I Più e Meno: partiamo, come sempre, dai Meno.

1) LA SAMPDORIA HA DATO IL MEGLIO DI SÈ IN CASA

La salvezza che sta conquistando la squadra di Giampaolo è stata costruita prevalentemente con le belle prestazioni casalinghe. Ben 17 punti su 23 sono arrivati tra le mura amiche, sintomo che al Ferraris i doriani riescono a dare quel qualcosa in più.

2) IL POTENZIALE OFFENSIVO DELLA SAMP

Muriel e Quagliarella compongono una coppia affiatata, supportati da un trequartista di qualità. La Sampdoria gioca in maniera speculare all’Empoli ma è soprattutto in avanti che arriveranno i pericoli maggiori per la squadra azzurra.

3) SAPONARA E PUCCIARELLI DA RECUPERARE

Le note stonate della partita contro il Palermo sono state le prove di Riccardo Saponara e Manuel Pucciarelli. I due non hanno reso come ci si aspetta da loro e devono assolutamente ritrovare la verve che ne ha contraddistinto le prestazioni durante lo scorso anno.

 

Vediamo quali sono invece i Più.

1) IL CENTROCAMPO AZZURRO È IN CRESCITA

In attesa di eventuali botti di mercato, il centrocampo ha fatto vedere qualche miglioramento nella partita contro il Palermo. Sia singolarmente, dove Krunic, Diousse e il solito Croce hanno dato sostanza alla loro gara, ma anche collettivamente. In attesa che la mediana faccia il definitivo salto di qualità, è già un buon inizio.

2) LA CARTA MACCARONE

Massimo Maccarone ha dimostrato che si può entrare in campo dalla panchina e “mangiare l’erba”. Soprattutto ha fatto vedere che è ancora importante per questa squadra: una carta vincente che Martusciello può giocarsi dal primo minuto o in corso d’opera, che rimane un valore aggiunto.

3) LA DIFESA DELLA SAMPDORIA NON È INVULNERABILE

Vero che mister Giampaolo ha fatto un gran lavoro difensivo e che, tutto sommato, la sua Sampdoria ha preso gli stessi gol dell’Empoli. Ma la sensazione è che la difesa doriana sia il reparto più fragile, e l’Empoli ne dovrà assolutamente approfittare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here