Puntuali come ogni settimana (stavolta eccezionalmente di martedi) torniamo in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento, “Il Punto” (l’originale). Con Alessandro proviamo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire.

 

marinaiCiao Alessandro, ben ritrovato. Con il Genoa contava vincere, e vittoria è stata….

“Era fondamentale vincere per riscattare la sconfitta di Roma e, soprattutto, per prepararsi con maggior serenità al prossimo ciclo di partite impegnative. La squadra è andata oltre perchè assieme ai tre punti ha convinto nella prestazione, la vittoria non è mao stata in discussione contro un Genoa dal quale ci aspettavamo di più onestamente”.

 

Al di là dei due gol che hanno segnato, una vittoria trascinati da Krunic e Zielinski….

“La squadra ha fatto bene quasi in blocco ma i due che citi sono stati sicuramente tra i migliori. Krunic l’ho trovato devastante, una vera e piacevole sorpresa che ha saputo sfruttare l’occasione che gli si è presentata. E’ un giocatore interessante sul quale si può lavorare per il futuro. Zielinski credo abbia disputato la miglior gara da quando è in azzurro e il gol è il giusto premio. E’ un giocatore tecnico e questo lo sapevamo, forse non sta giocando nel suo ruolo più congeniale ma devo dire che lo sta interpretando al meglio”.

 

Una gara ovviamente dove va premiato il collettivo anche se, voglio fare una provocazione, c’è un Diousse che forse dovrebbe tirare un po’ il fiato…

“Dioussè sta attraversando probabilmente un periodo di “assestamento” che poteva essere messo in preventivo. E’ un ragazzo giovanissimo che si è trovato catapultato titolare in Serie A e ricoperto di elogi dopo appena due partite. Non ho partecipato all’eccessiva esaltazione del giocatore e non parteciperò alla sua demolizione. Dioussè ha qualità importanti, ha personalità, ma va lasciato crescere con calma e gli va data la possibilità di sbagliare. Trovo incomprensibili e fuori luogo le critiche feroci che ogni tanto sento fare nei suoi confronti. Se in questo momento necessita di un po’ di riposo Giampaolo glielo concederà”.

 

Dieci punti alla nona non è un bottino da sottovalutare. Oltretutto stiamo facendo meglio dello scorso anno…

“E’ una media niente male, le vittorie contro Sassuolo e Genoa hanno riqualificato un avvio di campionato che aveva destato un po’ di preoccupazione soprattutto pensando alle tre sconfitte negli scontri diretti. Vittorie che sono arrivate tra l’altro in momenti topici, quando era quasi obbligatorio vincere per non rischiare di finire in una spirale pericolosa. Adesso manca un po’ di continuità per prendere il passo giusto”.

 

Si torna in campo giovedi a Marassi con la Samp ed ovviamente gli occhi saranno puntati tutti sul rientrante Saponara. Che gara ti aspetti dal nostro numero 5?

“Avrà voglia di giocare, di mettersi in mostra, di riprendere da dove aveva lasciato e per questo mi aspetto una bella gara da parte di Riccardo. Non deve strafare per cercare di saldare un debito che forse sente di avere dopo la sciocca espulsione di Frosinone. Il fatto che sappia di aver sbagliato e di aver esagerato è sufficiente per metterci una pietra sopra e guardare avanti per raggiungere quel traguardo che è ancora lontanissimo”.

 

A Genova son gare sempre difficili….

“Per l’Empoli son gare difficili ovunque e in questo momento la Sampdoria è particolarmente in salute. La speranza è che abbiano un po’ la pancia piena dopo l’abbuffata di domenica scorsa contro l’Hellas, ma non c’è da fidarsi molto. Quella blucerchiata è una squadra forte, frizzante e di sostanza. Ci vorrà il miglior Empoli per uscire da Marassi con un risultato positivo”.

 

Mister Giampaolo non sarà amante del turn over ma è uno che cambia spesso e volentieri. Che novità ti aspetti contro Eder & soci ?

“Non mi aspetto stravolgimenti da parte del mister. Oltre al rientro di Saponara al posto di Krunic può starci l’avvicendamento di Dioussè ma per il resto non credo ci saranno novità”.

 

Vado oltre visto che non ci risentiremo prima del match di Palermo e ti chiedo una battuta anche su quello…

“Altro match difficile, è una doppia trasferta dal coefficiente di difficoltà elevato. L’obbiettivo è quello di fare più punti possibili e mi rendo conto di dire una banalità, ma detto che sono due squadre forti debbo anche dire che non sono imbattibili. Oggi come oggi forse è il Palermo ad incutere meno timore”.

 

Chiudiamo come sempre con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno…

“La Roma si è presa la testa della classifica, ma io continuo a preferire il Napoli dal punto di vista del gioco. I giallorossi sono più forti nei singoli ma i partenopei sono più squadra. Vedremo se prevarranno le qualità di ogni calciatore oppure l’organizzazione di gioco. La Fiorentina è tornata sulla terra dopo il doppio ko proprio contro Napoli e Roma ma c’era da aspettarselo, la rosa dei viola non è da primissimi posti. Bene anche la Juve stavolta che ha dominato in lungo e in largo e non è difficile ipotizzare un ritorno prepotente dei bianconeri per le prime posizioni. Bocciata l’Hellas che per quanto mi riguarda la considero la delusione più grande fino a questo momento, più della Juventus. E’ vero che hanno tante assenze, ma un avvio così brutto proprio non riuscivo ad immaginarlo. Dietro la lavagna anche il Carpi, la sconfitta con il Bologna potrebbe rivelarsi molto pericolosa”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedentePer Genova OBBLIGATORIA la tessera del tifoso
Articolo successivoPRIMAVERA TIM CUP | Empoli a Crotone – Programma gare 2° Turno
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

53 Commenti

    • Non credo sia il suo ruolo e comunque nemmeno a me ha fatto impazzire. Croce però è Croce e non è facile sostituirlo.

  1. Sei d’accordo che sarebbe letale concedere la profondità a Eder e Muriel? E che, per una volta soltanto, la linea difensiva dovrà rinunciare a disporsi alta? Grazie.

    • Io non credo che l’Empoli cambierà atteggiamento e modo di stare in campo, secondo me sarebbe come snaturarsi e questa squadra non è abituata a cambiare pelle.

  2. Ciao Alessandro , 2 domande : 1) secondo te Bologna , verona , Udinese e Genoa rimarranno fino alla fine nella zona retrocessione ??? 2 ) Visto il flop di Livaja, a partita in corso per far rifiatare macca e puccia , o in casi di emergenza in attacco un modulo ad albero di natale con 2 trequartisti krunic e Saponara dietro ad una punta come la vedi ???

    • Non so se ci rimarranno fino alla fine, ma dovranno sudare per tirarsi fuori anche se parliamo di società che a gennaio potrebbero intervenire sul mercato in maniera importante. Il modulo ad albero di Natale a partita in corso potrebbe essere un’alternativa interessante soprattutto dopo aver scoperto il valore di Krunic. Tuttavia l’allenatore dovrebbe lavorarci un po’ in allenamento se ritiene di poter (e voler) percorrere questa strada.

  3. Ciao,

    Due considerazioni :

    1 so che non stai dietro alla maglia indossata ma si indosserà la terza maglia … ? Mi pare che la terza maglia non sia particolarmente ” fortunata ” … oppure sbaglio ??
    L’importAnte è uscire con la maglia mezza di sudore !!!

    2 volevo chiederti se sai a che punto è la condizione fisica di Livaja ?
    Mi pare ancora lontano dalla forma migliore.

    Grazie mille

    Forza Empoli!

    • Non è che non ci sto dietro, semplicemente non sono scaramantico al punto di pensare che con la terza maglia l’Empoli è meno fortunato. Come hai detto tu l’importante è che la maglia sia sudata, fosse anche la quinta o la sesta 🙂 Su Livaja non credo sia un discorso di condizione fisica, ormai son quasi due mesi che è a Empoli.

  4. Ciao Alessandro,
    non capisco per quale ragionamento continuate a mettere l’Atalanta tra le squadre in lotta x la retrocessione (la rosa mi sembra di buon valore sia tecnicamente che fisicamente! io penso piuttosto che lo scorso anno sia stata un eccezione)!!! Capitolo Chievo: anche io tutti gli anni lo metto in lotta per la retrocessione e puntualmente…si salva :)! Il Frosinone invece mi sembra modesto e la sconfitta è stata e sarà pesante tuttavia una cosa accomuna tutte e tre le squadre: fisicamente ci sovrastano senza appello e noi queste squadre le soffriamo più di tutte!!! Scusa se mi sono dilungato comunque la domanda è questa: ma quando rientra il buon levan? Non segnerà molto ma almeno corre più di livaya decisamente ancora molto lontano da una firma fisica accettabile! Al di là della forma fisica ti sembra una tipologia di giocatore congeniale per il nostro gioco?

    • Non credo che l’Atalanta sia partita con ambizioni diverse da quelle di una salvezza tranquilla, poi è il campo che parla e dice le sue verità. Obbiettivamente l’Atalanta, ad oggi, sembra un passo avanti alle altre ma è ancora presto secondo me per considerarsi del tutto fuori dalla lotta. Hai ragione sul Chievo, ma in questa lotta ci deve stare altrimenti chi partecipa a questa lotta per non retrocedere!!! 😀 Sono d’accordo su quanto scrivi del Frosinone ed anche sul fatto che ci sovrastano tutte fisicamente, ma questo lo sapevamo già prima del campionato. La perdita di Vecino in questo senso si fa sentire e non poco. Levan non dovrebbe averne ancora per molto, peccato che abbia perso tutto questo tempo. Livaja finora non ha dato nulla ma più che chiedermi se fosse congeniale al modo di giocare mi chiedo se fosse un profilo da Empoli.

  5. Insomma Alessandro alla fine non siamo messi tanto male apparte le punte che fanno fatica a segnare abbiamo gioco, capacità e coesione.
    Dico questo anche facendo un confronto con le altre che ad oggi non vedo tanto migliori di noi. Se continuiamo così tre da mettere sotto le troviamo?

    • Già da qualche settimana sto dicendo che l’Empoli ha un potenziale e una rosa sufficienti per potersi salvare e metterne tre alle spalle, ma questo è un campionato strano dove può succedere di tutto e sarà bene non abbassare la guardia. Le prossime cinque gare sono tremendamente difficili, dopo questo ciclo di ferro potremmo avere le idee più chiare.

  6. Alessandro non so se hai visto in rete il filmato in cui si vede Krunic pre-ventenne che giocava come centrocampista e non certo da trequartista….Chiaramente si tratta di categorie diverse,ma i lanci lunghi e precisi e la grande visione di gioco,mi fanno pensare che potrebbe giocare benissimo anche insieme al Sapo standogli alle spalle o comunque come interno di centrocampo.Te che ne pensi?E ti domando anche se sai quale ruolo abbia ricoperto negli ultimi 2 anni,perchè magari è stato proprio ad Empoli che gli hanno cambiato ruolo.

      • Tecnicamente il ragazzo è molto valido, fisicamente sembra più un centrocampista alla Vecino per intendersi. Non lo so sinceramente che ruolo abbia ricoperto negli ultimi due anni, ma anche a me incuriosirebbe vederlo da interno. Potrebbe diventare un centrocampista con i fiocchi, un centrocampista moderno, completo.

    • Ha qualche amnesia ogni tanto, ma rispetto al precampionato dove non mi aveva impressionato devo dire che è migliorato ed ha ancora margini ulteriori di miglioramento.

  7. Ciao Alessandro:

    1) come vedresti Maiello al posto di Dioussè? Dopo il suo ingresso mi sembra che il centrocampo sia stato più compatto.
    2) contro Sassuolo e Genoa di certo non abbiamo visto un gioco spumeggiante, ma la squadra era ben messa in campo, ha concesso poco o niente. Pensi che sia questa la fisionomia del “nuovo” Empoli?…io mi ci abituo volentieri! 😀

    • Maiello ha mostrato di stare bene non solo contro il Genoa ma anche contro il Sassuolo e potrebbe tranquillamente partire titolare al posto di Dioussè. L’Empoli non avrà un gioco spettacolare come l’anno scorso ma è concreto e riesce a sopperire bene alle difficoltà dell’attacco di andare in gol e specialmente in casa sta concedendo pochissimo agli avversari. Credo che mi ci abituerei anch’io 🙂

  8. Ciao Alessandro, ti chiedo se sei a conoscenza di eventuali novità sullo stadio nuovo. Ero rimasto che le parti si sarebbero reincontrate dopo aver ricalcolato i costi del progetto enegan/castellani e di quello ex novo in viaccia,ma ho come l’impressione che la cosa cadrà nel nulla e temo che l’Empoli,se avesse ragione Barnini nel dire che i costi sono maggiori di quelli prospettati dalla società (vedi storia impianto atletica ex novo, i parcheggi insufficienti,etc..)si tiri indietro anche dal primo progetto. Me ne dispiacerebbe. Tu che pensi si farà la cosa?

    • Non mi sembra ci siano novità rilevanti su questo fronte. Io credo che alla fine verrà rivisto il “Castellani”, troppo oneroso l’investimento della Viaccia e al momento penso sia improponibile.

  9. Ciao Alessandro, volevo farti i complimenti per le telecronache della primevera, peccato bon facciate anche le gare in trasferta.
    Dieci punti in nove gare è un ottimo risultato, la classifica però è corta ed adesso di fronte ci sono cinque partite dove potenzialmente potremmo anche fare pochissimi punti. Samp/Palermo/juve/Fiorentina/Lazio: per te 4 punti sarebbero un bel bottino?

    • 4 punti potrebbero essere un buon bottino considerate le partite e consentirebbero agli azzurri di mantenere la media di un punto a partita. Grazie per i complimenti!

  10. Ho una visione un po’ diversa su alcune cose…

    Non ho notato critiche così “feroci” su Diusse…

    Io come molti altri (e altri no) mi sono limitato a dire che non sia pronto
    per prendere le chiavi del centrocampo azzurro
    Maiello e Ronaldo appaiono più esperti
    direi poi che a Maiello sarebbe giusto dare un esordio dal primo
    minuto almeno una volta.

    Soffermandomi per un momento per quanto visto fino ad oggi
    questa squadra ha risultati altalenanti che secondo me non dipendono dalla qualità
    che mi sembra buona…
    c’è magari un discorso a parte per la punta “bomber” che andrebbe fatto diciamo che li la vedo come te…

    Ma credo fermamente che si debba trovare un’amalgama che ancora non c’è
    siamo una “pasta di valori umani” ancora in lavorazione…

    Direi che prima di usare il fioretto (del gioco) che forse aiuterebbe la sciabola
    anche se non sono proprio le nostre caratteristiche…

    Solo per trovarsi più stretti più uniti così da non cadere più “mortalmente schiaffeggiati”

    Il gioco non ci è mai mancato…ma il coltello tra i denti si
    e fossi io l’allenatore cercherei quello…

    • Io mica ho detto che Dash ha rivolto critiche feroci a Dioussè :-). Ho sottolineato che le sento “ogni tanto” e comunque anche fosse una volta sola sarebbe ingiusto. So quello che hai scritto tu ed è apprezzabile, ma in alcuni casi siamo andati oltre col ragazzo. Un po’ di grinta in più non guasterebbe, è vero.

  11. Salve Alessandro, complimenti per il lavoro suo e della redazione. Queste ultime tre gare, giocate senza Saponara, hanno fatto capire che la squadra non dipende da nessun singolo, e questa può essere cosa buona e giusta. Pensi altresì che anche allo stesso Saponara possa aver fatto bene questo tipo di consapevolezza?

    • In effetti la squadra non ha risentito delle assenze di Saponara e Croce come molti temevano, me compreso. Questo è un dato assolutamente incoraggiante per il proseguo del campionato e fa stare più tranquilli perchè si ha la certezza di aver a che fare con un gruppo che ha delle qualità. A Riccardo ha fatto sicuramente bene questo stop, ha avuto tempo di riflettere sull’errore ed anche queste situazioni servono per crescere. Può darsi che influisca positivamente anche la consapevolezza che la squadra può fare bene anche senza di lui, ciò comporta sentire meno il peso della responsabilità che potrebbe essere stata una delle cause dell’eccessivo e inusuale nervosismo di Riccardo.

  12. Ciao Alessandro. Possiamo dire che finalmente la squadra ha raggiunto una condizione fisica ottimale oppure pensi che la si può migliorare ancora?
    Sto vedendo un Costa più sincronizzato nei movimenti della difesa ma davvero non capisco perché non gioca Barba, è solo una questione di esperienza o c’è dell’altro?
    E’ presto ma pensi che uno tra Diousse, Ronaldo e Maiello possa lasciare l’Empoli a gennaio?
    Infine volevo un parere da te su Livaja. Aldilà dell’aspetto fisico e tecnico ma io vedo un giocatore non da Empoli che sabato mi ha fatto arrabbiare vedendo l’intervento inutile su Izzo col quale battibeccava da quando è entrato. Non sono questi giocatori da Empoli, abbiamo bisogno di gente umile, determinata che entra dando tutto rispettando gli avversari e Livaja ha in squadra diversi esempi uno su tutti Big Mac che a 37 anni gioca e si sacrifica per la causa come un ragazzino, invece lui entra, corricchia e si becca un cartellino giallo. Può essere pure bravo ma così non andrà da nessuna parte e se non lo capisce a Empoli non lo capirà mai.

    • Fisicamente la squadra sta decisamente meglio e credo possa ancora migliorare. Non lo so perchè non gioca Barba, la spiegazione è che Costa garantisce maggiore esperienza e probabilmente il mister lo vede meglio anche dal punto di vista del rendimento. Per me il titolare doveva essere Barba fin dal ritiro, evidentemente qualcosa non è andato come auspicato oppure Barba sta attraversando un momento no. Carli ha detto che a gennaio non partirà nessuno, per cui… Su Livaja ho risposto ad un precedente commento dicendo che non mi pongo tanto la domanda se fosse adatto a questa squadra dal punto di vista tecnico, ma se fosse un profilo da Empoli e non sta facendo molto per convincermi del contrario.

  13. Alessandro buonasera. Vittoria fondamentale quella di sabato scorso ma sono d’accordo con Cocchi quando dice che, senza togliere niente ai nostri, di fronte c’era davvero poco. Che campionato è questo Alessandro?
    Giovedi andiamo a giocare contro la Samp che in casa è un rullo compressore, reputi la coppia Muriel-Eder come una delle più forti del campionato? Chi tra Barba e Costa?

    • E’ un campionato modesto, molto modesto. Per qualcuno è interessante perchè è più incerto visto il livellamento, ma è livellato verso il basso. E’ vero che può succedere di tutto, ma qualità se ne vede poca… Il Genoa, ma anche il Sassuolo hanno fatto vedere poco ma credo ne vedremo diverse così. La coppia Muriel-Eder è sicuramente tra le più forti del campionato anche se se dovessi scegliere punterei su Higuain-Insigne. Tra Costa e Barba io dico Barba, ma Giampaolo dice Costa e quindi gioca Costa, almeno in questo momento la gerarchia sembra essere questa.

  14. Buonasera Alessandro,cosa ne pensi di Paredes? Io non sono riuscito ad inquadrarlo bene:grande tecnica,ottimo piede però troppo compassato per fare la mezz’ala.Pensi che siano mancanze “momentanee” oppure caratteristiche ben precise,difficili da migliorare? Vedo invece Zielinski sempre più dentro il suo nuovo ruolo.

    • Io ho l’impressione che Paredes sia ancora lontano dal top e che alterni buone cose ad altre meno buone, che vada a strappi insomma come accade in questi casi, quando si è alla ricerca della forma migliore. Sono altresì del parere che faccia fatica a calarsi nel ruolo di interno di centrocampo, almeno in questo centrocampo, anche se alcune qualità le ha fatte vedere. E’ vero, ancora non è facilmente inquadrabile quindi prendiamoci qualche altra settimana. Zielinski sta facendo bene ma crescerà ancora. Si sta adattando bene a quel ruolo.

  15. Volevo chiedere questo: quali pensi possano essere le squadre che a gennaio si rinforzeranno e saranno pericolose per il nostro campionato?
    Ma questo Levan????

    • Credo Bologna e Hellas, le altre non credo abbiano voglia e mezzi per intervenire massicciamente sul mercato. Levan non è una novità purtroppo, diamogli tempo di recuperare appieno perchè penso che potrà tornare molto utile.

  16. Ciao Alessandro, volevo porti una domanda: per giovedì, tra i possibili dubbi di formazione, c’è quello che riguarda il compagno di reparto di Tonelli: sebbene pare che Costa possa riprendersi e essere della partita a Genova Barba è in preallarme, casomai ci fosse complicazioni. La mia domanda riguarda i nostri difensori centrali: appurato che Tonelli è diventato fondamentale, forse anche più dell’anno scorso, come mai Barba ha perso quel posto da titolare che tutti nel precampionato gli vedevano cucito su misura? Ha deluso molto le aspettative? Oppure Costa in questo momento è semplicemente più in forma di lui? E soprattutto: che fine ha fatto Camporese, che dalla presentazione in piazza a fine luglio non si è più sentito menzionare?

    • Di Barba e Costa ho già parlato diffusamente in precedenti risposte ai commenti, mi limito soltanto a ribadire che al momento le gerarchie di Giampaolo per la coppia di centrali difensivi vede Tonelli e Costa davanti a tutti. Camporese fa parte di questa rosa, si allena, ma è difficile trovare spazio per lui.

  17. Ciao Alessandro. L’Empoli, al di la dei risultati, si vede che sta bene fisicamente e corre più degli altri. Non pensi che questa cosa si possa pagare nella seconda metà di stagione. Perchè si insiste su Pucciarelli e non si da una chance a Piu?

    • Non credo, l’Empoli ha già avuto qualche problema in avvio di questo campionato, voglio sperare che non abbia pesanti ricadute da questo punto di vista. Pucciarelli fa un lavoro diverso per la squadra e conosce movimenti e schemi, Piu deve entrare gradatamente non va mandato allo sbaraglio.

  18. Alessandro concordi con me se dico che l’Empoli quest’anno, con Valdifiori, potrebbe arrivare nella parte sx della classifica? Amche se veste una maglia che ci piace poco, ti aspettavi la grande stagione di Vecino?

    • Senza le cessioni chissà dove sarebbe l’Empoli a quest’ora… E’ un giochino che però lascia il tempo che trova perchè ogni stagione ha storia a sè. Questo Empoli è diverso ma ha una sua impronta. Chi mi conosce sa quanto stimi Vecino e quanto ero convinto che, con Paulo Sousa, si sarebbe giocato il posto da titolare con grandi chance di farcela. Sì, me l’aspettavo.

  19. Caro Alessandro mi è sempre piaciuta la tua schiettezza, ma non capisco le reticenze tue e di PE a parlare del caso Barba-Costa. A me la cosa puzza e non credo sia solo una questione di forma (Barba a Roma ha fatto una gran partita, in linea con quello che aveva fatto vedere lo scorso anno). Costa è di certo più gradito a Giampaolo, che ha già avuto l’occasione di allenarlo in passato, ma non credi che ci sia bisogno di chiarezza, anche per la giusta “tensione psicologica” dei due? Credi che, invece, sia vero quanto dicono alcune voci – Barba se ne andrebbe a gennaio – e se si, perchè Barba non è stato venduto a fine scorsa stagione, così si capitalizzava qualcosa? Grazie e a presto

    • Non sono affatto reticente, rispondo su tutto e non ho niente da nascondere. Non sono a conoscenza di nessun caso Barba, non mi risulta vi siano motivi extra campo per il suo mancato impiego. Credo che Giampaolo abbia trovato in Costa maggiore affidabilità dovuta all’esperienza, forse lo vede meglio per vari motivi e siccome l’allenatore è lui è giusto che faccia le sue scelte. Per me il titolare sarebbe stato Barba, ma io non vivo la squadra a stretto contatto come l’allenatore che in questo momento vede la coppia Tonelli-Costa offrire maggiori garanzie. Quello che succederà a gennaio non posso saperlo, non escludo a priori che qualcuno possa chiedere la cessione ma non saprei dirti se è il caso di Barba. Non è stato ceduto la scorsa estate per il semplice motivo che la società ha puntato su di lui, poi il corso degli eventi hanno fatto andare le cose in maniera diversa. Almeno per ora.

  20. Ciao Alessandro, ……..2 considerazioni,partiamo dal dualismo Costa -Barba,……io non mi sento così preoccupato come altri del perché giochi Costa al posto del romano, le volte che ho visto giocare Barba non è che mi abbia impressionato,e la cosa mi dispiace, considerando cosa ha fatto lo scorso anno ,e le ultime prove di Costa sono state,secondo me, buone ,tanto da meritarsi il posto da titolare,pertanto non lo vedo scandaloso che giochi l’ex Parma. L’altra considerazione su Livaja, è vero che non abbia entusiasmato nei suoi pochi e ripeto pochi minuti giocati, questo lo vedo anch’io , ma non sarebbe il caso di farlo partire da titolare x una volta e vedere di che pasta è fatto ?. Io non ci giurerei che non sia un giocatore da Empoli, secondo me potrebbe essere il sostituto ideale x il post Maccarone, e come date tempo a Paredes, tanto x citarne uno, che anche lui non fa stropicciare gli occhi, diamo tempo anche al croato e giudichiamolo dopo che ha fatto almeno un tempo, un tempo e mezzo tutto di fila. Io sono pronto ha scommettere che dopo Macca sara’ lui il nostro attaccante con più gol alla fine del campionato. Ciao e grazie!!

    • Nessuno dice che è scandaloso e non credo nemmeno si debba parlare di preoccupazione, il fatto è che tutti eravamo mentalmente preparati a Barba come sostituto di Rugani dopo le belle prestazioni dello scorso anno e forse si fa fatica a comprendere questo accantonamento. E’ chiaro, poi, che nello sport funziona così laddove c’è una competizione sana e se il mister ritiene che in questo momento Costa merita il posto di titolare è giusto che giochi Costa. Barba non sarà andato benissimo, ma anche Costa non mi sembra che abbia fatto grandissime cose. Livaja se non parte titolare ci sara un motivo, evidentemente Giampaolo non lo ritiene pronto. Che possa essere il giocatore ideale per il dopo Maccarone ho diversi dubbi al riguardo, non ultimo il riscatto di 6,5 milioni di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here