Le Pagelle di Empoli-Ternana 1-0

Le Pagelle di Empoli-Ternana 1-0

La redazione di Pe vi fornisce le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri della partita di questo pomeriggio del Castellani contro la Ternana, che li ha visti uscire vincitori per 1-0   BASSI: 7 Salva il risultato con due grandi interventi alla fine dei tempi: prima intercetta

Commenta per primo!

La redazione di Pe vi fornisce le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri della partita di questo pomeriggio del Castellani contro la Ternana, che li ha visti uscire vincitori per 1-0   BASSI: 7 Salva il risultato con due grandi interventi alla fine dei tempi: prima intercetta la conclusione a botta sicura di Ceravolo, e in pieno recupero sbarra la strada a Litteri mettendo in ghiaccio tre punti di platino, e festeggiando al meglio il suo compleanno.   LAURINI: 7 Prestazione su alti livelli del “Concorde” azzurro, disinnesca le iniziative delle fere con grande autorità spingendosi in avanti con grandissima generosità. Nella ripresa dopo un ottima chiusura su Ceravolo, si posizione in posizione di ala destra dando un contributo fondamentale con le sue accelerazioni al forcing degli azzurri.   TONELLI: 6.5 Torna a fornire una buona prestazione dopo la parentesi di Bari. Sicuro e autoritario sui dirimpettai rossoverdi tiene la posizione con efficacia e attenzione. Di testa è perfetto.   RUGANI: 7 Torna gli straordinari standard ai quali ci ha abituato in questa stagione. Praticamente perfetto sulle palle aeree, mostra grande concentrazione e capacità di leggere le situazioni anche sulle palle basse. Cancella Antenucci che non la vede praticamente mai.    HYSAJ: 6 Gara dilegente dell’albanese nelle due fasi. In fase di non possesso si mostra più efficace di altre volte, in avanti si propone in qualche circostranza anche se si mostra un pò troppo timido.   VALDIFIORI: 7 Dirige la manovra azzurra da par suo, da geometrie ed ordine a una squadra che nella prima frazione gira in maniera ottimale. Sempre lucido in tutte le zone del campo toccando molti palloni dando il suo contributo anche in fase di non possesso.   IMG_9342SIGNORELLI: 6.5 Ritrova la maglia da titolare dopo tre mesi e il venezuelano risponde al meglio con una buona prestazione. Abile a mantenere la posizione con grande senso tattico, dialogando con molta efficacia con i compagni e muovendosi molto bene su tutti i settori del campo.   CROCE: 6.5 Il Prestigiatore ritrova la bacchetta magica, e lo si capisce al 13′ quando in un fazzoletto di campo fa un numero dei suoi. Tocca tantissimi palloni, e innesca la maggior parte della azioni azzurre. Nel finale accusa l’ultimo periodo ed il mister lo cambia.   MARIO RUI: 6 Buono il contributo del portoghese quando viene chiamato in causa. Fondamentali sono alcuni palloni sporcati nella zona di competenza sull’ 1-0. Peccato per l’ammonizione rimediata nei minuti finali.   PUCCIARELLI: 6 Va a corrente alternata Manuel che si batte con grande passione. Nell’ultimo periodo, in allenamento, è stato provato da seconda punta, si sente un pizzico la ruggine nel tornare a fare il trequarti. Bello il tiro dove sola la traversa gli dice di no.   VERDI: 7 Decide la gara con un gol di ottima fattura: con doppia finta a centrale avversario e portiere e gol di sinistro (cucchiaio) che ci ha regalato una vittoria importantissimo. Al di la del gol entra in maniera prepotente nel match, grinta e cuore.   TAVANO: 6.5 Ha il merito di rubare palla a Miglietta e confezionare un pallone d’oro per Verdi che per fortuna trasforma in moneta sonante. Buoni gli spunti dell’uomo dei record che potrebbe segnare il 17° centro ma Brignoli non si sa come , riesce a respingere.   ERAMO: S.V   MACCARONE: 6 Buono il dialogo con Tavano soprattutto nella prima frazione. Consueta partita generosa la sua, ma dimostra poco incisivo negli ultimi 16 metri, palesando anche qualche leggera noia fisica.   MISTER SARRI: 7 Ottima gestione del dopo-Bari. Ha saputo toccare le corde giuste per permettere alla squadra di reagire in maniera positiva. E’ stato confortante vedere la prestazione odierna della squadra, che nella prima mezzora ha letteralmente messo alle corde una formazione di tutto rispetto come la Ternana. La parata di Bassi su Maietta ha evitato che la partita prendesse una bruttissima piega, nella ripresa la squadra ha avuto pazienza non perdendo i suoi equilibri. Sono tre punti fondamentali che permettono di raggiungere la 3° vittoria consecutiva interna, proprio come il periodo aprile-Maggio dello scorso anno (Juve Stabia, Cesena,Cittadella). Perfetti e precisi nei tempi i cambi. Ora bisogna vedere se la squadra riuscirà a ritrovare continuità e farci capire se possiamo lottare fino in fondo a questo meraviglioso sogno. Noi torniamo a casa con qualche certezza in più, ma il cammino è ancora molto lungo e irto di difficoltà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy