Puntuali come ogni mercoledi torniamo in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento, “Il Punto”. Con Alessandro proviamo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire.

 

marinaiAlessandro ciao. Domenica è arrivato un pareggio interno con il Parma, squadra fallita e praticamente già retrocessa, un risultato davvero a sorpresa alla vigilia…

“Un pareggio inaspettato perchè pensavamo che le motivazioni e la voglia di riscatto avrebbero fatto la differenza contro un Parma in difficoltà ma che arrivava comunque da risultati prestigiosi. La partita presentava ugualmente delle insidie e lo si è visto, a dispetto di chi faceva i calcoli considerando i tre punti contro i ducali”.

 

La prestazione azzurra è stata nettamente superiore a quella parmense ed i numeri lo dimostrano, ma c’è un dato che mi ha colpito: stesso numero di tiri in porta…

I ragazzi avrebbero meritato di vincere pur non avendo disputato una partita da incorniciare. L’impressione che ho è che la squadra sia mentalmente stanca e ci potrebbe stare dopo la lunga cavalcata. I tiri in porta sono stati gli stessi, ma io non ricordo grandi occasioni per il Parma a parte i due gol e non ricordo parate di Sepe, ricordo però molto bene la doppia occasione avuta dall’Empoli con Mirante chiamato agli straordinari su Croce. È anche vero che in questo momento gli azzurri pagano caro ogni errore”.

 

La squadra sta facendo un campionato strepitoso e questo nessuno lo può’ discutere. Guardando però alla gara con il Parma, sommandola a quella di Roma, seppur con un avversario di altro spessore, registriamo un’altra prova non brillantissima del reparto arretrato…

“Non parlerei di reparto, ma di squadra che, come dicevo prima, è forse più stanca mentalmente che fisicamente. La sensazione di avere il traguardo a portata di mano può aver tolto qualcosa a livello di attenzione, ma sarebbe opportuno chiudere definitivamente il discorso per iniziare a programmare il futuro. La difesa non sta facendo bene, è vero, ma lo avevamo messo in preventivo un calo, un periodo meno brillante perchè rientra nella logica delle cose. Questa squadra, poi, ci ha abituato male”.

 

Non male però Laurini che ultimamente sta giocando poco…

“Si è fatto trovare pronto, in alcune situazioni abbiamo intravisto il miglior Laurini, quello che conosciamo, anche se non è e non può essere al top della forma. Vista la situazione generale potrebbe avere la possibilità di ritagliarsi un minutaggio consistente in questo finale di campionato. Mario Rui, per esempio, lo vedo poco sereno e forse sarebbe opportuno concedergli un po’ di riposo. Vincent sarà sicuramente elemento importante per la prossima stagione”.

 

Le distanze sono rimaste invariate, +11 a 7 gare dalla fine. Ci credi davvero ad una possibile rimonta da parte di chi sta dietro?

“No, non ci credo. L’unica che qualche speranza potrebbe averla è il Cesena ma ai bianconeri occorrerebbe un mezzo miracolo. Credo che le prossime due partite potrebbero disegnare un quadro più chiaro in merito, ma secondo me i giochi sono già fatti”.

 

A Bergamo che gara ci attende ?

“Difficile perchè l’Atalanta è a caccia di punti per portarsi al riparo da brutte sorprese e perchè i risultati ci dicono che stanno bene, che sono in salute. Se l’Empoli fa l’Empoli se la può giocare tranquillamente, a patto che cresca l’attenzione sui particolari che sono sempre i più importanti”.

 

Non so se condividi ma le motivazioni saranno determinati…

“Credo che entrambe le squadre avranno motivazioni anche se quelle dei bergamaschi potrebbero essere maggiori perchè più indietro in classifica. Fondamentale sarà preparare la gara senza grosse distrazioni, ci sarà tempo per parlare di mercato, futuro e programmi”.

 

Daresti un’altra possibilità, concedendogli di partire dall’inizio, a Tavano. Pucciarelli, non ne abbia a male perchè al primo anno di A ha fatto bene, non mi sembra sia in questo momento imprescindibile…

“Sinceramente pensavo che giocasse dal primo minuto contro il Parma, era l’occasione giusta per riproporlo. Se devo fare un appunto al mister è che metterlo in campo a sette minuti dalla fine non ha nessun senso: o lo metti prima o non lo metti proprio, Ciccio non ha le caratteristiche per essere decisivo in così poco tempo. Per me lui potrebbe giocare in qualsiasi momento ma la condizione generale la conosce meglio Sarri di me, anche se senza Tavano in campo non mi sembra di aver visto grossi benefici”.

 

Chiudiamo con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno…

“La Juventus ha praticamente vinto il campionato con il successo sulla Lazio anche se non c’era bisogno di questa gara per saperlo. Il Verona ha di fatto chiuso il discorso salvezza con la vittoria di Firenze mentre il Cagliari si è scavato la fossa con il tonfo interno contro il Napoli, non tanto per la sconfitta in sè ma per la situazione che si è venuta a creare tra aggressioni, contestazioni e dimissioni di Zeman. Sostanzialmente la giornata di campionato ci ha detto questo”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMatias Vecino saluta il "suo" Molise
Articolo successivoDal campo | Tre calciatori fermi ai box
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Ale, io darei un turno di riposo a Sepe, così magari si prepara bene psicologicamente per il suo Napoli. Inoltre Laurini da ora in poi è imprescindibile. Tornarà a sx Hysaj, con Mario Rui nettamente in calo fisico in pachina. Che ne pensi?

    • Io lo avrei dato anche contro il Parma
      Per me sicuramente non dovrebbe giocare con il Napoli
      Professionista quanto vuoi, ma i 3 punti per il Napoli sono importanti per decidere dove giocherà l’anno prossimo lo stesso Sepe: Chaimpions, Uefa oppure niente Europa

    • Non credo sia un calo fisico quello di Mario Rui, a me sembra poco sereno ma è probabile che risenta anche lui di una stanchezza mentale dopo una stagione straordinaria. Laurini ha dimostrato, anzi confermato, la sua affidabilità anche se non c’era bisogno. Sul turno di riposo a Sepe non ti so rispondere, non mi sembra abbia colpe specifiche sui gol subìti domenica scorsa.

  2. Il pareggio col Parma è giusto.
    Non siamo stati affatto superiori ai gialloblù.
    Noi non dobbiamo vedere le cose troppo diversamente
    da quel che sono altrimenti non siamo obbiettivi.
    La sfida con l’Atalanta è il crocevia anche solo un punto vale oro.

    • Io del Parma ricordo solo i due gol, dell’Empoli ricordo i due gol e una doppia clamorosa occasione e questo mi basta per dire che, ai punti, avrebbe meritato l’Empoli. Posso sbagliare alcune valutazioni, ma credo di essere piuttosto obbiettivo quando parlo di calcio e dell’Empoli. Un punto a Bergamo lo firmo subito.

  3. Cambierebbe secondi te il pensiero generale se alla fine dopo questo grande campionato arrivassimo diciasettesimi facendo un finale di campionato non buono?
    Faresti giocare tavano domenica?

    • Il mio non cambierebbe di sicuro anche se non sarebbe una cosa simpatica “sbracare”. C’è ancora una salvezza, anche se vicina, da conquistare e un derby da giocare. Non è consentito mollare. Io Tavano lo facevo giocare col Parma, ma potrebbe giocare anche a Bergamo, perchè no?

  4. Alessandro ti voglio provocare. Stiamo per battere il record dei pareggi in una stagione di A e si è sempre dette che il pareggio, con i tre punti, è una mezza sconfitta. Quanto ha influito nella ormai scontata salvezza l’aver trovato 4/5 in botta piena con enormi problemi societeri in alcuni casi e tecnici in altri?

    • Le altre avranno problemi loro, ma la stagione dell’Empoli rimane altamente positiva. I pareggi sono troppi perchè molti di questi sono stati stretti per gli azzurri e a questo punto la salvezza poteva già essere centrata. Mancano sette gare e l’Empoli è vicinissimo all’obiettivo, ricordiamoci cosa si diceva ad agosto…

  5. Buonasera Marinai
    se analizziamo l’andamento del torneo possiamo vedere che la squadra ha cominciato un po’ a tentennare dal momento in cui si è cominciato a parlare di mercato
    L’unico uscito indenne da questa situazione è stato il Mister, che non credo abbia un procuratore, gli altri, purtroppo, hanno accusato mentalmente le sirene del futuro prossimo
    Sepe, Mario Rui, Rugani, in parte Mirko Valdifiori
    Capisco il lavoro dei procuratori ma, visto le conseguenze, se cominciassero a stare un po’ più zitti non credi che farebbero meglio gli interessi dei loro assistiti?
    Grazie e buon lavoro

    • E’ vero, è da quel momento che c’è stato un cambiamento, ma non saprei dire se si tratta di una coincidenza o se è proprio quella la causa. Se vogliono stare in Serie A devono imparare a convivere anche con questi aspetti e se dici di capire il lavoro dei procuratori sai che funziona così 🙂

  6. Marinai, dimmi la tua sincera: pucciarelli e Lavan sono elementi su cui ripartire il prossimo anno o no? E qual’è un attaccante forte e pronto che vedresti bene ad Empoli?

    • Possono stare nella rosa eventualmente, ma ripartire da loro o costruire la squadra attorno a loro mi sembra quanto meno azzardato. Il nome dell’attaccante non lo so, fino a che non verrà sciolto il nodo principale, ovvero la permanenza o meno di Sarri, è difficile parlare di futuro e di giocatori.

  7. Ciao Alessandro, quest’anno il giocatore più entusiasmante per me è stato Mario Rui, ed è per lui che voto per il Leone d’argento. Da alcune gare lo vedo però in affanno. Per te è un calo fisiologico o le voci di mercato lo stanno distraendo?
    Grazie

    • Come ho già detto, Mario Rui non lo vedo sereno ma non saprei dire da cosa dipende se dal mercato oppure da una stanchezza mentale che si riflette sull’atteggiamento. E’ senza dubbio quello che ha sorpreso di più in positivo, se deve riposare facciamolo riposare senza correre il rischio di offuscare la sua grande stagione.

  8. Alessandro questa squadra non tira in porta e molti gol sono arrivati grazie alle palle inattive che almeno nel 90% dei casinsono partite dai piedi di Valdifiori. Mirko il prossimo anno non ci sará, e di certo non arriva Pirlo…..

    • Ci sarà un altro, di sicuro l’Empoli non giocherà in 10… Vogliamo tutti bene a Mirko ed è per questo che gli auguriamo un prosieguo di carriera importante. La storia di questa società è zeppa di questi casi.

  9. Buonasera Alessandro e ben trovato,

    so già che non sarai della mia stessa opinione, ma io cercherei di portare a casa tre pareggi nelle prossime partite. Non è da Empoli, e questa squadra non ne ha le caratteristiche per giocare per il pari, ma in un momento di calo come questo dovrebbe provarci. Sono dell’idea che basteranno anche i punti che abbiamo per la salvezza, ma con tre pari siamo al sicuro. E domenica il punto va bene.

    • A Bergamo il punto andrebbe più che bene. Lo dici tu stesso: non rientra nelle corde di questa squadra giocare per il punto e non è mai positivo snaturare la propria identità.

  10. Salve Marinai e buonasera alla redazione di PE
    E’ ormai chiaro che il prossimo campionato ci vedrà alla partenza con una squadra largamente diversa dall’attuale
    La nostra panchina non è di primo livello e gli evidenti limiti si vedono nella necessità
    Il Mister gestisce al meglio, e più di così nessuno lo potrebbe fare, quello che la società gli mette a disposizione
    Io sono “preoccupato” per il futuro considerando che gli eventuali introiti saranno in gran parte impiegati per il riscatto di Saponara
    Ti vorrei chiedere da esperto quale sei: che squadra ti aspetti il prossimo anno ai nastri di partenza?
    Grazie

    • Sarà un’estate calda, su questo non ci sono dubbi ed è molto probabile che nel prossimo anno ci sarà una squadra profondamente diversa. Molto, però, dipende da quello che farà Sarri; il nodo cruciale è lui e fino a quando non verrà sciolto è difficile fare qualsiasi previsione. Anche il futuro di Saponara è incerto… Intanto la salvezza, poi il derby, poi una chiusura dignitosa e poi, il prima possibile, il futuro di Sarri. Dopo questi passaggi ne riparleremo.

    • Non lo so, come ho già detto e ripetuto nei precedenti interventi è il nodo cruciale, quello più grande. Ad oggi non saprei scommettere su quello che sarà il futuro del mister, per me al momento ha un 50% di rimanere e altrettanto di partire.

  11. Pur essendo contenti per quanto fatto dagli azzurri in questo campionato,fatto di prestazioni e di un gioco che nessuno si sarebbe aspettato,la “triste” realtà(anche se essendo praticamente salvi a 7 giornate dalla fine del campionato….direi che abbiamo vinto il nostro scudetto)ci vede però in una posizione di classifica che sicuramente non meritiamo,ma che purtroppo abbiamo.E’ vero che forse da tifosi si tende a “magnificare” anche troppo le prestazioni dei propri beniamini,ma tu ALESSANDRO,SEI CONTENTO PER LA SALVEZZA(è gia qualche settimana che dico che con 36 punti l’abbiamo gia in tasca…e forse anche i 34 punti potrebbero bastare)E FINISCE LA’ OPPURE,PER QUELLO CHE HA ESPRESSO LA SQUADRA IN FONDO IN FONDO UN PO’ DI DELUSIONE TI E’ RIMASTA DENTRO,PER NON AVER RAGGIUNTO UNA POSIZIONE TRA LE PRIME 10(io da mesi,ci ho sempre creduto e sperato).E’ VERO ANCHE CHE MANCANO ANCORA 7 PARTITE ALLA FINE e che i nostri punti potrebbero diventare anche piu’ di 40…..ma in fondo per quello che abbiamo fatto vedere sul campo saranno sempre pochi….Si perché alla fine,hai voglia di dire che abbiamo giocato meglio di Inter,Milan,Roma etc…..si guarda la classifica e si vede che siamo quintultimi e dietro a squadre molto meno spettacolari di noi,ma che hanno pero’ avuto tra le loro fila chi l’ha buttata dentro con buona continuità.Con questo,per carità siamo l’Empoli e ringraziamo di trovarci dove ci troviamo da ormai 20 anni,perchè altre realta’ tipo il Siena,stanno giocando il derby a Gavorrano!

    • ….hai posto una questione molto intrigante.a parte che mi sentirò salvo solo quando lo sarò matematicamente ma io avrò l’amaro in bocca….perchè per quanto espresso per larghi tratti della stagione,per le occasioni sfumate….avremmo meritato di sicuro un posto tra le 10 come dici tu.arrivare quart’ultimi sarà per me una piccola delusione;vediamo cosa ne pensa Alessandro…..

      • Quello che m son sempre chiesto quest’anno è una cosa sola: “Ma chi ci ha visto giocare con Juve,Milan,Inter,Roma,Napoli,Fiorentina,Lazio(in casa però 😉 )oppure contro Palermo,Chievo,Cesena,Parma(a Parma però 😉 ) ma anche con le stesse Atalanta,Torino e Verona(paregi a parte)SE NON AVESSE SAPUTO LA NOSTRA POSIZIONE IN CLASSIFICA,AVREBBE PENSATO AD UNA SQUADRA CHE LOTTA PER NON RETROCEDERE O AVREBBE PENSATO AD UNA SQUADRA IN LOTTA PER I PRIMI POSTI O COMUNQUE PER ALMENO UN POSTO IN EUROPA LIGUE?Io propenderei per la seconda ipotesi….ma tantè che purtroppo punti sono quelli e c’è poco da fare….evidentemente,nonostante le notevoli prestazioni, qualche limite comunque l’abbiamo avuto!

    • Arrivare quart’ultimi non renderebbe il giusto merito a questa squadra per quanto fatto vedere nel corso della stagione, ma ci sono ancora sette partite e l’Empoli ha il dovere di giocarle al massimo per arrivare più in alto possibile. La delusione sarebbe sedersi sul traguardo raggiunto. Detto questo arrivare quart’ultimi o decimi poca differenza fa perchè l’obiettivo sarebbe raggiunto e in più ci siamo divertiti e molto.

  12. Salve Alessandro
    domanda secca
    percentuali partenza di
    Mario Rui
    Rugani
    Hisay
    Valdifiori
    Sepe se il Napoli non lo prende
    Tonelli
    e, speriamo di no, Mister Sarri
    Ti ringrazio e ti saluto

    • Guarda, non lo so… Non sono ancora entrato in questa ottica, ma così, su due piedi, direi che tutti questi che hai elencato hanno grandi possibilità di partire. Parliamone più avanti, non ora.

  13. Ciao Alessandro.
    Sepe, Bassi, Hysaj, Rugani, Mario Rui, Vecino, Valdifiori. Credi come me che questi giocatori lascino Empoli la prossima estate?
    Ronaldo sará in grado di essere titolare il prossimo anno?
    croce, maccarone e tavano una anno in piu….

    • Bassi non sono per nulla certo che partirà. Ronaldo sta recuperando dal brutto infortunio, suppongo verrà fatta una valutazione a fine campionato. Croce, Maccarone e Tavano avranno un anno in più, è vero, ma anche tutti gli altri 😀 Sarà sicuramente oggetto di riflessione per poter operare al meglio sul mercato.

  14. Ciao Ale , col Parma ho visto troppe giocate individuali inutili che forse hanno impedito di portare a casa i 3 punti e di conseguenza la salvezza matematica tu sei d’accordo ??? e poi volevo farti la domanda di max 63 ma se questi brutti violacei dovessero passare il turno verebbe posticipata di qualche ora o di qualche giorno ???? grazieeee

    • Le giocate individuali inutili sono figlie, secondo me, di una stanchezza mentale che ha fatto venire meno la lucidità necessaria per la scelta della giocata da fare. I tre punti sarebbero stati d’oro, ma non ci sarebbe stata ugualmente la matematica 🙂 Se la Fiorentina passa il turno si giocherà quasi sicuramente di lunedì.

  15. Marinai lei che spiegazione si è dato di questa esclusione, cosi va considerata, da parte del mister su Tavano?
    Chi le piacerebbe vedere sulla panchina azzurra dovesse andar via Sarri?

    • Evidentemente Sarri ha visto meglio altri. Ho già detto che io lo avrei fatto giocare dal primo minuto, ma non vivo il quotidiano del gruppo e dello spogliatoio cpme il mister. Quello che mi sento di criticare è la scelta di farlo giocare sette minuti, secondo me uno come Tavano o lo metti prima o non lo metti proprio. Due o tre nomi di quelli che mi piacerebbero li ho, ma il preferito rimane Sarri ed allora attendiamo di capire cosa farà lui prima di parlare di eventuali sostituti.

  16. Considerando che Mirko Valdifiori va via al 100% ti giocheresti la carta di un’altra stagione di Vecino con la Fiorentina? O punteresti a guadagnare magari un milioncino in piú senza contropartite?
    Ripartiresti da Bassi il prossimo anno?

    • Io mica son così sicuro che la Fiorentina sia interessata a Valdifiori… Non credo sia un problema trovare estimatori per lui, Vecino potrebbe essere “arrivabile” anche senza Mirko. Ripartire da Bassi per la porta? Perchè no? Non mi dispiacerebbe affatto.

  17. Alessandro buonasera. Anche io sono dell’opinione che i giochi in chiave salvezza siano giá stati fatti, ma sono altresi convinto (spero di sbagliarmi nettamente) che di qui alla fine faremo pochi punti e forse non vinceremo piú nemmeno una partita. Dovesse verificarsi il mio non bel presagio, pensi che in qualche modo verrebbe comunque scalfita la bella prima parte di stagione?

    • Non sarebbe una cosa simpatica, ma le sensazioni che potrebbe lasciare un simile scenario ognuno le vivrebbe sulla propria pelle. Non credo sia possibile stabilire a priori cosa potrebbe trasmettere emotivamente una situazione del genere. E’ brutto poi pensare che l’Empoli potrebbe non vincere più una partita, soprattutto sapendo che c’è un derby da giocare… L’importante comunque è raggiungere l’obiettivo, il resto son discorsi.

  18. Ciao Alessandro, l’anno scorso si diceva che Pucciarelli e Levan dovessero giocare di più per far rifiatare Tavano e Maccarone, quest’anno con Manuel costantemente titolare ( in particolare in questa parte di stagione), si dice che Ciccio e Levan dovrebbero giocare più spesso. Ma quale pensi che sia realmente la coppia offensiva più completa e forte? O pensi che il mister decida in base alle caratteristiche dell’avversario?
    Nell’ultima partita c’è stato più un calo di brillantezza o di concentrazione? (nonostante meritavamo di vincere).
    Hai detto che la squadra è mentalmente stanca. Cambieresti qualcuno in vista della partita di domenica?

    • Nel calcio, specialmente quando non vinci, si tende sempre a dire che doveva giocare quello che è rimasto fuori. E’ difficile dire quale sia la coppia più forte, personalmente il tandem Maccarone-Tavano ha sempre un certo fascino; il mister credo che scelga più in base alla condizione che non alle caratteristiche dell’avversario. Contro il Parma la stanchezza mentale ha tolto lucidità e anche brillantezza. Farei riposare Mario Rui sicuramente, al massimo un altro a scelta tra Vecino, Croce e Pucciarelli ma non di più.

  19. Alessandro buonasera. Sposo la tua tesi che Tavano con il Parma sarebbe dovuto partire dal primo minuto e credo che Sarri, bravissimo a preparare le partite, pecchi in questo tipo di gestione e di lettura. Che ne pensi?
    Volevo sapere anche un tuo pensiero sulle parole di Rugani che vorrebbe restare un altro anno ad Empoli

    • No, non credo che pecchi… Ha le sue idee come ognuno di noi ha le proprie e sicuramente anche lui fa degli errori da buon essere umano. Se lui ha ritenuto giusta questa scelta va bene così, quello che mi permetto di contestare è che secondo me uno come Tavano o lo metti prima o non lo metti proprio. Le parole di Rugani sono evidentemente le parole di un umile calciatore che pensa di non essere ancora pronto per una big come la Juventus. Oppure ha paura di incappare in un’annata in cui potrebbe giocare poco e la cosa non sarebbe utile per nessuno.

  20. Non vorrei passare per uno che vuol difendere il Mister qualunque scelta faccia ma i motivi per cui c’è chi va in panchina, chi in tribuna e chi in campo li sanno Maurizio ed il suo staff tecnico e medico
    Il Mister gioca sempre per ottenere il massimo e non credo che metta in campo chi non gli da’ garanzie sufficienti
    A parte questo preambolo ecco la domanda: Valdifiori è richiesto da vari club di fascia alta, non è più giovanissimo e forse potrebbe essere l’ultima occasione, ma non essere il faro ed il metronomo del centrocampo e non giocare con continuità potrebbe anche stoppare la sua carriera
    E se rimanesse ad Empoli?
    Tu che ne pensi?

    • La prima parte su Sarri è ovvio che sia così, lui e solo lui è in grado di sapere chi sta bene e chi no, ma dire la propria esiste da sempre e fa parte del gioco. Per Valdifiori potrebbe essere l’ultimo contratto di una certa importanza ed è normale che oltre al prestigio si faccia un’idea anche dell’ingaggio. Vedo poco fattibile la conferma di Mirko.

  21. Non sono un veggente e non so come finirà il campionato
    Mi piacerebbe che però all’ultima partita in casa venisse organizzata una grande festa per i ragazzi e per il Mister
    Perché una festa?
    Perché sono convintissimo che lo si voglia o no, un ciclo è finito
    Tre anni meravigliosi con tanto entusiasmo attorno alla squadra e la gente che si è goduta la decima è molto probabilmente si godrà anche l’undicesima
    Marinai, Cocchi e PE coinvolgete il tifo organizzato e la società per fare questa festa, a fine partita mangiamo un panino fuori dello stadio, un bicchiere di buon vino e tutti insieme ai ragazzi
    P.S. Adesso danno il Mister al Genoa con Boscaglia ad Empoli
    Tutti i giorni una destinazione nuova, la cosa ci inorgoglisce ma ci fa girare i co@@@@ni

    • Secondo me sei un po’ contraddittorio 🙂 Se sei convintissimo che sia finito un ciclo dovresti anche accettare il fatto che l’allenatore possa andare altrove ad allenare. L’idea della festa non è male, è già stata rifatta una cosa simile negli anni scorsi.

  22. Ciao Alessandro, durante la sessione invernale ero uno dei tanti che sosteneva che a questa squadra mancava un attaccante. Adesso che sono passati tre mesi dalla chiusura del mercato penso sia evidente che, nonostante la crescita di Maccarone, a questa squadra manchi una punta. Conferma di ciò che dico è il dibattito sul ballottaggio Pucciarelli-Tavano, al momento è opinione molto diffusa che nessuno dei due assicurino goal e buone prestazioni.

    • Beh, Tavano ha giocato molto meno soprattutto nelle ultime settimane, Pucciarelli è tutto fuorché un bomber. La squadra sta raggiungendo ugualmente l’obiettivo prefissato anche senza l’attaccante che molti a gennaio invocavano. Siamo oggi a parlare di difficoltà, di squadra stanca, appagata, distratta dal mercato ecc… Eppure fino alla partita con la Juve i commenti erano lusinghieri. È bastato il 4-0 con la Lazio e il pareggio con il Parma a spostare il tiro. È normale che in sede di mercato dovranno essere fatte delle valutazioni inerenti l’attacco e le difficoltà incontrate quest’anno.

  23. Buonasera alla redazione di pianetaempoli, complimenti per il vostro lavoro, sono un tifoso della Dea.
    Pensate che in questo momento la pancia dell’Empoli possa essere più piena della nostra e per questo soffrire il buon gioco di Reja?
    Grazie e vinca il migliore

    • Concedimi la battuta, ma visto che si giocherà all’ora di pranzo sarà difficile avere la pancia piena, semmai dopo… 😀 Battute a parte, io credo che l’Atalanta in questo momento stia meglio dal punto di vista dei risultati ma anche di condizione e proverà a fare bottino pieno stando attenta a non rimanere con un pugno di mosche. Per questo motivo credo che sarà molto importante l’approccio che avranno gli azzurri alla gara. Vinca il migliore? Guarda, te lo dico molto sinceramente: se finisce in parità sarei contento lo stesso… 😀

  24. Ciao Alessandro , secondo te il prossimo anno , dei calciatori in prestito e comproprieta’ , chi ritornerà con noi ? Mi riferisco ai giovani tipo Brumat , konate , rovini , Gargiulo , Bachini

  25. Ciao Alessandro, questo periodo dovrebbe essere favorevole all’empoli visti i campi asciutti, ma la squadra sembra in calo visto la salvezza ormai alle porte e le voci di mercato, credi in un recupero a livello di gioco nelle ultime partite o sarà un finale di campionato blando per noi?

    • Spero non sia blando, c’è ancora una matematica da conquistare, una vetrina (col Napoli) da onorare e soprattutto un derby da giocare… Di motivazioni, insomma, ce ne sono…

  26. Ciao Alessandro, non vorrei far polemica ma non credi che dare colpa alle voci di mercato del calo psicofisico dei nostri azzurri sia in qualche modo come considerare la squadra non ancora all’altezza del palcoscenico della serie A? Mi sembra che se in serie A vogliamo starci bisogna anche sapere che se i ragazzi fanno bene non possono non essere sotto la luce dei riflettori anche se il mercato non è aperto….penso che se lì vogliamo stare, tutti quanti dobbiamo fare un piccolo salto di qualità’ anche chi critica e talvolta senza ragione…
    Un altro aspetto che secondo me andrebbe digerito meglio riguarda il campionato spezzatino comandato dalle televisioni? Le società dalle televisioni prendono un botto di soldi, spesso vitali per i club, ed è normale che vogliono una contropartita a favore dei loro interessi…o si riforma completamente il sistema oppure bisogna accettare il “calcio 2.0″…come nella vita si fa presto ad avere nostalgia dei tempi che furono…Tu cosa ne pensi?
    Cari saluti, Forza Empoli sempre

    • Dunque, che il calo dipenda dalle voci di mercato è un’opinione come un’altra, fermo restando che qualcuno può averne risentito a livello di concentrazione. Sarebbe anche normale, molti sono al primo anno di A e non abituati a certe cose. Io credo che questo appannamento sia di carattere mentale ma solo perché a livello inconscio si vede l’obiettivo a portata di mano e sembra venir meno un po’ di lucidità. Io non sono affatto preoccupato. Il discorso che fai sullo spezzatino non fa una grinza: questo è, inutile tornare sempre a fare i soliti discorsi. Tu dici che i soldi delle tv sono spesso vitali per i club… Togli pure la parola spesso…

  27. La mia prima….. da ignorante di calcio ma tifoso dell’Empolino….provo una domanda a Marinai….. qui scrivono porci, cani e grandi tifosi. Purtroppo per svariati motivi non tutti possiamo seguire gli azzurri come almeno io vorrei. Possiamo avere più notizie quotidiane sulla squadra…. stato di forma, etc…. invece che notizie di mercato and so on ? Grazie e forza Empoli sempre

    • Io credo che PE offra notizie a 360 gradi su tutto ciò che riguarda l’Empoli, mercato compreso con il quale in Serie A dobbiamo convivere ancor di più che in B.

  28. Salve Alessandro, secondo te quanti punti farà ancora l’Empoli di qui alla fine? Come giudichi la stagione di Hysaj, giocatore secondo me che a destra a fatto ancor meglio che a sinistra .

    • Difficile dire quanti punti farà, ci sono troppe variabili ma sicuramente non sono tra quelli che pensano che l’Empoli non farà più un punto. Hysaj ha fatto una grandissima stagione e secondo me sarà un uomo mercato importante. Un ’94, nazionale, il futuro è suo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here