Dopo la vittoria rotonda ma sofferta ottenuta contro il Foggia, per l’Empoli il prossimo esame si chiama Virtus Entella. Vediamo quali sono le maggiori insidie e i lati sulla carta positivi della trasferta in terra ligure.

1) ENTELLA SQUADRA IN SALUTE
I liguri sono reduci da cinque risultati utili consecutivi, tra cui spiccano le due vittorie ottenute nei due turni precedenti contro Brescia e Cittadella. Il tutto mantenendo la rete inviolata da ben 270′.

2) LE DIFFICOLTÁ DELL’EMPOLI A CENTROCAMPO
Anche contro il Foggia la squadra ha faticato maggiormente a centrocampo, titubando soprattutto in fase di impostazione. Contro l’Entella dovranno essere contenuti gli errori di passaggio individuali.

3) LA DIFESA DELL’ENTELLA
Come dicevamo poc’anzi, il reparto difensivo dell’Entella si sta ben comportando. La difesa è imbattuta da tre partite e tutto sommato, partita d’esordio a parte (in cui il Perugia ha segnato cinque reti), è molto affidabile.

Passiamo ora ai Più.

1) L’ATTACCO AZZURRO
Tocca ripetersi, ma d’altronde i numeri dicono che l’Empoli ha l’attacco più prolifico della Serie B e può segnare contro ogni difesa. Fino a questo momento la premiata ditta Caputo-Donnarumma sta funzionando alla grande: è questa l’arma in più di mister Vivarini.

2) LA CRESCITA DI PASQUAL
Da un giocatore di esperienza e classe come lui ci aspettiamo sempre molto. E contro il Foggia è stato uno dei migliori in campo. Ha tenuto bene in difesa e ha saputo dare il suo prezioso contributo anche in avanti con il cross per la rete del vantaggio.

3) IL RITORNO DEI NAZIONALI
Rispetto alla partita contro il Foggia Vivarini potrà contare anche sui calciatori che erano stati impegnati con la loro Nazionale. Solamente Krunic non sarà della partita, visto che dovrà scontare il secondo turno di squalifica.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAlessandro Piu: “Davanti stiamo facendo bene, per me uno stimolo in più”
Articolo successivoL’arbitro di Entella-Empoli
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

3 Commenti

  1. E’ vero che in B non esiste avversario facile e che soprattutto spesso la classifica iniziale è bugiarda,ma alla fine bisogna anche tenere i piedi per terra perché è vero che la vittoria con il Foggia ha scacciato brutti pensieri,ma è anche vero che se guardiamo la classifica attuale il Foggia è comunque fanalino di coda.Quindi non ci esaltiamo troppo e a Chiavari al nostro potenziale tecnico cerchiamo di affiancarci la maggior determinazione possibile……perché in questa categoria,prima viene il sacrificio e se poi hai dei giocatori di caratura superiore poi viene di conseguenza anche il risultato.Quindi prima di tutto determinazione e sacrificio e non viceversa.Solo così arriveremo al traguardo che tutti i tifosi sotto sotto si aspettano.

  2. il passaggio di Pasqual per Caputo che ha sbloccato la gara contro il foggia è veramente stato splendido. lunedi gara importantissima….. una eventuale vittoria ci darebbe morale e carica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here