Prima conferenza pregara per mister Carboni che si è rovato subito a dover gestire la partita di Coppa Italia contro la Fiorentina nella delicata settimana che porterà alla scontro salvezza con il Gubbio.

 

Mister abbiamo detto che la priorità l’avrà Gubbio ma a Firenze non andiamo in gita?

Assolutamente no, perché ogni gara va rispettata, perché è un derby importante per i tifosi e la città e perché ci sarà la possibilità comunque di mettere in opera le prime cose vedendo all’opera dei ragazzi che sono magari meno conosciuti ma dai quali mi aspetto buone risposte.”

 

Cosa chiede ai ragazzi che scenderanno in campo domani oltre, appunto, ad onorare la gara?

Impegno, applicazione e voglia. Tre giorni di lavoro sono pochi, troppo pochi per tirare fuori delle serie valutazioni, ma in questi giorni abbiamo comunque lavorato sodo e mi aspetto che arrivi una prestazione importante. I ragazzi che giocheranno a domani, al di la del match in se per se, si giocano anche la possibilità di dimostrarmi che posso contare anche su di loro.”

 

La gara si presenta da sola, una gara sulla quale è difficile scommettere un segno diverso dall’1?

Le partite vanno tutte giocate, il luogo comune della palla che è tonda è vero. Loro sono forti, inutile stare qui a discutere su questo, faranno anche loro un massiccio turn over e credo che il loro allenatore, anche lui praticamente all’esordio, si aspetterà dai suoi cio’ che mi aspetto dai miei, ovviamente lui si aspetterà anche la vittoria, ma giochiamocela, poi parliamo alla fine.”

 

Il primo modulo che vedremo sotto la tua guida sarà il 4-3-1-2, una situazione ad hoc per Firenze o sarà quello che vedremo anche a Gubbio e poi in futuro?

Guarda io credo che siano i moduli a doversi adattare ai giocatori non il contrario. Domani andremo in campo con un undici che dovrà valorizzare molto l’estro di Brugman, inevitabile giocare cosi. Credo di massima che questo, o il 4-3-3 possano essere gli assetti che meglio calzino a questa squadra, ma facciamo un passo per volta.”

 

Oltre al citato Brugman sarà un undici inedito?

Come detto all’inizio la priorità al di la di tutto resta Gubbio, quindi non andremo a Firenze con Tavano, Coralli, Stovini ed company. Giocherà chi ha avuto meno spazio in stagioni e chi a Gubbio non partirà dall’inizio. Sono curioso di vedere diversi ragazzi all’opera che in allenamento mi hanno fatto vedere cose interessanti. Però al di la di Hisaji e Chara, sono tutti giocatori navigati con un discreto minutaggio ed un intesa già buona in partenza.”

 

Bilancio di questi primissimi giorni?

Tanto lavoro, tantissimo e siamo solo all’inzio, però i ragazzi si sono messi da subito a disposizione con grande serietà e professionalità, un punto di partenza importantissimo.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFiorentina-Empoli: le probabili formazioni
Articolo successivoIn diretta su Radio Bruno: frequenza 89,9
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. sono contento che giochi chara… è due anni che è ad empoli senza aver mai giocato.. spero faccia bene..almeno sicuramente anche grazie all’infortunio di ficagna potrà giocare lui invece di mori.. ha sofferto tanto ma alla fine del buoi c’è sempre la luce.. vai chara..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here