Eccoci, come ogni mercoledi’, alla rubrica di approfondimento “Il Punto” in compagnia del collega Alessandro Marinai. Con Alessandro proveremo ad analizzare il momento della squadra azzurra a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire.

 

Alessandro MarinaiCiao Alessandro. Lo diciamo da qualche partita, ma a Cagliari è arrivato davvero un punto pesante…

“Questo punto da quanto è pesante appare quasi decisivo. Era fondamentale non perdere per aumentare sensibilmente le probabilità di salvezza e alla fine il sesto risultato utile consecutivo è stato centrato“.

 

Io credo che il modo, sicuramente anche fortunato, in cui è arrivato questo pareggio sia segnale indicativo di come dovrà andare a finire…

“Sì, sono d’accordo, sono quei segnali che sembrano lasciar intendere l’esito finale, ma chiaramente sono solo sensazioni che rimangono addosso perchè la salvezza è ancora tutta da conquistare. Il più è fatto, chiaro, ma sarebbe sbagliato pensare di aver fatto tutto“.

 

Una gara però, va detto, in cui l’Empoli ha avuto non poche difficoltà…

“A me l’Empoli non è piaciuto, per quanto mi riguarda la gara di Cagliari concorrerà come tra le peggiori della stagione. Il risultato ottenuto a trenta secondi dal termine mitiga e mistifica la realtà delle cose ma se non fosse arrivato il gol di Vecino sarebbero piovute inevitabilmente critiche sulla prestazione anche se poteva starci una giornata no dopo il filotto di risultati utili. Se il primo tempo si fosse chiuso sul 3-0 non ci sarebbe stato nulla da dire, però va pure detto che l’Empoli era ed è in credito con la fortuna“.

 

Conta arrivare all’obbiettivo, il come lascia il tempo che trova. Però, a mio avviso, un mezzo rammarico di questa stagione sta nei tanti pareggi, forse, ma si fa per parlare, sarebbe stato più piacevole ed emozionante vincere qualche volta in più con qualche, perché no, sconfitta…

“Io trovo poco piacevole ed emozionante perdere e quindi va bene così. E’ vero che ci sono stati tanti, troppi pareggi, ma le sconfitte tolgono certezze e autostima; sono fattori deleteri e pericolosi soprattutto per una neo promossa anche se il livello della Serie A è veramente ai minimi storici“.

 

Adesso arriva un altro scontro diretto, credo lo si possa definire cosi…

“Scontro diretto detto a denti stretti, nel senso che ormai l’obiettivo è veramente ad un passo ed il Sassuolo può dire più o meno la stessa cosa “.

 

Anche in questo caso, un po’ come per il Cagliari, c’è da vendicare il risultato dell’andata…

Rispetto alla gara di andata contro il Cagliari dobbiamo ricordare che quella di Reggio Emilia fu una partita molto diversa in cui l’Empoli poteva anche portare a casa l’intera posta in palio con un pizzico di fortuna in più. Sì, per la dinamica forse brucia più una sconfitta come quella rispetto a quella con il Cagliari dell’andata dove ci furono zero situazioni alle quali appellarsi e per recriminare“.

 

Attendiamo l’ufficialità, ma nell’aria c’è la convocazione in nazionale per Valdifiori…a quasi 30 anni …

“Sarebbe una grandissima soddisfazione, inimmaginabile fino a un paio di anni fa. Sarebbe tuttavia una chiamata meritata per quanto Mirko sta facendo e sta dimostrando partita dopo partita. Le classifiche di rendimento e l’interesse dei grandi club lo confermano. Non è un azzardo sostenere che è tra i migliori del campionato nel suo ruolo e la chiamata di Conte sarebbe un bel regalo, non solo per lui ma per tutta Empoli“.

 

Senti Alessandro, i giorni antecedenti al match sardo sono stati caratterizzati da insistenti voci di mercato, culminate con l’incontro tra Milan ed Empoli per parlare di tante cose, Sarri compreso. L’incontro è poi saltato (mi spiace che sia stato da qualcuno anche negato) ma tu che idea ti sei fatto?

“Si è parlato troppo di mercato la settimana scorsa, ma la Serie A è anche questo… Vedere i nomi dei propri calciatori corteggiati dai grandi club fa capire che l’Empoli sta facendo un campionato straordinario. Non lo so se Sarri andrà al Milan, ma se di mestiere fai l’allenatore di calcio e alleni l’Empoli al tuo primo anno in A se chiama il Milan è difficile dire di no. Degli incontri veri o presunti me ne importa poco, quando ci saranno quelli decisivi con le rispettive firme conterà. Le trattative di mercato mi appassionano poco perché c’è molta falsità nelle dichiarazioni dei protagonisti, perché si passa troppo repentinamente da uno stato di cose ad un altro e prendere posizioni nette in questi casi è per noi controproducente e ti pone in condizioni, a volte, di imbarazzo. Meglio, molto meglio aspettare gli eventi e le certezze per non ritrovarsi spiazzati“.

 

Chiudiamo, come sempre, con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno di campionato…

“Promossa la Verona calcistica, un autentico colpo di coda di Chievo e Hellas in ottica salvezza che inguaia di più il Cagliari e il Cesena che a questo punto possono fare la corsa solo sull’Atalanta almeno nel breve periodo. Bocciata la Roma che rischia addirittura di non entrare in Champions. Se pensiamo che quella che doveva contendere lo scudetto alla Juventus non vince in casa dal 30 novembre capiamo una volta di più quanto è mediocre questo campionato. Bocciatura sonora anche per un impalpabile Napoli mentre da segnalare l’ottimo momento della Lazio del poco pubblicizzato ma concreto Pioli“.

 

Alessio Cocchi

1 commento

  1. La salvezza non e’ per niente vicina come sembra
    Con il sassuolo e’ decisiva vincere perche poi il calendario non e’ buono, in casa dopo il parma c’e samp napoli e fiorentina e inoltre in trasferta non vinciamo mai.
    Per me servono 3 vittorie: dando x scontata quella con il parma poi ne servono altre due e una deve essere con il sassuolo.

    • Decisiva??? Ne mancheranno altre dieci dopo… In trasferta non vinciamo mai? Vero, ma perdiamo anche di rado… Ma me lo spieghi per favore per quale motivo devi essere sempre, sempre negativo?

  2. Io credo,Alessandro,che tutti questi pareggi fatti dagli azzurri,andrebbero presi non come quasi sconfitte,ma come quasi vittorie e non solo perché i piu’ potevano davvero esserle….Quando pareggi intanto vuol dire che dall’altra parte la squadra avversaria non è stata certo più forte di te e gia non mi pare poco e poi pareggiare a Napoli,Milano,Roma,Firenze,Genova e Palermo(campo difficilissimo) o in casa con Inter e lo stesso Genoa a me paiono risultati di gran rilievo…..Insomma….c’è pareggio e pareggio….tu cosa ne pensi?

    • Sono sostanzialmente d’accordo, i pareggi sui quali recriminare maggiormente, secondo me, sono quelli di Chievo, e quelli casalinghi contro Atalanta e Torino. Cagliari e Cesena hanno vinto appena una gara meno degli azzurri, ecco quindi che i pareggi fanno la differenza in questo caso…

  3. Ciao Alessandro buongiorno. Nelle ultime tre partite abbiamo sofferto non poco, però non abbiamo perso nessuna delle tre, sinonimo che ci siamo e che come dite anche voi sono tutti segnali che portano ad un’unica conseguenza. Però ti chiedo, vedi la squadra in calo? No perché questo in teoria dovrebbe essere il famoso momento dei campi asciutti

    • Secondo me è ancora presto per lo sprint finale, è probabile che l’Empoli accusi un calo ma lo starebbe affrontando bene mi sembra. Secondo me manca un po’ di brillantezza, una squadra in carenza di ossigeno o in difficoltà fisica difficilmente trova le forze per andare a pareggiare la partita al 93′.

  4. Credo che con otto punti,la salvezza sia veramente accessibile,perché Cagliari e Cesena per arrivare a 38 punti,ne dovrebbero fare 17’in undici giornate e poi anche l’Atalanta che non è messa bene per niente si dovrà incontrare col Cesena e quindi si porteranno via punti tra loro.Credo che col parma possano arrivare i tre punti e lo spero anche col Sassuolo,però domenica anche un punto lo predo volentieri

  5. Ciao Alessandro, come dici te, nelle dichiarazioni dei protagonisti per quanto riguarda il mercato c’è molta falsità quindi sarebbe meglio aspettare la fine del campionato per parlarne anche perchè non giova all’Empoli, sembra che ci sia una svendita di giocatori a leggere le notizie, questo per un tifoso dall’Empoli è fastidioso.
    Detto questo mi chiedo: ma il milan vorrà Sarri veramente? no perchè ci sono anche Pioli, Di Francesco, Gasperini, Iachini, Mihailovic’…cioè di allenatori che stanno facendo bene ce ne sono parecchi, io spero che Sarri resti ad Empoli anche perchè se va al Milan guadegnerà molti soldi ma potrebbe fare una finaccia come allenatore, mi sembra che prima di Empoli sia stato esonerato molte volte non era visto di buon occhio.
    Comunque se andrà via l’Empoli saprà fare a meno di lui perchè nonostante la bravura ormai assodata e riconosciuta la nostra società non ha bisogno di fenomeni, l’ha dimostrato tutti questi anni di serie A e B.
    Vorrei ricordare che Somma e Cagni dopo Empoli non sono più riusciti a fare bene in altre piazze e spero non succeda anche a Sarri.
    Scusa la lungaggine, vorrei un tuo parere su quanto scritto

    • Sugli esoneri di Sarri ci sarebbe da fare un lungo approfondimento perché sono stati determinati da motivi extra calcio, vedi Sorrento, dal comportamento del presidente, vedi Arezzo, caos societario a Perugia che fallisce e Verona che si salva all’ultimo turno dopo 4 cambi di allenatore
      Tutte le volte che ha preso la squadra dall’inizio ha sempre fatto bene nel calcio professionistico: Pescara, Sangiovannese e soprattutto Alessandria ed Empoli
      Maurizio non si fa mai prendere dall’emotività e la decisione che prenderà sarà certamente quella giusta con tante motivazioni che concorreranno alla scelta
      Se poi andrà al Milan e rischierà la carriera in caso di esonero non credo sia neanche il caso di commentare

    • Come ho già avuto modo di dire più volte io non lo so se andrà al Milan, ma so che se il Milan chiama è difficile dire di no per uno che di mestiere fa l’allenatore di calcio. E’ vero che potrebbe fare una “finaccia” come scrivi tu, ma potrebbe anche essere l’occasione della vita in un’annata perfetta perchè sarebbe praticamente impossibile fare peggio di Inzaghi. Gli esoneri non li prendo nemmeno in considerazione, chi allena in Lega Pro è soggetto a questo rischio e pochissimi sono gli allenatori immacolati.

  6. Alessandro hai visto che alla fine la situazione di Pucciarelli è rientrata mi sembra che abbiano fatto è tutta quanta la brutta figura. Che cosa ne pensi sinceramente?

    • Credo che poteva essere gestita in maniera diversa la vicenda e di sicuro avrei evitato quei toni nella conferenza stampa della scorsa settimana visto l’esito di appena 24 ore dopo. Per noi tutti che siamo stati spettatori, insomma, non mi pare sia stato un bel vedere.

  7. Alessandro, sperando di non dover fare questi discorsi, per il dopo Sarri ti piacerebbe Vivarini ? Ho letto che Menichini (di lui si parlò anche subito dopo il famoso match con l’Ascoli) sarebbe però in pole

    • Vivarini l’ho visto quest’anno contro il Tuttocuoio, ma non mi ha fatto impazzire soprattutto nell’analisi del dopo partita. Sarebbe oltretutto un grosso rischio far fare un doppio salto del genere ad un allenatore. Menichini ha già i suoi problemi a Salerno… Non lo so quale potrebbe essere il successore di Sarri, ma intanto aspettiamo di capire quale sarà il futuro del mister.

  8. A parte pioli quali sono gli allenatori poco pubblicizzati,dalla serie a alla lega pro che ti piacciono di piu?se ne hai qualcuno..

  9. Si potrebbe lasciar lavorare in pace il Mister ed i ragazzi?
    Parlare di future squadre per Sarri e per tanti giocatori credo non faccia bene all’ambiente
    Empoli non è abituata a questi rumors
    Marinai pensi che un po’ di silenzio gioverebbe a tutti considerando che adesso Sky mette in lizza per la panchina milanista anche l’allenatore della Samp?

    • E’ difficile, al giorno d’oggi, pretendere il silenzio in chiave mercato. Gli azzurri sono corteggiati per motivi ben precisi, non mi pare di leggere, con tutto il rispetto, giocatori del Cesena o del Cagliari come oggetto dei desideri dei grandi club. Fare bene in Serie A comporta anche questo e limitare le voci lo puoi fare a livello locale, ma in ambito nazionale è impossibile.

  10. Vivarini era un osservatore di Sarri a Pescara, Menichini va bene per la lega pro, molti vivono di rendita per cose fatte in tempi passati
    Vorrei chiederti: ma se il Mister dovesse lasciare empoli, perché non lanciare Martusciello che ormai da tre anni lavora con lui?
    Grazie e buonasera

    • E’ lo stesso, identico pensiero che ho fatto pure io qualche giorno fa, ma prima aspettiamo di capire cosa farà Sarri.

  11. Ciao Alessandro, da tre partite le squadre che incontriamo vengano a pressarci alti fin dall’inizio del 1°tempo. Poi è chiaro che pagano lo sforzo nel 2° tempo, dove noi rientriamo in partita, è un po’ quello che succedeva a noi nelle prime partite di campionato, perchè forse avevamo paura di non essere all’altezza della categoria e partivamo a 100 all’ora e puntualmente prendevamo goal nel 2° tempo vedi le partite con Roma e Milan. Non eravamo contenti perchè volevamo più equilibrio e giocare entrambi i tempi, adesso che lo fanno le altre squadre contro di noi non vedo che cosa dovremmo cambiare. Dobbiamo tenere presente che ci mancavano Valdifiori e Tonelli, ma nonostante questo i sostituti, specialmente Signorelli per quanto riguarda il 2° tempo hanno fatto veramente bene. Altri problemi ci sono stati in settimana con il mercato ormai aperto in casa nostra e non è cosa di poco conto, soprattutto per la tranquillità. Io, per quanto riguarda queste ultime partite sono soddisfatto, perchè quando non puoi vincere riesci a pareggiare è positivo.
    P.S. il 1° tempo di Cagliari al limite poteva essere 3 a 1, 3 a 0 è eccessivo, almeno per le occasioni.

    • A Cagliari è stato importantissimo fare risultato, ma non c’è niente di male nel dire che la prestazione è stata al di sotto delle proprie possibilità, può capitare anche perchè non sempre si può andare a 200 all’ora. Non esiste alcun motivo per lamentarsi del rendimento dell’Empoli che ha messo insieme sei risultati utili consecutivi. Signorelli, per me, è stato il miglior azzurro in campo.

  12. Buonasera Marinai
    Ho letto molte proiezioni sulla quota salvezza, da 31!!!!!!! fino ai fatidici 40 punti
    Dopo l’arresto del presidente(sic) del Parma e non sapendo quello che gli aspetta dopo l’udienza in tribunale, mi potresti dire quanti punti servono per restare in serie A?
    Grazie

    • Non lo so, nessuno può saperlo, ognuno si fa le tabelle proprie e si lascia andare a proiezioni del tutto personali. Io credo che 37 possa essere una soglia giusta per centrare la salvezza.

  13. Buonasera signor Marinai
    Il nostro Mister sta raccogliendo premi a tutti i livelli: locali e nazionali
    Potrebbe essere lei il promotore di una festa per Sarri che dimostri il nostro affetto e riconoscenza per quello che ha fatto a Empoli e che lo convinca a restare al Castellani?
    Una festa a salvezza raggiunta per salutare anche quei ragazzi che il prossimo anno saranno lontani da Empoli
    Un cordiale saluto a lei ed a tutta la redazione

    • Sarri sa benissimo quanto è grande l’affetto del popolo azzurro nei suoi confronti e verso di loro ha sempre avuto grande rispetto e riconoscenza. Non c’è bisogno di una festa per farglielo capire, Sarri è persona saggia e non sprovveduta, credo che bisogna lasciarlo libero di decidere quello che sarà il suo futuro e chi gli vuole bene accetterà qualsiasi decisione.

  14. Ciao Ale , io comunque un futuro di mister sarri lontano da Empoli non lo vedo sia x il bene nostro che x il bene suo , ad Empoli lui ha carta bianca in tutto , non ha pressioni e può sbagliare credo che ad Empoli ha raggiunto la pace dei sensi calcisticamente parlando , più volte ha dichiarato che Empoli è casa sua ed è un’ambiente ideale per insegnare calcio anzi si può aprire un ciclo a lungo termine, ovviamente è una mia considerazione che mi auguro ; domanda secca : se l’ Empoli quest’ estate riuscisse ad avere un bel po’ di liquidità secondo te si potrebbero gettare le basi per progettare un nuovo piccolo stadio ( stile Udinese ) e realizzare il sogno di tanti tifosi Azzurri ???? grazie

    • La vedo molto dura l’operazione nuovo stadio, però è un sogno del presidente e chissà che in futuro non possa essere realizzato. In tal senso ci vorrebbe una grossa mano dal punto di vista finanziario e non lo vedo a breve. Su Sarri ho già detto la mia in precedenza ad altri utenti.

      • Lo sforzo finanziario potrebbe, dico potrebbe, farlo,anche in parte la NGM ditta in forte espansione con la possibilità di intitolarsi ,come fanno molte squadre ormai, lo stadio……..un NGM stadium, un NGM arena. Secondo me potrebbe essere fattibile,tu che ne pensi?!.

  15. Ciao Alessandro. Senti ma si può sapere come sta Ronaldo? Ma sará in grado di non farci rimpiangere Valdifiori?

    • Procede bene il processo di recupero ed ha già ricominciato a fare qualche partitella. Mi risulta che l’Empoli lo voglia riportare qua a fine stagione, ma credo anche che si cercherà un altro profilo da affiancargli.

  16. Alessandro la salvezza sembra davvero dietro l’angolo, 8 punti con 11 parttite a disposizione……quali possono essere i rischi maggiori??

  17. Si riparte la prossima stagione con laurini,barba,Tonelli,Signorelli,Ronaldo,puccia relai,Saponara levan,tavano ,maccarone,croce,brillante,somma,piu,

  18. Buonasera Marinai. Avevo un paio di curiositá se mi può rispondere. Tavano mi sembra stia finendo ai margini della squdra, a Cagliari gli è stato addirittura preferito l’ex punito Pucciarelli? Lei che è un suo grande sostenutore, pensa ancora che Ciccio possa dare qualcosa di importante a questa squadra?
    Volevo poi chiederle un giudizio su tutta la questione Sarri.
    Grazie

    • Tavano è sempre importante per questo gruppo, basta che varchi la soglia dello spogliatoio per esserlo. Sinceramente non ho mai avuto la sensazione che Ciccio fosse finito ai margini. La questione Sarri è molto semplice: è il Milan che ha fatto rumore, nel senso che se lo aveva cercato il Modena o il Cesena non se ne sarebbe parlato così tanto. Non è facile, oggi, dire quale sarà il futuro di Sarri ma chi gli vuole bene lo lascerà riflettere e accetterà qualsiasi sua decisione.

  19. La grande continuità di prestazioni sin qui avuta secondo me è la più forte certezza che abbiamo per arrivare al traguardo tanto sperato. Su questo dobbiamo fare affidamento e non ai calcoli aritmetici che sicurezza e consapevolezza almeno per adesso non c’è ne danno…Insieme alla Juventus siamo a mio parere la squadra più continua, chiaramente ciascuna con i propri standard…Grande campionato e orgoglio allo stato puro: risultati che pian piano si traducono in punti in classifica, crescita societaria, valorizzazione economica del gruppo, tecnici, dirigenti e tifosi superlativi…Un bell’esempio. Siamo Unici.
    Azzurro Magico Forza!

    • Ah già dimenticavo la domanda..Alessandro, ma…e’ solo mia la sensazione o…da sempre siamo unici, lo eravamo anche diversi anni fa quando eravamo in serie C?? Buona serata a tutti, un caro saluto a tutta la redazione di PE.

      • L’Empoli quando decide di fare le cose in grande le fa. Il problema è sempre il secondo anno… 😀

  20. Ciao Alessandro e complimenti per la rubrica. Io credo che la partita di domenica sia molto importante, perchè vedendo il calendario delle prossime partite in casa non sono tranquillissimo. E visto l’approccio un pò approssimativo alle ultime tre partite, come sarebbe meglio partire, anche considerando il notevole potenziale offensivo del Sassuolo?

    • L’Empoli farà la partita di sempre cercando di battere il Sassuolo, ma come dicevi tu loro hanno un potenziale offensivo non indifferente. Io il calendario lo lascerei fare anche perchè l’Empoli ha sempre giocato bene pure contro le grandi…Da qui alla matematica tutte le gare saranno importanti, abbi fiducia… 🙂 Grazie per i complimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here