Buona prova dalla cintola in giù

Buona prova dalla cintola in giù

Il pagellone di Frosinone-Empoli:   Bassi 6,5 – Se l’Empoli passa al “Matusa” di Frosinone, è merito del gol di Lodi, della fortuna, del cuore di una squadra che comunque non ha mai smesso di lottare, ma, è anche merito di un ragazzo che arriva su tutti i palloni che gli capitano

Vargas e KokosszkaIl pagellone di Frosinone-Empoli:

 

Bassi 6,5 – Se l’Empoli passa al “Matusa” di Frosinone, è merito del gol di Lodi, della fortuna, del cuore di una squadra che comunque non ha mai smesso di lottare, ma, è anche merito di un ragazzo che arriva su tutti i palloni che gli capitano a tiro.

 

Tosto 6,5 – Il primo pericolo a Sicignano lo crea lui. La partita passa in mano al Frosinone quando si infortuna ed esce.

 

Vargas 6,5 – Il mister lo manda in panchina per scelta tecnica, poi lo manda in campo al posto di Tosto, lui risponde giocando un buon match. Ha grande esperienza e si vede.

 

Kokoszka 7 – I palloni alti sono tutti suoi; questo ragazzo è bravo anche in fase di impostazione. E’ giovane ma gioca da veterano.

 

Marzoratti 6,5 – Parte come centrale, chiude da terzino sinistro, e si propone anche in qualche proiezione offensiva; stà tornando il Marzoratti che conosciamo.

 

Angella 6 – Da difensore centrale parte male: sarebbe insufficiente. Quando si infortuna Tosto, Baldini lo “inventa” terzino destro: si prende la sufficienza.

 

Valdifiori 5 – Questa sera il ragazzo è meno brillante del solito. Soffre il pressing asfissiante del centrocampo ciociaro.

 

Marianini 6 – Il mister lo getta nella mischia a partita in corso, lui risponde svolgendo il suo compito senza particolari acuti ma anche senza sbavature.

 

Moro 5,5 – Impreciso e farfallone da 5 pieno, la generosità lo porterebbe alla sufficienza. Il suo voto stà nel mezzo.

 

Vannucchi 5,5 – Parte benino poi scompare dal gioco.

 

Lodi 6 – Vorrebbe strafare per confermare tutto il suo valore di fronte al suo ex pubblico, ma forse l’emozione prende il sopravvento. Arriva alla sufficienza piena perchè il match lo decide lui.

 

Buscè 5 – Il pendolino azzurro al “Matusa” di Frosinone non riesce a brillare, il fatto è che quando prova a ingranare la marcia crea scompiglio nella difesa avversaria.

 

Corvia 6 – Ancora poco incisivo sotto porta. Daniele però lotta su ogni pallone cercando di tenere alto il baricentro della propria squadra.

 

Pozzi 6 – Se Baldini lo manda in campo è perchè lui in settimana si impegna con costanza; buon segno. E noi lo premiamo con una piena sufficienza.

 

Il mister Silvio Baldini 6 – L’infortunio di Tosto gli complica la vita, lui si inventa la difesa con quattro centrali, il merito del successo lo costruisce schierando una squadra compatta.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy