Le pagelle di Piacenza-Empoli 0-0

Le pagelle di Piacenza-Empoli 0-0

BASSI 6 – Non sbaglia mai nelle uscite, è attento su ogni pallone, anche se i pericoli nello specchio sono davvero esigui.   VINCI 6 – Torna terzino e decisamente è un’altra cosa. Lontano però dalle prestazioni di inizio anno.   ANGELLA 6,5 – Di fronte aveva

BASSI 6 – Non sbaglia mai nelle uscite, è attento su ogni pallone, anche se i pericoli nello specchio sono davvero esigui.

 

VINCI 6 – Torna terzino e decisamente è un’altra cosa. Lontano però dalle prestazioni di inizio anno.

 

ANGELLA 6,5 – Di fronte aveva l’attacco meno prolifico della cadetteria, ma “Golden Boy” non ne sbaglia una, e per lo più è sua l’occasione da gol più nitida degli azzurri.

 

KOKOSZKA 6 – Sostituisce egregiamente Stovini, la sua gara è sufficiente. Esperienza nel fallo che gli costa il giallo.

 

TOSTO 6 – Dietro ed in fase di impostazione è bravo, lo è un pò meno quando va a scodellare le palle in mezzo, dove la mira sarebbe da ricalibrare.

 

MUSACCI 6 – Meglio rispetto a Grosseto, ma non siamo ancora ai livelli che ci ha fatto vedere. Non ci è piaciuta la reazione che ha avuto sul suo cambio.

 

GULAN s.v.

 

MARIANINI 6 – La classica partita senza lodi e senza infamie.

 

ANTONAZZO 6 – Non esce bene dal primo tempo, nel secondo di sicuro spinge ed incide di più. Lontano dal primo Antonazzo visto ad Empoli.

 

VANNUCCHI 5 – Lo abbiamo osannato spesso perchè si stava ritrovando l’Ighli perduto. Ieri invece molta confusione nella sua partita, forse complice anche il modulo, ma questo Ighli somiglia troppo a quello dello scorso anno.

 

Pietro De Giorgio, autore di una buona prestazione a PiacenzaDE GIORGIO 6,5 – Non avrà i piedi di un fuoriclasse, ma nel buio del primo tempo è l’unico che ogni tanto riesce ad accendere la luce. Esce stremato ma con la consapevolezza di aver messo in difficoltà il tecnico per le prossime scelte.

 

FABBRINI 6 – Entra ridando un pò di velocità alla squadra, ma alla fine non è pungente come si sperava.

 

CORALLI 6 – Il “cobra” ci mette l’anima e come sempre prova a fare il gladiatore, ma con questo modulo non riesce a mordere.

 

SAUDATI s.v.

 

CAMPILONGO 6 – Gli diamo atto di essere riuscito a far cambiare marcia alla squadra tra il primo ed il secondo tempo, ma questo modulo non ci ha convinto. Se poi dobbiamo dire che di fronte c’era la terzultima della classe viene fuori un’altra gara non alla portata di chi vuole fare qualcosa di importante in questo campionato. A sua discolpa il fatto della palesità che l’Empoli ha bisogno di almeno tre innesti, in questo caso il mister può solo consigliare, sono altri che devono agire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy