Puntuali come ogni settimana  torniamo in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento, “Il Punto” (l’originale). Con Alessandro proviamo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire.

 

marinaiAlessandro ben trovato. Azzurri vittoriosi a Palermo, tre punti importantissimi che diventano quattro con quello portato a casa da Genova per una doppia trasferta davvero andata bene…

“Direi benissimo! Pochissimi avrebbero pronosticato quattro punti nella doppia trasferta e il bello è che sono stati meritati a fronte di due prestazioni convincenti. L’Empoli esce indubbiamente più forte e con più certezze da questo doppio confronto e può affrontare il prossimo trittico terribile con maggiore tranquillità”.

 

In Sicilia forse non una gara spettacolare, con gli episodi che sono girati a favore, ma di certo l’Empoli c’è ed il post Frosinone sempre lontano…

“Vero, gli episodi sono stati favorevoli ma nel calcio si sa che contano moltissimo. Una gara non spettacolare ma senza voler essere di parte a me è piaciuto più l’Empoli sul piano della manovra. La squadra è stata come sempre propositiva e spesso ha obbligato il Palermo a giocare di rimessa. Poi si torna sempre lì, sulla modestia di questo campionato del quale ne fa parte anche la formazione di Iachini che onestamente non ho capito quale filosofia di gioco abbia. La partita di Frosinone non è lontana, è lontanissima e questo è un Empoli più convinto dei propri mezzi”.

 

Vorrei il tuo giudizio sulla prova di due singoli: Paredes e Livaja…

“Paredes non mi ha convinto, non so se faccia fatica in quel ruolo lì oppure se riesce ad essere più incisivo quando entra a partita in corso. Occorrono altre verifiche per inquadrarlo meglio. Livaja si è impegnato, ha fatto qualcosa di buono ma si è concesso anche lunghe pause. Non è andato benissimo nel complesso, ma per essere stata la prima gara da titolare neanche malissimo”.

 

Abbiamo fatto bene anche senza Saponara, lo dicono i numeri, ma quando è in campo si vede e poi…che punizione…

“E’ impossibile mettere in discussione Saponara, non scherziamo. E’ vero che l’Empoli ha fatto bene senza di lui e che Krunic si è rivelata una bella sorpresa, ma Riccardo è un valore aggiunto per questa squadra. La punizione? Il solo pensarlo di fare un gol del genere vuol dire pensare da campione. Astuto e letale”.

 

Arriva una delle gare più attese della stagione ed arriva con i campioni d’Italia che non assomigliano ai “marziani” dello scorso anno…

“La Juve è sempre la Juve e avere la possibilità di incontrarla è sempre un piacere e un onore. E’ una partita che ha un fascino particolare e che richiamerà al “Castellani” tanta gente nonostante un avvio di campionato non proprio positivo dei bianconeri. Rispetto all’anno scorso sono lontani parenti, non aver sostituito adeguatamente gente come Pirlo, Vidal e Tevez e aver dovuto fare i conti con infortuni importanti nelle scorse settimane ha comportato questo ritardo in classifica, ma è una squadra in grado di poter risalire posizioni”.

 

Dove possiamo far male alla squadra di Allegri?

“Cercando di sfruttare gli episodi, gli spazi che la Juve credo concederà per provare a vincere la partita anche se segnare a Buffon non sarà affatto semplice. La Juve è nettamente superiore non facciamoci illusioni, ma sognare il sorpasso non è vietato e sarebbe un evento storico che regalerebbe un’ulteriore soddisfazione. Le motivazioni per far bene insomma non mancheranno”.

 

Sbaglio se dico che ci aspettiamo adesso di rivedere il miglior Dioussè?

Lasciamolo un po’ tranquillo adesso, non mettiamogli addosso troppa pressione che potrebbe rivelarsi nociva. E’ giovanissimo, sottoposto ad alti e bassi e in questo momento credo sia meglio che recuperi energie mentali. Non so se giocherà domenica prossima, ma non sarebbe certo una bocciatura. C’è tempo per rivedere il miglior Dioussè e per farlo crescere e migliorare, i mezzi non gli mancano“.

 

Chiudiamo come sempre con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno di A…

“Promosso a pienissimi voti il Milan. Sembra che Mihajlovic abbia trovato il bandolo della matassa e che la squadra riesca ad esprimersi su livelli accettabili. Un altro esempio di come sia meglio contare fino a dieci prima di cacciare un allenatore, Promossa la Fiorentina, la facilità con la quale ha liquidato il Frosinone è stata impressionante anche se gli episodi iniziali hanno favorito la formazione viola. Sousa si sta rivelando tecnico capace sebbene i viola pecchino di tanto in tanto in attenzione difensiva. Promosso Donadoni, appena arrivato ha battuto nettamente l’Atalanta e trovato il primo gol di Destro, potrebbe essere la svolta per il Bologna. Tra i bocciati il Carpi, l’allontanamento di Castori apparve a molti ingiusto e affrettato. Averlo richiamato è implicitamente un’ammissione di errore e la conferma che la società ha perso tempo nel cambio.”

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'arbitro di Empoli-Juventus
Articolo successivoNews da Vinovo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

56 Commenti

  1. Ciao Alessandro. Il fatto di dover affrontare una Juve arrabbiata, determinata ma anche confusa dopo il brutto inizio di stagione può rappresentare un vantaggio o uno svantaggio per noi? Ti aspettavi un miglioramento incredibile della linea difensiva con un Costa finalmente sincronizzato nei movimenti del reparto e con un Tonelli permettimi da nazionale? E il salto di qualità (ancora non definitivo per carità) di Livaja a livello mentale che ha fatto una partita di sostanza ma anche di qualità senza cadere in eccessi di foga e sacrificandosi per i compagni? Insomma la sensazione è che dopo partite non giocate male ma perse più per demeriti nostri la squadra stia trovando la sua dimensione ed è allo stesso tempo più umile e più convinta dei propri mezzi. Mi ha colpito una frase di Beppe Bergomi: “L’Empoli è una delle poche squadre che sa quello che vuole e quello che deve fare quando scende in campo”.

    • Non so quanto sia arrabbiata ma sicuramente confusa perchè ho l’impressione che ancora non abbia metabolizzato la partenza dei suoi campioni. Va detto che è stata spesso pure sfortunata in questo avvio di stagione ma è evidente che qualche problemino lo ha avuto. Mi aspettavo un miglioramento perchè non era facile peggiorare l’Empoli visto fino al Frosinone ma forse non così velocemente. Credo sia presto parlare di salto di qualità di Livaja, la prima da titolare non è andata malissimo ma per dare un giudizio più completo occorrono altre riprove. La squadra è cresciuta ed ha ancora margini di miglioramento importanti e credo che la sconfitta di Frosinone sia stata salutare per il gruppo in fatto di umiltà.

  2. Che battere la Juve sarà un impresa è poco ma sicuro,ma credo che per loro quest’anno sostituire giocatori come Pirlo,Vidal e soprattutto Tevez,sia stata una brutta gatta da pelare.Mi pare che sia una di quelle volte dove si puo’ pensare,anche se sulla carta,di portare i 3 punti a casa.Riguardo a Buffon credo che pur fortissimo non potrà mai parare l’imparabile….e l’imparabile,così come per ogni portiere,si raccatta da dentro la porta!

    • Sì, la sensazione e gli ultimi risultati delle due formazioni lasciano spazio alla convinzione di potersela giocare come mai è successo nella storia contro la Juve. Poi magari la partita di domenica prossima dirà una cosa diversa, ma la vigilia è carica di speranza e ottimismo. Ormai è palese che il problema più grande della Juve è stato, ed è, la sostituzione non adeguata di quei campioni da te citati.

    • Manuel ha le caratteristiche giuste per mettere in difficoltà la difesa bianconera e poi mi sembra in un momento di particolare forma. Ovviamente non sarà sufficiente il solo apporto di Pucciarelli ma ci vorrà una prova sopra le righe da parte di tutti perchè la minima distrazione potrebbe costare cara.

  3. Caro Alessandro,
    come sempre analisi lucide, punti pesantissimi in questa settimana, anche se ti volevo chiedere se condividi che Giampaolo contro la Samp non abbia azzeccato un cambio.
    L’albero di natale, invocato l’anno scorso con Verdi o Zielinsky vicino a Sapo e quest’anno con Krunic non convince i tecnici, Sapo davanti è sprecato, se al posto del Puccia non ha il suo movimento senza palla, e in luogo di Macca perdiamo qualcosa in fisicità. Che ne pensi?
    A parità di condizione, Croce troverà il suo posto da titolare al rientro?

    • I cambi di Genova non sono stati felicissimi anche se a posteriori è più semplice dirlo. E’ pur vero che specialmente il cambio Maiello/Dioussè era apparso strano fin da subito tanto da pensare che l’ex Crotone avesse un problema fisico. L’albero di Natale è un’alternativa a gara in corso che talvolta può essere utilizzato, ma non lo ritengo un modulo tagliato a misura per questa squadra che non può prescindere, secondo me, dal 4-3-1-2. Quando Croce starà bene credo che si riprenderà il posto.

  4. Alessandro è possibile Paredes nel ruolo di registra? Se al posto di Croce fa fatica perché non provarlo nel ruolo che fu di Valdifiori? Un’altra domanda: Saponara è indiscutibile, e questo si sa da luglio, ma perché non provare di tanto in tanto a non schierarlo? Mi spiego: parte Krunic titolare e poi, nel secondo tempo, gli facciamo subentrare Ricky…se da titolare è già devastante, immagina se giocasse contro avversari che magari hanno già 60-70 minuti di gioco sulle spalle!

    • Paredes non credo abbia il passo del regista, inoltre quel ruolo è copertissimo e quindi non mi avventurerei in simili esperimenti. Saponara in panchina per subentrare? Non scherziamo, l’Empoli non può permettersi una roba simile anche se Krunic ha fatto bene in sua assenza. E’ una follia soltanto pensarlo 🙂

  5. Alessandro non so te ma a me sembra che quest empoli sia rispetto allo scorso anno meno bello e meno lezioso ma piu tignoso. Non e’ che risultiamo brutti da vedere ( anzi ce ne fossero squadre che giocano come la nostra in italia) dico sono mi sembra piu’un a squadra senza fronzoli. L allenatore ha saputo cambiarla poco ma cambiarla dandole un qualcosa di nuovo rispetto a sarri

    • Mi intrometto, se posso. Io noto che quest’anno appena si verifica la possibilità si tende a spazzare via la palla specie nei 10-15 minuti finali quando risultiamo quasi sempre stanchi e imprecisi. Con Sarri in tre anni avrò visto buttare in tribuna 5 palloni. Giochiamo bene, certo, ma il gioco di Sarri era un’altra cosa. Comunque sia un plauso al nostro mister. Avanti così.

      • Infatti l’anno scorso tutti brontolavano che spesso la palla non veniva spazzata….quest’anno invece negli ultimi 15 minuti ancora non abbiamo preso nemmeno un gol…

    • Sono due Empoli diversi, due campionati diversi e sicuramente qualcosa di suo lo ha portato Giampaolo. Paradossalmente il centrocampo di quest’anno offre meno garanzie e sicurezza rispetto a quello dello scorso anno eppure la squadra sta facendo meglio. Non è mai facile fare dei paralleli anche se questa squadra risulta essere più cinica e anche più fortunata negli episodi, ma nelle palle inattive a favore, per esempio, siamo decisamente carenti rispetto alla scorsa stagione. C’è un’altra cosa a dire, ovvero che l’anno scorso non avevamo, dopo le gare, giudizi così negativi sulle avversarie incontrate.

  6. Ultime 5 partite…quelle in casa con Sassuolo e Genoa mi hanno esaltato ottimo gioco per 90 minuti…gran palleggio…zero rischi o quasi….in trasferta a Roma siamo stati sfortunati perché avevamo imposta bene la partita con un primo tempo dove abbiamo mandato la Roma fuori giri…a Genova anche meglio per 60 minuti…idem a Palermo…in entrambe le ultime 2 gare però non mi sono piaciuti gli ultimi 15 / 20 minuti…troppo contratti, timorosi, non lucidi e con diversi errori di passaggi. È segno di una condizione fisica ancora sotto la soglia ottimale? E se si come è possibile avere ancora questi cali a novembre?
    La cosa preoccupa perché contro le tre prossime avversarie già è difficile (ma i punti quest’ anno vanno fatti ovunque e contro chiunque perché non ci sono Parma Cesena e Zeman a toglierci dai guai), ma con questi cali si rischia seriamente non solo di rovinare partite ben giocate, ma pure qualche brutta imbarcata.
    La società farà qualcosa a gennaio per puntellare un’ attacco anemico ed un centrocampo orfano di un vero regista? (Visto che Ronaldo non convince Giampaolo? E sottolineo che su questo non concordo con il mister).

    • s’ostina non commentare più per favore non fare il finto tifoso, tutta Empoli è contenta della società e della rosa che abbiamo a disposizione , vai a vedere se kalinic non si rompe e forza Empoli sempre

      • Io sono uno dei pochi veri tifosi…tu come molti altri qui siete solo di passaggio…una volta che saremo tornati in B o peggio non vi farete più sentire.

        P.S.: domenica dove vedrai la partita? Con che sciarpa al collo? Con che colori nel cuore?…no…non dirmelo…non importa…già lo so…saranno come quelli del 70% dei presenti…che poi il bianco ed il nero manco sono colori.

    • A me non sembra che l’Empoli di adesso sia in difficoltà fisica. Lo è stato fino a qualche partita fa ma da questo punto di vista vedo una squadra in costante crescita. Qualche problema c’è stato nella preparazione evidentemente visto che il Presidente ha ingaggiato un altro preparatore atletico. Dobbiamo tenere in considerazione che le ultime due gare sono state giocate in trasferta, in stadi importanti, e l’Empoli negli ultimi 15/20 minuti aveva il risultato a favore e non aveva molto senso scoprirsi. E’ chiaro che assumendo un atteggiamento più accorto finisci con l’essere maggiormente pressato nella propria metà campo e a qualcuno potrebbe sembrare che la squadra sia in debito di ossigeno ma secondo me, ripeto, non è così. Secondo me a gennaio non ci saranno movimenti importanti in sede di mercato.

    • E’ semplicemente cresciuta la squadra, cresciuta la condizione e l’autostima. I giocatori nuovi si sono integrati sempre di più e l’allenatore è sempre più dentro l’avventura. Tanti fattori, tante sfaccettature con alla base la solidità di una società e un ambiente che ti permette di lavorare bene.

  7. Ciao Alessandro, nelle ultime partite ho notato più cattiveria e determinazione, pensi, come me, che nonostante tutto la squadra abbia acquisito un po’ di esperienza? La difesa, inoltre, sta facendo cose egregie. Pensi che ciò sia dovuto anche all’impiego di un giocatore più esperto come Costa? Io sono un grande estimatore di Barba, ma se la difesa è quella di Palermo, dovrà aspettare serenamente il suo turno. Poi vedo comunque un centrocampo ancora troppo leggero, ma è vero che è il reparto che più ha subito cambiamenti dallo scorso anno, e adesso l’infortunio di Croce non aiuta. Che ne pensi? Un saluto e grazie come sempre per le risposte che ci dai.

    • Ci siamo interrogati a lungo sul perchè giocasse Costa e non Barba, la risposta (come sempre aggiungo) arriva dal campo e dice che in questo momento l’ex Parma si è conquistato il ruolo di tiolare nelle gerarchie. Ha portato sicuramente esperienza e nelle ultime gare ha fatto veramente bene, in netta crescita. Sul centrocampo sono d’accordo con te, è il reparto che è cambiato di più e anche quello che deve ancora trovare una propria quadratura e questo comporta qualche errore di sincronia, di posizione e di movimento.

  8. ALE.. secondo lei la forza di questo anno è la rosa a disposizione?
    Ogni partita l’allenatore a varie soluzioni , i cambi saranno l’arma in più ?
    Io penso che se vuole far qualcosa di diverso da SARRI deve riuscire a tenere la rosa tutti sul pezzo, e far sentire importanti tutti, cosa che secondo me è mancato a SARRI “vedi LAXALT” cosa ne pensi?

    • Sarri ha fatto grandissime cose a Empoli ed aveva una sua filosofia ma ormai appartiene al passato. Giampaolo ha un altro modo evidentemente di gestire la rosa, ma vorrei ricordare che lo stesso è stato pesantemente criticato per la massiccia turnazione contro l’Atalanta. Non so se questa squadra sia più forte di quella dell’anno scorso, sicuramente è più completa ed offre una varietà maggiore di uomini e ruoli.

  9. Alessandro ad inizio stagione eravamo un po tutti scettici su Skorupski. A Palermo ha dimostrato di essere in forte crescita e di essere un discreto portiere. A questo punto ti chiedo, ed il Pela?
    Per domenica a sinistra meglio Paredes o Buchel??

    • Vero, c’era un po’ di scetticismo su Skorupski anche per quello che si vedeva nel precampionato ma devo dire, anche se contano i fatti per lui, che la crescita è costante ed oggi regala maggiore sicurezza. Il ruolo del portiere è particolare e le gerarchie molto più definite rispetto ad altri ruoli, il Pela al momento è il dodicesimo. Per domenica Buchel.

  10. Ciao Alessandro, concordo con la tua considerazione su Diousse, lo lascerei in pace per un po, lontano dai diflettori per ricaricare le pile. Secondo me la Juve per vincere deve sudare e non poco.

  11. Ciao Alessandro puoi capire bene quanto sono felice dopo la vittoria sul palermo ; domanda ; secondo me l’ Empoli con Maiello ha trovato il suo regista ideale , è molto ordinato fa giocate molto semplici ma efficaci, recupera molti palloni e da sicurezza a centrocampo , tu come giudichi le partite di Maiello con Palermo e Samp ( ancora non capisco la sostituzione con la Samp ) e se lo riproporesti titolare con la Juve ???? poi una considerazione è vero manca 1 punta ma è altrettanto vero che segniamo con facilità e che 8-9 squadre hanno segnato meno di noi !!!!! grazie e buona giornata

    • Credo che dobbiamo concedere ancora un po’ di tempo a Maiello per entrare appieno negli schemi di questa squadra. A me sinceramente non è dispiaciuto nel complesso, ma è normale che debba migliorare perchè a centrocampo si perdono troppi palloni e siamo leggeri. Contro la Juve partirei con lui titolare. L’importante è segnare, ancora più importante è non subire gol e in giro, ormai lo diciamo da tempo, c’è tanta mediocrità.

  12. Apprezzo tantissimo e sono contento
    che anche Marinai
    si auspichi di far crescere Diussè
    in santa pace
    con tempi e modi che lo fortifichino
    fino a farlo diventare un gran mediano
    in vero stile Empoli

  13. Cerchiamo di animare un pò la discussione, al netto di una squadra che sta facendo davvero bene ed essendo ad oggi oltre ogni migliore previsione.
    A penalty fate il momento X, concordi con me che lunedi sera è stato nel momento in cui non è stato fischiato il netto rigore di Tonelli (da espellere) su Gilardino?

    Quanto c’è di Giampaolo in questo buon andamento? A me nonostante tutto continua a non convincere.

    • All’inizio Sarri convinceva meno di Giampaolo ma credo che ambedue se ne infischiano di cosa pensano i criticoni a prescindere 😀

    • E’ stato un momento importante della partita senza alcun dubbio, una situazione che poteva cambiare la partita. Gli errori arbitrali però fanno parte del gioco e sapete che è un discorso che non mi appassiona particolarmente. Qualcosa di suo lo ha sicuramente messo Giampaolo, la squadra è propositiva come l’anno scorso ma quest’anno si ha la sensazione di provare a risolvere le partite anche con conclusioni dalla distanza. Non era facile per nessuno ereditare la panchina di Sarri, ma Giampaolo sembra essere sulla buona strada.

  14. Grande Alessandro sempre coerente e ponderao nelle risposte.E’ vero che co se e co ma è si va poo avanti,ma mi paie che gli azzurri abbiano alla fin fine una classifia non consona a quella che poteano ave’.Nessuno e mi toglie dalla capoccia che co i Chievo,co i Milan,co i Napoli,co l’Atalanta se un ci fosse staa un preparazione fatta davvero,permettimi la parola,a bischero,i punti e dovevano esse armeno 6 o 7 in più.

    • Sì, è vero, però consideriamo che la squadra si doveva assestare dopo i cambiamenti importanti e l’avvicendamento alla guida tecnica. Accontentiamoci di questi 14 punti che sono comunque tanti e guardiamo avanti con fiducia.

  15. Ciao Alessandro buongiorno. Ancora c’è tempo prima del mercato di gennaio, ma chi pensi possa andare e cosa pensi (magari chi) possa servire?
    Grazie

    • Parliamone più avanti perchè se la pochezza del campionato si confermerà ancora allora all’Empoli non servirà nessuno per centrare il proprio obbiettivo. In uscita non vedo cessioni eccellenti,magari potrebbero andarsene un paio di elementi o anche tre che non giocano mai o quasi.

  16. Buonasera Alessandro,cosa ne pensi della vittoria a Palermo? Io credo che,come spesso succede nel calcio,gli episodi ci siano girati tutti a favore ( vedi episodio del contatto Tonelli-Gilardino e traversa dell’ex centravanti della Nazionale ) e abbiano messo a sottacere un aspetto tecnico che viceversa contro la Samp era stato messo alla berlina da tutti: ovvero il perdere troppo spesso palla di fronte o quasi alla nostra area.Ci poteva costare carissimo anche in Sicilia e fortunatamente avevamo di fronte un centravanti piuttosto piantato come il Gila e non una veloce come Eder.Questo per dire che forse è stato enfatizzato un po’ troppo il successo contro i rosanero ma ci sono state diverse pecche certamente mitigate dalla vittoria.Cosa ne pensi? Sono io a cercare il pelo nell’uovo?

    • No, non sei tu a cercare il pelo nell’uovo ma sono considerazioni condivisibili quelle che fai. E’ normale che la vittoria amplifichi i giudizi positivi così come le pagelle sono condizionate dal risultato, ma il centrocampo è stato leggerino ed ha fatto poco filtro. Questo è un aspetto da migliorare per completare un percorso di crescita, affrontare quello che non va quando si vince è meglio. Il Palermo si è rivelato poca cosa.

  17. Laurini o zambelli?
    Diousse o maiello?
    Paredes o buchel?
    Secondo me in questo momento il nostro centrocampo e’ quasi alla pari di quello della juve visto che pogba e marchisio stanno giocando male

    • Laurini, Maiello, Buchel. Affermazione azzardata quella sul centrocampo, a mio modo di vedere è il reparto che necessita di maggiore attenzione per trovare la giusta quadratura. Il centrocampo dell’anno scorso secondo me era più forte.

  18. domenica ci vuole tutto il miglior empoli per fare risultato.
    in difesa visto che spesso cambia il mister non sarà bene scegliere in base a chi scenderà in campo?
    valutando velocità e prestanza fisica tra Dibala e Manzukic.

    • Io credo che non ci saranno grosse novità rispetto alla partita di Palermo anche se Laurini dovrebbe riprendersi il posto di titolare in luogo di Zambelli.

  19. Alessandro secondo te quanto merito c’è nel miglioramento che la squadra ha fatto nell’ultimo periodo da parte di Giampaolo e quanto vantaggio a tratto da quello che ha lasciato Sarri?

    • Impossibile stabilirlo, come si fa? L’impronta e l’impianto lasciato da Sarri è stato sicuramente di aiuto per Giampaolo che partita dopo partita sta mettendo del suo. Il fatto che stiamo vedendo un Empoli un po’ diverso vuol dire che ci sta mettendo mano l’allenatore nuovo.

  20. Ciao Alessandro,
    chi credi che giocherà in attacco insieme a Pucciarelli? Giampaolo proverà ancora una volta l’opzione Livaja fin dal primo minuto?
    E a centrocampo Dioussè, Paredes, Ronaldo, Maiello?

    • Non credo proprio che Livaja possa trovare spazio nella formazione titolare e giocherà Maccarone. Sarà una bella partita tra Empoli e Juve, di questo ne sono quasi convinto. Io credo che sarà Zielinski-Maiello-Buchel.

  21. Ciao Alessandro,ultimamente avevamo opinioni diverse su 3 giocatori azzurri ma le parole di oggi su Costa,Paredes e Livaja, le approvò in toto!!!.

  22. Per gioco provo ad immaginarmi uno scenario per domenica:gara bella e tirata senza esclusione di colpi. In questo contesto ci saranno proteste falli più o meno sanzionati ed errori di qualche Big. ….Tonelli farà la partita della vita annullando il mandzukic o il morata di turno , il gol di riki, le parate di skorupski , il cuore di macca i polmoni di Puccia. I gobbi che se ne andranno via a capo basso…..basta! Il mohjto di iersera ha prodotto abbastanza….dovevo Annacquarlo un po , ma i sogni a volte si avverano.

  23. Forse è presto per parlarne ma la diffida di Tonelli alla vigilia della gara con la Juventus apre una possibilità:nel caso di una assenza di Lorenzo (a Firenze sigh ) ci sarà spazio per barba oppure potremo rivedere Camporese ? Pensi che la voglia di Michele di dimostrare ai viola il suo valore possa essere più utile della frenesia del romano di recuperare consensi visto che ad ora costa da più garanzie a Giampaolo?

    • Mica è detto che Lorenzo debba prendere il giallo con la Juve… Comunque in tal caso non saprei dirti su chi potrebbe cadere la scelta del sostituto, ma la vedo dura per Camporese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here