empoli-lazio (9)Reduci dalla fantastica vittoria casalinga nel derby con la Fiorentina, gli azzurri sono ora attesi dalla difficile trasferta di Roma, dove troveranno una Lazio rinfrancata dal successo ottenuta a Palermo e dalla cura Simone Inzaghi. Vediamo quali potrebbero essere, nel dettaglio, le cose più favorevoli e quelle più sfavorevoli che ci attendono nella prossima sfida di campionato. Partiamo, come sempre facciamo, con i Meno:

 

1) LE POTENZIALITÁ OFFENSIVE DELLA LAZIO

Nonostante abbia a lungo disatteso le aspettative durante l’arco del campionato, non c’è dubbio che la squadra biancoceleste sia molto forte nel reparto avanzato, dove i vari Klose, Keita, Felipe Anderson e Candreva possono fare la differenza in qualunque momento. Il centravanti tedesco, in particolare, dopo la doppietta rifilata al Palermo sembra davvero rinato.

 

2) L’EMPOLI NON HA MAI VINTO ALL’OLIMPICO

Tradizione negativa per gli azzurri, che nel fortino laziale non hanno mai portato a casa una vittoria. Solo tre pareggi, a cui si vanno ad aggiungere ben sei sconfitte: l’ultima, quella dello scorso anno, particolarmente nefasta per ciò che riguarda prestazione e risultato.

 

3) LAZIO SQUADRA ARRABBIATA PER IL DELUDENTE CAMPIONATO

La Lazio non ha certo reso come ci si aspettava, tant’è che la società ha deciso per il cambio di allenatore. Simone Inzaghi ha sostituito Pioli e l’impatto è stato senz’altro positivo, ma immaginiamo che i biancocelesti abbiano tanta voglia di riscatto. Una cosa in più che potrebbe complicare i piani dell’undici di Giampaolo.

 

Passiamo ora ai Più.

 

1) LO STRASCICO DELLA GODURIA POST-DERBY

La partita contro la Fiorentina è stata un susseguirsi di emozioni e ha riportato l’Empoli a vincere al Castellani contro i viola. Sulle ali dell’entusiasmo i nostri calciatori potrebbero ripetere la gara di domenica scorsa e fare risultato anche a Roma, contro una Lazio che se affrontata nella giusta maniera, potrebbe soffrire una squadra organizzata come l’Empoli.

 

2) MANUEL PUCCIARELLI MAI COSì DECISIVO

Se l’Empoli ha vinto contro la Fiorentina lo si deve, in parte, anche alla grandissima partita di Manuel Pucciarelli. Un calciatore che certo non segna tantissimo, ma coi suoi movimenti permette alla squadra di giocare il suo calcio. Oltre al gol che ha sbloccato l’incontro è stato una spina nel fianco, la sua forma potrebbe essere d’aiuto anche in una gara difficile come quella dell’Olimpico.

 

3) LA LEGGEREZZA DI CHI HA RAGGIUNTO LA SALVEZZA

Coi 39 punti conquistati fino a qui, l’Empoli ha messo in cassaforte – una volta per tutte – la salvezza. Un risultato davvero immenso per una squadra che, all’inizio del campionato, partiva con mille dubbi e incertezze. L’aver raggiunto già l’obiettivo minimo potrebbe far sciogliere ulteriormente gli azzurri e farli giocare con maggior serenità e leggerezza.

 

Simone Galli

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteCalcio & Tavola | Pasta alla gricia…laziale DOC
Articolo successivoPiotr Zielinski: "Il gol di domenica un emozione unica"
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

5 Commenti

  1. Fra un po’ esce l’arbitro. Ma tanto stavolta un me ne frega nulla. Neppure se ci mandano il solito mediocre o esordiente.

  2. Bisogna vincere con questa tifoseria fascistoide e soprattutto formata per lo più da delinquenti che dovrebbero stare in carcere!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here