Le Pagelle di Empoli-Crotone 3-1

Le Pagelle di Empoli-Crotone 3-1

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri della vittoria di questa sera contro Il Crotone per 3-1 redatte come di consueto dalla redazione di Pianetaempoli.it   BASSI: 6 Incolpevole sul missile terra-aria di Cataldi che riapre la gara a inizio ripresa. Per il resto ordina

Commenta per primo!

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri della vittoria di questa sera contro Il Crotone per 3-1 redatte come di consueto dalla redazione di Pianetaempoli.it   BASSI: 6 Incolpevole sul missile terra-aria di Cataldi che riapre la gara a inizio ripresa. Per il resto ordinaria amministrazione svolta nel migliore dei modi. Da sicurezza al reparto anche quando viene chiamato in causa con i piedi.   HYSAJ: 6.5 Sarri lo schiera sul settore di destra in sostituzione di Laurini. La risposta dell’Albanese è molto soddisfacente soprattutto nel primo tempo dove si propone con continuità in fase offensiva sbarrando la strada agli avversari quando si propongono nella sua zona di competenza. Nella ripresa appare in affanno quando gli esterni pitagorici spingono.   TONELLI: 6.5 Conferma il suo eccellente stato di forma facendosi trovare pronto al posto giusto nel momento giusto. Abile a leggere le linee di passaggio togliendo a più riprese le castagne del fuoco, lotta con la consueta generosità e abnegazione.   RUGANI: 7 Il neo leone d’argento fornisce l’ennesima prestazione autorevole, dimostrando grande capacità di leggere le traiettorie e farsi trovare al posto giusto nel momento giusto non perdendo mai la calma. Fondamentale il suo contributo anche quando i calabresi spingono con veemenza guidando la difesa con l’autorità di un calciatore esperto.   MARIO RUI: 6.5 Ottimo L’impatto nel confronto del portoghese che spinge sulla sinistra e mette lo zampino in occasione del primo gol di Maccarone. Diligente in fase di copertura dove ha denotato una crescita importante, nella ripresa quando c’è da correre e da lottare non tira indietro la gamba, anzi in alcune circostanze esagera come in occasione dell’intervento che gli costa il cartellino giallo.   BARBA: 6 Da il suo contributo nei minuti finali giocando, seppur in maniera scolastica, utile alla causa in una fase delicata del confronto.   IMG_7148VALDIFIORI: 6.5 Il suo impatto è devastante. Comanda con la bacchetta magica la squadra che lo segue e mette in campo un calcio scintillante. Nella seconda parte del confronto mostra minor lucidità perdendo qualche pallone di troppo in mezzo al campo, tuttavia ha il merito di dare una mano fondamentale in fase di non possesso.   CROCE: 6.5  Torna su i suoi livelli il prestigiatore soprattutto nella prima frazione dove affonda come il coltello nel burro la zona di destra della difesa pitagorica, non disdegnando di coprire l’intera fascia andando a ripiegare con grande dinamismo. Nella ripresa dopo il gol del Crotone fatica a incidere.   ERAMO: 6.5 Conferma il suo buon stato di forma dando sostanza e quantità al centrocampo azzurro a tratti in difficoltà sulle sfuriate avversarie. Nel finale regala un pallone d’oro a Verdi con un assist sontuoso per il 3-1 che placa gli ardori della sua ex squadra.   SIGNORELLI: 6 A fasi alterne il venezuelano, positivo e efficace nella prima parte del confronto. Impreciso e meno sicuro nella seconda parte quando i pitagorici gli portano un pressing più continuo e lui a tratti va in difficoltà, bravo tuttavia a non perdere la tramontana e dare un utile contributo alla causa.   VERDI: 6.5 La “lanterna Verde” continua il suo processo di crescita fornendo una buona prestazione. impreziosita con un gol di pregevole fattura (che chiude i conti) denotando una maggiore consapevolezza nei propri mezzi. Quello di stasera e’ il terzo gol nelle ultime quattro partite.    TAVANO: 6,5 L’uomo dei record dialoga con i compagni e in alcune circostanze da la sensazione di poter colpire. In crescita sotto l’aspetto della condizione fisica, il suo apporto sarà determinante in questo ultimo sprint finale verso il grande sogno…….   PUCCIARELLI: 6 Anche lui ha un buon impatto nel confronto nei minuti nei quali viene impiegato. Sarri lo schiera da seconda punta in una sorta di 4-4-2.   MACCARONE: 7.5 Devastante, sontuoso, immarcabile. Difficile trovare aggettivi che rendono l’idea per descrivere con precisione la prestazione del gladiatore che dimostra che quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Segna due gol che spaccano in due la partita nel primo tempo, abbinando potenza e precisione. Quando c’è da soffrire lui c’è dando una mano fondamentale alla causa e portando anche la croce quando occorre.   MISTER SARRI: 8 Prepara la partita nel migliore dei modi, con la consueta difesa alta e pressing portato verso gli avversari da parte di tutti. La squadra ha ritrovato brillantezza e incisività negli ultimi sedici metri e la capacità di soffrire. Dopo il gol del Crotone la difesa azzurra è stata messa sotto pressione ma la squadra ha dimostrando grande compattezza e voglia di andarsi a prendere questi tre punti. Bravissimo nella ripresa a cambiare il centrocampo, passando a cinque, in funzione della tattica adottata dagli avversari, spendendo anche il cambio di Tavano. Stasera sono stati sfatati alcuni tabù; vincere tre gare consecutive (cosa mai accaduta in questa stagione), vincere gare notturne (non accadeva da Settembre) battere il Crotone non succedeva dalla stagione 2009-10. Stasera è arrivata anche la 5° vittoria consecutiva che se si considera solo le gare di campionato non arrivava dalla stagione 2001-02. Al di la delle statistiche c’è da sottolineare come la squadra vuole fortemente realizzare questo sogno, siamo come il maratoneta in fuga che ora non deve voltarsi e vede avvicinarsi lo stadio, ci sono ancora quattro battaglie ma ci sono tutte le condizioni per scrivere una pagina importante della nostra storia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy