Ha parlato al termine della rifinitura il tecnico azzurro Alfredo Aglietti. Impossibilitati questo pomeriggio a portare le nostre telecamere nella sala stampa del “Castellani” vi riportiamo in modalità testuale le sue dichiarazioni.

 

Mister si volta pagina e si trova un incontro difficile come il Sassuolo, grande sorpresa del campionato:

Non ho mai pensato al Sassuolo come ad una sorpresa, è una squadra di ottimo livello ben assemblata e che non mi stupisce per niente vedere lassù.Di che se ne dica è una squadra costruita per andare in serie A. Quella di domani sarà una gara difficile dove noi dovremmo essere bravi a chiudere tutti gli spazi concedendo poco e niente perché loro sono bravi a fare il loro gioco. Credo però che se noi saremo bravi soprattutto nel fase di non possesso potremmo fare la nostra partita ed anche risultato.”

 

Potremmo considerare questa gara come un esame di maturità?

Mah non credo si possa parlare in questi termini. Noi dobbiamo fare punti, ed ancora tanti perché siamo pienamente dentro la lotta per non retrocedere. Questi due ottimi risultati non devono farci perdere di vista quello che è il nostro obbiettivo. Dobbiamo conservare la nostra mentalità operaria, indipendentemente dal campo sul quale giochiamo, solo cosi possiamo pensare alla salvezza. Anche l’aspetto fortuna, quello legato agli episodi, credo che sia una coincidenza che alla fine ti arriva perché ricercata.”

 

Come sta la squadra? Magari un po’ di stanchezza dopo tutte queste gare di fila?

La squadra sta bene, è assodato che quando i risultati arrivano c’è ancora maggiore serenità e voglia di far meglio. Si stanno allenando tra l’altro tutti molto bene mettendomi spesso in difficoltà nelle scelte. E’ però importante ricordarsi sempre che non siamo per niente arrivati al traguardo, dobbiamo sempre allenarci a mille e curare ogni dettaglio. Anche con Carboni arrivarono due vittorie consecutive, poi la storia che è seguita è nota. Stanchezza? Mah, devono semmai sentirsi gli altri stanchi, noi non possiamo certo attaccarci a questi alibi.”

 

Senti che dubbi ti porti dietro per domani?

Due tre situazioni le scioglierò solamente domani mattina anche se in linea di massima abbiamo trovato un assetto base che ci porteremo avanti a partire dal modulo. Su tutto c’è da valutare la condizione di Tavano, un giocatore che regali mal volentieri agli avversarsi ma che viene da un periodo particolare. Poi a centrocampo vediamo un attimo, ci sono alcuni giocatori che con il Bari sono entrati in campo a gara in corso ed hanno fatto veramente bene (Moro e Saponara, ndr.)”

 

Ancora tanti indisponibili?

Purtroppo si, sono quelli noti e da inizio settimana recuperiamo solo Levan. Speriamo che a breve anche gli altri possano tornare a dar man forte

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSassuolo-Empoli: le probabili formazioni
Articolo successivoTesserato azzurro convocato da Palazzi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

4 Commenti

  1. TRE INDIZZI FANNO UNA PROVA.
    Mipiace la domanda posta ad Aglio da Al.Coc.

    Riportato dall’articolo:
    Domanda: Potremmo considerare questa gara come un esame di maturità?
    Risposta: Mah non credo si possa parlare in questi termini…Questi due ottimi risultati non devono farci perdere di vista quello che è il nostro obbiettivo.”

    Il buon Aglio “svia sulla fascia” non vuole smentirsi nel tenere sempre a mente il filo conduttore delle gare restanti giocate come se fossero una serie di finali da vincere.

    A casa mia però tre indizzi fanno una prova.
    Dopo due belle prove di carattere e di prestazione come Varese e Bari arriva una bella occasione. Un avversario temibile con motivazioni contrapposte alle nostre.
    Se uscissimo con un’altra prestazione sostanziosa direi che siamo fuori dalla convalescenza.

    Porca miseria non vedo l’ora che inizi la partita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here