Puntuali come ogni settimana  torniamo in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento, “Il Punto” (l’originale). Con Alessandro proviamo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire.

 

Alessandro ben trovato. Si è fermata la marcia azzurra, sconfitti in casa dalla Juventus che non ha certo destato una grande impressione. Anzi, a differenza di altre sconfitte quella di domenica ha lasciato davvero l’amaro in bocca…

marinai“E’ stata la peggior Juventus mai vista al “Castellani”, una squadra in difficoltà a dispetto del proprio blasone. Come sospettavamo i bianconeri hanno trovato grosse difficoltà nel sostituire i campioni che se ne sono andati e nonostante la vittoria di Empoli non si può certo dire che abbiano risolto i loro problemi. La sconfitta contro la Juventus per gli azzurri rientra nella normalità, ma stavolta si fa più fatica a digerirla. L’Empoli ha fatto quello che poteva fare, ma con un po’ più di attenzione e precisione si poteva fare meglio”.

 

Eppure tutto sembrava essersi messo nella giusta direzione. Abbiamo pagato due errori su due specifiche situazioni…

“L’approccio è stato quello giusto, il piglio anche nell’affrontare una squadra più forte tecnicamente e soprattutto fisicamente, ma come dici tu l’Empoli ha pagato a carissimo prezzo delle ingenuità che contro un simile avversario non dovresti commettere. E’ paradossale pensare che la Juventus ha vinto a Empoli grazie a dei regali e questo fa montare un pizzico di rabbia”.

 

Con un Dioussè in fase di leggero calo si vede che li in mezzo manca qualcosa…

“A centrocampo non si riesce a trovare ancora la quadratura, Dioussè e Maiello stanno avendo entrambi delle difficoltà. Si sapeva che non sarebbe stato semplice sostituire Valdifiori, ma secondo me si avverte molto anche la mancanza di un giocatore come Vecino soprattutto dal punto di vista fisico. Troppo spesso si ha la sensazione di essere leggeri a centrocampo e questo l’Empoli a volte lo paga come successo domenica scorsa”.

 

Con la Juve è mancato anche il miglior Saponara…

“Se guardiamo ai singoli son mancati in diversi e tra questi pure Saponara anche se sul gol di Maccarone ha fatto un movimento importante per portare via l’avversario e consentire a BigMac di andare alla conclusione. Può capitare di non essere al top e questo è dovuto anche all’avversario… Di fronte aveva un certo Marchisio…”.

 

Empoli che però non ha perso quelle certezze arrivate dall’ultimo periodo…

“La sconfitta con la Juventus non può e non deve minimamente scalfire l’autostima anche se l’amarezza c’è. Dobbiamo voltare pagina e fare tesoro degli errori commessi, sapendo che contro certe squadre l’attenzione deve essere superiore alla media. A Palermo gli episodi furono tutti a favore, domenica scorsa quasi tutti contro ma non ci sono poi state grandissime differenze tra le due prestazioni. L’Empoli ha una sua fisionomia ben definita ma commette ancora troppi errori, su questo di deve lavorare per acquisire affidabilità e continuità”.

 

La pausa arriva per far rifiatare dopo un vero tour de force, alla ripresa sarà derby…

“La pausa servirà per ricaricare le pile perchè ci sono da recuperare energie anche nervose e da ricercare una condizione migliore sebbene pensassi ad un Empoli in crescita sotto questo aspetto. Evidentemente mi sbagliavo e contro la Juventus la squadra ha finito la benzina tropo presto. Il derby è una partita molto attesa per tutti e non mancheranno gli stimoli per prepararla al meglio”.

 

Duole dirlo ma in questo momento questa Fiorentina sembra avere un altro passo…

“E’ una delle squadre che giocano meglio e sicuramente la sorpresa più grande di questa prima parte di campionato. Nessuno si sarebbe mai aspettato una Fiorentina così in alto soprattutto dopo il divorzio con Montella. Paulo Sousa è stato accolto dal totale scetticismo della piazza ma oggi possiamo affermare di avere a che fare con un allenatore bravo, affabile, educato e che in pochissime giornate è riuscito a far dimenticare il suo predecessore. Il lavoro del portoghese è già ottimo, lo dicono i risultati ma anche la valorizzazione della rosa”.

 

Che tipo di accorgimenti serviranno per provare a portare a casa punti?

“L’unico accorgimento per l’Empoli deve essere la concentrazione massima per eliminare le disattenzioni e gli errori che stanno costando punti pesanti. A livello di gioco non è pensabile ipotizzare un Empoli snaturato nel modulo e nel modo di interpretare la gara. Di sicuro ci vorrà qualcosa in più da parte di tutti per provare a fermare la marcia della capolista”.

 

Chiudiamo come sempre con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno…

“Promosso Donadoni, due partite e due vittorie pesanti che hanno risollevato il Bologna dai bassifondi. Già detto della Fiorentina, non si può non promuovere il Napoli che non perde un colpo e rimane attaccato alla testa della classifica con un Higuain mostruoso. Tra i bocciati ancora l’Hellas, gravissima la sconfitta interna contro il Bologna e se non recupera qualche infortunato importante potrebbero essere dolori. Bocciato il buon Zamparini, conferma Iachini dopo la sconfitta con l’Empoli e lo caccia dopo la vittoria con il Chievo. Qual è la logica? Ma anche Ferrero con Zenga non è che sia da meno eh. E poi Allegri. Per il solo fatto di non dare spazio a Rugani”.

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTonelli ancora al centro delle idee di mercato di vari club
Articolo successivoDal campo | Non c'è pace per Levan
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

32 Commenti

    • Evidentemente il mister non lo ritiene ancora pronto visto che dei tre in quel ruolo è l’unico al momento che non ha spazio. Attendiamo gli eventi.

    • Tutto sommato positivo, l’Empoli ha comunque vinto un terzo delle gare giocate anche se la sensazione è che si poteva fare qualcosina in più nella mediocrità dilagante di questo campionato. Rimanderei però questo bilancio alle prossime cinque gare che potrebbero dare ulteriori risposte.

  1. Alessandro dopo le ultime prove importanti del Bologna pensi che i felsinei possano tirarsi fuori dalla lotta salvezza?
    Domenica avresti rinforzato l’attacco nel secondo tempo?

    • Guarda, per me era una sorpresa in negativo il Bologna in quella posizione di classifica e senza reazione convincente. Donadoni sembra abbia ridato serenità ed equilibrio, secondo me hanno una rosa in grado per uscirne. Alla domanda mi verrebbe di rispondere con un’altra domanda: con chi? 🙂

  2. Ciao Alessandro. Due gare difficili (con la Lazio non impossibile) dove potremmo anche fare 0 punti poi un trittico davvero importante. Sarà da quelle tre gare li che capiremo meglio i valori e le possibilità di questa squadra?

    • Sì, saranno tre partite che diranno molto anche se la speranza è di arrivarci con qualche punto in più raccolto nelle prossime due…

  3. Ciao Alessandro, a centrocampo stiamo subendo troppo. Come vedresti un centrocampo più folto, magari cambiando modulo a partita in corso? Mi sembra che non ci siano giocatori giusti per un centrocampo a tre, e anche il mister è andato in confusione domenica. Se proprio non possiamo partire con altri moduli, pensi si possa cambiare a partita in corso? Per me si.

    • Cambiare modulo per fare quale modulo? A volte ha proposto l’albero di Natale, mi sembra però di capire che tu vorresti un centrocampo a 4 o a 5 ma io non penso che sia un problema di modulo. Secondo me il problema maggiore del centrocampo è che è troppo leggero, manca di fisicità chiunque giochi e allora devi sopperire a questa lacuna puntando su altri aspetti, in primis la qualità e l’organizzazione che evidentemente debbono ancora essere perfezionati.

  4. Ciao Alessandro. Secondo te sul secondo gol juventino Skorupski poteva fare meglio? Tra Maiello, Diousse e Ronaldo chi ti ha convinto di più finora? Passato un terzo di campionato qual è il tuo giudizio sull’Empoli di Giampaolo?

    • Tutti potevano fare meglio, non si può prendere gol di testa da Evra dal dischetto del calcio di rigore. Inizio a rimpiangere la vecchia e sana marcatura a uomo specialmente sulle palle inattive. Ronaldo ha giocato poco o niente, nessuno degli altri due mi ha pienamente convinto. Il giudizio, come scritto in precedente commento, è comunque tutto sommato positivo, quattro vittorie non sono poche.

    • E’ chiaro che vorrei che l’Empoli vincesse, ma la vivo molto serenamente. La strada è ancora lunghissima, peggio per chi si crede di essere già arrivato.

    • Non vedo nessuno in crescita esponenziale, semmai conferme e stabilizzazioni su determinati livelli, giocatori che potremmo definire pronti per la categoria e in grado di poter ambire a club importanti. Anche decrescita è un termine forse non corretto, ma in questo senso sono rimasto spiazzato da Barba, per me non c’erano dubbi sul suo utilizzo quale sostituto di Rugani. Resta da capire se ciò non sia avvenuto per suo demerito oppure per merito di Costa, fermo restando che la concorrenza è sempre viva e non solo per loro, ci mancherebbe.

  5. Alessandro, stradaccordo sul centrocampo leggero.
    Sono sicuro che la squadra della scorso anno, soprattutto dopo essere andata in vantaggio, avrebbe battuto la Juve vista al Castellani, probabilmente anche con qualche goal di scarto.
    La partita l’abbiamo fatta e disfatta noi, ci può stare sicuramente per una squadra come l’Empoli, però è chiaro che non vorremmo rivedere certi errori nella partita dell’anno contro le nane….

    • Cioè… Dobbiamo renderci conto di una cosa: siamo amareggiati per non aver vinto contro la Juventus! Inimmaginabile per una realtà come Empoli e forse un giorno rimpiangeremo questi momenti, ma questa è la realtà… L’Empoli ha veramente buttato al vento una partita che poteva gestire meglio ed è qui che nasce l’amarezza pur non strappandosi i capelli per essere usciti sconfitti contro i campioni d’Italia. E’ stata la peggior Juve vista al “Castellani”, peccato non ci fosse il miglior Empoli però.

  6. Ti volevo chiedere questo. Innegabilmente ci piace questo Empoli che se la gioca a viso aperto con tutti, ma ci si salva con i punti e la gara con la Fiorentina, anche se dispiace dirlo, credo che se giocata alla nostra maniera possa essere un suicidio. Non sarebbe meglio provare a metterci dietro e provare a prendere un punto??

    • Sono sempre stato contrario su questo e lo sono anche stavolta. Questa squadra non è costruita per fare catenacci, non è nel suo dna e nella sua mentalità. Penso inoltre che una tattica più difensiva, arretrando il baricentro, inviti ancora di più la Fiorentina ad attaccare. Quella viola è una quadra che ama giocare a calcio ed è sempre propositiva. La si deve affrontare allo stesso modo: provando a vincere.

  7. Colpa assolutamente di giampaolo sui gol ripetuti subiti da calcio d’angolo, l’anno scorso non prendevamo mai gol mi sembra evidente la colpa di giampaolo sei d’accordo?
    In difesa ho visto male laurini

    • La colpa è di tutti quando si perde ed è merito di tutti quando si vince. Ovviamente in alcune partite c’è il singolo che sbaglia di più oppure ti fa la giocata da campione; così come l’allenatore può azzeccare un cambio oppure topparlo. In questo caso c’è tutto un reparto, la squadra che non è reattiva e attenta. Mi rifiuto di pensare che Giampaolo non spieghi al giocatore di turno che pur marcando a zona deve andare a staccare sull’angolo o il calcio di punizione. Poi l’allenatore è il primo responsabile di quanto accade in campo sottoforma di schemi, disposizioni ecc… C’è un problema e questo è acclarato oltre che palese. C’è da lavorare di più sulle palle inattive perchè sono troppi i gol che la squadra subisce su questo tipo di situazioni. Io non l’ho visto così male Laurini, in fondo Morata non l’ha mai vista…

  8. Ciao Alessandro, due domande.
    Paredes meglio dall’inizio o a gara in corso?
    Come vedi il laurini di quest’anno? Per me bene ma spesso gli viene preferito Zambelli

    • I fatti hanno dimostrato che è stato più incisivo e decisivo entrando a gara in corso, ma potrebbe essere semplicemente una casualità. Per adesso anche a me dà la sensazione che sia meglio a gara in corso anche se il ruolo di domenica scorsa non mi sembra del tutto congeniale per lui. Laurini sta facendo il suo e cresce di condizione partita dopo partita. Non penso che gli venga preferito Zambelli, ma credo che Giampaolo dosi il suo utilizzo perchè non dimentichiamo che è reduce da un infortunio e deve recuperare completamente.

  9. Vero è che abbiamo commesso due errori su i gol subiti ma anche sul nostro gol c’è stato un errore di bonucci mi sembra…….comunque Alessandro faccio una considerazione, se facciamo un torneo delle squadre che lotteranno per non retrocedere siamo in testa insieme al palermo con 14 punti (carpi 6,verona 6, frosinone 11, udinese 12, bologna 12, genoa 13, chievo 13, empoli 14, palermo 14) non mi sembra poco e non credo riusciremo a fare meglio di squadre che sono sopra di noi come ad esempio torino e atlanta che per me sono fuori portata, quindi considerando che siamo in testa a questo mini torneo e che le ultime due sono messe molto male potremmo anche avere qualche possibilità di salvezza. Dicci la tua Alessandro.

    • Il campionato è ancora troppo lungo per simili considerazioni e il Bologna insegna che bastano 2/3 vittorie di fila per vedere il tutto da un’altra prospettiva. Io ho già detto in tempi non sospetti che l’Empoli ha i mezzi e le qualità per poter centrare la salvezza, ma deve cercare di migliorare alcuni aspetti altrimenti vanifica quanto di buono fa. Oggi la classifica sorride ma la distanza dalla terz’ultima è di soli tre punti… C’è un bel gruppone, la classifica è molto corta e pure Carpi e Verona potranno ancora dire la loro. Io aspetto le prossime cinque gare, poco prima di Natale per tracciare un bilancio più fedele. Le tre gare dopo la Lazio sono di una importanza enorme.

  10. Una sconfitta a Firenze non farei una tragedia poi ancora dobbiamo affrontare Carpi bologna e Verona le ultime 3 li dobbiamo fare i punti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here