Penultimo appuntamento con la rubrica di approfondimento “Il Punto” in compagnia del collega Alessandro Marinai. Con Alessandro proveremo ad analizzare il momento della squadra azzurra, sia di campo che non.

 

Alessandro MarinaiAlessandro ben trovato. Ti chiedo velocemente una battuta sul match di domenica, dove la squadra ha ben risposto alle sollecitazioni di mister Sarri…

“Sì, ottima reazione dopo la sfuriata del mister nel post Verona. I ragazzi avrebbero meritato la vittoria con la Samp ma ancora una volta è arrivato un pareggio che sa di beffa. Non era facile visto che i blucerchiati si giocavano molto in chiave Europa League”.

 

Adesso ultima fatica a San Siro, un bellissimo palcoscenico per una passerella finale…

“L’ultima occasione per mostrarsi all’Italia, l’ultima sfida che questo gruppo straordinario si appresta a disputare. L’ultimo atto di un campionato destinato a rimanere a lungo nella memoria dei tifosi azzurri. Chiudere alla scala del calcio, contro un avversario importante e senza l’assillo del risultato è il modo migliore per esprimersi. Credo che sarà una partita divertente”.

 

E per alcuni sarà l’ultima in azzurro. Per alcuni, penso a Valdifiori, dopo ben sette anni…

“E’ il brutto risvolto di una stagione indimenticabile, il timore di dover perdere tanti elementi anche se poi, con razionalità, sarà una cosa da vedere con grande soddisfazione. Inutile girarci intorno, il rischio di veder partire tanti protagonisti c’è e Valdifiori è sicuramente quello più indiziato per non dire scontato. Sono felice per Mirko, giocatore e soprattutto uomo che ho sempre stimato, gli auguro tutto il bene possibile”.

 

Il mercato impazza ma tutto, lo abbiamo già detto, ruota intorno a Sarri. Qualcosa si sta muovendo, il mister lancia messaggi subliminali ed un contatto con un club (almeno da quando aveva detto che avrebbe aspettato fino anno) c’è stato. Che idea ti stai facendo?

“Rimango sempre dell’idea che ad oggi siamo al 50%, sto vivendo questa situazione con un apparente stato d’animo sereno. In realtà, però, sono combattuto: mi dispiacerebbe moltissimo perdere Sarri ma al tempo stesso sarei egoista a non augurargli la soddisfazione di un’esperienza su una panchina importante. Qualunque sarà la sua decisione, qualunque sarà la sua nuova eventuale panchina avrà il mio rispetto, la mia stima e per quanto mi riguarda non potrò che dirgli grazie. Solo una cosa auspico, che questa situazione venga gestita bene da parte di tutti perchè il legame che si è creato in questi tre anni tra tutte le componenti non merita minimamente di essere intaccato”.

 

Che tempi ti aspetti per sapere se Sarri sarà o meno ancora in sella alla panchina azzurra? Ed eventualmente, resti sempre sui nomi di Boscaglia e Toscano per l’eventuale successore?

“Mi aspetto tempi brevi, brevissimi. E soprattutto lo spero perchè la società deve partire subito nella programmazione e deve obbligatoriamente sapere chi sarà il tecnico. Più si allungano i tempi e più cresce il rischio di alimentare malcontento del quale faremmo volentieri a meno. I nomi di Boscaglia e Toscano sono nomi che ho fatto perchè stimo, sono di mio gradimento ma non necessariamente debbono essere considerati potenziali successori. Toscano, per esempio, non lo sarà sicuramente mentre Boscaglia ha un profilo giusto per l’Empoli ed è un tecnico già monitorato e sondato in passato. A me piace molto anche Maran perchè è uno che parla poco ma ottiene risultati sul campo. Ma uno che sta scalando posizioni nell’indice di gradimento, in caso di divorzio da Sarri, è Rastelli”.

 

In uscita i nomi sono noti, in entrata per adesso si parla di Skorupski (porta) e Giannetti (attacco). Ti piacciono?

“Skorupski non lo conosco, non sono in grado di poter esprimere un giudizio mentre Giannetti un po’ lo conosciamo e ricordo che il suo nome circolò da queste parti, sotto forma di apprezzamento, ai tempi in cui giocava nel Cittadella. Ha un profilo giusto per Empoli, giovane e in cerca di consacrazione. Vedremo gli sviluppi, siamo appena all’inizio…”.

 

Tu hai seguito attentamente il campionato del Tuttocuoio. Chi riporteresti alla base?

“Secondo me nessuno è pronto per tornare e giocare in Serie A, si rischierebbe di far perdere un anno al ragazzo. Gargiulo, per esempio, se ci fosse la possibilità di fargli fare un campionato di B da titolare sarebbe perfetto, così come Konate e gli altri dovrebbero fare un altro anno di esperienza altrove. La Serie A è un salto troppo grande dalla Lega Pro”.

 

E Rovini? E Ronaldo?

“Entrambi, per motivi diversi, non hanno disputato la stagione intera e in questo caso serve una riflessione e valutazione approfondita dei dirigenti azzurri che hanno in mano gli elementi necessari per decidere. Ronaldo era stato mandato a Vercelli per giocare con continuità e per verificare se poteva essere il giocatore giusto per sostituire il partente Valdifiori. Non lo so se le partite giocate possano essere sufficienti per certificarne una crescita oppure se sarà necessario un altro anno in prestito. Vale il discorso fatto per i ragazzi del Tuttocuoio: se deve tornare a Empoli per fare esclusivamente panchina è bene che vada altrove, ma dipenderà anche da chi sarà l’allenatore… Sarri o chi per lui. Rovini non ne ho proprio idea di quello che potrà essere il suo futuro”.

 

Valdifiori dove va?

“Se Sarri dovesse andar via da Empoli non mi stupirei se Valdifiori lo seguisse… Il mister ha cucito addosso a Mirko la sua filosofia e chi meglio di lui, in un nuovo contesto, potrebbe essere di estremo aiuto nel far capire schemi e movimenti. Anche la società che dovesse puntare su Sarri dovrebbe capirlo e fare in modo di prendere anche Valdifiori. Senza considerare i benefici dello stesso calciatore che si ritroverebbe in una piazza più importante a fare quello che fa da tre anni che lo ha posto alla ribalta dell’opinione pubblica. Quindi, per rispondere alla tua domanda dobbiamo attendere quello che deciderà di fare Sarri”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | La Ternana pensa a Pelagotti
Articolo successivoSarri: "Ho incontrato un altro club, la società lo sapeva"
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

60 Commenti

  1. Ci interessa il giusto e l’onesto ma ti chiedo se può davvero essere il Genoa la piazza migliore per Rugani? Non potrebbe rimanere allora?

    • Rugani è di proprietà della Juventus, se la società bianconera ritiene che per la sua crescita (prima di arrivare a Torino) debba passare da una società intermedia allora il Genoa potrebbe essere la piazza giusta. Alla Juventus non sono sprovveduti, sanno benissimo cosa fare.

  2. buongiono Alessandro, visto che eravamo arrivati alla fine del campionato non si poteva continuare con Tonelli nascondere Barba, ora mi sembra impossibile che si riesca a riscattare dalla Roma per pochi euro.

  3. Ciao Alessandro,

    io mi sono fatto l’idea che Sarri ha tenuto come segreto il suo futuro perchè effettivamente non sapeva cosa fare. O meglio. Se l’Empoli gli mettesse a disposizione una squadra tale da poter competere per una classifica migliore di quella di questa stagione, non ci penserebbe due volte e rimarrebbe, in quanto visto il livello della serie A è lecito tentare qualcosa di più. In caso contrario rischierebbe una stagione non buona, e quindi valuterebbe altre proposte. Come la vedi?

    • Io non credo che abbia tenuto nascosto il suo futuro perchè non penso lo conoscesse neppure lui. Sono straconvinto che dentro di sè sia stato, è, molto combattuto perchè a Empoli sta davvero come un pascià. Ma lui di mestiere fa l’allenatore di calcio, è un professionista e come tale è normale che abbia ambizioni e voglia di crescere. Lui a Empoli ha già fatto tanto, tantissimo, e se arriva una chiamata da un club più importante è difficile far finta di niente. L’Empoli non è società che può investire per migliorare questa squadra, in genere valorizza i propri prodotti e li vende.

  4. Ciao Alessandro, pensi che quest’incontro tra Ferrero e Sarri ci sia stato veramente? Se sì, perché la società non ne sapeva niente? Guardando in serie B tra Brezovec, Viviani, Fossati e Ronaldo chi preferiresti per sostituire Mirko? Giannetti può essere da Empoli?

    • La società sa tutto, la programmazione del prossimo anno è già cominciata da alcuni mesi
      Impossibile fare programmi senza una precisa idea di chi siede in panca

    • Mi trovo a rispondere dopo che Sarri ha confermato l’avvenuto incontro. Mi risulta difficile credere che la società non ne sapesse nulla e comunque questa situazione inizia subito male con questi teatrini dei quali ne faremmo volentieri a meno. L’ho detto nel pezzo che auspicavo una sana gestione di questa vicenda, ma l’inizio non è purtroppo dei migliori. Spero si risolva tutto, in un senso o nell’altro, veramente nel giro di una settimana. Per il sostituto dipenderà anche da chi sarà l’allenatore, Viviani è un nome spendibile e su Ronaldo ho cercato di spiegare nel pezzo quello che penso. Giannetti sì, ha un profilo da Empoli.

  5. Ciao Alessandro. Che stagione ti aspetti il prossimo anno? sappiamo che per noi il,secondo anno è sempre quello più difficile

    • Per l’Empoli il campionato di Serie A è e sarà sempre difficile. La storia del club insegna che il secondo anno è sempre difficile, lo sarà anche il prossimo campionato.

  6. Ciao Alessandro , come reputi l’ atteggiamento di Sarri ??? questa eterna indecisione a cosa è dovuta ??? noi tifosi abbiamo un’ immensa stima e ammirazione x sarri come uomo e come allenatore però onestamente da uno come lui mi aspetto più coerenza e sincerità …io gli auguro tutto il bene possibile perché lo merita …però uno che dichiara a più riprese che ad Empoli sta benissimo ..è trattato da re anche quando i risultati erano negativi , ogni domenica gli viene fatto un coro talmente Empoli lo ama e ha ancora 2 anni di contratto non capisco perché deve andare via , lui sa che una società piccola e media per mantenere il bilancio sano deve per forza cedere 4-5 titolarissimi per reinvestirli sul settore giovanile …quindi credimi non capisco

    • Quando fece 4 punti in 9 partite a fare i cori s’era in pochi allo stadio
      Lui lo ha ricordato la sera della festa col Pescara

    • Io non ci trovo nulla di strano nel comportamento di Sarri ed anche nelle ultime dichiarazioni ha detto che a Empoli sta benissimo e che se una società vuol puntare su di lui lo deve convincere. Non credo nemmeno si possa chiamare indecisione perchè lui in linea di massima rimane a Empoli, a meno che non passi il treno bello… Anch’io sto bene ad Antenna 5, ma se mi chiamasse Sky o Mediaset per fare la Serie A probabilmente accetterei 😀

  7. Non c’è da fare commenti indispettiti per il comportamento del Mister
    Incontrare altri dirigenti fa parte della normale dialettica quando si programma il futuro
    Corsi e Carli non sono stati certo con le mani in mano in questo periodo ed è inutile fare gli ipocriti
    Le trattative durano tutto l’anno e le fanno tutti
    Il Mister è stato cercato da diverse squadre a cominciare dal Milan, dalla Fiorentina, dalla Sampdoria ed è stato accostato anche a Genoa, Bologna e addirittura Napoli
    Di fronte a tutto questo scenario si è parlato anche di allenatori in arrivo già qualche mese fa e tu hai scritto i nomi e preferenze
    Ma la domanda che ti faccio è questa: se il Mister ci lascia pensi che se ne andranno con lui i vari Calzona, Martusciello, Sinatti eccetera o per loro ci sarà ancora Empoli nel futuro?
    Grazie e buon lavoro

    • Secondo me no, non riesco a vedere legato il loro futuro. Magari si ritroveranno ancora insieme, ma non credo sia condizione primaria nella scelta di entrambi.

  8. Per l’amor di Dio, tutto bene con Boscaglia o Toscano o altri nomi che ho sentito fare… il primo lo indicai come grande allenatore 2 campionati fa… l’importante è sapere prima che si fa la rivoluzione… Boscaglia gioca un 4-4-2 scolastico, cioè rigido, con esterni larghi, sovrapposizioni dei terzini e molti cross… Toscano un 3-5-2 o 5-3-2 che dir si voglia, comunque in difesa non gioca a 4. Cià significa perdere Saponara (nel caso arrivi Boscaglia, vi ricordate il Sapo all’inizio con Sarri largo nel 4-2-3-1) e riportare Croce largo invece che interno sinistro come ora. In più i 2 centrali di centrocampo devono avere certe caratteristiche per coprire 30-40 metri di campo senza l’uomo di raccordo con gli attaccanti davanti…. ripeto: Boscaglia ottimissimo allenatore, ma forse non adatto alla rosa dell’Empoli. Meglio allora un Vivarini o un Rastelli, che si potrebbe convertire al 4-3-1-2, essendo allenatore più pragmatico. L’importante è non sentire neanche per scherzo nomi come Gianpaolo, molto pubblicizzato e appoggiato dai soliti noti ma esonerato ovunque. Che ne pensi?

    • Ritengo Giampaolo uno degli allenatori più sopravvalutati degli ultimi dieci anni. Il successore naturale di Sarri sarebbe stato Alvini, ma è presto per lui e improponibile un salto del genere. Faccia pure le sue esperienze in B e tra qualche anno ne riparliamo. Negli ultimi giorni credo siano cresciute le quotazioni di Rastelli, ma dobbiamo attendere anche l’esito dei play off di Serie B perchè se dovesse vincere l’Avellino sarebbe dura lasciare. Sono d’accordo su quanto scrivi di Boscaglia, l’unico appunto è che questa rosa rischia fortemente di essere profondamente cambiata e allora a quel punto si potrebbe pensare di voltare pagina del tutto.

  9. credi che questo sia il momento piu duro,playout a parte,a livello decisionale che la societa Empoli abbia mai affrontato??io credo di si

    • Io credo invece di no perchè in questo caso mi sembra che non debba prendere decisioni ma aspetta che le prendano altri 🙂 … Diciamo che è un momento storico importante che potrebbe segnare la fine di un ciclo.

  10. Ciao Alessandro, premesso che se devo firmare col sangue la permanenza di Sarri lo faccio subito, non ti sembra che noi a questo punto si sia un ripiego. Se trova di meglio va via se no resta. A me sta arrivando questo.

    • Lo dici in maniera brutale ma hai reso l’idea. Io ho sempre sostenuto, soprattutto nell’ultimo mese, che Sarri se ne sarebbe andato soltanto se arrivava una proposta irrinunciabile, se passava il treno quello bello altrimenti sarebbe rimasto a Empoli. Questo mio concetto ha più o meno lo stesso significato del tuo ma scritto in maniera diversa. Non penso lo consideri un ripiego, Sarri ha molta riconoscenza per questa società e per questo pubblico, se dovesse andar via sono sicuro che piangerà.

  11. In ogni lavoro si punta al massimo ed ognuno è libero di scegliere di lavorare con chi vuole
    Quando il mister è arrivato a Empoli era un ripiego perchè Baroni disse di no, meno male..
    Oggi sono un po’ spiazzato perchè ero abituato a tantissimi commenti alla tua pagina settimanale
    Oggi c’è una fiacca disarmante, Alessandro vai via anche te?
    A parte gli scherzi vorrei farti un paio domande sul prossimo anno.
    Pensi che il tesoretto delle ormai certe partenze, al netto del riscatto di Saponara, sarà investito o, puntando a prestiti secchi o non onerosi, si penserà a fare cassa cercando di trattenere più ragazzi possibile?
    Saponara una volta riscattato prenderà altre strade, magari seguendo Sarri, o pensi che sarà il fulcro degli azzurri nella prossima stagione?
    Grazie

    • La fiacca è iniziata quando l’Empoli era praticamente salvo, si sa che i commenti proliferano quando le cose vanno male… 🙂 Io non vado via ma siamo tutti sul mercato, qui come nelle mille sfaccettature della vita di tutti i giorni. Io credo che un investimento importante verrà fatto se la società non riuscirà a rimanere soddisfatta su di un ruolo. Cassa a parte sarebbe difficile negare il trasferimento a una big a qualcuno. Saponara verrà riscattato e lasciato partire se arriverà un’offerta più alta e soprattutto congrua per il valore del ragazzo.

  12. Alessandro si rischia il teatrino, tu che idee ti stai iniziando a fare. torna anche a te che lui non ha inontrato la Samp ma la Fiorentina?

    • Il teatrino è l’ultima cosa che vorrei, sarebbe un peccato macchiare tre anni indimenticabili. Ha incontrato la Samp, ma la Fiorentina è vigile…

  13. purtroppo Alessandro oggi non ci sono domande da fare anche perché ruota tutto intorno al mister che spero vivamente che rimanga , non si capisce qual’ è la verità , ci sono tante notizie infondate e c’è tanta confusione , si sta alzando un polverone incredibile attorna a questa situazione…ieri la società non sapeva , oggi invece ne era al corrente !!! Sarri che più volte ha detto che dipende dall’ empoli perché lui sta davvero bene , è trattato da dio e ha 2 anni di contratto mentre la società ribadisce che dipende dal mister …penso che la verità sta in mezzo ma credimi non ci sto capendo una mazza

    • E’ tutto molto chiaro Antonio… Dipende dall’Empoli perchè c’è comunque un contratto che lega il mister alla società azzurra, ma se arriva una proposta seria e soddisfacente per tutti Sarri può davvero lasciarci.

    • C’è Barba al posto di Rugani, ma si libererebbe un posto in panchina… Già trattato peraltro il ragazzo, non sarebbe malaccio.

  14. Spesso si enfatizzano i giovani(parlo dei tifosi),pensando che a 19 o 20 anni debbano essere tutti Messi o giu di lì…..Prendiamo Rovini(tanto per fare un nome naturalmente…nessuno dubita delle sue qualità)….quando l’Empoli stentava a trovare la via del goal….tutti o quasi a volerlo provare in prima squadra perché in allenamento era piuttosto bravo….ma la serie A,NON è COSA TANTO SEMPLICE DA AFFRONTARE e un tecnico come Sarri,se non l’ha fatto esordire,evidentemente aveva visto che per quella categoria non era pronto.I giovani hanno bisogno di maturare e Rovini è uno di questi…..infatti mandato alla Spal in lega pro,da Gennaio 2015,ha giocato 4 partite partendo dall’inizio e 10 subentrando….goal nemmeno l’ombra….Perché Alessandro dai giocatori giovani si vuole tutto e subito(parlo sempre dei tifosi) e non si ha la giusta pazienza che maturino?Spesso vengono criticati,ma poi come ha fatto Saponara…di sassolini se n’è tolti parecchi(parlo naturalmente degli anni con Aglietti……soprattutto il primo…dove cavolo aveva appena 19 anni!)

  15. Buonaserao Alessandro,
    nel caso Sarri andasse,via come vedresti una scelta interna come quella di Martuscello?
    Secondo me un allenatore con nuove idee e nuovi schemi vorrebbe dire ricominciare tutto da capo.
    Un saluto,
    Andrea

    • La vedo una soluzione poco probabile e il discorso che fai tu, anche logico improntato alla continuita, ebbe scarso successo quando andò via Silvio Baldini…

    • Nessuno avrebbe mai pensato di rigiocare in A dopo Salvemini; nessuno avrebbe mai immaginato di ritrovare uno come Spalletti dopo i successi di metà anni ’90; nessuno avrebbe mai immaginato di andare in Europa con Cagni… Come vedi di allenatori importanti e vincenti ne son passati diversi da Empoli… Di sicuro la panchina non resterà vuota.

  16. Buonasera Marinai e complimenti per la competenza con cui rispondi anche a chi dice stupidaggini
    E’ chiaro che il giocattolo si è rotto e difficilmente si riuscirà a ricucire lo strappo
    Ognuno sceglierà la verità che crede ma Sarri dice bianco e gli altri rispondono nero
    Credo che alla base di tutto ci sia lo smantellamento del gruppo per fare cassa e mantenere a galla la società che, come dice anche il Mister, è la cosa più importante
    Vorrei, se possibile, un tuo parere in merito

    • Non parlerei di giocattolo rotto ma di ciclo probabilmente finito. Voglio sperare che quanto successo in questi due giorni sia solo uno scontro dialettico e nulla più, diversamente sarebbe un peccato. Quando arriverà la decisione definitiva ascolteremo cosa diranno le due campane. Grazie per i complimenti.

  17. Salve Marinai
    il Genoa non ha ottenuto la licenza Uefa e neanche noi
    Qualcuno ipotizza per il grifone una Parma 2, e per noi?
    Puoi darmi qualche notizia in merito
    Grazie e buonanotte

    • Credo semplicemente che l’Empoli non l’abbia richiesta, cosa peraltro non nuova se ripensiamo alla stagione in cui piovvero penalizzazioni per la vicenda legata al calcioscommesse. L’Empoli il suo momento più critico dal punto di vista finanziario lo ha già superato. Quello che accadrà al Genoa non lo so, ne approfitto per dire che spero con tutto il cuore di non dover rivivere un altro Parma.

  18. Marinai salve, mi dici cosa pensi della situazione Mister?
    Dopo le dichiarazioni fatte oggi da Maurizio Sarri perchè la società per bocca di Carli ha detto l’esatto contrario?
    Conoscendo la franchezza del Mister io sono propenso a credere a lui.
    Aspetto la tua risposta e ti ringrazio

    • Anch’io penso che la società sapesse di questo incontro, ma non saprei spiegare perchè Carli ha detto di non saperlo. Per la posizione di Sarri non ci vedo niente di male in quello che fa.

  19. Buonasera a tutti
    ho letto nei titoli di sky le dichiarazioni di Corsi e mi sembra di capire che Valdifiori, Saponara e i nostri terzini titolari siano appetiti da molti
    considerando che Rugani lascerà Empoli al pari di Sepe e che uno dei trequartisti tornerà ad udine…….ma chi giocherà il prossimo anno?
    se poi va via anche il Mister c’è da fare una vera rifondazione tenendo conto che davanti i nostri vecchietti avranno un anno in più
    tu come la vedi la situazione?

    • Se l’Empoli avesse fatto un campionato più scadente probabilmente i giocatori azzurri non li cercava nessuno, ma l’Empoli probabilmente sarebbe retrocesso… E’ il rovescio della medaglia che dobbiamo accettare, volenti o nolenti. La squadra verrà fatta anche il prossimo anno, non ho dubbi su questo. Più se ne andranno e più sarà la fine di un ciclo.

    • E’ un giocatore che si sposa male con l’attuale modulo, ma è giovane e di qualità. Potrebbe fare al caso dell’Empoli.

  20. Buonasera Marinai, una battuta, Esposito ha scritto un libro di più di quanto ne abbia letti? durante la trasmissione il siparietto è stato simpatico.. in questi casi non sarebbe meglio dire che la biografia è autorizzata ma non scritta dall’interessato?

    • E’ noto che non l’ha scritto lui, la presentazione parla dell’autobiografia di Carmine ma curata da Michela Lanza che è una giornalista 🙂 Non ho ricordanza di qualcuno che abbia detto che l’ha scritto lui.

  21. Ho visto su Sky corsi che parla di hysay,Mario rui e sapo,oltre a Valdifiori e rugani già sul piede di partenza e ho l’ impressione che anche i primi tre lo possano essere,che ne pensi Alessandro?

    • Era immaginabile che sarebbe stata un’estate calda da questo punto di vista. Son tutti giocatori, questi, che potrebbero ricevere proposte difficilmente rinunciabili. Aspettiamo i primi movimenti e il nome dell’allenatore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here