Come consuetudine, alla vigilia del match di campionato, ha parlato il tecnico azzurro, Maurizio Sarri, che ha presentato la gara di domani che si giocherà a Livorno contro gli amaranto vera sorpresa di questo inizio di campionato. Non abbiamo registrato come al solito la conferenza che vi riportiamo in maniera testuale.

 

Mister, si riparte dopo la cocente sconfitta col Sassuolo. Non parliamo più di quella partita ma dicci come la squadra ha vissuto la settimana?

“ Ho visto bene i ragazzi, hanno metabolizzato la sconfitta con la giusta dose di rabbia e di intelligenza, i primissimi giorni della settimana era un po’ abbattuti, ma è passata. La gara di sabato è stata un partita strana, figlia di quei due gol presi a freddo, per bravura loro ci mancherebbe, ma ricordiamoci anche che la squadra aveva fatto discretamente bene nelle due precedenti partite. Comunque dai ragazzi, anche per quello visto in settimana, mi aspetto una reazione importante”

 

Come si arriva a questa partita?

“ Purtroppo si arriva con le tante assenze che per un motivo o per un altro stanno condizionando questo inizio di campionato. Non mi riferisco solo alle assenza, perché ci sono altre situazioni che ci condizionano comunque nella gestione della partita perché c’è chi non ha i novanta minuti, chi è reduce da infortunio e cosi via. E’ cosi, c’è poco da fare ed è inutile stare a piangerci addosso.”

 

Saponara e Pratali non ce la fanno?

“Vediamo un attimo, anche domani. Sono due situazioni al limite, sicuramente non le rischieremo se non ci saranno determinate garanzie.”

 

Parliamo del Livorno. Tre vittorie su tre, ma soprattutto squadra, come il Sassuolo, che fa un 4-3-3.

“ Loro sono molto forti la davanti, hanno un parco attaccanti davvero invidiabile. Adesso sicuramente viaggiano anche sulle ali dell’entusiasmo e sicuramente domani troveremo anche un ambiente che proverà a mettere una marcia in più alla squadra. Poi sai, molto fanno le situazione dei singoli, nel senso che se i giocatori di maggior spessore trovano la partita giusta, è difficile, vedi per esempio come è successo a quelli del Sassuolo. Parlando del modulo, si fanno un 4-3-3 ma giocano un calcio diverso dagli emiliani.”

 

Parlavi di attaccanti, allora citiamo Maccarone. Lo vedremo da primo minuto?

“ Massimo sta meglio rispetto a setti giorni fa, è netta la differenza. L’ho visto bene in settimana e si amalgama bene con diverse situazione e penso di metterlo dentro dall’inizio, poi vedremo a partita in corsa.”

 

Per il resto scelte fatte?

“ In alcuni reparti siamo quasi contati, e poi come ho detto ci sono delle situazioni che vanno viste. Stasera, riparlerò con i ragazzi e faremo il punto della situazione.”

 

Una curiosità, abbiamo visto Romeo lasciare il campo in anticipo, tutto ok?

“ Ha avuto un comportamento che non mi è piaciuto ed ho preferito mandarlo a fare la doccia. Sono episodi che possono capitare, parlerò poi il ragazzo ma è tutto apposto.”

 

Ni. Raf.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLivorno-Empoli: Le probabili formazioni
Articolo successivoDa Livorno…parla mister Nicola
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here