Le Pagelle di Trapani-Empoli 0-0

Le Pagelle di Trapani-Empoli 0-0

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri della partita di questo pomeriggio allo stadio “Provinciale” di Trapani terminata 0-0  redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it.     BASSI: 6 Pronto e bravo a disinnescare il missile di Basso nel corso del primo tempo c

Commenta per primo!

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri della partita di questo pomeriggio allo stadio “Provinciale” di Trapani terminata 0-0  redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it.     BASSI: 6 Pronto e bravo a disinnescare il missile di Basso nel corso del primo tempo con i pugni. Si fa sorprendere, sempre nel corso della prima frazione, quando un uscita avventa ci mette in pericolo ma Verdi è appostato e libera. Sicuro nella ripresa dove dice sempre a tiri da fuori di Iunco.   LAURINI: 6.5  Il Francese offre il consueto contributo di generosità e caparbietà. Copre la fascia di competenza con la consueta energia. Nel finale un suo intervento troppo impetuoso nei confronti di un avversario rischia di costare al transalpino il secondo giallo, ma ci piace cosi!   TONELLI: 6.5 Si fa sorprendere una sola  lasciando Mancosu da solo al centro dell’area per fortuna il capocannoniere spedisce a lato. Per il resto prestazione attenta e autorevole sugli attaccanti siciliani.   RUGANI: 6.5 Come il compagno di reparto Tonelli, lascia inopinatamente ed una sola volta, il capocannoniere Mancosu colpire da solo all’altezza del dischetto di rigore. Per il resto Si fa trovare pronto come di consueto sempre pronto al centro della nostra difesa togliendo la castagne del fuoco in più di una circostanza soprattutto nella ripresa. Ottima invece una chiusura di prepotenza proprio sull’attaccante sardo.   MARIO RUI: 6 Sarri lo schiera all’ultimo momento in sostituzione dell’indisponibile Hysaj. Il Portoghese fornisce il suo contributo nelle due fasi. In fase difensivo a tratti soffre la vivacità degli esterni siciliani ma riesce a lottare con abnegazione e determinazione suo marchio di fabbrica.   VALDIFIORI: 7 Come di consueto cervello del centrocampo azzurro. Catalizza buona parte dei palloni  nella zona nevralgica del campo. Nella ripresa cresce il suo rendimento e avanza di qualche metro il suo raggio d’azione. Suo l’assist per Pucciarelli che davanti Nordi spedisce a lato. Nel finale affiora la stanchezza per il ravennate che sbaglia qualche assist di troppo.   tp-em5CROCE: 6 Va a corrente alternata il prestigiatore, anche ammonito (peraltro ingiustamente). Corre molto cercando di sfondare sulla corsia di sinistra, nonostante il suo moto continuo non riesce a sfondare, anche se sono preziose le sue sponde con i compagni.   ERAMO: 6 Bene. La prestazione dell’ex crotonese da il suo contributo di quantità e geometrie in mezzo al campo. E’ chiaro che deve crescere sul piano della condizione atletica visto che nella Sampdoria aveva giocato poche partite, Sarri lo capisce e lo cambia.   CASTIGLIA: 6.5 Davvero Ottimo il suo impatto nel confronto. L’Ex Vicenza ha disputato probabilmente il suo miglior spezzone di gara in azzurro. Entra nel vivo dell’azione più volte e da il la alle manovre dell’Empoli che nella parte centrale della ripresa ripresa vive il suo miglior momento.   VERDI: 6 Ha il merito di trovarsi nel posto giusto nel momento giusto salvando su conclusione di Basso. Per il resto bene, attacca la profondità a più riprese nella prima frazione ma mancando nell’ultimo passaggio, peccando di frenesia e scarsa lucidità. Il meglio però, lo da sempre quando subentra.   PUCCIARELLI: 5.5 La prestazione potrebbe essere anche sufficente ma, Imbeccato davanti a Nordi, con il destro conclude in maniera sporca fallendo una grossa occasione con Tavano che era praticamente solo davanti la porta.   TAVANO: 6 Si da un gran da fare Ciccio. Corre praticamente a vuoto nel corso della prima frazione sistematicamente francobollato dai dirimpettai siciliani. Nella ripresa anche grazie di una squadra quella azzurra che alza il baricentro ha più palle giocabili, come al 54′ dove una sua incertezza consente al portiere siciliano di anticiparlo.   MACCARONE: 6 Va a corrente alternata big-mac. Lavora molto per i compagni spesso raddoppiato dagli avversari. Nella ripresa ha qualche spunto sulla fascia destra ma fatica a incidere negli ultimi 16 metri.   MCHEDLIDZE s.v   MISTER SARRI: 6 Chiariamolo subito, quello di oggi è in buon punto. Ottenuto sul campo di quella che probabilmente è la squadra più in forma del momento. La squadra ha saputo soffrire soprattutto nel primo tempo, per poi uscire alla distanza nella ripresa sfiorando il gol e rischiando anche di subirlo. La prestazione c’è stata a distanza di soli 5 giorni dalla partita con il Palermo che aveva portato via energie psico-fisiche non indifferenti. La squadra tuttavia ha dimostrato di essere in salute cercando la vittoria su un campo molto difficile. Nella ripresa il mister si è affidato a Pucciarelli Castiglia e Mchedlidze non alterando il 4-3-1-2 per cercare di vincere senza sbilanciarsi troppo, mantenendo sempre un certo ordine e equilibrio tattico.                  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy