Le Pagelle di Empoli-Genoa 2-0

Le Pagelle di Empoli-Genoa 2-0

Queste le pagelle, redatte dalla nostra redazione, inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, della partita di questa sera con il Genoa valida per il quarto turno di Coppa Italia che li ha visti uscire vincitori per 2-0, e il conseguente passaggio agli ottavi di finale, dove affronteranno a met

Commenta per primo!

Queste le pagelle, redatte dalla nostra redazione, inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, della partita di questa sera con il Genoa valida per il quarto turno di Coppa Italia che li ha visti uscire vincitori per 2-0, e il conseguente passaggio agli ottavi di finale, dove affronteranno a metà gennaio la Roma all’Olimpico.   BASSI: 6.5  Risponde presente tutte le volte che viene chiamato in causa. Molto bravo a disinnescare il sinistro velenoso di Lestienne in apertura, per il resto rimane attento e concentrato dando sicurezza a tutto il reparto.   HYSAJ: 7 Conferma la sua eccellente condizione psico-fisica, se la deve vedere con un cliente molto insidioso come Lestienne. Riesce a limitarlo e a leggere sempre le linee di passaggioa avversaria, non disdegnando di proporsi in fase offensiva.   BIANCHETTI: 6 Alla sua prima maglia da titolare in assoluto, va a corrente alternata denotando qualche difficoltà sullo scatto breve, qualche errore banale in appoggio, però tutto sommato la sua prestazione è da considerarsi positiva.   BARBA: 6.5  Conferma di essere un elemento affidabile il prodotto del vivaio della Roma, copre con efficacia la sua zona con contretezza, sbarrando la strada agli attaccanti nel Genoa, soprattutto sulle palle alte.   MARIO RUI: 6 Va a tratti il portoghese, coprendo con efficacia la sua zona di competenza, sbarrando la strada agli esterni del grifone. Non molto efficace e propositivo in fase offensiva come visto invece nelle ultime uscite.   TONELLI: 6 Ha un buon impatto nel confronto “The Wall” comandando la difesa con autorità e grande attenzione e concentrazione. Si fa trovare sempre pronto a disinnescare i pericoli portati dal Genoa nella ripresa.   SIGNORELLI: 6.5 Buona prova del venezuelano che mostra personalità e autorità nel ruolo di regista. Da buone risposte anche quando viene spostato sulla destra, peccato per la traversa colpita nel finale.   empoli-genoa (14)CROCE: 6 Sarri lo dirotta sulla corsia di destra, il “Prestigiatore” da il suo fondamentale contributo soprattutto in fase di non possesso, dove compie un lavoro oscuro ma fondamentale per gli equiòlibri della squadra.   VALDIFIORI: 6.5 Sarri lo inserisce per dare equilibrio al reparto di mediana, che sembra soffrire in quella fase. Dal suo educato destro nasce l’assist per lo strepitoso gol di Levan, e da un suo splendida progressione sulla destra la clamorosa traversa di Signorelli.   LAXALT: 7.5 Conferma la sua esponenziale crescita tirando fuori dal cilindro una prestazione sontuosa. Abile ad andare a rimorchio di Pucciarelli e pescare l’angolino con un sinistro chirurgico. Per il resto nei 90′ si mostra continuo toccando molti palloni non disdegnando di ripiegare in fase di non possesso.   ZIELINSKI: 6,5 Parte molto molto bene il polacco, riuscendo ad attaccare la profondità con decisione, peccando però di concretezza e incisività nelle conclusioni. Dimostra comunque di avere qualità e di essere un buon vice-Verdi.   PUCCIARELLI: 6 Il gol del vantaggio nasce da un bello spunto sulla sinistra dove riesce a portar via due uomini. Per il resto con la sua vivacità mette in costante allarme la difesa rossoblù, mancando in alcune circostanze nell’ultima giocata.   MCHEDLIDZE: 6.5  Segna un gol pazzesco, che invitiamo a rivedere più volte, colpo di tacco stile Ibrahimovic con il famoso colpo dello scorpione. Questo dimostra le straordinarie qualità del georgiano. Poi chiede il cambio ci auguriamo non abbia accusato guai fisici.   AGUIRRE: S.V   SARRI: 7.5 Era difficile conciliare una formazione formata da molti elementi che hanno giocato poco finora e giocare una partita competitiva. L’Empoli è riuscito ha portare a termine entrambe i compiti, esprimendo un calcio di ottimo livello. Il risultato forse è stretto per quello che ha espresso la squadra azzurra, che si è meritato questo ottavo di finale. Serata nella quale si è capito di poter contare di alcuni elementi, che finora avevano giocato poco. E ora sotto con la difficile trasferta di Napoli domenica all’ora di pranzo.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy