenuto perche’ merita di entrare in societa’.Il reparto difensivo centrale anchesso va cambiato.A centrocampo via Diousse a giocare in B x fare esperienza…poi se qualche pazza societa lo vuol comprare ben venga. Terrei Krunic e Buchel che con un’altro allenatore posso fare il salto di qualita’….e per ultimo largo ai giovani della Primavera che stanno facendo un annata eccezionale. L’allenatore? Beh tutti siamo consapevole che a Empoli serve altro.
    Intanto speriamo di salvarci che e’ la cosa piu importante.

    • Mi sa che hai ragione….mi hai letto pensiero….la societa fara’ un bello scherzetto il prossimo anno , come lo sta facendo ora , ai 7000 abbonati…..basta aspettare….

    • Raiola verrà a battere cassa.
      Vorrà un aumento netto di stipendio ma il corsi non lo farà mai e quindi sarà ceduto per 4/5 milioni.

  9. E’ temporaneo da noi ….c’è un accordo per 6 mesi e di liberarlo con un offerta congrua …ed una compartecipazione all utile. La società ha mai comunicato quanti anni di contratto ed a quanto ?

  10. 100 % EMPOLI

    Ok con Claudio…anche secondo me in A rimane. Cmq vi ricordo che mancano 6 giornate…il dado non e’ ancora tratto e tutti a parlare di futuro. Machissenefrega..per ora.
    SOSTENIAMOLI…EMPOLI E’ NOSTRA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here