Siamo arrivati all’appuntamento settimanale in compagnia del collega Alessandro Marinai per la rubrica di approfondimento “il Punto”.

Con Alessandro, come sempre, proveremo ad analizzare la situazione in casa azzurra a cavallo tra l’ultima gara giocata e quella a venire.

 

Alessandro buongiorno. Azzurri stoppati in casa dal Bari ma un match in cui la prestazione è stata abbondantemente portata a casa…

“Che sarebbe stata una partita non semplice lo sapevamo perchè il Bari, nonostante gli ultimi risultati negativi, è una squadra con dei valori e con dei giovani molto interessanti. La prestazione è stata soddisfacente, il rammarico è quello di non aver chiuso il match dopo il vantaggio maturato dopo pochi minuti. Le occasioni ci sono state, così come qualche occasione l’ha avuta anche il Bari. Un pareggio che lascia un pizzico di amaro in bocca ma che ci può stare, non mi pare il caso di strapparsi i capelli”.

Alessandro Marinai 

Non ami parlare degli arbitri ma fa rosicare il gol preso, con un’azione partita su un evidente fallo di mano di Fossati che poteva dare all’Empoli una punizione ma che invece l’Empoli lo ha punito…

Sì è vero, l’azione è partita con un fallo di mano che era parso evidente, però va detto pure che dal fallo di mano al gol ci sono sessanta metri di campo in cui gli azzurri non hanno saputo fermare l’azione avversaria. Dispiace per l’errore dell’arbitro ma imputare la mancata vittoria soltanto a questo episodio mi pare eccessivo”.

 

Tra le note positive del match ci sono Signorelli e Castiglia…

“Sono i due giocatori che più degli altri avevano i riflettori puntati addosso. Castiglia perchè reclamato a gran voce dai tifosi, spinti dalla curiosità di vedere all’opera questo giocatore e che, dopo l’infortunio di Croce, hanno avuto modo di saggiarne le caratteristiche avendo un bel po’ di minutaggio a disposizione. Ha fatto bene, non è Croce perchè è un altro tipo di giocatore ma il suo vero esordio in azzurro è stato positivo. Secondo me ha fatto bene anche Signorelli; ho letto critiche ingenerose per la sua prestazione ed inizio a pensare che qualcuno critichi il ragazzo a prescindere, un po’ come succedeva la passata stagione con Tonelli. Di sicuro non rimarrà negli occhi e nei cuori dei tifosi la partita di Signorelli contro il Bari, ma vorrei capire quali errori ha commesso. Ha cercato di dare ordine, di far girare palla, magari dà l’impressione che svolga il compitino, che sia “scolastico” nel suo modo di giocare ma se nell’arco di una partita sbaglia una cosa soltanto e si mette in evidenza quella piuttosto che tutto il resto allora credo ci sia malafede”.

 

Di contro c’è un Maccarone, complice anche un problema fisico, che appare in leggero appannamento…

“Che non sia il Maccarone che conosciamo mi pare evidente e credo che lui stesso ne sia consapevole, ma non mi passa nemmeno per l’anticamera del cervello metterlo in discussione o criticarlo. Nel corso di una stagione ci sono alti e bassi, questo è probabilmente un periodo in cui non riesce ad esprimersi a buoni livelli e ci può stare. Anche in momenti come questi, però, a uno come lui può bastare un guizzo, una giocata per risolvere una gara ed io non me ne proverei mai”.  

 

Si guarda alla trasferta di Terni, altra squadra enigma di questo campionato…

“Onestamente pensavo che la Ternana facesse un altro tipo di campionato dopo le operazioni in sede di calciomercato. Stesso tecnico e squadra rinforzata, l’avevo inserita tra le protagoniste di questo campionato. Non posso sapere il motivo per il quale abbiano avuto queste difficoltà, ma va pure detto che non è una sentenza definitiva, ci sono ancora tante gare da disputare anche se pare che Toscano sia in bilico e potrebbe saltare da un momento all’altro. Spero per lui di no perchè lo stimo come tecnico ma anche come uomo”.

 

Si parla sempre di prove e controprove. sicuramente sbagliando, ma quello di Terni potrebbe essere davvero un test probante per capire cosa possa fare da grande questa squadra?

“Tutte le partite sono una controprova alla precedente perchè c’è sempre qualche verifica da fare. La partita di Terni presenta indubbiamente un coefficiente di difficoltà notevole ed ancora una volta gli azzurri si troveranno di fronte una squadra con l’allenatore all’ultima spiaggia. Indipendentemente da questo, lo scoglio Ternana, qualora venisse superato, non farebbe altro che regalare ulteriore autostima a questo gruppo”.

 

Settimana ancora lunga, ma ad oggi c’è emergenza soprattutto a centrocampo. I già citati Signorelli e Castiglia sono in preallarme ma sono diverse le frecce all’arco di Sarri….

“Giocando di lunedì diventa complicato, ad oggi, fare ipotesi di formazione. Non parlerei di emergenza anche se Croce e Moro sono molto importanti per il gioco di Sarri. I sostituti non sono come loro ma hanno dimostrato di poterci stare in questa squadra. Partendo dal presupposto che solamente un folle poteva pensare di giocare tutto il campionato con gli stessi undici giocatori, gli altri componenti della rosa che sono qua stanno a significare che ci sono perchè hanno le qualità per esserci. Fidiamoci di quelle che saranno le scelte del mister”.

 

Chiudiamo come sempre con i promossi e bocciati dell’ultimo turno di serie B

“Bocciato, e senza appello, il giocatore del Varese, Rea, al centro di una squallida storia di minacce ad un giornalista, colpevole di avergli dato un 4 in pagella a seguito anche di un alterco in campo avvenuto tra il giocatore stesso ed un tifoso, oltre ad una prova insufficiente contro la Juve Stabia. Bocciato anche il Varese inteso come società per il silenzio tenuto attorno a questa vicenda. Tra i bocciati ci metto pure il Pescara, capace di farsi rimontare due gol in casa nel finale dal Brescia mentre promuovo il Modena, vero rullo compressore in casa e capace di fermare il lanciatissimo Lanciano. Una giornata che non ha registrato scossoni, tanti pareggi che non hanno alterato di molto la classifica. Peccato per l’Empoli che, visti i risultati, poteva trovarsi alla guida del campionato, speriamo sia solo rimandata…”.

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews da Terni…
Articolo successivoEmpoli Fc | Domani la ripresa
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

57 Commenti

  1. Quindi sul gol del Bari vedi grandi responsabilità da parte della difesa azzurra?
    Male Tonelli venerdì, che ne pensi?

    • No, non ho parlato di grandi responsabilità ma ho solo detto che in sessanta metri di campo forse si poteva fare meglio. E’ vero anche che l’intervento di Laurini è stato sfortunato, ma attribuire la paternità del gol del Bari all’errore dell’arbitro lo ritengo eccessivo. Tonelli non benissimo, è vero, ma non mi pare di ricordare grosse occasioni per gli avversari soprattutto nel secondo tempo.

  2. Ciao Alessandro, concordo con te sul fatto che ad oggi Croce è una garanzia, ma per il futuro Castiglia potrebbe essere un buon investimento?

    • Questo lo vedremo con il tempo e dipenderà soprattutto da lui. Ha fatto vedere di poterci stare, di avere qualità interessanti, oggi però è presto per disegnare il suo futuro.

  3. ciao Alessandro, vorrei soffemmarmi su tre punti relativi alla partita di venerdi scorso e chiederti il tuo parere:
    1. Signorelli mi ha sorpreso, positivamente per una volta. Mi sembra che abbia corso molto, fatto qualcosa in più del solito e mostrato che quanto meno qua ci può stare. Che ne pensi, può essere una mini-svolta per lui? Se gioca dando il 101%, può esserci utile come rincalzo.
    2. Ho visto un Maccarone davvero spento e stanco. Daccordo che due giocatori come Tavano e Maccarone devono sempre stare in campo perchè possono tirare fuori un jolly da un momento all’altro, ma non sarebbe meglio pensare ad una alternativa più fresca, giusto per una partita o per un tempo? (Levan dall’inizio o Verdi+Pucciarelli insieme)
    3. Secondo me, ad un certo punto del secondo tempo era chiaro che non ne avevamo più. Invece che continuare ad attaccare con poche idee, visto che eravamo lunghi e stanchi, non era meglio ancorarci un po’ di più e stare più abbottonati (alla trapattoni per interderci)? Penso ad un cambio a centrocampo o semplicemente a cambiare atteggiamente, forse, e dico forse, l’1-1 non lo prendevamo.
    Grazie e complimenti come sempre per la tua professionalità e competenza.

    • 1) Mi sembra azzardato parlare di svolta, Signorelli è questo e forse potrebbe ulteriormente migliorare se avesse la possibilità di giocare con maggiore continuità, ipotesi al momento piuttosto remota. Ripeto, secondo me ci sono critiche troppo prevenute nei suoi confronti e troppe aspettative per un giocatore che non è un fuoriclasse, altrimenti sarebbe in altri posti, ma nemmeno l’ultimo arrivato.
      2) Il mio modo di pensare non prevede alternative. In poche parole, non escluderei mai Tavano o Maccarone per scelta. Ma è un modo mio di intendere il calcio, non è detto che sia giusto.
      3) L’Empoli non giocherà mai con una mentalità trapattoniana. Oggi possiamo dire qualsiasi cosa, a priori, ma se l’azione non fosse stata viziata da quel fallo forse il Bari non avrebbe mai segnato. Non è un problema aver preso gol, è non averla chiusa prima.

  4. Ciao Ale secondo te ora come ora mettere ( salvo infortuni ) Levan titolare e far rifiatare Big Mac non sarebbe giusto ??? anche perche’ vedo Levan in gran forma quando entra gli ultimi 15 minuti e’ sempre decisivo ! che ne pensi ???

  5. Ti ho sentito sicuro della vittoria a Castellammare e non ti ho sentito sicuro di questa col Bari. Ci hai preso in entrambi i casi. Come la vedi quella di lunedì ?

    • Non ho la sfera di cristallo 🙂 e poi è troppo lontana la partita per avere sensazioni. Senza dubbio non sarà facile perchè ritengo la Ternana una buona squadra.

      • Alessandro, scusate se mi intrometto, non e’ proprio cosi, nelle partite passate dalla maratona abbiamo visto che quando e’ entrato in campo ha sempre fatto passaggi all’indietro ritardando la fase d’attacco e permettendo al centrocampo avversario di arretrare e chiudersi. Poi c’e’ che non va mai sul portatore di palla, poi l’anno scorso non e’ cresciuto come la squadra. Eppure non e’ uno scarso, avrebbe come si dice i piedi buoni… se vogliamo un buon gioco dalla squadra non possiamo fare finta che al centrocampo non abbiamo visto….Osservazioni sulle qualità, non viziate da pregiudizi, ci mancherebbe altro….

        • Dobbiamo parlare di Signorelli in generale o di Signorelli visto contro il Bari? Perchè sono due cose diverse… Quello che ho voluto rimarcare è che pur facendo una partita discreta si tende sempre a criticarlo poi, per carità, qualcuno mi può dire pure che ha giocato male contro il Bari, ne prenderei atto pur non condividendo. Se poi dobbiamo parlare del giocatore in generale lo so anch’io, lo vedo, che non è riuscito a salire il famoso gradino, che dà l’impressione di essere troppo “scolastico”, siamo qui ad aspettare che cresca, che faccia vedere di meritare questa squadra e questa categoria.

          • Signorelli in generale o contro il Bari è come parlare di due facce della stessa medaglia, comunque contro il Bri m’è sembrato più in sintonia con la squadra ma poi c’è il resto del campionato, prima del Bari lo sappiamo, dopo il Bari lo sapremo… Quello che non sappiamo è: visto il gran lavoro fatto da tutto lo staff e l’innegabile passo avanti positivo (la posizione in classifica lo dice chiaramente), perchè il giocatore non ingrana il passo?
            Poi contro il Bari c’è stata un’azione in cui è arrivato a tre metri dall’area avversaria con la palla al piede in posizione leggermente a destra dal centroarea e senza difensori tra lui e il portiere perchè, in corsa, non ha tirato in porta?

  6. Ciao Alessandro, in settimana ho letto un articolo di gonews.it dove si faceva riferimento ai 700 000 euro di passivo del bilancio dell’empoli… questo segno meno era addebitato a delle comproprietà andate male….. quali sono qst comproprietà secondo te???

    • Non lo so, non ho letto quell’articolo e non sono a conoscenza del bilancio dell’Empoli, non so risponderti mi dispiace.

    • Cos’è successo al Trapani? Non lo so, faccio già troppa fatica a capire quello che accade ad Empoli :-D. Starà pagando lo scotto del noviziato, una preparazione fisica particolare, non lo so davvero… E’ difficile parlare degli altri in maniera precisa.

  7. buonasera Alessandro. Mi piacerebbe sapere un tuo pare sul campionato di Bassi e se il prossinmo anno vedi sempre lui tra i pali o la promozione di Pelagotti.
    Domani sera non potro’ vedere la diretta di penalty mi piacerebbe però se con Carli toccaste l’argomento Forestieri, non ho mai capito perchè non si è fatto niente per trattenerlo.
    Grazie

    • Mi pare un po’ presto per sapere chi potrà essere il portiere del prossimo anno… Sono entrambi sotto contratto dell’Empoli, vedremo più avanti. Su Forestieri credo di poter rispondere io: aveva un ingaggio troppo alto e comunque non mi pare ci siano motivi per poterlo rimpiangere.

  8. Alessandro come ti spighi questa discesa di Verdi? Pensi che a gennaio possa chiedere di essere ceduto, io credo che lui non possa accettare una stagione da comprimario.
    Chi temi della Ternana?

    • Se non accetta una stagione da comprimario che si dia da fare… :-). Non saprei dirti i motivi veri di questa discesa, le indicazioni portano ad una sofferenza della competizione, ma non mi fascerei la testa. Rimango fiducioso sulla sua reazione e dubito chieda di essere ceduto.

  9. Volevo provare ad approfondire il discorso su Signorelli. Tutti siamo concordi sulla buona prestazione di venerdi si puo’ discutere se era meglio un 6 o un 6,5 come dato da voi. Credo che sia anche innegabile il fatto che il ragazzo abbia discrete qualità, allora mi chiedo e ti chiedo: perchè si accende a sprazzi? Cosa gli manca per fare il famoso salto di qualità?

    • 6,5 lo hanno dato praticamente tutti, non solo Pianeta Empoli. Perchè si accende a sprazzi? Forse perchè dovrebbe giocare con continuità, sette/otto partite da titolare… Non lo so, è un’ipotesi… Non è semplice giocare spezzoni, una volta a destra e un’altra a sinistra. Forse anche questo incide.

  10. Alessandro ma Mario Rui??? Possibile non possa essere preso lui per una eventuale sostituzione di Croce. Mi sembra che Sarri non lo abbia preso tra le sue grazie ed io temo che sia lui uno di quelli che a gennaio chiederà di andare. Ovviamente spero di no perchè secndo me è un gran bel giocatore , sia come centrocampista che come terzino sinistro

    • Dobbiamo partire da un concetto molto importante secondo me e cioè che per entrare in meccanismi iper collaudati bisogna essere pronti. Se Mario Rui non viene preso in considerazione per un ruolo di vice-Croce evidentemente Sarri non lo ritiene in grado di ricoprire quel ruolo ed altri gli forniscono maggiori garanzie. Anche per me è un giocatore valido e mi dispiacerebbe se dovesse chiedere di essere ceduto.

  11. Mi sembra di rilevare un ritorno alla vecchia serie B,non tanto in termini di qualità che è abbassata ( così come la serie A )ma quanto in termini di fisicità ed agonismo.Molte squadre hanno ottimi impianti di gioco e corrono tantissimo,la differenza la fanno quasi sempre gli attaccanti a disposizione.Alla luce di questa opinione,ritieni che le squadre che arriveranno in fondo,saranno quelle che avranno saputo sfruttare la loro rosa al meglio? Ovvero a parità di corsa e fiato,chi ha la fortuna di avere qualità davanti,emergerà sicuramente.

    • Penso di sì, alla fine i valori emergeranno anche se un percorso lungo come quello della Serie B presenta sempre numerose variabili. Per adesso regna grande equilibrio, basti pensare che delle prime cinque in classifica sabato scorso nessuna ha vinto. Molte partite vengono decise da episodi perchè oggi più di ieri la tendenza è del non prenderle, poche squadre giocano a viso aperto e speculano su un gol che magari hanno trovato per caso. Qualità dei singoli, capacità di creare la superiorità numerica e palle inattive diventano armi micidiali in questo contesto.

  12. Leggo sempre più di frequente che Saponara a gennaio verrà mandato in prestito dal Milan? Ci sono possibilità che torni ad Empoli??? Secondo me sarebbe fantastico per lui, per noi ma anche per il Milan che potrebbe far crescere meglio questo gioiello.
    Grazie

    • Mi sento di poter escludere un suo ritorno a gennaio. Intanto la situazione in casa Milan è in piena evoluzione e se dovesse cambiare qualcosa spero per Riccardo arrivi qualcuno che lo prenda almeno in considerazione per giocarsi le proprie possibilità ed in secondo luogo, se proprio dovranno mandarlo via, credo sia meglio si misuri in Serie A.

  13. Non voglio rubare il lavoro ad Alessandra ma cara Federica sarebbe invece sbagliatissmo per mille motivi un ritorno di saponara.
    Alessandro, la mia domanda è forse fatta e rifatta ma ti chiedo, ci potrà essere un momento, prima dei 51 punti, in cui si potrà apertamente parlare di cambio di obbiettivo o no?
    Volevo esprimere anche la mia solidarietà al giornalista di Varese: non si certo di tutta un erba un fascio, ma un calciatore, un privilegiato della vita, deve accettare il 4 con serenità, magari anche facendosi una risata.

    • La società fa bene a tenere un basso profilo, il cammino è ancora lungo e tortuoso e poi a me sinceramente importa poco… Io sono sicuro che l’Empoli lotterà fino in fondo per le prime otto posizioni e questo mi basta, al netto di clamorosi colpi di scena. Il 4 in pagella era motivato anche per il comportamento tenuto con quel tifoso, se due giorni dopo con quel tifoso ti scusi è evidente che ritieni di aver sbagliato e, di conseguenza, era giusto l’appunto negativo del giornalista. Non c’era alcun motivo plausibile per mandare messaggi di minacce, nemmeno in assenza di quell’episodio chiaramente…

    • La Juventus di solito prende i giocatori bravi e Rugani sta dimostrando di essere un giocatore bravo… Ciò detto, deve ancora passare tanta acqua sotto i ponti, vedremo.

    • Domani lo chiederemo a Carli ospite di PEnAlty, ma secondo me qualche accorgimento potrà essere fatto, non solo in uscita ma anche in entrata…

  14. alessandro volevo tornre sulla partita di venerdi. Molti decantano la prestazione che sicuramente c’è stata però ci si lamenta sempre delle squadre che vengono ad Empoli a chiudersi cosa che il Bari non ha fatto e non ne siamo riusciti ad aprofittare, secondo te perche?

    • Decantano è una parola probabilmente esagerata, l’Empoli ha fatto una buona gara e non è riuscito a vincerla perchè non è stato capace di chiuderla e su questo potremmo sviscerare le più svariate teorie. Se mantieni in bilico il risultato può accadere qualsiasi episodio come in effetti è successo. Sinceramente non avevo l’impressione che il Bari potesse far male e forse gli azzurri si sono fidati troppo. Ho visto un Empoli vivo al quale è mancata un po’ di brillantezza e cinismo.

  15. Ciao Alessandro. Anch’io voglio tornare alla partita di sabato andando completamente controcorrente. Per me non si è fatto una buona prestazione perché non abbiamo giocato come sappiamo cioè fraseggio breve e palla a terra e quando non lo facciamo per demerito nostro o bravura dell’avversario finiamo per non fare risultato pieno. Capisco Sarri quando ritiene Croce e Moro insostituibile nel nostro centrocampo. Perché non si parla più di Ronaldo? Grazie

    • Il calcio è bello perchè è vario… :-). Il centrocampo presentava due elementi su tre che non erano quelli che abitualmente giocano, qualche scompenso sarà sicuramente dovuto anche a questo. Non ricordo di aver visto giocare l’Empoli a pallonate, che poi in fase di impostazione e di spinta non sia stata la miglior prestazione se ne può parlare ma è un altro discorso. Non si parla più di Ronaldo? Perchè dovremmo parlarne? Sta in gruppo, lavora, se e quando dimostrerà di meritare il campo avrà la sua possibilità di mettersi in mostra.

  16. Alessandro domanda secca: Maccarone non ce la fa, devi sceglierei, che fai ? Levan o Pucciarelli avanti con Verdi dietro le punte?

  17. Alessandro,come dico spesso,questa è una squadra che sicuramente non sta brillando per quello che riguarda il gioco….quel gioco che l’anno scorso c’ha portato a raggiungere risultati che a inizio anno sembravano obbiettivi non certo raggiungibili,se non nei nostri sogni…Io credo che quest’anno,per raggiungere “quei risultati di gioco”,dovremmo metterci in testa a Gennaio di comprare un vero e proprio trequartista….Pucciarelli non lo è e spesso invece di puntare la porta e servire le 2 punte,da palla indietro e da l’impressione,e non solo quella,di fare piu’ che altro il terzo attaccante….Credo che la partita con il Bari,sia stata la netta conferma di quello che dico e pur ammettendo che anche lui con una giocata puo’ cambiare la partita,credo che pero’ il tutto porti ad essere controproducente il gioco d’attacco.E’inutile dire che i veri passaggi per le punte li fa Valdifiori o senno’sono le invenzioni del Macca e di Ciccio a creare le occasioni….da un tre quartista ci si aspettano almeno 7-8 imbeccate per gli attaccanti….e così purtroppo non è….D’altra parte anche Sarri se non sbaglio vede il Puccia come attaccante esterno,quindi NONOSTANTE IO RITENGA L’EMPOLI,(come organico)la squadra candidata al primo posto finale,credo che davvero sia il caso a Gennaio di ovviare alla cosa,visto che anche Verdi in quel ruolo è anche lui solamente adattato.Poi è chiaro che il campionato è ancora lungo e il Puccia PUO’SOLO MIGLIORARE SOTTO L’ASPETTO POSIZIONE IN CAMPO……e CHE PROBABILMENTE IN A CI POSSIAMO ANDARE LO STESSO….PERO’PER ME L’UNICO PESCE FUOR D’ACQUA(inteso come posizione in campo per carità)E’LUI!

    • Pur capendo il senso di questo post che vuol incentrare l’attenzione su un ruolo specifico, lo ritengo tuttavia troppo severo per lo stesso Pucciarelli. Non sarà un trequartista ma non credo di dire un’eresia dicendo che Manuel è sicuramente la sorpresa più lieta di casa Empoli in questo scorcio di stagione e di certo non si è guadagnato questo appellativo per simpatia. Penso pure che tu abbia esagerato nel dire che un trequartista deve dare almeno 7/8 imbeccate a partita, perchè mi pare di vederne pochi così anche in Serie A e comunque mi pare che Manuel il suo, in questo senso, lo stia facendo. Così, su due piedi, mi viene in mente di come si liberò in area del Varese per servire l’assist dell’1-0, mi viene in mente la giocata di Castellammare che mise Tavano davanti al portiere per il gol numero 100 di Ciccio… Non so sinceramente cosa potrebbe fare di più, se poi si parla per sommi capi è un altro discorso ma per me sta interpretando il ruolo nel migliore dei modi. Io questa esigenza di tornare sul mercato a gennaio per prendere un trequartista proprio non l’avverto.

  18. Caro Alessandro, ad un certo punto tu dici, “Fidiamoci di quelle che saranno le scelte del mister”, bè io non mi fido proprio del nostro mister, io non lo ritengo affatto un grande allenatore, anzi se devo essere sincero lo ritengo abbastanza scarso.
    Non parlo ovviamente dell’uomo, come non parlo della gestione del gruppo, cose che non conosco, parlo solo ed esclusivamente per quello che vedo durante la partita, se fosse per lui basterebbero 11 giocatori per tutto il campionato, cambi sempre a fine partita, mai un cambio per cercare di cambiare la partita in corso, mai un cambio pienamente azzeccato, mai e ripeto mai una variazione di schema per cercare di girare un momento difficile della squadra, insomma mai qualcosa di fantasioso e fuori dagli schemi, senza offesa per nessuno ma mi sembra un “impiegato” che fa il suo compitino più che un allenatore di calcio.
    Io sono fortemente convinto che noi abbiamo la migliore rosa in assoluto del campionato e non la vedo assolutamente sfruttata al meglio, spero vivamente di sbagliarmi, perchè sarei sinceramente molto più contento che il nostro empoli vinca, invece che avere ragione.

    • E cosa ti devo dire? E’ una tua opinione che rispetto ma che non condivido affatto. Un allenatore, come un giocatore, può piacere o meno ma definire Sarri “abbastanza scarso” mi pare un’autentica follia e te lo dico in tutta franchezza. Che sia un tecnico che non ama stravolgere è appurato, dire che non ha mai azzeccato pienamente un cambio è una bugia (cito l’ingresso di Mario Rui a Palermo e di Pucciarelli in casa contro il Padova, giusto per fare qualche esempio), così come non è vero che non ha mai cambiato assetto durante le gare. Mi pare ci sia astio nel tuo commento, un’antipatia calcistica a prescindere, ma forse è solo una mia impressione… I numeri parlano per lui, della bontà del suo lavoro perchè l’Empoli riesce a fare tanti gol grazie a schemi e soluzioni provate in allenamento ma questo è ciò che penso io e che diverge in maniera drastica dal tuo pensiero, non debbo convincerti a pensarla come me.

      • Va bene, spero e sono sincero, che tu abbia ragione.
        Ti garantisco che non ho assolutamente nessuno astio per Sarri, uomo serio e assolutamente non antipatico, sicuramente concepiamo il calcio in maniera diversa e quindi vedere certe sue scelte o non scelte, molte volte mi fa incazzare, ma il tutto è relativo al campo.
        Non ho certo la presunzione di capire più di lui di calcio, ho solo voluto dire la mia, e ripeto spero che alla fine abbia ragione Sarri.

        • E’ legittimo che tu possa avere una tua idea e di poterla esporre, capisco la tua arrabbiatura vedendo il calcio in maniera opposta ma questo, secondo me, non dovrebbe costituire elemento per negare a se stessi l’evidenza di alcune situazioni. Diamo a Cesare quel che è di Cesare insomma. 🙂

    • Non saprei, dovrei vivere la quotidianità ed il mondo della Ternana per poter rispondere in maniera più precisa. Posso, molto superficialmente, dire che mi aspettavo di più da Viola.

  19. Ciao Alessandro, 4.000 spettatori con il Bari è positivo siamo in crescita, cosa pensi del pubblico Empolese e cosa faresti per farlo crescere ancora.
    GRANDE MARINAI, MITICO.

    • E’ un buon numero, indubbiamente ha influito il fatto di aver giocato in orario serale di un giorno festivo e non freddo. Non ho la bacchetta magica per far venire la gente allo stadio e non credo ci siano ricette particolari. La società ha fatto il possibile per aumentare le presenze riavvicinandosi alla gente, la squadra sta facendo il massimo attraverso il gioco, le vittorie, più di così non possono fare. Le cause sono state dette e ridette, di rimedi non ce ne sono. Grazie per i complimenti.

    • Antenucci è uno degli attaccanti più forti della Serie B, ma l’Empoli ha già dimostrato negli anni scorsi di poterlo fermare, non è un marziano. Non sono per nulla preoccupato su Tonelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here