Il tecnico azzurro Carboni, al termine della rifinitura, ha parlato presentando la prossima sfida dell’Empoli che sarà impegnato domani, sul terreno amico, contro la formazione del Pescara, terza forza del campionato.

 

Mister si riparte ancora una volta per dimenticare:

Si, guardando ai risultati e venendo da un’altra sconfitta si deve per forza metterla cosi e cercare di dimenticare. La gara di Castellamare ha visto poi un primo tempo nel quale abbiamo fatto male, inutile stare qui a rigirarci intorno, però allo stesso tempo e con la stessa franchezza, credo che la squadra abbia risposto in qualche modo giocando un secondo tempo più convinto. Dobbiamo ripartire da li, con quello spirito, alzando ovviamente l’asticella anche perché domani l’avversario è di quelli che sanno e possono far male.”

 

Di fatti domani c’è il Pescara, da tutti indicato come la squadra più in forma del torneo:

Bella squadra, un bel gruppo diretto da un ottimo allenatore che dopo alcune stagioni particolari ha trovato una squadra che ha messo in pratica e nel migliore dei modi i suoi metodi di lavoro. E’ una squadra che corre, che attacca con sei/sette uomini di qualità e che davanti è temibilissima, tra l’altro un gol minimo lo fanno sempre. Concedono qualcosa dietro, giocando cosi alti rischiano, sbagliando il fuorigioco, di mandare in porta gli avversari ed è li che noi dovremo provare ad attaccare cercando ovviamente di essere più lesti di loro. Qualcuno mi ha fatto presente che mancheranno di Insigne, credo che però ad assenze l’Empoli stia peggio.”

 

Non ce la fa Valdifiori, per il resto?

Per il resto, otre a Tavano, dovremmo riuscire a recuperare tutti. Valuteremo bene le condizioni di Mori e Buscè ma sarà difficile, per il primo direi impossibile, che siano con noi.”

 

Si torna al 4-3-1-2:

Abbiamo lavorato su questo modulo, un ritorno perché ad oggi questa squadra trova maggiori equilibri e domani soprattutto dovremmo essere bravi a rimanere compatti. La squadra in campo deve aiutarsi e non deve lasciare spazi tra le righe. Poi non è pensabile di giocare contro questo Pescara con la difesa a tre.”

 

Tra le scelte ci dovrebbe essere quella di Brugman e Gallozzi dall’inizio?

E’ una della possibilità. Sono in tre a giocarsi una maglia da titolare (Saponara, Lazzari, ndr) però Gaston sta bene, è entrato bene nella gara di sette giorni fa e sta dando risposte importante nel lavoro di tutti i giorni. Se dovesse partire lui sono convinto che farà bene però non possiamo e non dobbiamo gettargli addosso tutte le responsabilità di questo mondo. Anche per lo stesso Gallozzi vale lo stesso, sta bene, ha voglia ed è venuto per darci una mano, non ce la da certo stando a guardare.”

 

Quali altri dubbi ti porti a domani?

Non sono un amante della pretattica, in genere ci diciamo le cose in maniera netta e trasparente, però ci sono alcune situazioni che dobbiamo valutare attentamente e voglio che nessuno fino a domani si senta sicuro di scendere in campo. Abbiamo provato diverso alternative per posizione perché domani c’è bisogno della massima abnegazione partendo dall’atteggiamento con cui scenderemo in campo.”

 

Che accoglienza ti aspetti, per la squadra, da parte di un pubblico sempre paziente ma che viene da diverse delusioni?

La gente ha diritto di esporre le sue idee, i propri sentimenti, purché si rimanga nei canoni della civiltà. Mi auguro che durante i novanta minuti ci diano un mano come sempre hanno fatto, poi al novantesimo vedremo come è andata ed ognuno dirà la sua.”

 

Al.  Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEmpoli-Pescara: le probabili formazioni
Articolo successivoMercato azzurro: in due a Gavorrano
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

3 Commenti

  1. Vabbè….che dire
    Carboni chiede di non lasciare spazio tra le linee.
    giusto….Peccato che il pescara attaccerà in prevalenza sulle fasce per poi accentrarsi…
    Quindi è corretto schierarsi con il 4-3-1-2? ma neanche…
    Spero in SanK(c)ulo…
    Apparte il lato tecnico domani io tiferò a randello anche nella difficoltà…se però mancherà del tutto la prestazione probabilmente infamerò a bestia…
    ma solo se manca la prestazione quindi al di la di qualsisi risultato che sia favorevole o no.
    Perchè qualsiasi sia il responso di domani ciò che conta veramente è riunirsi e resistere.
    Perduto questo perduto tutto.

  2. a mio avviso le tre assenze di giocatori
    leader e carismatici come
    valdifiori,busce’ e tavano potrebbero pesare…
    speriamo rientrino tutti e tre (e bene)
    il piu’ velocemente possibile…

  3. Io mi domando invece visto il calendario quasi proibitivo delle prime undici giornate,quanti punti dovremmo fare in questi due incontri interni……2? 3? 4?Io credo che sia una grossa opportunita’il fatto di giocare 2 volte in casa e se vogliamo toglierci finalmente dai bassifondi la risposta alla mia domanda non puo’ essere che una!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here