A cura di Alessandra Nespeca

.

Nome e cognome: Éder Citadin Martins

Nato a Lauro Müller (Brasile) il 15 novembre 1986

.

.

eder_empoli_lp
Edèr con la maglia dell’Empoli

L’Empoli è impegnato a Milano contro l’Inter (ore 18). Da gennaio l’ex azzurro Éder fa parte della squadra di Roberto Mancini.

Cresciuto nelle giovanili del Criciúma, in Brasile, l’attaccante arrivò a Empoli nel gennaio 2005; dopo aver completato la crescita nelle giovanili azzurre (con la formazione Primavera, ndr), esordì con la prima squadra in Serie A nella partita Lazio-Empoli (3-1) allo Stadio Olimpico di Roma il 18 marzo 2007. In quella stagione venne impiegato cinque volte, senza riuscire ad andare in gol. Nel mercato invernale venne ceduto al Frosinone in Serie B: realizzò 20 reti in un campionato e mezzo. Éder  venne riscattato dalla società azzurra nel giugno 2009: memorabile, per lui, la partita Empoli-Salernitana del 13 aprile 2010 finita 5-2, in cui realizzò ben quattro reti (di cui due su rigore, ndr). Con 27 gol conquistò il titolo di capocannoniere del campionato di Serie B 2009-2010.

Nel mese di agosto 2010 il giocatore passò al Brescia; terminata la stagione – con la retrocessione dei lombardi – non venne riscattato e tornò in Toscana. Nell’estate 2011 passò al Cesena.

Alcuni mesi dopo, a gennaio, il passaggio alla Sampdoria in Serie B. Anche grazie ai suoi gol, i blucerchiati vennero promossi nella massima Serie. Il 29 ottobre dello scorso anno segnò il suo centesimo gol in Italia, proprio contro l’Empoli (1-1 il risultato finale, ndr). Anni importanti, per l’attaccante, quelli passati in Liguria.

Il 29 gennaio 2016 Éder è passato all’Inter, lasciando dunque la Sampdoria dopo quattro anni: ha segnato il suo primo gol in neroazzurro il 23 aprile scorso nella partita Inter-Udinese (3-1).

Dal 2010 l’attaccante gode della doppia nazionalità, brasiliana e italiana: il suo bisnonno Battista Righetto era di Nove, in provincia di Vicenza.

.

Di seguito vediamo una carrellata di gol della stagione 2009/10 con i due principi del gol di quel campionato Coralli ed Eder. In due segnarono 38 gol da agosto ad aprile, poi la quota salì a ben oltre quaranta.

6 Commenti

  1. Qualcuno sa dirmi quanti rigori a favore ci hanno dato nel campionato dove le punte erano coralli eder? Sapete sempre dirmi come era la formazione titolare e l’ anno del video? Perchè alla fine Eder ha sfondato e Coralli gioca in serie b dal prossimo anno?

  2. Devo dire che avemmo diversi rigori a favore e Eder si mostrò un cecchino infallibile. La formazione tipo della stagione 2009-10 se non ricordo male era questa: Bassi, Vinci (o Antonazzo), Cupi, Angella, Tosto, Marianini, Musacci, Valdifiori, Vannucchi, Eder, Coralli. All. Campilongo. Eder sfondò perché era giovane e si mostrò un attaccante forte e completo, Coralli fu massacrato dagli infortuni ma dimostrò di essere comunque un bomber di razza che però esplose troppo tardi.

  3. Eder in serie B aveva qualità balistiche e tecniche ben oltre la media…Coralli aveva un gran fiuto per il gol…ma non erano adatti a giocare insieme…si cercavano poco tra loro…Eder preferiva gli uno due con Vannucchi in assenza di un centravanti di peso…Coralli stava molto in area pronto ad avventarsi su palloni vaganti o partiva in caso di contropiede in campo aperto. Certo se non avesse avuto tanti intoppi fisici, quell’ anno Coralli avrebbe segnato 7/8 gol in più e anche lui avrebbe avuto, forse, un altra carriera (e noi sicuro avremmo giocato i play off).
    Certo che con quell’ attacco fa ancora specie non essere riusciti a lottare per la serie A.

  4. solo a causa di un tecnico scarso come Campilongo non siamo andati su, in casa eravamo devastanti con Ighli ed Eder nelle ripartenze, era un classico quell’anno rigore a favore ed espulsione avversaria, peccato fuori casa si perdeva anche a Gavena………

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here