Puntuali come ogni mercoledì torniamo in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento, “Il Punto” (l’originale). Con Alessandro proviamo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire.

 

Alessandro Marinai premiato per la carriera
Alessandro Marinai premiato per la carriera

Ben trovato Alessandro. Ci risentiamo dopo due gare giocate dai nostri, facciamo quindi un velocissimo passo indietro, fino a mercoledi scorso, dove gli azzurri battendo il Verona hanno di fatto colto la salvezza…

“Era l’ultimo tassello che mancava per scacciare pensieri e false paure che comunque albergavano nella testa di qualcuno. Una partita non semplice perchè il Verona qualche problema lo ha creato forte del fatto che poteva permettersi di giocare libero di testa e un po’ di qualità ce l’hanno pure loro. Contava il risultato come spesso succede quando arriviamo al rush finale e l’Empoli è stato bravo ad ottenerlo senza rubare nulla”. 

 

Una salvezza che è diventata aritmetica dopo la vittoria del Palermo a Frosinone con quindi l’Empoli sceso in campo a Modena già tranquillo. Partiamo da qui, con la prestazione dei nostri che è stata davvero importante, con 75 minuti in inferiorità numerica e palesando un buono stato di forma. Insomma una gara che ci ha fatto vedere quel che volevamo…

“Anche se il Palermo non avesse vinto a Frosinone non ci sarebbero stati problemi, ma il successo rosanero avrebbe potuto togliere qualcosa ai ragazzi in fatto di concentrazione ed era, diciamolo, ciò che temeva gran parte dell’Italia calcistica. Molti si aspettavano un Empoli molle, demotivato, che avrebbe lasciato il via libera al Carpi… La prestazione di enorme spessore, seppur nella difficoltà di un’ingiusta inferiorità numerica, è stata la miglior risposta che l’Empoli poteva dare a tutti”.

 

Una gara però Alessandro che ci ha fatto indispettire non poco, al netto del risultato sportivo già acquisito. Tu hai sempre palesato di non amare il chiacchiericcio sugli arbitri ma credo che ieri sia andato in scena un qualcosa al limite dello scandalo…

“La partita è stata pesantemente condizionata dall’arbitraggio di Valeri che si è rivelato arbitro mediocre e con scarsa personalità. Ha sbagliato tanto, troppo, e sempre a danno dell’Empoli. Mi può star bene che un direttore di gara sbagli un fuorigioco millimetrico oppure un contatto in area dubbio, ma in occasione dell’espulsione e del gol di Pucciarelli ha preso lucciole per lanterne in situazioni a mio parere non difficilissime. La sensazione è che non sempre abbia usato lo stesso metro. Strano poi quando al triplice fischio si sia nascosto la bocca parlando con un suo assistente e sia rientrato frettolosamente negli spogliatoi senza sostare a centrocampo come da prassi. Un modo di fare quanto meno anomalo”.

 

Divago dal mondo azzurro ma ti chiedo se trovi giusto lo sfogo del Palermo con un comunicato dettagliato dai fotogrammi incriminati?

“E’ parte in causa, si sente penalizzato da terzi ed ha fatto questo comunicato perchè in Italia funziona così. Non è importante battersi sempre per la legalità e la giustizia a tutto tondo, è importante difendere il proprio orticello. Mi sarebbe piaciuto molto di più se un comunicato del genere lo avesse scritto, che so, il Chievo o il Torino che non hanno alcun interesse nello specifico ma fanno parte dello stesso campionato. E’ vero che quando sei toccato in prima persona fa più male, ma occorrerebbe una crescita generale ed esponenziale da parte di tutto il movimento. Siamo sempre lì, a parlare di una cultura che difficilmente cambierà in questo Paese. In nome sempre ed esclusivamente dei propri interessi, al Palermo mica interessa che l’Empoli sia stato danneggiato”.

 

Tra l’altro sono arrivate poi tre giornate di squalifica per Levan. Come direbbero a Napoli, cornuto e mazziato…

“Non importa allontanarsi troppo, possiamo rimanere in zona e dire “becco e bastonato”. Le tre giornate a Levan sono una cosa talmente ridicola che mi provoca un senso di ribrezzo. Il giudice sportivo poteva farci poco perchè ha applicato il regolamento in base al referto del direttore di gara. E’ una palese ingiustizia che mi auguro venga compresa dall’ente giudicante chiamato a decidere sul ricorso che l’Empoli ha già annunciato di fare. Anche per queste cose ci vorrebbe una sana e seria riforma”.

 

Torniamo al calcio giocato. Vorrei sottolineare ancora una volta la bellissima prova di Saponara che a Modena ha fatto…il Saponara …

“Abbiamo sempre detto che Saponara rappresenta per questa squadra il valore aggiunto, il giocatore in assoluto con più talento e che quest’anno è andato incontro a diverse difficoltà per non essersi allenato con regolarità a causa di problemi fisici. Personalmente lo avevo visto in crescita nelle ultime settimane e la gara di Modena lo conferma perchè un Saponara come quello visto al “Braglia” strappa sorrisi”.

 

Soprattutto nella conferenza pre-gara ma anche nel post a Modena, mister Giampaolo ha fatto capire (almeno questi i segnali che mi arrivano) che la sua permanenza ad Empoli è tutt’altro che scontata…

“Lo stiamo dicendo ormai da un po’ di tempo che i segnali che ci arrivano sono questi, ma sono appunto segnali e sensazioni che potrebbero anche rivelarsi sbagliate. Purtroppo fino a quando non saranno i protagonisti a parlare non possiamo che fare congetture. “

 

Nel prossimo turno arriva ad Empoli il Bologna. Sarà sicuramente festa al Castellani ma la squadra vuol giocare e vincere con il decimo posto come obbiettivo…

“Vincere deve sempre essere l’obbiettivo di tutti, ma contro il Bologna non ci sono situazioni di classifica tali da dover portare rispetto alle avversarie e quindi oltre alla voglia, alla determinazione e concentrazione vorrei vedere in campo molti di quelli che hanno giocato meno. Magari ci sarà meno qualità generale, ma ce la metterebbero tutta per dimostrare che in questo gruppo e in questa serie ci possono stare”.

 

Guardando alla lotta che ormai non ci riguarda più tu chi vedi favorito tra Carpi e Palermo e magari, se lo vuoi dire, per chi fai il tifo…

“Favorito il Carpi perchè ha tre punti in più, ma non mi è piaciuto quanto ha fatto contro gli azzurri. Il Palermo ha una grande tifoseria, è una grande città e sarebbe una grave perdita per la Serie A. Nonostante Zamparini…”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | Anche il Toro sogna Mario Rui
Articolo successivoGIOVANISSIMI 2002 | Vittoria al Torneo "Il Fortino"
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

40 Commenti

  1. Ciao Alessandro cosa pensi di questo carpi che ha favore la terna arbitrale? Prima col genoa poi empoli, io sono convinto che c’è del marcio,pensi che l’empoli la prossima stagione sarà penalizzato pesantemente dagli arbitraggi? Con la sconfitta immeritata di carpi penso che il 10°posto sia più difficile.

    • Non credo che il Carpi avesse a favore la terna arbitrale, non lo voglio credere e preferisco pensare che Valeri è stato semplicemente scarso. Escludo che l’Empoli possa essere penalizzato scientemente la prossima stagione, non ne vedo il motivo. Il decimo posto è a un punto, vedremo cosa succederà perchè fare pronostici a fine stagione è esercizio complicato…

  2. Giampaolo alla Fiorentina. Fonti attendibili lo danno come un affare quasi fatto. Sentito qualcosa anche te a riguardo? Che ne pensi?
    Alcuni nomi per la panchina dell’Empoli il prossimo anno?
    Grazie
    Ciao

    • No, non ho sentito nulla al riguardo… Anzi, l’ultima che ho letto è che la Fiorentina punterebbe su Stellone per sostituire Sousa, ma siamo all’inizio di un far west in cui se ne sentiranno di tutti i colori. Per la panchina dell’Empoli credo che prima occorrerà sapere quale sarà il futuro di Carli. La scelta dell’allenatore potrebbe dipendere anche da questo.

  3. Ciao Alessandro, come gestiresti Levan e Maccarone il prossimo anno?
    Maccarone potrebbe essere destinato a giocare meno, e per Levan ci sarà ancora la speranza dell’anno buono? Co sarebbe bisogno di forze fresche in attacco, ed il rischio è quello di avere troppi attaccanti in rosa, senza considerare Piu e Tchanturia, che manderei a giocare in serie B. Cosa ne pensi? Grazie, un saluto.

    • L’attacco è un reparto che necessita di un intervento importante sotto forma di investimenti. Maccarone lo vedo ancora titolare, ma potrebbe non sopportare più un campionato intero. Levan può rimanere, non sta scritto da nessuna parte che debba essere il sostituto di Maccarone, può tranquillamente accontentarsi di fare la quarta/quinta punta. Piu ha già perso troppo tempo, deve giocare con continuità mentre su Tchanturia bisogna fare attenzione a come gestirlo… Il ragazzo ha potenzialità importanti, non bisogna disperderla.

  4. …..il Sig. Marinai si conferma un bravo giornalista, che non campa di frasi fatte e preconfezionate. Sposo in pieno quanto da lui affermato sulla cultura calcistica italiana (che rasenta il ridicolo) anche se, va detto, noi stessi qualche anno fa peccammo in maniera alquanto sgraziata in fatto di “regali” di fine stagione; alcuni concittadini se lo sono ampiamente scordato, salvo lamentarsi, nemmeno andando tanto lontano con la memoria, quando 4 anni fa, una serie di risultati alquanto “strambi”, ci fece piombare ai play out.
    O va bene sempre, o mai.

    • Grazie. Sul discorso della cultura calcistica il discorso sarebbe molto più ampio e non strettamente legato alle gare di fine stagione. Basti guardare come la maggioranza dei tifosi giudicano settimanalmente gli episodi arbitrali e commentano i comportamenti dei calciatori e/o dirigenti in maniera differente in base a se giocano nella propria squadra oppure no

  5. Te te la sei fatta Ale un’idea sul perchè, in un anno intero, un ci abbiano mai mandato nè Rizzoli nè Orsato? Nè contro le grandi nè contro le piccole nè contro le media e nemmeno nel derby? Anche contro il Bologna prevedi un semi-debuttante o uno scarsone? Grazie.

    • Non mi sono fatto un’idea per il semplice motivo che non mi interessa 🙂 Tra l’altro non mi pare che Rizzoli sia spiccato per qualità ultimamente… Non ci crederai, ma ti confesso che quest’anno è capitato più di una volta che conoscessi il nome dell’arbitro leggendo le distinte ufficiali allo stadio. Empoli-Bologna è gara per un arbitro a caccia di esperienza.

  6. Ale una sola domanda, provocatoria: Palermo, Bologna, Sassuolo, pure l’Hellas mercoledí…tutte partite condizionate da errori arbitrali a nostro favore. Perché mancarono in tali occasioni sdegno e offese personali (immagina se ti dicessi che sei un telecronista mediocre, saresti felice?). Ok essere di parte (siamo su pianetaempoli.it), peró a mio modo di vedere bisogna essere sempre coerenti e moderati, specialmente nei giudizi su altri esseri umani.
    come ogni anno abbiamo avuto episodi a favore e altri contro. Il fatto che gli episodi a sfavore si siano concentrati in due partite penso sia già un bel colpo di fortuna per una piccola!
    Infine considerazione veloce su Levan: concordo che tre giornate siano troppe, ma il rosso ci sta…nel Calcio non si sgomita, se lo fai è a tuo rischio e pericolo. Volontario, involontario…la mano non doveva essere lí. Punto.

    • Se la provocazione è per me mi sa che hai sbagliato persona… Nei miei giudizi cerco sempre di essere obiettivo ed onesto, non mi faccio accecare dagli interessi di parte. Mai. Poi posso anche avere opinioni che divergono dalla maggioranza, ma preferisco ragionare con la mia testa. Secondo me mi conosci poco oppure mi hai seguito in maniera distratta in questi anni… Puoi dirlo tranquillamente che sono un telecronista mediocre, mica saresti il solo 🙂 Sulla considerazione finale che fai su Levan dissento totalmente, ma sono punti di vista.

    • Invece a Sassuplo? Con il Verona non lo so, perché non l’ò vista, ma dubito fortemente. A Bologna l’Empoli dette una lezione di calcio e il 2-3 era semmai stretto per noi. A Palermo ci fu un’entrata di spalla di Tonelli, ma è davvero difficile dire se fosse rigore. Invece possiamo guardare qualche altra partita: Juventus, gol dei bianconeri in fuorigioco di 4/5 metri; a Roma la punizione del primo gol, con fallo fischiato a Paredes che … boh; Inter, non ne parliamo proprio, perché tanto a Puccia un rigore a favore non lo daranno mai 🙁 ; a Firenze gol nostro in fuorigioco, ma rigore ed espulsione per fallo da ultimo uomo su Saponara di uno di loro non concessi; Milan, primo gol in fuorigioco di Bacca; Atalanta, a Empoli, gol loro in fuorigioco e rigore (al solito negato); A Frosinone fummo massacrati nell’andata e squalifica di Saponara per tre giornate, perché aveva detto quel che pensavo all’arbitro (il fatto che fosse vero non conta mai!).

      • …e ti sei dimenticato dell’Udinese: gol loro dopo una carica a Laurini che fu scaraventato a terra. finì 2 a 2.
        MARINAI, questo suo è un bell’intervento. Complimenti. Nulla da chiedere.

        • Vero, rammento la carica a Laurini, ma non era l’Udinese, se codesta partita finì 2-2, perché abbiamo vinto a Udine (2-1) e pareggiato a Empoli (1-1) 🙂

  7. Vorrei dire ad Alessandro Marinai che forse è il solo a poter parlare di cultura sportiva nel calcio. Quante persone si sono accusate di un fallo nella storia? Io rammento Rosetta della Fiorentina, e Petris (sempre della Fiorentina) ma lui era, in quel momento, sarcastico, ma non altri! Nello snooker è una pratica corrente dire all’arbitro che in effetti lui non l’à sanzionato, ma il proprio fallo c’era, mentre Peruzzi, che aveva ben visto che il pallone di Bianconi aveva oltrepassato la linea che cosa fece, se non applaudire l’arbitro? Quindi, per me, nulla da eccepire se Zamparini ha denunciato il fatto, perché poi nei processi sono gli interessati a costituirsi parte civile, mica quelli che …

      • Cercherò di spiegarmi con altre parole:
        a) non esiste nel calcio la cultura sportiva, per il semplice fatto che ormai non è più uno sport, bensì affari più spettacolo.
        b) dai tempi di Rosetta (mi pare 53-54) non esiste un giocatore che, per onestà, si accusi di un fallo non visto, mentre tutti sono pronti a simulare un fallo non ricevuto! 🙁
        c) Petris in un incontro Fiorentina-Inter, dopo che l’arbitro Lo Bello senior aveva dato un rigore a favore dei nerazzurri su calcio d’angolo, trattenne volutamente un giocatore avversario mentre si giocava un altro corner e, disse all’arbitro: “E’ rigore anche questo'” e lui fischiò la seconda massima punizione dell’incontro.
        D) Il portiere delle Juventus in Empoli contro i bianconeri, su colpo di testa di Bianconi, aveva di sicuro visto che il pallone era entrato, ma, come dicevo sopra, si guardò bene di dirlo all’arbitro (nello snooker questo non sarebbe mai successo) 🙁
        e) Per me Zamparini ha fatto bene a denunciare il fatto. E che ciascuno è di parte è cosa più che ovvia, proprio per questo ci si rivolge ad un terzo “super partes”. 🙂
        Spero che così sia più comprensibile e scusi per prima.

        • a) Per questo rimpiango il calcio di un tempo, quel tempo che mi fece innamorare da bambino.
          b) Non ero ancora nato, ma avrei voluto esserci. Ritengo la simulazione una delle cose più ignobili e meschine di questo sport.
          c) Magari succedesse oggi!
          d) Mi sa che non lo vide solo il portiere ma anche altri. Escluso Rodomonti.
          e) Zamparini difende i suoi interessi, non ho detto che ha fatto male ma un bel salto in avanti si farebbe se lo facessero altre società che dalla situazione non ricevono nè vantaggi nè svantaggi.

  8. Caro Alessandro,
    due domande secche secche:
    1) Quest’anno, come hai più volte sostenuto anche tu, c’erano tutti i presupposti per partire da marzo a programmare la squadra futura. E invece questa incertezza sull’allenatore, che a mio avviso perdurerà fino a giugno inoltrato, comporterà ancora una volta operazioni dell’ultimo minuto tipo Livaja, non credi?
    2) Tempo fa dicesti che sulla permanenza di Levan ti saresti pronunciato dopo le ultime partite. Francamente non riesco a comprendere quale valore possano avere magari un paio di goal nelle ultime partite scapoli-ammogliati (vedi Inter-Empoli dello scorso anno) rispetto a 5-6 anni totalmente fallimentari. In ogni caso, visto che le ultime non le giocherà, ti rifaccio la domanda: confermeresti Levan?

    • Io proprio non ti/vi capisco, come ha detto qualcun altro che non rammento. se lui decide che vuol restare a fare la quarta punta, perché no? L’unico dubbio, per me, è se potrà essere disponibile per una stagione intiera per una volta.

      • Levan sara’ sicuramente un bel ragazzo ed anche simpatico ma il calcio ‘e un altra cosa…..forse dovrebbe giocare a basket

      • Carlo, te lo spiego in parole poverissime: se rimane occupa un posto, perchè la società non comprerà una quinta punta, e noi non ci possiamo permettere un posto occupato da lui, il prossimo anno servono due nuove punte in grado non dico di fare sfracelli, ma di giocare con un minimo di dignità… Seconda ragione: percepisce 300.000 € di stipendio, alla faccia dell’ausetrity sempre predicata dai nostri dirigenti. Questo è un altro problema: con il suo score e questo stipendio, ma chi lo prende?

        • Mi spiace intervenire in uno spazio che probabilmente dovrebbe essere riservato alle risposte di Marinai,ma mi pare,Gandalf,che non sia giusto giudicare un ragazzo che,sì è 6 anni che gioca con la maglia azzurra,ma che in 130 partite disputate(ho controllato oggi) è partito dalla panchina sostituendo un compagno per ben 102 volte,giocando una media di 30 minuti a partita,ma con spessissimo spezzoni di non più di 15 minuti.Ha realizzato 11 goal in totale,ma si pensa che con questi numeri si riesca a fare tanto meglio?E poi è vero che non si può vivere di ricordi,ma contro il Vicenza se non avesse rimesso in gioco la squadra accorciando le distanze con un gol da attaccante puro,oggi la serie A ce la sognavamo.Mettiamoci poi tutti gli infortuni continui che ha avuto….probabilmente un altro avrebbe gia smesso e quindi bisogna dargli atto di grande spirito sia di sacrificio che di perseveranza contro la sfortuna.Quanto ai 300.000 euro che prenderebbe,mi pare che oggi in serie A probabilmente son noccioline e come sempre a Empoli gli ingaggi sono i più bassi in confronto a qualsiasi altra squadra di A…..e mi immagino che giocatori come Maiello magari non vadano a discostarsi da queste cifre….pur avendo deluso ben più di Levan.

    • Ho sempre sostenuto anche io che la programmazione è importantissima e partire in anticipo è sicuramente meglio ma non credo che Carli (sia che rimanga o che lasci a qualcuno) se ne stia con le mani in mano.
      La grande differenza con lo scorso e che Marcello ha ribadito più volte è che nel prossimo mercato l’Empoli potrà (con le dovute proporzioni) investire un gruzzoletto forte degli introiti della doppia salvezza mentre lo scorso anno doveva stare alla finestra ed aspettare che tutti avessero fatto acquisti..

    • 1) non ho mai detto di iniziare a programmare a marzo, una società come l’Empoli non se lo potrebbe nemmeno permettere, ma una volta raggiunta la salvezza. E’ chiaro che secondo me Carli si è già mosso da tempo per prendere indicazioni su possibili obiettivi di mercato.
      2) Sì, lo confermerei perchè come ha detto qualcun altro potrebbe anche rimanere per fare la quinta punta e la potrebbe fare benissimo… Però ha il vantaggio di conoscere l’ambiente, è un ragazzo che non crea mai problemi e che non dice mai una parola fuori posto. Inoltre, secondo me, ha mezzi tecnici importanti e deve soltanto trovare il modo di raggiungere una stabilità fisica, cosa che aveva trovato l’anno scorso… Io faccio fatica a comprendere tutta questa cattiveria nei suoi confronti.

  9. Alessandro sono il RE da Ancona. Ti prego per una risposta secca. A me piace tanto lasagna del Carpi. Tu lo compreresti? O lo comprerebbe la Soceta ? Un grazie da Empolese DOC .

  10. Ciao Alessandro. Pensi che Pelagotti possa aspirare a diventare l’anno prossimo il portiere titolare dell’Empoli? Cosic può essere il sostituto ideale di Tonelli? E domenica secondo te Diousse avrà una nuova chance al posto dello squalificato Paredes?

    • Pelagotti sta dimostrando che lo può fare benissimo il titolare. Cosic è una delle sorprese di questo campionato, può starci alla grande in questa squadra. Sì, secondo me può giocare Diousse al posto di Paredes e sarebbe anche giusto alla luce di quanto dico da alcune settimane.

  11. Ciao Alessandro , che voto dai complessivamente a questa stagione ??? chi è stata la sorpresa ??? chi il peggiore ??? grazieeeee

  12. Ciao Alessandro, prima di tutto ti faccio i complimenti per la tua competenza e la tua voglia di rispondere sempre alle domande di noi tifosi…continua cosí, sei grande!
    Poi ti volevo chiedere due cose:
    1) Io ero convinto, sinceramente, che la scorsa domenica la squadra sarebbe andata a Modena a fare una passeggiata, vista la salvezza giá raggiunta, e invece i ragazzi mi hanno smentito sciorinando una bella prestazione. Tutti tranne Levan, che nei pochi minuti che ha giocato mi è sembrato un corpo estraneo alla squadra, la quale infatti, dopo la sua espulsione, ha paradossalmente giocato meglio. Tu credi davvero che Mchedlidze sia ancora un giocatore da Empoli e soprattutto da serie A? Io penso che a fine stagione dovremmo salutarlo e prendere due attaccanti nuovi per completare il reparto, mandando anche Piu a giocare.

    2)Sul web continuano a girare voci che Saponara sarebbe giá stato venduto alla Juve da gennaio, in un modo molto simile a quello in cui fu venduto Rugani (mancavano le firme ma la cifra era giá stata pattuita). Carli si sarebbe accordato per 9 mln piú il cartellino di Lapadula. Io, conoscendo i buoni rapporti esistenti tra le due societá, se queste voci fossero vere mi aspetterei di avere Lapadula in squadra giá dalla prima settimana di mercato. Tu cosa ne pensi, puó davvero arrivare?

    • 1) Il timore lo avevo anche io, ma non tanto per la scarsa voglia di giocare quanto per un rilassamento fisiologico che poteva scaturire dalla salvezza matematica. Insieme alle motivazioni del Carpi poteva venir fuori una partita completamente diversa da quella che poi abbiamo visto. Questo fa grandissimo onore all’Empoli che ha dato una risposta forte, significativa a tutta l’Italia del pallone. Non sono d’accordo su Levan, per me non è giudicabile la sua prestazione. Se lui volesse rimanere qua nessuno vieta di acquistare un paio di attaccanti e tenere pure lui, non capisco che noia potrebbe dare a quelli che ne chiedono la cessione. Personalmente continuo a pensare che abbia mezzi importanti, ho sempre detto che sarei stato curioso di vederlo all’opera cinque gare di fila da titolare ma per un motivo o per un altro questa occasione non c’è mai stata. Piu andava mandato a giocare già a gennaio.
      2) Io credo che sia tutta fantascienza. La Juventus acquisterebbe Lapadula per girarlo all’Empoli in cambio di Saponara? Ma non ci credo nemmeno se lo vedo. E poi non è nemmeno detto che Riccardo vada a Torino. Lapadula sarebbe un bel colpo, ma sta facendo troppo bene e il target per lui si è alzato. Non sarà facile secondo me vederlo in azzurro, ma siamo appena all’inizio di un’estate che si preannuncia movimentata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here