sampdoria-empoli (16)Eccoci nuovamente all’appuntamento con la tradizionale rubrica settimanale dedicata ai “Più e i Meno” del prossimo incontro dell’Empoli. L’avversario che troveranno sulla loro strada gli azzurri sarà la Sampdoria di Zenga, reduce dalla brillante vittoria casalinga contro l’Hellas Verona. I ragazzi di Giampaolo proveranno a sgambettare i blucerchiati e a ottenere anche in trasferta punti preziosi per la rincorsa salvezza. Cominciamo, come di consueto, dai Meno.

 

1) SAMPDORIA IMBATTUTA IN CASA

Il settimo posto costruito dai doriani è frutto prevalentamente dei risultati ottenuti in casa. Sono ben quattro i successi su cinque incontri (tra i quali spicca quello contro la Roma) ai quali si somma un pareggio comunque importante ottenuto contro l’Inter. La squadra di mister Zenga è molto pericolosa anche in fase offensiva a Marassi, visto che ha sempre segnato almeno un gol e ha all’attivo 14 reti (quasi tre a partita di media).

 

2) EDER-MURIEL ATTACCO PERICOLOSISSIMO

Le fortune della Sampdoria si basano molto sui suoi due attaccanti, Muriel ed Eder, che compongono una coppia davvero affiatata. L’italo-brasiliano ha già realizzato 7 reti, mentre il colombiano è a quota 4. Indubbiamente la loro velocità e il loro senso del gol possono essere un’arma importante anche da utilizzare contro l’Empoli, occorrerà molta attenzione.

 

3) IN TRASFERTA L’EMPOLI SOFFRE UN PO’

Gli azzurri, lontano dal Castellani, hanno ottenuto solo la vittoria di Udine. Poi tre sconfitte, anche se chiaramente con avversari diversi tra loro quanto a forza. In più i ragazzi hanno sempre subito gol in trasferta, non riuscendo – come invece sta avvenendo in casa – a rimanere con la porta inviolata per tutto l’incontro.

 

Passiamo invece ai Più.

 

1) LA SQUADRA È SEMPRE PIÚ CONVINTA E GALVANIZZATA

La bella vittoria contro il Genoa ha dato un’iniezione di fiducia non indifferente al gruppo, che adesso guarda al futuro con maggior convinzione. Contro il grifone era importante portare a casa il successo non solo per i punti ottenuti – visto il difficile calendario che ci attende – ma anche per dare morale alla squadra.

 

2) LA VOGLIA DI RIVINCITA DI SAPONARA

Stare fuori per tre partite non deve essere stato facile per un calciatore come Saponara: il trequartista è pronto a riprendersi il suo posto da titolare e, ne siamo certi, metterà in campo ancora più voglia ed entusiasmo. L’Empoli e Giampaolo puntano molto su di lui, che fino a questo momento rimane il miglior marcatore della stagione azzurra.

 

3) MOLTI GIOCATORI SONO IN OTTIMA CONDIZIONE

Contro il Genoa Laurini ha fatto vedere di essere tornato ai livelli che gli competono; ma anche Maiello e Buchel, da subentrati, hanno mostrato di essere scesi in campo con il piglio giusto. Per non parlare di Zielinski, vera spina nel fianco della difesa ospite, o di Lorenzo Tonelli, che non ha fatto passare uno spillo dalla sua zona. Molti azzurri sono in forma sia fisicamente che mentalmente, è l’ora di dare continuità ai risultati.

 

Simone Galli

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteCalcio & Tavola | Canestrelli…deliziosi piccoli frollini tipici della Liguria
Articolo successivoLa storia di Sampdoria-Empoli
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

4 Commenti

  1. Si indosserà la terza maglia …
    Chi ha memoria storica ??
    Mi pare che la terza maglia non sia particolarmente ” fortunata ” … oppure sbaglio ??

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here