Siamo al consueto appuntamento del giovedì in compagnia del collega Alessandro Marinai per la nostra rubrica “Il Punto”. Con Alessandro proviamo ad analizzare il momento della squadra azzurra.

 

Alessandro ben trovato. Aspettavamo il ritorno al successo in casa, ed invece, con il Crotone ci siamo dovuti accontentare di un pari…

Effettivamente il successo casalingo inizia a mancare ma, visto come si era messa la gara ad un certo punto, è un pari da prendere con moderata soddisfazione ottenuto contro una squadra, diciamolo pure, che ha giocato spesso con undici giocatori dietro la linea della palla. Volendo cogliere l’aspetto positivo possiamo dire che ciò nonostante l’Empoli è riuscito a costruire occasioni importanti, purtroppo non concretizzate”. 

 

Si è discusso molto sulla paventata stanchezza della squadra, mentale o fisica che sia. Qual è la tua opinione?

Manca brillantezza rispetto a qualche settimana fa e questo non lo si può negare. Non mi pare però una cosa fuori dal mondo, tutte le squadre durante un campionato alternano momenti splendidi ad altri meno belli perchè non sempre si può andare a mille e non sempre si può stare bene. In questo momento l’Empoli è un po’ giù di corda ma riesce ugualmente a mantenere in piedi la baracca; la gara di sabato scorso la poteva anche perdere nella parte finale e invece così non è stato”.

 

C’è però da dire che davanti, lo hai detto tu in settimana, le polveri sono bagnate da un po’ di tempo…

Da tre settimane e non di più, che corrispondono a tre partite. E’ una situazione figlia dello stato generale della squadra ed è questo quello che balza agli occhi di tutti dopo le ultime gare. Non dimentichiamo però che nelle cinque gare precedenti gli azzurri avevano segnato 13 gol, una media di quasi tre gol a partita. Aggiungiamo anche che alle polveri bagnate fa da contraltare un ritrovato equilibrio difensivo che ha consentito agli azzurri di subìre un solo gol, peraltro con un tiro da 30 metri”. 

 

Per fortuna, verrebbe da dire cosi, si torna in trasferta. Derby con il Grosseto, ultimo in classifica. Dovessimo fare noi le quote per un agenzia di scommesse dovrebbe essere abbastanza scontato quotarla…

Il “dovrebbe” è un condizionale ed il condizionale è d’obbligo. Sempre. E’ una gara che apparentemente è scontata, ma nella realtà nasconde enormi insidie perchè da questa partita l’Empoli ha tutto da perdere. Nemmeno è facilissimo prepararle queste gare, sapendo di dover giocare contro una squadra virtualmente retrocessa. Non per voler essere ripetitivo negli anni, ma non dimentichiamoci mai di Ancona…”.

 

A Grosseto senza Laurini e Moro. Il mister la prepara con Hysaj a destra, Accardi a sinistra e Signorelli per il capitano. Soluzioni logiche?

Quella di Signorelli sì, ormai abbiamo visto che ogni volta manca un centrocampista è Signorelli il sostituto naturale e non potrebbe essere diversamente vista la situazione attuale del centrocampo. L’opzione della difesa non è la più logica ma evidentemente la più giusta secondo Sarri. La logica ci avrebbe portato a pensare a Tonelli a destra e Romeo-Regini coppia centrale ma, come detto, se il mister ha optato per questa soluzione avrà avuto i suoi buoni motivi”.

 

Regini sta diventando il principe incontrastato del gossip di mercato, ma anche Laurini sta iniziando a far valere, da questo punto di vista, la buona stagione…

Su Regini potrebbero anche allentare un po’, nel senso che non mi pare di leggere novità sostanziali… Ogni giorno ci propinano interviste e considerazioni che sono le stesse, identiche, da due settimane a questa parte. Abbiamo capito che finirà con tutta probabilità in una big e di questo ne sono, ne siamo, molto contenti. Laurini è normale che abbia gli occhi addosso dopo la buona stagione fatta ma ci sarà tempo anche per lui per parlare del futuro. Gli operatori di mercato, i dirigenti, guardano sempre con un occhio particolare a ciò che accade ad Empoli”.

 

E’ andato in cavalleria il discorso legato al rinnovo di Sarri. Le parti dicono che non ci sono problemi: possibile non trovino quei 10 minuti che loro ritengono sufficienti per chiudere?

E’ un discorso in stand-by e non certo perchè non si trovano 10 minuti, figuriamoci. Mi pare del tutto evidente che non ci sia fretta di affrontare la questione ma non saprei dire da quale delle due parti dipenda di più. Personalmente la cosa non mi preoccupa più di tanto, nel senso che se decideranno di proseguire il rapporto ne sarò contento, diversamente ci spiegheranno il perchè ed allora commenteremo. Dovessi decidere io deciderei per il rinnovo ed al momento mi pare anche la soluzione più probabile”.

 

Alessandro chiudiamo con il solito sguardo all’ultima di B, però vorrei da te un’analisi riguardo i prossimi impegni di Verona, Livorno e Novara…

Il prossimo turno è quello, sulla carta, che potrebbe consentire alle inseguitrici di rosicchiare qualche punto. Dopo mi pare che per il Verona la strada sia in discesa mentre per il Livorno, ed anche per i play off, molto potrebbe decidersi martedì prossimo quando al “Picchi” ci sarà Livorno-Novara. Se dopo questi due turni il divario tra la terza e la quarta dovesse ancora essere di 10 o più punti inizierei seriamente a pensare che i play off non verranno disputati. Non ci rimarrebbe che fare i complimenti alle tre di testa, ma sarebbe un peccato per la rimonta fatta dall’Empoli”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteWeek end azzurro giovani – Le gare del 13 e 14 aprile
Articolo successivoL'arbitro di Grosseto-Empoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

43 Commenti

  1. Ciao Alessandro, senti ma secondo te sabato con il Crotone è stato un punto guadagnato e due persi. Ci sono stati pareri molto discrodanti su questo e mi piaceva una tua valutazione. A Grosseto come la vedi? Ho paura che la si faccia già vinta in partenza.

    • E’ la storia del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. E’ normale che alla vigilia volevamo tutti la vittoria perchè da tanto non arriva in casa e perchè c’era il Crotone. Noi italiani, lo sappiamo, tendiamo a prefigurare già prima della partita un risultato in base all’avversario e per questo possono sembrare due punti persi, ma visto l’andamento della gara possiamo anche parlare di punto guadagnato. E’ vero che poteva vincere l’Empoli se qualche episodio fosse girato a favore, ma è anche vero che poteva pure perdere se non fosse stato bravo (l’Empoli) ad arginare le manovre calabresi. Ormai il fattore campo è diventato un aspetto marginale ed irrisorio, basti vedere l’Empoli o tutte le vittorie esterne che ci sono ogni giornata. A Grosseto non credo sia “data per vinta” in partenza, ma sarà una partita più difficile di quanto si possa pensare, proprio perchè, come dicevo nel “Punto”, gli azzurri avranno tutto da perdere da questa partita.

  2. Ciao Alessandro. Allora secondo te, anche da un punto di vista del calendario, il Verona é destinato a staccare il Livorno. Certo sarebbe una beffa arrivare quarti col Novara quinto.

    • Dovessi scommettere oggi su chi farà compagnia al Sassuolo punterei sul Verona, poi è normale che se il Livorno in queste due gare difficilissime dovesse fare 6 punti rovescerebbe ogni pronostico mio e di molti altri. Sarebbe una beffa arrivare quarti? Per una squadra partita con la speranza di salvarsi qualche giornata prima della fine non mi sembra poco… E comunque sempre meglio arrivare quarti e il Novara quinto che non viceversa o, ancora peggio, non farli proprio i play off.

  3. grande alessandro,
    volevo farti due domande…
    la prima: ti risulta che sarri abbia lo stesso procuratore di valdifiori e laurini?
    la seconda: radio mercato indica sul punto di lasciare empoli Carli…secondo te sarri rimarrebbe lo stesso o è laegato a carli?

    • Non lo so se Sarri abbia lo stesso procuratore di Valdifiori e Laurini che poi sarebbe Giuffredi tanto per essere chiari. Anzi, non so se abbia proprio un procuratore. Sul discorso di Carli, pur non sapendo se sia o meno vero il fatto che lascerà Empoli, non penso che questo sia legato ad una conferma o meno dell’allenatore.

  4. Ciao Alessandro, senti tra le cosiddette seconde linee, da chi ti aspetti quel qualcosa che possa fare la differenza in questo finale?
    Vedo da facebook che segui spesso la salernitana, c’è in quella squadra un giocatore che porteresti ad Empoli?
    Grazie

    • Non credo sia corretto aspettarsi da una seconda linea di “fare la differenza” e nemmeno riesco ad immaginare mirabolanti performance. Mi accontenterei se ognuno di loro desse il proprio contributo al fine di ottenere il massimo da questo finale di stagione. Ma su questo non ho alcun dubbio. La Salernitana ha tanti buoni giocatori, potessi scegliere io sicuramente Gustavo, poi Mounard, Perpetuini, Zampa ma anche Guazzo ha dimostrato di saper fare gol. Oltre a Ginestra che ha più esperienza. C’è da considerare però che hanno fatto la Seconda Divisione e proprio qualche giorno fa, a Radio Bussola 24, il mitico Eziolino Capuano disse che tra la Prima e la Seconda Divisione ci sono 37 categorie di differenza 😀

  5. Ciao Alessandro, come sempre complimenti. Cosa temi di più per la gara di domani. Senti ma la situazione contrattuale di Laurini é di comproprietà è tutto nostro, non l’ho capito?
    Forza azzurri, domani e sempre.

    • Il timore maggiore in questi casi è riuscire a trovare le motivazioni giuste per affrontare una squadra che di fatto è retrocessa. Loro non hanno niente da perdere e dall’Empoli ci aspettiamo i tre punti: è una gara trappola. Laurini mi risulta abbia firmato un contratto di 4 anni con l’Empoli e sia in comprprietà con il Carpi.

  6. Vedo che avete affrontato l’argomento del rinnovo di Sarri, peraltro Alessio aveva già fatto la domanda allo stesso mister, e le risposte son le stesse da tutti, ma però davero non puzza che ancora non abbiano rinnovato?
    Come sta coralli, pensi possa essere importante il suo recupero?

    • Tu stesso dici che la questione viene posta e le risposte sono uniformi. Non si può andare oltre a questo ed insistere. Sulla “puzza del non rinnovo” ognuno si farà la sua idea in base anche a proprie sensazioni, mezzo discorsi sentiti ed altro. Per quanto mi riguarda, con assoluta sincerità, in questo momento è una cosa che non mi interessa minimamente. Coralli è sempre alla ricerca della forma migliore, vittima di continui contrattempi che ne hanno rallentato il recupero. Francamente non mi aspetto molto, spero solo per lui che possa tornare al 100% quanto prima.

  7. sperando che non ce ne sia bisogno e che al peggio si arrivi noi quarti, potrebbe essere fattibile una rimonta del Novara e che siano loro a salvare i playoff?
    Chi vedi come sesta tra Brescia e Varese?

    • Acclarato il fatto che tutti speriamo che sia l’Empoli a tenere al di sotto dei dieci punti il distacco dalla terza, il Novara sta andando fortissimo ed è meglio avere una ruota di scorta per cautelarsi da una foratura. Se proprio non dovesse essere l’Empoli a salvare questi play off mi andrebbe anche bene lo facesse il Novara pur di farli. Come sesta vedo il Varese

  8. Ciao Alessandro, ti voglio fare una domanda difficile, almeno ci provo. Ne mancano 7 alla fine, i primi bilanci si possono tirare e tutto appare davvero positivo. C’è però un giocatore, o più di uno, che ti ha deluso, dal quale ti aspettavi molto di più?
    Grazie

    • A questa domanda, oggi, non rispondo neanche sotto tortura… :-D. Ci sono ancora tante partite da giocare (tu dici 7, a me piace pensare che siano 11) e sappiamo quanto il calcio e i calciatori possano cambiare i propri destini anche nello spazio di poco tempo. Avremo tempo per fare un bilancio e un’analisi più giusta quando tutto sarà finito.

  9. Ciao Alessandro, senti ma secondo c’è il rischio che al Novara possano restituire anche gli altri punti? Certo che è inutile dare le penalizzazioni se poi le annullano tutte, empoli compreso.

    • L’unico punto che possono restituire al Novara è quello relativo alle ritenute Irpef e che verrà discusso domani. Gli altri due residui, dopo la decisione di ieri del TNAS, rimarranno. Sui punti di penalizzazione hai ragione, è inutile credere di aver rovesciato i tavoli in estate per poi arrivare a primavera ed accorgersi che quei tavoli sono stati leggermente spostati. Dalle pesanti penalizzazioni siamo passati a quisquilie. L’Empoli non è compreso (e non lo dico per partigianeria) perchè la motivazione di quella penalizzazione era davvero ridicola e fondata sul nulla più assoluto.

  10. ciao Ale , io sono del parere che Sarri è un grande allenatore anche se il suo unico errore è quello di puntare sempre e solo su 15 giocatori e basta , non credi che in un campionato così lungo possa essere un problema ??? perchè usare con il contagocce i vari mori , gigliotti , levan e pucciarelli che sono ottimi ricambi .
    Grazie

    • In questo momento non ne ha molti di più a disposizione… I giocatori che hai elencato, a parte Pucciarelli, non mi pare abbiano sprizzato di salute in questa stagione. Credo comunque che rientri nella caratteristica dell’allenatore perchè allargando il concetto, parallelamente, potremmo anche sottolineare il tardivo ricorso alle sostituzioni durante la gara. Un po’ sarà stato forzato ma un po’ sarà anche il suo modo di fare forse. Può piacere o meno.

  11. Salve Alessandro, ti rifaccio i complimenti x la professionalità e la competenza. Senti, ho letto di Laurini e vedo che è argomento pure nella rubrica, non capisco peô la formula del suo contratto. A giugno lo potremmo perdere? Su Mori che mi puoi dire?
    Buon lavoro

    • Grazie. Laurini è in comproprietà ed andrà discussa la sua posizione con il Carpi. In caso di mancato accordo si dovrebbe ricorrere alle buste. A meno che non ci siano inserimenti di società terze, oppure di una promozione in B del Carpi non credo vi siano problemi per l’Empoli. Questo è quanto risulta a me. Su Mori non posso dirti molto perchè come dico da settimane mi arrivano segnali contrastanti circa la sua condizione e non sono riuscito, colpa mia, a capirci di più.

  12. Ciao Alessandro. Ecco la squadra, come leggevo anche nelle domande che ti ha fatto il Cocchi, pare anche a me arrivata. Tu pensi che ci siano le energie giuste, mentali e fisiche per tenere un ritmo importante in queste ultime 7. Giuste tutte la analisi fatte sul match con il Crotone, ma se hai ancora “banane”, secondo me quella gara la vinci ed hai il dovere di vincere (dovere guardando ai playoff sia chiaro)

    • Il dovere di vincere non esiste, esiste semmai il dovere di provare a vincere. Cosa che l’Empoli ha fatto riuscendo a costruire almeno due occasioni importanti nel primo tempo. Quando poi rimani in 10, sei un po’ provato da un po’ di stanchezza e anche dal caldo a cui non sei abituato, con il passare dei minuti se ti rendi conto che non hai le forze per vincere allora diventa importante non perdere. Io credo che le energie torneranno, se poi non dovessero tornare cercheremo di capire come mai. Di certo c’è che questa squadra ha speso molto sia mentalmente che fisicamente.

  13. Ciao Alessandro, non ho una domanda precisa, mi piacerebbe però una tua impressione su questo finale di campionato, una calendario il nostro che ci metterà di fronte, passata Grosseto a tre squadre che potrebbero far male e che sono in lotta per qualcosa. Come le vedi le prossime tre?

    • Le prossime tre? Potenzialmente tutte perchè poi, dopo quelle tre, ci sono Vicenza, Cittadella e Verona… Ma anche l’Empoli si gioca qualcosa e quindi sarà un finale tutto da vivere. Se l’Empoli tornerà ad avere la brillantezza che aveva se la gioca con tutte.

  14. Alessandro posso chiederti qual’è il tuo Empoli migliore di sempre, il dream team, i migliori 11, il modulo sceglilo tu…anche il mister 🙂

  15. Buonasera, è il mio primo commento in questa bella rubrica e vi faccio i complimenti per questo e per tutto il resto. Volevo chiedere due cose se possibile: la prima e se Dossena il prossimo anno andrà via o rimarrà. La seconda invece è sul mercato, leggo che tizio interessa di qua, caio di la, ma noi? Chi gli sostituisce il prox anno Saponara,Regini,Valdifiriori etc etc?
    Sempre forza Empoli

    • Grazie per i complimenti. Di certo non si sa niente su Dossena, se vuoi la mia idea è che se ne andrà. Sulla seconda ci sarà tempo, non si può parlare oggi di questa cosa, non sappiamo ancora in quale categoria sarà l’Empoli… 😀

  16. Ciao….Alessandro….io credo che alla fine,dopo un campionato così entusiasmante,se non arriviamo quest’anno ai play off,non c’è da sperare poi che l’anno prossimo,con la vendita dei 3 o 4 che son sulla bocca di tutti,risaremo a lottare per la A…..secondo me un occasione così potrebbe poi non capitare prima di qualche anno….tu che ne pensi?Riguardo a SARRI,se le cifre che si son sentite fossero vere,credo che il Corsi debba per forza fargli un contratto adeguato ai grandi risultati ottenuti….secondo me il non ancora trovarsi ad un tavolino,non è tanto il fatto che Sarri voglia garanzie su un progetto,quanto una questione di giusta retribuzione contrattuale per quello che ha dato come allenatore……

    • È difficile dire una cosa del genere. Quante volte dopo una retrocessione dalla A abbiamo detto “chissà quando ci ritorneremo” e poi ci siamo tornati più volte… Anche quest’anno molti temevano la retrocessione e invece… Non si può mai sapere cosa accadrà nel futuro, però concordo sul fatto che non fare i play off sarebbe una iattura… Su Sarri ho già spiegato qual è il mio pensiero… Vedremo tra qualche giorno o settimana se emergeranno ulteriori sviluppi. Siamo agli ammiccamenti, ma le carte son sempre coperte…

  17. Non ho detto che sarebbe stato meglio Romeo, ho semplicemente detto che la logica portava a farci pensare a Tonelli a destra e Romeo centrale, ma se Sarri ha deciso diversamente vuol dire che riceve maggiori garanzie cosi. Non credo proprio che Romeo sia stato bocciato. Di questi tempi poi, con la difesa in continua difficoltà numerica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here