Le pagelle di Empoli-Novara 3-1

Le pagelle di Empoli-Novara 3-1

Ecco le pagelle redatte dalla redazione di PE , inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, relative alla bella vittoria di questo pomeriggio contro il Novara degli ex Lazzari e Aglietti.   BASSI: 6.5 Incolpevole sul sinistro telecomandato di Rigoni che va a togliere la ragnatela al sett

Commenta per primo!

Ecco le pagelle redatte dalla redazione di PE , inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, relative alla bella vittoria di questo pomeriggio contro il Novara degli ex Lazzari e Aglietti.   BASSI: 6.5 Incolpevole sul sinistro telecomandato di Rigoni che va a togliere la ragnatela al sette della propria porta. Per il resto il portiere azzurro si fa trovare pronto in almeno altre tre circostanze della ripresa. Vale quasi come un gol la respinta con il piede sinistro su conclusione di Lazzari a un quarto d’ora dalla fine, strada sbarrata anche per Rubino sul 3-1.   LAURINI: 6 Meno esplosivo che in altre circostanze il “Concorde” azzurro. Fatica a tratti gli spunti di Gonzalez nella sua zona di competenza. Non manca il suo contributo in fase offensiva e offre la consueta prestazione fatta di abnegazione e grande generosità.   TONELLI: 6.5 Mette il suo zampino in apertura a togliere la sfera dai piedi di Pesce pescato (è proprio il caso di dirlo) da Gonzalez. Buono il suo senso della posizione ed il tempismo con il quale interviene soprattutto sulle palle alte, non disdegnando di dare il suo apporto in fase offensiva proponendosi con incisività sulle palle inattive.   RUGANI: 6.5 Come di consueto oltre ad occuparsi della fase difensiva si propone con profitto in avanti, sfiorando il gol con un ottimo stacco di testa. Guida la difesa con la consueta autorevolezza e disinvoltura togliendo le castagne del fuoco in alcune circostanze sugli attacchi dei piemontesi.   MARIO RUI: 7 Il portoghese conferma il suo eccellente stato di forma psicofisica: sulla corsia di sinistra , in coabitazione con Croce, costituisce una costante spina nel fianco nella difesa piemontese. Arriva sempre prima degli avversari e quando puo’ prova il missile dalla distanza.   BARBA: S.V   IMG_8058VALDIFIORI: 6.5 Come un diesel inizia in maniera lenta crescendo con il passar dei minuti, prendendo in mano la regia e facendo girare tutta la squadra. Non perde mai la lucidità anche quando viene pressato e raddoppiato dagli avversari, la sua tecnica raffinata e l’eccellente visione di gioco gli permette di gestire sempre al meglio anche le situazioni più complicate.   SIGNORELLI: 6 Sbaglia qualche fraseggio di troppo ma la sua partita è utile e diligente. Nella ripresa paga un pizzico di affaticamento e mister Sarri opta per il cambio.   ERAMO: 6.5 L’ex Crotone sta bene e si vede. Il suo contributo è fondamentale per dare quantità e sostanza al centrocampo, in alcune situazioni prova anche qualche inbucata in fase offensiva.   CROCE: 7 Il Prestigiatore con i suoi numeri di alta scuola mette in grande difficoltà i propri dirimpettai. I maggiori pericoli gli azzurri li creano nella sua zona di competenza, non si limita alla fase offensiva ma da il suo contributo anche in fase di non possesso.   VERDI: 6.5 Si accende a tratti la “Lanterna Verde”. Nel primo tempo ha sui piedi due buone occasioni dove si mostra poco lucido. Nella ripresa ha ampie praterie nelle quali può scorrazzare mettendo in mostra le sue qualità costruendo buone ripartenze che per un soffio non vengono concretizzate.   TAVANO: 7,5 L’Uomo dei Record toglie le castagne dal fuoco con una doppietta dal valore specifico inestimabile. In occasione del gol del pareggio da fuoco alle polveri con un destro chirurgico dalla sua mattonella. La seconda rete è una perla per qualità e fantasia e freddezza con la quale batte il portiere avversario.    MACCARONE: 6.5 Generoso come sempre svaria su tutto il fronte offensivo. Viene a prendere il pallone sulla trequarti e dialoga con i compagni prendendo guadagnando anche calci piazzati. Sul finire della prima frazione spreca una grossa occasione nella quale si fa ingannare dal rimbalzo del pallone non coordinandosi al meglio. Prestazione importante considerando che non è al top.   MCHEDLIDZE: 7 Sinistro al fulmicotone di prima intenzione che va a morire all’angolino. La sua rete chiude la gara, e rappresenta una gioia irrefrenabile per il georgiano che ha vissuto un’altra stagione travagliata. Al di la del gol entra ancora una volta molto bene in partita.   MISTER SARRI: 7 Prepara al meglio la gara come fa di consueto anche perchè c’era tutto da perdere soprattutto dopo il gran gol segnato dai piemontesi. Dopo una decina di minuti di impasse la squadra ha dimostrato di avere un grande carattere che gli ha permesso di ribaltare il risultato. Nella ripresa la squadra ha gestito il risultato chiudendola nel finale, questa è la sesta vittoria consecutiva in casa per gli azzurri capaci di rispondere con una buona prestazione all’immeritata sconfitta di Cesena. Ora servono due vittorie per la realizzazione del nostro grande sogno come confermato dal mister nel dopo gara ma forse ne potrebbe bastare meno. E ora sotto col Cittadella, la sua bravura sarà anche quella nel fare il bravo pompiere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy