Ecco a voi i Più e Meno: partiamo, come sempre, da questi ultimi.

1) IL FATTORE CAMPO

L’Empoli è ancora a secco di vittorie lontano dal Castellani, il Pescara costruirà la sua ipotetica salvezza sulle partite all’Adriatico. Il fattore campo è indubbiamente un punto a favore degli abruzzesi, che hanno la possibilità di giocare davanti ai propri tifosi questo primo scontro-salvezza.

2) LA QUALITÁ A CENTROCAMPO DEL PESCARA

Forse mancherà Aquilani, ma il Pescara ha ottimi giocatori nella zona mediana del campo. L’ex Brugman ma anche l’albanese Memushaj sono in grado di dare qualità al centrocampo, vero punto cardine di questa sfida.

3) L’ATTACCO AZZURRO NON IN FIDUCIA

Contro la Roma si è visto un parziale miglioramento in zona offensiva, pur non avendo sbloccato ancora la casella dei gol fatti dagli attaccanti. Sempre che basti davvero poco all’Empoli per tornare ai suoi livelli, ma ora come ora l’attacco fatica davvero troppo.

Passiamo ora ai Più.

1) I GROSSI MIGLIORAMENTI VISTI CON LA ROMA

La squadra, pur soffrendo e dovendo ringraziare il solito Skorupski, ha comunque migliorato il suo atteggiamento in campo. Conferme dalla difesa, anche l’attacco ha dato segnali di risveglio anche se è ancora troppo poco per le mire azzurre. Il miglioramento c’è comunque stato ed è un buon viatico per Pescara.

2) LE CONFERME IN DIFESA

Anche se col Pescara mancherà una pedina importante come Bellusci, l’Empoli continua a soddisfare sul piano difensivo soprattutto per intensità e voglia. Servirà molta attenzione anche a Pescara con una squadra che può andare a folate e mettere in difficoltà con il suo tipo di gioco.

3) L’IMPORTANZA DELLA POSTA IN PALIO

Certo, lo scontro-salvezza vale per il Pescara come per l’Empoli. Gli azzurri sanno bene che la trasferta abruzzese è un crocevia importante per la stagione, un appuntamento da non fallire, soprattutto dal punto di vista dell’interpretazione e della concentrazione. E siamo convinti che ciò sia un pungolo notevole per portare a casa un risultato positivo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Pescara-Empoli story… una sconfitta “vincente”
Articolo successivoGigi Simoni: “Salvarsi sarà dura”
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here