Le Pagelle di Varese-Empoli 1-0

Le Pagelle di Varese-Empoli 1-0

Ecco le pagelle, redatte dalla redazione di pianetaempoli.it,  inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri usciti sconfitti per 1-0 dall’Ossola di Varese.   BASSI: 6.5 Incolpevole sul gol partita di Oduamadi dove tutta la retroguardia azzurra non si è mossa bene. Nel corso del primo tem

Commenta per primo!

Ecco le pagelle, redatte dalla redazione di pianetaempoli.it,  inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri usciti sconfitti per 1-0 dall’Ossola di Varese.   BASSI: 6.5 Incolpevole sul gol partita di Oduamadi dove tutta la retroguardia azzurra non si è mossa bene. Nel corso del primo tempo è decisivo in due circostanze ma superlativo il suo colpo di reni su Neto Pereira.   LAURINI: 5.5 Prestazione al di sotto del suo standard. Soffre la vivacità di Neto Pereira e Grillo nella sua zona di competenza. Si fa sorprendere come tutta la retroguardia azzurra in occasione del gol partita. Da brivido un suo intervento nel finale.   BARBA: 6 Prestazione diligente quella del giovane ex Grosseto.Lotta con grande determinazione e abnegazione contro gli attaccanti biancorossi, in particolare lo scatenato Neto. Si fa sorprendere come tutta la retroguardia in occasione del gol partita.   RUGANI: 6 Il nostro golden-Boy fornisce una prestazione meno stratosferica rispetto al solito. Soffre sulle palle inattive, anche lui non eccelle in occasione del gol che decide il confronto.   PRATALI: 6 Entra quando gli azzurri sono in svantaggio dando il suo contributo in fase difensiva ma non disdegnando di proporsi in fase offensiva. Ci è apparsa frettolosa l’ammonizione subita per un fallo che sembrava aver subito   HYSAJ: 6 Va a corrente alternata l’albanese. Buono il suo impatto nella gara soprattutto in fase offensiva. Disegna un paio di cross interessanti per i compagni. Nella ripresa soffre la vivacità degli esterni lombardi che nella sua zona di competenza fanno male.   bassiMARIO RUI: 5 Entra in sostituzione di Hysaj ma la sua partita dura soltanto 7′ fino alla gomitata che gli costa il rosso diretto. La gomitata c’è stata anche se l’avversario non ha fatto niente per evitare il contatto anzi….    VALDIFIORI: 6 Prova a dare geometrie al gioco  ma ci riesce solo a tratti. Da il suo contributo anche in fase di non possesso rubando palloni importanti. Nella ripresa non riesce a far accendere la luce, non sembra al top della condizione fisica.   MORO: 6 Ci mette cuore e determinazione ma dimostra di soffrire il pressing avversario. A livello fisico probabilmente paga la seconda partita consecutiva nel giro di due giorni: è chiaro che la condizione fisica non sia al top essendo rientrato da un lungo infortunio da poche partite.   CASTIGLIA: 6.5 Sarri sceglie l’ex Vicenza al posto di Eramo per sostituire Croce.  Con il passar del tempo il suo rendimento cresce in maniera esponenziale e contribuisce in maniera importante allo sviluppo della manovra azzurra. Uno dei migliori questa sera.   SHEKILADZE: S.V   VERDI: 6 Partecipa alla manovra azzurra, dialoga con i compagni, ma troppo spesso va a perdersi nel traffico costituito da maglie biancorosse. Da segnalare solo un tiro deviato nel corso della prima frazione ma il giocatore è sempre nel vivo dell’azione   PUCCIARELLI: 5 Gara poco incisiva del “Ninho” che spesso viene sovrastato dalla fisicità dei centrali lombardi. Non riesce quasi mai a trovare spazio andando a scontrarsi con il muro di gomma dei guardiani lombardi. Da dire che il giocatore non è al 100% della condizione fisica.   MACCARONE: 6 Big-mac è meno mobile del solito ma tira fuori dal cilindro una traversa con tiro da posizione defilata che strozza l’urlo del gol in gola. Nella ripresa un paio di accelerazioni che non portano frutto ma che ci fanno sperare in prospettiva.   MISTER SARRI: 6 E’ arrivata la 7° sconfitta e abbiamo subito gol di testa, una situazione che gli azzurri in questa fase dimostrano di soffrire. A tratti si è sofferto il pressing e la fisicità degli avversari che in alcune fasi della partita ci hanno messo in difficoltà. Certo gli episodi non ci hanno favorito, a partire dalla traversa di Maccarone e dall’espulsione discutibile di Mario Rui. Forse un po’ tardivo il cambio di Shekiladze ma va ricordato che oggi eravamo privi di tre titolari più Levan. Adesso serve più spada e meno fioretto, dietro smetteranno di regale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy