Torma puntuale, con l’inizio del campionato, la rubrica di approfondimento “Il Punto” in compagnia del collega Alessandro Marinai. Come sempre, con Alessandro proveremo ad analizzare il momento in casa Empoli a cavallo tra l’ultimo match giocato, quello venturo e non solo….

 

penalty-3-400x533Alessandro ben trovato dopo una lunga estate in cui la rubrica è andata in vacanza. Ripartiamo dal calcio giocato visto che il campionato è iniziato anche se non certo nella maniera migliore. Dopo l’eliminazione a sorpresa dalla coppa, è arrivata la sconfitta per 3-1 col Chievo. Che gara hai visto?

“Ben trovato a te e ai nostri lettori. Inizia male il campionato, molto male, ma è solo la prima partita e non mi sembra il caso di perdere già la serenità di analisi. La gara contro il Chievo è di facilissima lettura perchè l’Empoli ha giocato un discreto primo tempo e  poi c’è stato il buio assoluto. Bene la fase offensiva, male invece dietro anche se a parziale scusante va detto che la linea difensiva era assolutamente inedita. L’impressione, comunque, è che ci sia da lavorare molto”.

 

La sensazione quasi generale è che la squadra sia apparsa senza una precisa identità…

“A me ha colpito molto l’assoluta mancanza di reazione dopo il primo gol ma potrebbe essere stato semplicemente un episodio. Occorre aspettare per capire se la squadra ha veramente questo problema, la prima gara a volte confonde le idee e basta guardare in generale i risultati che ci sono stati. L’identità a una squadra la dà l’amalgama, l’affiatamento e una sintonia nella manovra che al momento non c’è. Sono cambiati interpreti, c’è un tecnico nuovo, un po’ di tempo ci vuole e in questo senso l’Empoli è in ritardo”.

 

Credo che sia presto, prestissimo, per dare giudizi. Ti chiedo però un pensiero su mister Giampaolo…

“Giampaolo raccoglie un’eredità pesantissima e una squadra che ha perso pedine fondamentali che hanno segnato i successi delle ultime stagioni. Sappiamo bene quanto sia difficile ripetersi, sappiamo anche quanto sia difficile per l’Empoli la stagione successiva a quella della salvezza in A. E’ inutile fare tanti giri di parole: Giampaolo ha in mano, al momento, una squadra più debole dell’anno scorso, una squadra che ha perso quegli automatismi che venivano naturali. Diamo tempo al mister per dare la sua impronta, poi sarà chiaramente il campo a dare le risposte”.

 

Gran bella sorpresa però questo Diousse…

“Per l’età che ha, per essere stata la prima volta in Serie A ha giocato con personalità. E’ sicuramente un prospetto interessante, ma facciamo attenzione a non caricarlo di troppe responsabilità. Sarebbe stato più semplice inserirlo in un contesto diverso rispetto all’Empoli visto domenica, inserirlo in una squadra più solida e sicura”.

 

Sabato a Milano contro un Milan ferito che vorrà vendicarsi ma che qualche problema però ce l’ha…

“Ad inizio stagione non esistono squadre senza problemi e stando alla prima uscita mi pare che di problemi ne abbia di più l’Empoli del Milan. Sulla carta è una partita proibitiva e non potrebbe essere altrimenti. Intanto avremo la possibilità di vedere come reagisce il gruppo ad una sconfitta del genere”.

 

Mercato agli sgoccioli, ci attendiamo almeno un paio di colpi di qui al 31 agosto. Ad oggi che mercato è stato ad oggi per te?

“Io vorrei aspettare a dare un giudizio sul mercato perchè dire una cosa oggi potrebbe non essere valida domani. E’ indubbio che qualcuno ci vorrebbe soprattutto in attacco. Ad oggi mi sembra che siano state fatte scelte non sempre comprensibili, ho quasi l’impressione che si sia presa prima una strada e ad un certo punto un’altra. Vediamo in questi ultimi giorni quello che accadrà e poi tireremo le somme”.

 

Ti piacciono i profili di Buchel e Rebic?

“Ci vogliono giocatori pronti e in grado di dare un apporto significativo in Serie A. Sarebbero anche profili interessanti ma secondo me non spostano di molto gli equilibri. Buchel sarebbe l’alter ego di Croce, Rebic tutto da scoprire al quale dovresti consegnare le chiavi dell’attacco azzurro. Oggi, a campionato già iniziato. L’attaccante andava preso molto tempo fa. O c’è stato ad un certo punto, come dicevo prima, un’inversione di rotta oppure è per me un errore di strategia”.

 

Argomento clou degli ultimi giorni, lo stadio nuovo. Di carne al fuoco ce n’è tanta e di non semplicissima lettura. Che idea ti stai facendo?

“Lo stadio è una questione delicata perchè si sconfina dall’aspetto puramente sportivo e si entra nel politico/sociale. Delicata perchè si rischiano di dire delle castronerie enormi. Va da sè che secondo me un’amministrazione comunale non può ignorare una proposta del genere e le ultime dichiarazioni del sindaco Barnini sembrano andare in questa direzione dopo una chiusura iniziale che aveva indispettito molti. 10/15 milioni totali di investimento debbono essere considerati perchè producono lavoro e danno lustro alla città perchè vengono impiegati per interventi migliorativi. Il nodo è la pista di atletica, ma se le parti in causa non si siedono e provano a cercare una soluzione nell’interesse di tutti sarà difficile riuscirci a mezzo stampa. L’Empoli avrebbe bisogno di uno stadio senza pista e più moderno e funzionale, l’atletica empolese avrebbe bisogno di una pista nuova possibilmente in altra location dove potrebbe allenarsi meglio. Il problema sono i soldi, sempre i soldi, ma fino a quando non si conoscono le cifre, le distanze è inutile fare tanti discorsi. L’unica cosa certa che mi sento di dire è che una città come Empoli non può avere due stadi…”.

 

Ti aspettavi questa reazione, forte, da parte dei tifosi azzurri ?

“Beh sì, ma perchè, come dicevo prima, inizialmente c’è stata una chiusura che non è piaciuta a tante persone. Se il sindaco avesse parlato fin da subito con i concetti espressi negli ultimi giorni credo che sarebbe stata diversa la reazione. In questi casi sarebbe auspicabile da parte di tutti ragionare con razionalità mettendo da parte gli interessi di parte”.

 

In ultima battuta ti chiedo un commento su questa prima giornata di Serie A…

“Senza dubbio un esordio con tante sorprese, su tutte la sconfitta della Juventus in casa contro l’Udinese e quella del Napoli contro il Sassuolo. Ho sentito parlare di mezzo passo falso della Roma ma non sono molto d’accordo, per me l’Hellas è una buona squadra. La prima giornata è come se avesse confermato quanto penso del campionato ovvero che ci sarà molto più equilibrio rispetto al campionato scorso sia in testa che in coda e non sono escluse sorprese”.

 

Alessio Cocchi

72 Commenti

  1. Ciao Alessandro..dato che ho visto che il Frosinone è sulle tracce di Floro-Flores,Falcinelli, Ibarbo mentre il Carpi su Borriello,Floccari…ma davvero l’Empoli non riesce a trovare una punta “d’esperienza” ? O non la vuol trovare? Perchè boh, farci battere sul mercato da società con, penso(ma non ne sono certo), meno budget di noi non è bello! Anzi, molto triste! No che poi siano tutte sicurezze questi attaccanti citati sopra…ma sicuramente sono superiori a una punta scaricata dalla viola in B tedesca(10 presenze lì….)
    Che ne pensi?

    • … bravo, ottima domanda.Ma da 10 gg. a questa parte, si offende senza nessuna motivazione il sindaco, il partito del PD, la Coop, il Carli etc. etc. senza preoccuparci di un mercato inesistente della ns. squadra, che negli utlini 2 anni ha intascato 50 Milioni di euro ed altrettanti si presume che ne intaschera’ il prossimo.Il Carli la sua mossa in verita’ l’aveva fatta per attrarre l’attenzione, visto che purtroppo non gli vengono dati i soldi neppure per comprare un ragazzetto di belle speranze, ma gli organi di partito del’Empol F.C., in primis Pianeta Empoli, seguito a ruota dal Tirreno e dalla Nazione, hanno lanciato una campagna mediatica sullo stadio senza precedenti, nascondendo al mondo empolese, la truffa che veniva perpetrata dalla societa’ a noi tifosi.Quello che il Corsi e la societa’ hanno fatto in questi anni e’ stato qualcosa di FANTASTICO, e a nessun empolese sano di mente o dal cuore limpido, verrebbe in mente di offendere l’operato della societa’, se ora almeno dimostrasse un po’ di sensibilita’ per il tifo. Se retrocederemo, nessuno ne fara’ un dramma.Siamo l’Empoli ed Empoli resteremo per tutta la vita (e’ un augurio, perche’ lo dico con il cuore e l’ammirazione di sempre).Ma il tentativo minimo di salvarci, la societa’ lo deve fare.Spendendo la cifra consona alle nostre possibilita’, sia chiaro.Ma seppur pochi, qualche eurino spendiamolo, altrimenti l’impressione e’ che non lo si faccia perche’ tanto si crede di retrocedere lo stesso.Allora, lasciate a casa i progetti di stadi e menate simili, perche’ se oggi non si spende perche’ tanto si retrocede lo stesso, verra’ il giorno in cui non si spendera’ perche’ tanto si retrocedera’ lo stesso (questa volta forse in lega pro o addirittura piu’ giu’) ed a quel punto, chi ce lo spiega la cittadella di Monteboro, Lo stadio Nuovo, 99 anni di proprieta’ di una zona che era della citta’ e dei cittadini e che e’ diventata di una persona e magari sara’ trasformata in quartiere residenziale? Perche’ in ogni caso, chi dopo questa mossa mediatica ci guadagnera’ piu’ del lecito c’e’. Soprattutto se vendesse l’Empoli, con uno stadio nuovo di pacca …

      • Intervento forte, deciso, rispettabile anche se non non condivido il significato di fondo ovvero che bisogna spendere per salvarsi. Io mi accontenterei che ci fossero le idee chiare, poi un investimento importante si poteva fare e lo avevo auspicato fin dall’anno scorso. Voglio aspettare la chiusura del mercato per avere un quadro più preciso. Per il resto non credo che in società ci sia la convinzione di retrocedere nè, tantomeno, la volontà di tornare in B. La prossima settimana tireremo le somme di questo mercato.

    • Non credo che sia corretto affermare questo, nel senso che è molto più probabile che la società non abbia ritenuto l’arrivo di un attaccante una priorità. Si può discutere su questo ed essere d’accordo o meno, io per esempio sono tra quelli che l’attaccante l’avrebbe preso prima ancora del ritiro. Non penso che l’Empoli voglia volontariamente crearsi dei problemi, ma più passa il tempo e più difficile diventa trovare l’attaccante giusto.

  2. Bene esordisco nella rubrica di quest’anno senza domande ma solo per darti il ben tornato e augurarti un buon campionato.

  3. Ciao Alessandro, ben tornato.
    Senti, sperando di prendere una grande cantonata, io credo che perderemo anche le prossime tre partite. Ti chiedo, che soglia di pazzienza pensi ci sia con questo allenamtore palesemente scarso??

    • Grazie… Intanto faccio gli scongiuri, ma nel caso dovesse verificarsi lo scenario da te descritto penso che quella soglia sarebbe vicina.

  4. Ciao Alessandro finalmente ben ritrovato; 2 domande ; 1 ) secondo te con quali squadre possiamo giocarcela x la salvezza 2 ) che stagione ti aspetti da Levan e Pucciarelli …grazie sempre

    • Grazie Antonio! Le squadre son sempre le solite alla fine: le tre neo promosse, l’Atalanta, il Chievo… Anche se il Chievo di domenica scorsa al momento è un passo avanti agli azzurri. Da Levan e Pucciarelli mi aspetto una stagione importante che li possa consacrare. Tocca a loro sfruttare la possibilità.

  5. L’empoli vuole salvarsi spendendo cifre irrisorie… ti può andare bene una volta ma la seconda retrocedi, sei d’accordo Alessandro? Poi mi domando se il corsi è duro a uscire i soldi x migliorare la rosa, chi ci crede che uscirà 10 milioni x fare lo stadio? Corsi fa tante chiacchierare ma fatti zero. Ciao

    • 20 Anni fra A e B in una piccola città come Empoli li chiami “fatti zero”??
      Lascia perdere e vai farti una corsetta sulla pista della discordia

    • Non è matematico che retrocedi, ma sicuramente è più difficile se non fai innesti mirati. Non è detto che spendendo si riesca a risolvere le problematiche che ci possono essere all’interno della rosa. Lo stadio verrebbe finanziato in gran parte da privati, non penso proprio che l’Empoli si sobbarcherebbe un simile onere. Fatti zero non direi, parla la storia dell’ultimo ventennio.

  6. Che bello il ritorno del punto !!! Senti Alessandro come hai visto la squadra fisicamente col Chievo? Credo che una delle grandi perdite di questa estate, oltre a Valdifiori, sia quella di Sinatti.
    Domani ripartite con penalty?

    • Non l’ho vista bene fisicamente, nel secondo tempo quelli del Chievo stavano decisamente meglio e poi i crampi finali era da un po’ che non li vedevo. Sono d’accordo su quanto affermi su Sinatti. Sì, domani riparte “PEnAlty”.

  7. Ciao Alessandro, ero curioso di sentire la tua sullo stadio? Ma secondo te come va a finire? Non pensi che la città e quindi il comune dovrebbero avere un pò più di riconoscenza verso la squadra che è l’unico biglietto da visita in Italia e fuori??

    • Difficile dire come andrà a finire, fino a quando non si metteranno a sedere non sapremo mai quanta distanza c’è tra il progetto e la fattibilità dello stesso. Non credo si possa parlare di riconoscenza, ma di opportunità. Secondo me un’amministrazione comunale deve ascoltare tutti, soprattutto quelli che vogliono investire sul proprio territorio.

  8. Ciao Alessandro e bentornato.

    La mia domanda è sul modulo. Ma se Giampaolo aveva iniziato con il 3-5-2 ci sarà un motivo? Domenica siamo andati bene il primo tempo, male il secondo, complice anche la condizione fisica. Ma io avevo già notato lacune difensive anche nel primo tempo. Forse, il 3-5-2 (che quando difendi diventa un 5-3-2) non è così sbagliato? Secondo me Giampaolo deve fare il suo, non provare a fare la brutta copia del 4-3-1-2. Quando si dice che non abbiamo i giocatori per il 3-5-2, dico che se sono giocatori da serie A si adattano a tutti i moduli. Un saluto.

    • Secondo me l’Empoli non aveva i giocatori adatti per il 3-5-2 e, semore secondo me, questo modulo avrebbe penalizzato Saponara ovvero il faro di questa squadra.

  9. una domanda sulla condizione fisica… siamo tutti daccordo che la preparazione e’ stata pesante e che sicuramente ha lasciato scorie, ma l’empoli delle prime due partite non mi e’ sembrata una squadra “imballata”, nel senso che di solito i massicci carichi di lavoro fanno perdere in velocita’ e brillantezza. a me l’empoli dei due primi tempi e’ sembrato rapido e reattivo, mentre il problema si e’ dimostrata la resistenza. e fatto preoccupante col vicenza abbiamo avuto gamba per 50 minuti e col chievo, dopo una settimana di scarico, tarabaralla.
    qualche voce gira sul discorso preparazione… ci sai dire qualcosa?

    • Non ho visto la partita con il Vicenza, ma quella di domenica scorsa mi ha mostrato un Empoli preoccupante dal punto di vista fisico. Non so che tipo di preparazione abbiano fatto, ma essendoci il preparatore nuovo immagino che abbia curato i propri credi.

  10. Ritrovo volentieri questo angolo di confronto.
    Giampaolo? Non credo che sia scarso, come molti credono. Penso però che nella partita con il Chievo c’abbia messo del suo con scelte iniziali discutibili (Zambelli, Martinelli soprattutto). Poi si trova in mano una squadra palesemente più debole rispetto alla passata stagione (credo che sia la 1a volta che succede in A), con un centrocampo leggero, per me manca un mediano vecchio stampo.
    Soldi? siamo così sicuri che siano entrate vagonate di €? Le vendite sono spalmate in più anni, credo che il “povero” Marcello si sia dovuto arrabattare cercando “buoni” giocatori ma con un budget da B.
    Stadio? Se fatto interamente con denaro dei privati, è una grande occasione che nessuno si deve far sfuggire: Comune, Empoli Calcio, Città e tifosi. La pista? Come sostiene Dash (grande idea) perchè non pensare a riqualificare lo stadio del Vinci a Petroio facendolo diventare polifunzionale per l’atletica?

  11. D’accordo con te sul mercato senza senso, prima presi difensori centrali x fare il 3-5-2 x poi tornare sul 4-3-1-2.
    La punta e’ due anni che serve e non e’ stata presa forse xke in societa comanda maccarone che ha paura di giocare meno.
    Cosa ne pensi della scelta da suicidio di fare giocare martinelli in difesa di giampaolo??
    Secondo me pero il peggiore con il chievo e’ stato barba veramente imbarazzante

    • La scelta di Martinelli l’ha spiegata, lui lo considerare un centrale e per questa gara ha voluto affidarsi ad uno che meglio degli altri conosceva i movimenti da fare. Effettivamente Barba è stato irriconoscibile.

  12. Alessandro ben trovato, fatto buone vacanze?
    Parliamo di calcio. Ho letto or ora di Paredes, è un profilo da Empoli? Signorelli, eterna promessa che anxhe quest’anno sarà un rimpiazzo, che faresti?

    • Grazie, ho staccato giusto qualche giorno… Non credo che Paredes possa essere il giocatore che faccia fare il salto di qualità, nell’ultimo anno e mezzo ha giocato due partite… Secondo me partirà davvero Signorelli e Paredes potrebbe essere il sostituto.

  13. Scusa simba se reintervengo..il tuo punto di vista è rispettabilissimo e argomentato, però sinceramente offese a carli non le ho mai sentite, al contrario ho visto paura al pensiero di perderlo, reputandolo uno dei principali artefici del nostro sogno

    • Non mi dispiace, ma non lo ritengo un profilo che serve all’Empoli. Secondo me servirebbe un attaccante con altre caratteristiche, più da seconda punta.

  14. Ho letto…
    Decisamente più complicata la situazione attacco: Fiorentina e Sassuolo non cedono Rebic e Falcinelli. Si valutano gli svincolati Coda e Palladino, ma la soluzione potrebbe arrivare negli ultimissimi giorni di mercato.
    Ma Coda ex Parma è così poco valido se ancora nessuno se lo è accaparrato essendo lui svincolato?
    A me piace e mi pare da Empoli..
    (Forse è il giocatore che chiede troppo?)
    Che ne pensi?
    Grazie per la risposta.

    • Torno a ripetere che per come la vedo io il discorso attaccante doveva già essere sistemato da tempo e sinceramente non capisco per quale motivo non sia stato fatto. Adesso mi sembra che le idee non siano poi così chiare. Coda potrebbe fare al caso, vedremo…

  15. Intanto,Alessandro,ben tornato……Lasciando perdere gli errori difensivi,anche del primo tempo,che ci potevano costare caro,ben prima del loro pareggio(mi pare che qualche scelta difensiva “al posto di” non sia stata troppo azzeccata e non solo sotto il profilo forma fisica)……direi che alla fine la squadra ha giocato come faceva l’anno scorso…quindi,qualche rinforzo farà comodo,soprattutto una punta che possa dare una mano davanti e di un interno che riesca,in alcune partite dove dovremo coprire di piu’,a reggere di piu’ la forza fisica degli avversari,pero’ per me la causa principale della debacle del secondo tempo è da imputare solo ad una preparazione fisica nettamente sbagliata,perche’ alla fine sono le “piccole” che ad inizio campionato devono partire sparate….che ne pensi Alessandro?E ti chiedo anche,…..ma perche’ perdere 2 settimane con un modulo (3-5-2)e non partire subito con un modulo,che anche per ammissione di Giampaolo,fin da quando e’ arrivato ad Empoli questa squadra ha nel proprio DNA?

    • Intanto grazie. Sulla gara di domenica scorsa ha sicuramente inciso anche l’aspetto fisico, ma sarebbe riduttivo addossare ad esso tutte le colpe si una sconfitta che, alla fine dei giochi, ha poche attenuanti. Sul discorso del modulo io credo che sia successo qualcosa e che ci sia stata un’inversoone di rotta forzata, una scelta, insomma, non condivisa da tutti quella del 3-5-2…

  16. Ciao Alessandro, come va?
    Due domande:
    – di Bittante adesso che si rifà il 4312 che ce ne facciamo?
    – non credi che lo stadio sia solo un modo per fare soldi per il corsi? A noi servono seggiolini più comodi ed una curva attaccata alla porta?

    • Bittante è una di quelle operazioni che oggi sembrerebbe aver avuto poco senso, ma solo perché secondo me è cambiata la strategia in corsa. Effettivamente adesso diventa complicato capire l’utilità di questo giocatore se non come alternativa a sinistra per Mario Rui. Il progetto dello stadio vorrebbe sistemare uno stadio che nel corso di tutti questi anni è stato rabberciato. È un’operazione anche di business, certo, ma fa parte del fare impresa. Anche il Centro Coop è stato costruito per far soldi, mica per fare beneficienza.

  17. Ciao Alessandro un piacere ritrovare questa rubrica che è mancata durante l’estate.
    Capisco la tua risposta diplomatica sul mercato, capisco la tua posizione e non posso pretendere un qualcosa di più schietto. Vorrei però sapere questo da te, quanti dei giocatori (senza fare nomi) che sono arrivati sono davvero utili e giocatori che anche tu avresti preso?
    Sullo stadio: Tra le tre parti, Empoli, Comune ed Atletica, chi ha più interessi a rimanere li al Castellani?

    • Tutti sono utili all’interno di una squadra, ma se la probabile formazione titolare di oggi prevede soltanto il portiere come volto nuovo la dice lunga… Non mi sembrava di essere stato così diplomatico… Per quanto riguarda lo stadio è difficile fare percentuali su a chi conviene di più, ma secondo me l’ideale sarebbe rifare la pista altrove e modellare il Castellani per il calcio. Questo al netto della fattibilità del progetto.

  18. Simba il problema stadio anzi problema no , è un sogno di tanti Empolesi che da una vita chiedono uno stadio decente e moderno che può far bene sia in A che in B che in lega pro …le altre società di mezza Europa piccole e grandi che siano si sono adeguate e il problema non se lo creano anzi , hanno raddoppiato introiti e pubblico , se si retrocede pazienza ci riproveremo ma il problema stadio rimane e sinceramente uno stadio senza pista con ottima visibilità e coperto è il sogno di migliaia di persone quindi non capisco la polemica

    • La questione non è uno stadio ben organizzato e moderno. La questione è: ce ne vuole un altro o no? Due stadi a Empoli sarebbero una cosa ridicola, sei d’accordo o no? Togliere la pista d’atletica al Castellani e ammodernarlo. Il Marinai sostanzialmente dice questo. Non è che uno stadio migliore non ci voglia, ma che non ce ne vogliono DUE. E pronunciati su qesto!

  19. Ciao Alessandro, ti faccio alcune domande?
    1) Il calo del secondo tempo e’ stato più fisico o mentale?
    2) Non pensi che ci sono troppi terzini destri?
    3)Bisogna essere ottimisti per il buon primo tempo disputato o pessimisti per il clamoroso crollo del secondo?
    4) Secondo te perché Giampaolo ha provato per 3 settimane il 3-5-2?

    • 1) Credo entrambe le cose, ma la condizione fisica è sembrata davvero sconcertante
      2) Si è anche troppi centraline centrocampo e pochi attaccanti
      3) Buon primo tempo ma a due facce perché in difesa la squadra non ha fatto bene. Un po’ di preoccupazione c’è, non solo per la partita con il Chievo ma anche per come ci siamo arrivati.
      4) Perché secondo me lo voleva fare…

  20. ciao Alessandro, abbiamo tutti criticato il modulo 352, ma forse se Giampaolo si sentiva di fare questo modulo non era meglio assecondarlo al meglio? avendo perso un grande Vicino e Valdifiori forse aumentare un centrocampista era meglio.

    • Credo anche io che volesse farlo, ma secondo me non era, e non è, il sistema più indicato per questa squadra. Siamo partiti in salita e dobbiamo recuperare velocemente.

  21. Bentornato Alessandro, sia con il Vicenza che con il Chievo abbiamo fatto 2 buoni primi tempi ( con il Chievo direi anche ottimo, potevamo anche segnare un altro paio di reti), poi il buio assoluto sia fisico che mentale.
    E’ senz’altro capibile in questo momento della stagione avere un calo fisico, ma così come è successo a noi, sinceramente in tanti anni di calcio non l’avevo mai visto, mi riesce veramente difficile dargli una spiegazione, te che ne pensi??.

    • Sono d’accordo con te nell’accogliere con stupore la condizione fisica vista nel secondo tempo contro il Chievo. Non ho visto la gara con il Vicenza ma il primo tempo di domenica scorsa è stato tutto sommato positivo anche se dobbiamo dire che la difesa ha ballato un po’ troppo. Se l’Empoli non è al top della condizione fa fatica con tutti.

  22. Ciao Alessandro, fatta la premessa che è facile fare critiche dopo una sconfitta, specialmente dopo un primo tempo in cui forse il risultato più giusto sarebbe stato un 3 a 1 per noi e che forse all’inizio del secondo tempo c’era un rigore su Maccarone, ci sono state diverse situazioni che non hanno funzionato. Dobbiamo dare il tempo al nostro allenatore, ma a mio parere la cosa più importante che non ha funzionato è la formazione col Vicenza. Avrebbe dovuto giocare la difesa che il mister avrebbe voluto far giocare in campionato, il tempo per delle ipotetiche variazioni ci sarebbe stato…che ne pensi?

    • Beh è difficile dirlo oggi… Magari Giampaolo non sapeva ancora quale sarebbe stata la difesa titolare del campionato… Ma fosse il problema della sola difesa…

  23. Ben trovato Alessandro.
    Possiamo dire che tra chi è partito e chi è arrivato non c’è paragone e questo sarà il nostro grande handicap di questa stagione?
    Che ne pensi si Krunic?

    • Di sicuro se ne sono andati giocatori importanti e sostituirli sarebe stato comunque difficile. Sarà un grande handicap perchè la sensazione, al momento, è che la squadra è pi debole dell’anno scorso. Krunic ha fatto vedere buone cose in precampionato, alternate a cose meno buone. Andrebbe visto in impegni ufficiali per farsi un’idea più precisa.

  24. Una domanda a MARINAI, a cui do il bentornato – circa la difficoltà CHE L’EMPOLI INCONTRA AL SECONDO ANNO DI A. LA SPIEGAZIONE MI SEMBRA QUESTA: PORTIAMO GIOVANI IN A, ENTRANO NEL MIRINO DI ALTRE SOCIETA’, L’EMPOLI CALCIO LI VENDE GUADAGNANDOCI MOLTO, PRENDE I SOLDI come woody Allen e…SCAPPA DALLA A. Domanda: lei potrebbe indicarci dove si leggono i bilnaci della società, i ricavi dalla vendita dei giocatori, i costi di gestione, e così via? Grazie

    • Non so dove si leggono i bilanci, sono aspetti che nel dettaglio non mi sono mai importati al pari di quanto guadagnano i calciatori. La spiegazione illustrata sul secondo anno di A mi sembra alquanto bizzarra: se davvero fosse così, ovvero che si punta a valorizzare i giovani per poi tornare in B, perchè retrocedere quando lo si potrebbe fare con continuità anche nel terzo, quarto, quinto anno ecc…?

  25. Che il calcio non sia una scienza esatta dovrebbe essere lapalissiano…uso il condizionale perche a leggere molti dei commenti venuti alla ribalta in questi mesi di “non calcio”, si potrebbe pensare che qualcuno sapesse esattamente chi acquistare per rendere piu prolifico il nostro attacco, chi far sedere al posto di Giampaolo per vincere tutte le partite etc etc…Secondo te, ad esempio, Mister Sarri avrebbe fatto meglio con l’attuale organico a disposizione rispetto a quanto fatto da Giampaolo?? Come te lo spieghi tutto questo scetticismo, peraltro prematuro e abbastanza ingeneroso, verso l’allenatore? Non è che sia meglio fidarci di chi ha sempre tenuto l’Empoli Fc tra serie A e serie B (ndr Corsi e Carli)?? Alla fine…però…comprare giocatori è sempre più difficile, pagare stipendi lo è ancora di più, pianificare e muoversi secondo una strategia oculata è virtù di pochi (e fortunatamente l’Empoli almeno su questo sa fare la differenza, si veda la questine Stadio), allora perchè continuare a criticare e basta?? Probabilmente non c’è paragone tra chi è partito e chi è arrivato ma è pur vero che i vari Valdifiori, Vecino Verdi, Rugani, Hysaj e gli altri prima di essere tali erano ai più benemeriti sconosciuti.
    Questo è l’Empoli, prendere o lasciare.. anche le critiche sono il bello del calcio…
    FORZA EMPOLI SEMPRE
    Bentornato Alessandro, buon campionato e cari saluti.

    • E’ indubbiamente difficile individuare i giocatori giusti per rinforzare una squadra e per sostituire quelli bravi che se ne sono andati, ma la sensazione che ho io è che non ci sia un’idea precisa, che non ci sia una strategia definita e comunque l’Empoli non si può ridurre agli ultimi giorni di mercato per le sue entrate più importanti. Difficile dire se Sarri avrebbe fatto meglio di Giampaolo ma probabilmente sì, quanto meno non si sarebbe “perso tempo” su un altro modulo alla ricerca di nuove soluzioni. Quelli che se ne sono andati erano sicuramente sconosciuti negli anni scorsi, ma parliamo di momenti storici diversi e di categorie diverse. Aspettiamo la fine del mercato e poi tireremo le somme. Grazie per il bentornato, buon campionato anche a te.

  26. Marinai bisogna dire le cose giuste, questo mercato fa pena ed è senza logica. Si è sempre parlato di profili da Empoli, gente giovane ed affamata e sono arrivati vecchi svincolati. Tra le righe avete fatto anche il nome di Pozzi (via dai siamo seri) e per lo più mi sembra di capire che per la punta, e siamo già in ritardo, si brancoli nel buio. Sbaglio qualcosa in queste valutazioni?
    Un’altra cosa, una curiosità. Tu potessi riprenderne uno solo tra Rugani, Hysaj, Vecino, Valdifiori e Ciccio, chi riprenderesti?

    • No, non sbagli. Anch’io penso che non ci sia stata molta logica in sede di mercato ma non è vero che sono arrivati soltanto “vecchi” svincolati. Pesno a Bittante, Camporese, Maiello, Krunic… Sono d’accordo anche sul fatto che sul nome della punta si brancoli un po’ nel buio, vedremo se e chi arriverà. Chi riprenderei? Vecino.

  27. Ciao Ale. Lo scorso anno per vincere contro una squadra quadrata, fisica, sporca come il Chievo, abbiamo tenuto alto il ritmo, sfruttando il loro punto debole a destra (ricorderai c’era il povero Schelotto basso a destra…) con il duo Croce-Rui. Quest’anno stavamo per ripetere l’impresa alzando il ritmo, sempre attaccando Frey a destra. Il giochino stava riuscendo…poi c’è stata una sostituzione (Croce con Signorelli), che mi ha completamente spiazzato. Capisco …siamo all’inizio, ma capisci bene…. a Frey e company non li è parso il vero. Si sono alzati di 10 metri. Non mi dilungo. Avrai capito. Buon lavoro 😉

    • Assolutamente d’accordo e il risultato maturato nel secondo tempo è dovuto anche all’abbassamento di ritmo da parte dell’Empoli. Ha vinto il Chievo, ma ha vinto anche Maran contro Giampaolo: l’inserimento di Meggiorini e il passaggio al rombo a centrocampo con Birsa tra le linee ha trovato impreparato l’Empoli nelle contromisure.

  28. Ciao Alessandro, per il mercato che stiamo facendo mi sembra non ci sia una grande logica, avrei trovato più saggio sostituire da subito le pedine mancanti ovvero rugani valdifiori e vecino con giocatori di prospettiva in quei precisi ruoli senza spendere cifre esose ma spendendo comunque qualcosa, qui mi sembra si stia prendendo a casaccio, l’unica spiegazione che mi sono dato è che con questi acquisti in una prossima serie B saremo messi discretamente perchè: Zambelli, Costa, Maiello, Camporese, Bittante, Martinelli + Brillante, Signorelli, Ronaldo, Diusse, Croce, Pucciarelli, Levan che sono nostri potrebbero costituire una buona squadra di serie B in prospettiva futura.
    Per la serie A questanno senza fare almeno un colpo discreto la vedo dura, te che dici.

    • E’ anche il mio pensiero, non riesco a trovare tanta logica in questo mercato. L’unica cosa su cui dissento è l’aver preparato la rosa per la prossima stagione in Serie B.

  29. Andate a vedere il cesena di Giampaolo campionato di calcio serie A 2011/12 e con quali giocatori si può retrocedere. Allora fece danni, si spera non ne faccia altri.
    Comunque auguri Empoli.

    • Scusami amico di Cesana, mi tengo il mio Empoli (QUESTO EMPOLI) che nei singoli è meglio di :

      Calderoni Alex
      Ravaglia Nicola

      Arrigoni Leonardo
      Benalouane Yohan
      Ceccarelli Luca
      Comotto Gianluca
      Lauro Maurizio
      Moras Vangelis
      Popescu Stefan
      Pudil Daniel
      Rodriguez Guillermo
      Rossi Marco
      Von Bergen Steve

      Arrigoni Tommaso
      Cica Tibor
      Colucci Giuseppe
      Del Nero Simone
      Djokovic Damjan
      Guana Roberto
      Martínez Jorge Andrés
      Martinho
      Parolo Marco
      Santana Mario
      Urso Francesco

      Filippi Mattia
      Iaquinta Vincenzo
      Lolli Nicolo
      Malonga Dominique
      Mutu Adrian
      Rennella Vincenzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here