Eccoci arrivati al consueto appuntamento settimanale con la rubrica di approfondimento “Il Punto”, in compagnia del collega Alessandro Marinai.

Come sempre, con Alessandro, proveremo ad analizzare il momento degli azzurri a cavallo tra l’ultimo match giocato e quello a venire.

 

Alessandro buongiorno e ben trovato. Arrivava ad Empoli la prima della classe, seppur non di nome blasonata, ed arrivava la difesa meno perforata del torneo. Un 3-0 che non lascia alibi a nessuno…

“Un messaggio chiaro per tutti, una prova di forza inequivocabile contro un avversario niente male. Le partite, si sa, a volte sono strane ed il 3-0 sembra un risultato troppo severo per il Lanciano ma allo stesso tempo poteva essere ancora più rotondo. Fino al gol del 2-0 i rossoneri sono stati in partita ed hanno creato anche qualche occasione, ma dopo il gol di Pucciarelli non c’è stata partita, come se la formazione di Baroni avesse certificato la superiorità dell’Empoli”.

 

marinaiUn’altra grande prova delle cosiddette “seconde linee”. Questa doveva essere l’arma in più e la sta diventando…

“Ma io non ho mai avuto grossi dubbi in proposito e difatti non ho mai capito il motivo di fare tante polemiche quando vengono a mancare alcuni elementi per le convocazioni in Nazionale, lo trovo anche un paradosso oltre un voler discutere su regole già scritte. Sarri aspettava soltanto il completo inserimento dei cosiddetti nuovi o seconde linee, se questi sono i risultati c’è solo da guardare al futuro con estremo ottimismo. E poi dobbiamo anche ricordare sempre che in più di undici non si gioca”.

 

Ed a proposito di singoli, dobbiamo sottolineare un’altra buona prestazione di quel Signorelli, ultimamente un po’ troppo criticato, che forse con un pizzico di tranquillità in più riesce a tirar fuori quanto di buono ha…

“Già un paio di settimane fa dissi che probabilmente a Franco servirebbe un po’ di continuità e che i giudizi negativi erano eccessivi. Deve crescere, certo, deve fare quel salto definitivo a cui abbiamo fatto riferimento più volte, ma le ultime prestazioni dimostrano che non è poi così scarso come qualcuno lo vuol dipingere e secondo me ha ancora margini importanti di miglioramento”.

 

Per chiudere sulla gara di domenica ti chiedo un impressione su questo Lanciano. Se la puo’ giocare fino alla fine?

“Ho visto una squadra organizzata con alcune individualità interessanti, una squadra che ha una sua identità e non la baratta per meri fini di classifica. Tuttavia non credo che lotterà fino alla fine per le prime posizioni, ci sono formazioni più attrezzate dietro che alla lunga avranno la meglio”.

 

Siamo ad un terzo esatto del campionato. L’Empoli è in testa con altre due squadre, ma a parte questo, il bilancio non puo’ che essere positivo…

“Direi proprio di sì, siamo già oltre il 50% dei punti salvezza ad un terzo del campionato anche se, diciamo la verità, nessuno, ed io per primo, crede a questa favoletta. Primo posto, squadra in salute, risposte individuali complessivamente buone ed in alcuni casi eccellenti… Beh direi che la strada intrapresa è quella giusta anche se il cammino presenta ancora delle difficoltà”.

 

Si torna a Spezia, altro campo sempre difficile per noi, dove ci sarà anche da vendicare quel 3-0 nel momento d’oro della nostra squadra…

“Sarà uno stimolo in più per fare bene. La squadra ligure sta viaggiando a corrente alternata seppur disponga di un organico di tutto rispetto, non è semplicissimo inquadrare questa sfida. Sicuramente mi sento di dire che gli azzurri faranno meglio dell’anno scorso!”

 

La bianca squadra ligure non ha mai nascosto di volerci provare. Che idea ti sei fatto di questa squadra che macina dirigenti come Zamparini gli allenatori?

“Questa battuta mi sa che l’hai rubata a qualcun altro! Però è vero, è esattamente ciò che succede nella società del patron Volpi e non credo sia un vantaggio, anzi… Avere un organigramma solido, punti di riferimento importanti è basilare per il raggiungimento di traguardi prestigiosi. Onestamente non conosco i motivi di questi ribaltoni frequenti, ma se si pensa che un giorno arrivi un mago con la bacchetta magica siamo fuori strada”.

 

Come sempre chiudiamo con i promossi ed i bocciati dell’ultimo turno di serie B…

“Tra i promossi l’Empoli ovviamente, poi l’Empoli e ci metterei anche l’Empoli! Non potrebbe essere diversamente su, rifilare tre gol alla capolista che fino ad ora in trasferta ne aveva subìti soltanto quattro è un fatto che va rimarcato e messo in evidenza. Promuovo anche l’Avellino perchè raggiungere la vetta per una neo promossa è sempre motivo di straordinaria soddisfazione. Poi Breda, promuovo l’allenatore perchè a Latina ha saputo invertire la rotta rispetto ad Auteri. Bocciato il Novara ed Aglietti, tra l’altro esonerato, perchè trovarsi in quella situazione di classifica con quella rosa dopo i propositi estivi significa che si sta lavorando male. Novellino lo bocciamo? Ha perso il derby in casa, è stato espulso, direi di sì… Sicuramente dimentico qualcuno ma cerco di focalizzare di volta in volta, altrimenti diventa un’analisi della giornata ed anche superficiale”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa storia di Spezia-Empoli
Articolo successivoDal Campo | Oggi doppia seduta
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

34 Commenti

  1. Ciao Alessandro. Spesso si è criticato di Sarri che non sapesse cambiare la partita dalla panchina. Io credo che doenica sia stato bravo, addirittura geniale sul cambio Verdi-Pucciarelli (sia chiaro verdi aveva fatto molto bene), cambio poi ben spiegato nel dopo gara anche ad Alessio Cocchi che glielo ha chiesto.
    Tu che ne pensi?

    • Penso che sia un luogo comune dire che Sarri non riesce a cambiare le gare con le sostituzioni. Convinzione credo figlia di una sua cocciutaggine sopra la media nel mantenere inalterato l’assetto iniziale che non sempre, però, risulta essere deleterio. I cambi son fatti bene quando portano risultati, ma farli dopo riesce a tutti.

    • Bel dilemma, ma visto come stanno entrambi potremmo anche prendere due palline con i rispettivi numeri di maglia e tirare a sorte. Credo comunque che possa partire Verdi dal 1′, nella speranza di ricalcare quanto successo domenica scorsa.

  2. Ciao Ale , ma dobbiamo preoccuparci sul rinnovo di tonelli ???? perché ancora non arriva ??? ho sentito su penalty la risposta di Carli ma lo vedevo tanquillo !!!!!! ci sono novità ??? grazie sempre .

  3. Ciao Alessandro…vedo che con Novellino c’è sempre qualche astio 🙂 non è mai stato simpatico nemmeno a me.
    Intanto complimentoni per come state conducendo penalty, le ultime due puntate sono state a dir poco, mitiche.
    Senti la vittoria di domenica puo’ iniziare a considerarsi come spartiacque, e pensare che questa squadra ha le carte in regola per arrivare fino in fondo da protagonista?
    ….dici che faremo meglio dello scorso anno a Spezia….fare peggio vorrebbe dire goleada per loro 🙁

    • Con Novellino scherzo ovviamente… :-). Grazie per i complimenti che giro a tutti gli altri. Per me l’Empoli aveva ed ha le carte in regola per giocarsela fino in fondo a prescindere dal risultato contro il Lanciano, l’ho sempre detto. Questa è una squadra forte, le belle prestazioni e i bei risultati sono soltanto ulteriori certezze che fortificano. Dire che faremo meglio dell’anno scorso a Spezia mi fa dormire sonni tranquilli, mi mette al riparo e mi salvo in qualche modo… :-). Non ho alcuna sensazione particolare al momento per sabato.

    • Non lo conosco, non so come lavora e quindi posso solo esprimere un’impressione che è quella, secondo me, di essere stato investito di responsabilità importanti in maniera affrettata. Anch’io lo vedo sopravvalutato, spero per lui di sbagliarmi.

  4. Alessandro è vero….abbiamo forse perso un po’ troppo in trasferta,ma se si guarda la classifica un po’ tutte a partire dal Crotone(23 punti)in su…fuori casa hanno pagato pegno ed alla fine ci attestiamo per le sconfitte TOTALI(casa + trasferta)al terzo posto insieme ad Avellino e Palermo e dietro solo a Siena e Latina….Questo per dire,sempre per parlare di trasferte,che se alle sconfitte sai contrapporre come nel nostro caso 3 vittorie,il cammino non è poi così deleterio…..Certo a volte alcuni pareggi possono essere piu’ che utili,ma in fondo su 3 partite fare 1 vittoria e 2 sconfitte o fare 3 pareggi è proprio la stessa cosa…..percui IO PREFERISCO SEMPRE GIOCARE PER I 3 PUNTI….TU CHE NE PENSI?(Anche del cammino esterno ad oggi degli azzurri)

    • Penso che l’Empoli è primo in classifica, che su sei gare esterne è vero che ne ha perse tre ma ne ha pure vinte tre e quindi è un discreto bottino. Inoltre le sconfitte sono state tutte di misura e mai sotto dal punto di vista del gioco ma nate da episodi sporadici. Con l’avvento dei tre punti ho sempre considerato il pareggio una mezza sconfitta e quindi prediligo sempre il provare a vincere rispetto a giocare per il pareggio, anche se a volte, in determinati contesti e momenti del campionato, un punto può rivelarsi importante. E’ vero che 1 vittoria e 2 sconfitte fanno la somma di 3 pareggi, ma è altrettanto vero che 3 pareggi impediscono alle 2 potenziali vincitrici di guadagnare 2 punti in più… Non so se mi spiego… 🙂

    • Dare spazio a Mario Rui… Ok, a me piace come giocatore e sarei pure d’accordo con te, ma dobbiamo sempre togliere un elemento dall’undici titolare più usato. Gli indizi portano ad Hysaj, ovvero il giocatore che potenzialmente potrebbe essere il più appetibile in sede di mercato…

  5. Buonasera Alessandro. Abbiamo fatto 27 punti in 14 giornate, un bottino davvero ricco ma nonostante questo condividiamo con altre due squadre la testa. Che campionato è questo, uno di quelli in cui si andra ai playoff in 8 e tra la secondo e la terza ci sarà una lotta al fotofinish?
    Oh vedi qualcuno che poi possa prendere la testa e scappare?

    • No, non vedo nessuno al momento in grado di poter scappare anche perchè l’equilibrio che regna sconsiglia di pensarlo e/o ipotizzarlo. E’ un campionato livellato, più di quello scorso e basti pensare che a questo punto del campionato, rispetto al 2012/13, ci sono stati 7 pareggi in più, 5 vittorie di misura in più, 3 vittorie esterne in meno e 19 gol in meno. Letti così sembrano numeri irrisori, ma nell’economia di un campionato sono numeri significativi che confermano la maggior incertezza.

  6. Buonasera a tutti.
    Volevo gentilmente chiedere al sig. Marinai che cosa ne pensa della stagione di Tonelli, è pronto per il grande salto?
    Grazie

    • Una stagione per il momento positiva, sulla scia delle buone cose fatte vedere in quella passata. Il grande salto dipende da lui, da quanto saprà mantenersi su livelli alti, nella speranza che il grande salto lo faccia assieme a tutta la squadra…

      • Alessandro sei sicuro che Tonelli non faccia il furbo come lo fece a suo tempo Brugman? Se lo ricorda secondo te quando nessuno lo voleva e la società gki ha dato fiducia?

        • Io non sono sicuro nemmeno di quello che dovrò fare io, figuriamoci degli altri… :-). Non lo so, non ne vedrei il motivo e non credo sia il tipo anche perchè non mi risulta sia in scadenza, quindi potrebbe essere contro producente per lui. E’ un problema inesistente comunque al momento.

  7. Buonasera Alessandro, ancora complimenti a te, Alessio, Gabriele e Fabrizio per la trasmissione del giovedi e per il lavoro di tutti i giorni.
    La mia domanda è abbastanza semplice, credo, volevo chiederti se la gara di La Spezia la si puo’ considerare l’ultimo esame, nel senso che se dovessimo passare anche li, campo sempre difficile come scritto anche da Alessio, non ci sarebbero più alibi sul destino dell’Empoli che sarebbe quello di correre per la promozione.
    Grazie e buon lavoro.

    • Gli esami nel calcio, come nella vita, non finiscono mai. Superato Spezia ci sarebbe quello con il Brescia, da sempre sfida particolare per l’Empoli. Per come la vedo io, l’Empoli correrà per la promozione anche se dovesse perdere 5-0 a La Spezia.

  8. Non vi sembra di esagerare con Signorelli? Non sta facendo cosi bene coe voete raccontarcela a tutti i costi.
    Piuttosto, Verdi ha fatto un bel passo avanti, non trovi?

    • Io dico solo quello che penso in base a ciò che mi viene chiesto. Secondo te esagero con Signorelli, secondo me è esagerato l’accanimento che c’è nei suoi confronti, ma sono punti di vista. La tua è un’osservazione legittima che rispetto, ma temo potremmo stare a discuterne all’infinito senza arrivare a nulla. Verdi ha grandi potenzialità, forse ha pagato lo scotto della competizione, non lo so, ma non ho mai avuto dubbi sul suo apporto… Basta rileggersi il “Punto” delle scorse settimane e secondo me è destinato a fare ancora meglio…

  9. Ciao Alessandro, capitolo spettatori: 5.136 domenica scorsa una media di oltre 3.600 spettatori a partita, stiamo crescendo piano piano e ne sono molto contento, non credi che rimarcando ed elogiando gli sportivi con questi dati possa favorire l’aumento…. grazie Alessandro e buon lavoro.

    • Per favorire l’aumento è sufficiente che chi era allo stadio domenica abbia guardato la partita… Se ama il calcio non esiterà a tornare al “Castellani”.

  10. Ciao Alessandro, continuo a stroficciarmi gli occhi per la prestazione di domenica … grandi tutti, anche quel Franco Signorelli che ho più volte criticato e non lo nego (ma se continua così, tanto di cappello). La cosa che mi fa incaxxare di più è vedere lasciar per strada punti come a Reggio e Terni, va bene che ogni partita ha la sua storia e che Sarri ha più volte affermato che voleva vincere perchè “l’inerzia della partita era dalla nostra parte”, ma non vorrei che questi punti possano essere rimpianti come la falsa partenza dell’anno passato e i ragazzi non se lo meriterebbero!!!

    • Spero e credo di no, secondo me sono stati schiaffi salutari che hanno fatto capire alcune cose ed è meglio che siano arrivati ora che c’è ancora tanto tempo per rimediare. Di incidenti di percorso ne subiranno tutti e non ne farei un dramma, il problema è che noi tutti abbiamo nella mente il rendimento ed i risultati in trasferta della scorsa stagione e ci troviamo a commentare tre sconfitte che per diversi motivi potevano essere evitate. Spero in una inversione di tendenza ad iniziare da La Spezia, è nelle possibilità di questo gruppo fare risultato al “Picco”.

  11. Chi fra Hisaj e Mario Rui sul sintetico di La Spezia (ex squadra di Mario Rui)??

    Non voglio criticare Hisaj, sarebbe scorretto. Ma sarebbe scorretto anche non rendere merito a Mario Rui, un giocatore che secondo me, fino ad oggi, ha fatto molto molto bene. Io dico, senza paura, per me anche meglio di Elsy fino ad oggi, complessivamente.

    Io credo che visto che stiamo parlando di due ottimi giocatori e visto che andiamo sbandierando che quest’anno la forza è rappresentata dalle “seconde linee”, si debba fare di più per preservare queste “seconde linee” che, altrimenti prima o dopo non accetteranno più la condizione.

    Per me c’è solo una soluzione: alternarli! e per alternarli non intendo che uno gioca solo quando l’altro è in nazionale.

    Vorrei sapere la tua opinione.

    grazie

    • Sono d’accordo, li metto sulla stesso piano della competizione tra Verdi e Pucciarelli. Sabato non avrei dubbi nel confermare Mario Rui, lo meriterebbe ed avrebbe probabilmente un motivo in più per ben figurare. Dovrà essere bravo Sarri a capire chi schierare di volta in volta in quei ruoli dove la differenza tra i calciatori è minima.

  12. Ciao Alessandro, approposito di Signorelli ma ci sono stati sviluppi sul suo eventuale rinnovo?
    Non è che questo ora piange e poi va via a zero???

    • Non mi risultano sviluppi in tal senso. Lo scenario che indichi potrebbe anche essere possibile, come un’altra possibilità potrebbe essere la non firma perchè non si sente ben voluto qua, oppure una formalità il prolungamento, è una situazione da monitorare. Credo che tra non molto inizieremo a capire qualcosa.

  13. Alessandro ciao, volevo una tua opinione su questi playoff allargati. Non se n’è più riparlato ma ero curioso di sapere la tua.
    Grazie e complimenti a tutta la redazione.

    • Non mi fanno impazzire, son sincero… L’idea che l’ottava classificata possa giocarsi la possibilità di andare in A non mi piace. Grazie per i complimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here