A qualcuno anticipi e posticipi evidentemente non piacciono… tanto che si è scatenato un vero e proprio diluvio, costringendo a sospendere dopo appena 45 minuti il tanto atteso match tra Varese e Novara.

 

RECUPERO? – Si riprenderà la partita dal primo minuto del secondo tempo: improbabile che si faccia già nella giornata di martedi (oggi, ndr); forse domani (mercoledi)… altrimenti se ne riparlerà per novembre.

 

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO – Novara subito in vantaggio con il bomber Bertani dopo appena diciannove secondi e ben imbeccato da Rigoni. Le due squadre, nonostante il terreno di gioco più simile ad una risaia, cercano di onorare l’impegno. Al 5′ Buzzegoli scalda le mani al portiere del Novara Ujkani, poi due minuti dopo Carrozza pareggia i conti con un bel diagonale rasoterra.

Sul pareggio le due squadre cercano di superarsi a vicenda, ma la pioggia rende la vita difficile ad entrambe: si gioca a cucchiaio e “puntate”.

L’equilibrio si spezza con il gol di Pisano sugli sviluppi di un calcio d’angolo contestatissimo dai piemontesi in quanto non sbandierato dal guardalinee ma concesso con autorità e sicurezza dal direttore di gara.

La prima frazione di gioco si chiude con il Varese in vantaggio… ma le squadre restano negli spogliatoi perchè “fuori” si scatena il diluvio e il direttore di gara decide, dopo aver atteso vanamente per mezzora che la pioggia rallentasse, di sospendere il match. Per ora vince il Varese, ma intanto ha vinto ancora una volta il tempo… e siamo solo ad inizio autunno.

 

Gabriele Guastella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here